A Reggio Emilia nasce la Casa del Quartetto d’Archi, una residenza artistica di alta formazione

 

Il Quartetto Prometeo

La Fondazione I Teatri di Reggio Emilia realizzerà dal 3 al 17 giugno 2018 la “Casa del Quartetto. Programma di residenza artistica di alta formazione per giovani Quartetti d’Archi”.
Il progetto vuole offrire un’opportunità di crescita professionale, di formazione, di conoscenza e di confronto.
Nella Casa del Quartetto si vogliono coltivare, scoprire, nuovi talenti e promuovere per loro un percorso di crescita, anche in prospettiva della XII edizione del Concorso internazionale per Quartetto d’Archi Premio Paolo Borciani 2020.

Il programma di residenza prevede attività di studio con i membri del Quartetto Prometeo e del Quartetto Tana. Vi saranno prove con i compositori Juste Janulyte e Lorenzo Troiani, coordinate da Francesco Filidei, consulente musicale della Fondazione I Teatri e tutor della residenza artistica; si terranno attività di studio autonome e concerti pubblici.

Possono partecipare al bando (scaricabile da www.iteatri.re.it) i Quartetti d’archi i cui componenti siano residenti in Italia, la cui età dei singoli non superi i 35 anni e quella complessiva dei quattro componenti i 120 anni, alla data del 30 giugno 2018.
Le iscrizioni sono aperte fino al 3 aprile 2018.

Grazia Rondini   www.lachiavediviolino.net

Masterclass di Musica Antica “Antiqua Vox” 2011

18 giugno 2011

Dal 21 al 27 Agosto 2011, nella splendida città d’arte di Tivoli, Schola Palatina organizza “ANTIQUA VOX”, Masterclass Internazionale di Musica Antica. La manifestazione, giunta con successo alla sua terza edizione, si svolge presso sedi di grande interesse artistico nel centro storico della città. I corsi di prassi esecutiva rinascimentale e barocca: Canto Rosa Maria Meister-; Oboe barocco Paolo Pollastri-; Flauto dolce –Giorgio Matteoli ; Viola da Gamba e Consort di Viole Maurizio Lopa-; Liuto, Tiorba e Chitarra barocca Stefano Maiorana-; Clavicembalo e Basso Continuo Emanuela Pietrocini-, Musica da Camera La Vertuosa Compagnia deMusici di Roma-; introduzione al Violino barocco David Simonacci-. Durante la settimana di studi sono previsti concerti e conferenze di approfondimento aperti al pubblico a cura de La Vertuosa Compagnia de’ Musici di Roma. 

L’idea portante di ANTIQUA VOX, nata tra i membri della Vertuosa Compagnia deMusici di Roma e promossa da Schola Palatina, è quella di attivare un circuito creativo adatto a favorire lo scambio, la condivisione e la crescita artistica dei musicisti e degli studenti che si occupano di Musica Antica. Non solo un corso estivo, dunque, quanto piuttosto una speciale opportunità: una vera officina per la costruzione di competenze di alta formazione per coloro che hanno orientato i propri studi in ambito specialistico, un laboratorio per la scoperta e lo sviluppo delle potenzialità individuali per quanti si avvicinano alla Musica Antica seguendo la propria inclinazione ed il proprio interesse personale. Non a caso, ANTIQUA VOX vede protagonista la musica d’insieme: cantanti e strumentisti possono studiare ed eseguire il repertorio solistico e cameristico secondo la prassi esecutiva del Rinascimento e del Barocco, che prevede tra l’altro la realizzazione estemporanea del Basso Continuo, l’improvvisazione, le tecniche di diminuzione ed ornamentazione; ci si potrà avvalere della partecipazione diretta dei Docenti di Tiorba, Viola da Gamba e Clavicembalo e/o della formazione in loco di ensembles vocali e strumentali. In questo modo le tematiche tecniche ed interpretative trattate nelle lezioni individuali di canto e strumento possono trovare piena applicazione. Secondo questo impianto metodologico, il repertorio selezionato viene studiato all’interno dei singoli corsi, concertato nel corso di musica d’insieme ed approfondito trasversalmente da tutti i Docenti. Le giornate di ANTIQUA VOX sono molto intense e coinvolgono insegnanti e studenti in una vera, totale immersione nella Musica; gli orari delle lezioni sono strutturati in modo da offrire il maggiore spazio possibile alle esigenze di ognuno e di favorire l’incontro e lo scambio di esperienze; per questo motivo il numero delle iscrizioni viene contenuto entro una soglia stabilita, a tutto vantaggio dell’efficacia didattica.

Conservatorio, che problema!

15 luglio 2008

Ricevo e pubblico volentieri la mail di Fulvia che ho ricevuto ieri circa un problema di ammissione al Conservatorio. Spero che quanto riportato stimoli una discussione costruttiva per la quale il forum del portale è a disposizione:

Desidero un consiglio dopo l’orribile esperienza avuta da mia figlia al conservatorio Tomadini di Udine in occasione dell’esame di V anno inferiore di violino, che sosteneva da privatista. Premetto che ha iniziato privatamente lo studio del violino all’età di cinque anni  con il metodo  Suzuki  e ha sempre amato il suo strumento.

 Ha cambiato tre insegnanti e quella che l’ha portata all’esame, l’ha preparata scrupolosamente, dopo averla fatta SENTIRE ANCHE DA ALTRI MAESTRI. L’insegnante ha assistito all’esame che a suo parere era pienamente sufficiente.  Invece mia figlia e gli altri due candidati privatisti presentatisi nella sessione estiva dello scorso anno sono stati tutti bocciati e con il medesimo voto nelle tre materie: cinque. Mia figlia ( la sola dei tre privatisti) ha voluto riprovare nella sessione autunnale ed è stata nuovamente respinta, anche se nella sonata ha ricevuto la sufficienza. Le è stato detto che è inutile ormai perdere tempo alla sua età ( 20 anni). Nonostante questo mia figlia ha continuato a suonare sia in formazioni orchestrali amatoriali , che in duo con il suo ragazzo in occasione di feste e matrimoni. Chiedo se esiste in Italia un conservatorio che riservi un trattamento più umano ai privatisti, in modo da consentire a mia figlia di avere la soddisfazione di conseguire almeno il titolo di compimento del quinto anno inferiore di violino, dopo anni di studio e sacrifici.  Fulvia   Tamburlini

Klaus Stoll a Fiesole

7 marzo 2008

MASTERCLASS 2008 di KLAUS STOLL, primo contrabbasso solista dei Berliner Philharmoniker, alla Scuola di Musica di Fiesole.
TEMA DEL CORSO: I passi d’orchestra e il repertorio dello strumento

 

CALENDARIO DELLE LEZIONI
1 (tutto il giorno) e il 2 aprile (solo mattino): masterclass riservata agli allievi esterni.

2 (solo pomeriggio), 3 aprile (tutto il giorno): masterclass
aperta agli allievi dell’Orchestra Giovanile Italiana. Sono ammessi uditori ad entrambi i periodi.

CONDIZIONI DI AMMISSIONE
L’allievo effettivo dovrà sostenere una prova d’ammissione il 31 marzo 2008. Il candidato dovrà eseguire brani del primo e del secondo movimento di un concerto tratto dal repertorio classico (Cimodoro, Hoffmeister, Vanhal, Dittersdorf, Capuzzi) o, in alternativa, uno dei pezzi di Domenico Dragonetti.
Numero effettivi max 12

Le domande non accompagnate da versamento non
verranno accettate.

QUOTE
Tassa d’iscrizione corso: euro 30 non rimborsabile, da presentarsi all’atto della domanda.
Tassa di frequenza: euro 100
Tassa d’iscrizione uditori: euro 70 non rimborsabile, da presentarsi all’atto della domanda.

SCADENZA DELLE DOMANDE 14 marzo 2008
Segreteria Didattica Scuola di Musica di Fiesole
Via delle Fontanelle, 24
50014 San Domenico di Fiesole (FI) – ITALIA
Tel. 0039/055/597851; fax 0039/055/599686
Mail Scuola di Musica di Fiesole

Scuola di Musica di Fiesole: i Concerti per gli Amici

17 marzo 2008

La stagione dei Concerti degli Amici 2008 continua la linea che la connota nel panorama dell’offerta musicale: protagonisti sono appunto gli ‘amici’ della Scuola. Docenti, ex-allievi, musicisti che si riconoscono e condividono il suo progetto didattico, che hanno partecipato e partecipano al suo percorso artistico in una continuità di intelligenze, intenzioni, esiti musicali.

Il concerto in onore degli ottantotto anni di Piero Farulli ha inaugurato la stagione il 13 gennaio alle ore 11.30 in Auditorium Sinopoli: interpreti il Quartetto d’archi di Torino assieme ad Andrea Nannoni. Verranno eseguiti il Quartetto in Mi bemolle Maggiore “Le Arpe” Op. 74 di Ludwig van Beethoven e il Quintetto in Do Maggiore per due violini, viola e due violoncelli op. posth. 163 di F. Schubert, due opere particolarmente care a questo grande protagonista del magico mondo della musica.

Il 17 febbraio alle ore 11 in Auditorium Sinopoli si terrà un concerto dei Maestri di Fiesole con degli interpreti davvero straordinari: verrà eseguito il Quatuor pour la fin du Temps di Olivier Messiaen con Andrea Lucchesini (pianoforte), Gabriele Mirabassi (clarinetto), Oleksandr Semchuk (violino), Mario Brunello (violoncello) e Sandro Cappelletto (voce narrante).

Da venerdì 22 a domenica 24 febbraio con il Fiesole Laboratorio Ensemble la Scuola si apre a tutta la cittadinanza: per non lasciare nessuno escluso dal mondo della musica da camera si è deciso non solo di aprire alla città le vere e proprie esecuzioni concertistiche, ma anche di far partecipare il pubblico al momento più segreto: quello alchemico della lezione. Sarà una vera sagra: dal quartetto d’archi alla musica da camera con pianoforte fino alla musica per fiati e a quella antica. Oltre alla classi di base della Scuola saranno protagonisti gli allievi delle corsi di perfezionamento della classe di Quartetto di Piero Farulli, Andrea Nannoni, Milan Škampa e di pianoforte di Maria Tipo e Pietro De Maria. Francesco Dillon, violoncellista del Quartetto Prometeo, il sabato dalle ore 15 alle 18 terrà un seminario sull’interpretazione della musica contemporanea che culminerà alle 18.30 nell’esecuzione della Serenata per un satellite di B. Maderna e di In C di T. Riley; mentre il violino e la viola del Quartetto Kuss, Oliver Wille e William Coleman, terranno un seminario aperto a partire da venerdì pomeriggio (dalle 15 alle 19) che avrà la sua conclusione nella maratona della domenica. Evento della giornata conclusiva sarà l’inaugurazione del nuovo pianoforte Steinway donato dalla Cassa di Risparmio di Firenze con esecuzioni degli allievi delle classi di perfezionamento di Maria Tipo e Pietro De Maria, (la mattina a partire dalle 10.00 fino alle 14.00 in Auditorium Sinopoli.)

Giovedì 28 febbraio alle 21.00 –in luogo da definire-, sarà l’occasione per mostrare i frutti di una nuova esperienza varata dalla Scuola: l’Accademia dell’Orchestra Giovanile Italiana. Purtroppo non tutti gli allievi che si presentano alle selezioni dell’Orchestra Giovanile Italiana possono avervi accesso. Si è deciso perciò di riservare, grazie ai contributi regionali del Fondo Sociale Europeo dedicati ai progetti interregionali, un’iniziativa specifica per quei giovani strumentisti ad arco talentuosi, ma ancora privi del bagaglio tecnico indispensabile. Dopo un anno di Accademia con particolare attenzione allo studio individuale e alla musica da camera i quindici archi avranno libero accesso all’esperienza preziosa dell’Orchestra Giovanile Italiana. Nell’ambito del Progetto Interregionale Orchestra gli allievi dell’Accademia si uniranno all’Orchestra Sinfonica della Valle d’Aosta per debuttare il 26 febbraio alle 21.00 al Teatro Giacosa di Aosta per un concerto con la prima esecuzione mondiale del Venaria Concerto di M. Nyman. Completeranno la serata estratti dalla colonna sonora del film I giardini di Compton House sempre di Nyman e il poema sinfonico di M. de Falla Nuits dans les jardins d’Espagne, per pianoforte e orchestra. Dirigerà Carlo Boccadoro affermato musicista sia come direttore d’orchestra sia come compositore, solista della serata sarà il pianista Emanuele Arciuli interprete di riferimento per la musica dei nostri tempi e dedicatario dell’opera di Nyman.

Domenica 9 marzo alle 11 in Auditorium Sinopoli si terrà il concerto dei migliori quartetti allievi della XIII Accademia Europea del Quartetto, che si svolgerà da lunedì 3 a sabato 8 marzo con le lezioni di maestri come Hatto Beyerle del Quartetto Alban Berg Milan Škampa dello Smetana e Peter Cropper del Lindsay. Sarà l’occasione per apprezzare la qualità dei migliori quartetti di giovani a livello europeo.
Domenica 16 marzo –stesso orario e luogo- torna il Quartetto Prometeo, uno dei migliori ensemble italiani uscito dalla grande scuola di Piero Farulli, che proporrà il Quartetto n. 3 di A. Schnittke e il Quartetto in Fa Maggiore op. 59 n. 1 di L. van Beethoven.

Giovedì 13 e venerdì 14 marzo -alle 21.00- sarà ospitato il Concerto di Pasqua rispettivamente nella Cattedrale di Fiesole e nella Basilica di San Salvatore al Monte, con un programma dedicato alle suggestive pagine del raro Stabat mater di F.J. Haydn con interpreti la Schola Cantorum F. Landini -curata da Fabio Lombardo- e l’Orchestra V. Galilei con la direzione di Nicola Paszkowski.
Sabato 29 marzo alle 18.00 in Auditorium Sinopoli si terrà il Premio Walter Boccaccini: gli strumenti dell’orchestra quest’anno assegnato a William Esteban Chiquito Henao violinista colombiano mirabile spalla dell’Orchestra Giovanile Italiana. Con la collaborazione del pianista Marco Giliberti, Chiquito eseguirà la Sonata per violino e pianoforte in Mi bemolle maggiore Kv 380 di W.A. Mozart, la Sonata in Mi bemolle op. 12 n. 3 di L. Van Beethoven, le Cinque melodie per violino e pianoforte di S. Prokof’ev, la Sonata n. 3 per violino solo di E. Ysaÿe e la Sonata per violino e pianoforte di M. Ravel, un programma di grande impegno sia espressivo che tecnico per far risaltare al meglio tutte le doti del giovane violinista della impareggiabile scuola di Pavel Vernikov.

Venerdì 2 maggio alle 21.00 presso la Biblioteca del Museo di San Marco –aperta in via straordinaria grazie alla collaborazione della Soprintendenza Speciale per il Polo Museale Fiorentino e del Museo di S. Marco- torna dopo quasi dieci anni di uno dei più grandi clavicembalisti del nostro tempo Gustav Leonhardt. Il musicista olandese proporrà una raffinatissima scelta di musiche comprendente composizioni di autori come H. Purcell, J.H. d’Anglebert e C. B. Balbastre, etc.

Lunedì 12 maggio alle 21.00 si concluderà il corso di direzione d’orchestra –cattedra Ente Cassa di Risparmio di Firenze- tenuto da Gabriele Ferro con un concerto al Teatro Puccini di Firenze. Protagonisti saranno i migliori allievi del corso a capo dell’Orchestra V. Galilei.
Ingresso: intero 5 euro, ridotto 2 euro   Per informazioni: 055/597851 oppure www.scuolamusica.fiesole.fi.it

CALENDARIO

Domenica 13 gennaio ore 11.30 – Auditorium Sinopoli – Villa La Torraccia A PIERO CON AFFETTO QUARTETTO D’ARCHI DI TORINO ANDREA NANNONI, violoncello musiche di L. van Beethoven, F. Schubert

Domenica 17 febbraio ore 11.00 – Auditorium Sinopoli – Villa La Torraccia I MAESTRI DI FIESOLE Gabriele Mirabassi, clarinetto Oleksandr Semchuk, violino Mario Brunello, violoncello Andrea Lucchesini, pianoforte Sandro Cappelletto, voce musiche di O. Messiaen

Venerdì 22 febbraio ore 15 – 19 Sabato 23 febbraio 15 – 19 Domenica 24 febbraio ore 10 – 13 • 15 – 18 Auditorium Sinopoli – Villa La Torraccia FIESOLE LABORATORIO ENSEMBLE Classi di perfezionamento di Piero Farulli/Andrea Nannoni Maria Tipo/Pietro De Maria con la partecipazione del Quartetto Kuss

Giovedì 28 febbraio ore 21.00 luogo da definire ACCADEMIA DELL’OGI ORCHESTRA SINFONICA DELLA VALLE D’AOSTA Emanuele Arciuli, pianoforte Direttore Edoardo Rosadini musiche di M. Nyman, M. De Falla
Domenica 9 marzo ore 11.00 – Auditorium Sinopoli – Villa La Torraccia I quartetti dell’Accademia musiche da definire

Giovedì 13 marzo ore 21.00 – Cattedrale di Fiesole (g.c.) Venerdì 14 marzo ore 21.00 – Chiesa di San Salvatore al Monte (g.c.), Firenze F.J. HAYDN, STABAT MATER Orchestra V. Galilei, Schola Cantorum F. Landini Maestro del coro Fabio Lombardo Direttore NICOLA PASZKOWSKI

Domenica 16 marzo ore 11.00 – Auditorium Sinopoli – Villa La Torraccia QUARTETTO PROMETEO musiche di A. Schnittke, L. van Beethoven
Sabato 29 marzo ore 18.00 – Auditorium Sinopoli – Villa La Torraccia PREMIO WALTER BOCCACCINI William Esteban Chiquito Henao, violino con la partecipazione di Marco Giliberti, pianoforte musiche di W.A. Mozart, L. van Beethoven, S. Prokof’ev, E. Ysaÿe, M. Ravel

Venerdì 2 maggio ore 21.00 – Museo di San Marco, Biblioteca GUSTAV LEONHARDT musiche J.C. Kerll, H. Purcell, C. Ritter, J.A. Reincken, G. LeRoux, J.H. d’Anglebert, C.B. Balbastre, A. Forqueray

Lunedì 12 maggio ore 21.00 Teatro Puccini GIOVANI DIRETTORI D’EUROPA allievi del corso di direzione d’orchestra di Gabriele Ferro Orchestra Vincenzo Galilei

Ingresso: intero 5 euro, ridotto 2 euro   Per informazioni: 055/597851 oppure www.scuolamusica.fiesole.fi.it

Masterclass di violino di Portogruaro

03 novembre 2006

Sono aperte le iscrizioni alle Masterclass Internazionali di Violino di Portogruaro organizzate dalla Fondazione Musicale Santa Cecilia, sotto la direzione artistica di Pavel Vernikov.

Le lezioni avranno inizio il 19 novembre e si concluderanno nel mese di giugno 2007.
Le Masterclass Internazionali di Violino di Portogruaro offrono ai giovani strumentisti italiani e stranieri un’opportunità di formazione altamente specializzata, impartita da didatti e concertisti di chiara fama, con lo scopo di elevare le proprie competenze tecnico-musicali, spendibili in ambito professionale. I corsi si rivolgono a strumentisti e complessi di tutte le nazioni, senza limiti di età.

Per informazioni:
www.fmsantacecilia.it
tel. 0421 273878 – 270069

a cura di Susanna Persichilli