Conservatorio

Suonare e costruire i violini
Rispondi
antonio97
Utente Registrato
Utente Registrato
Messaggi: 8
Iscritto il: domenica 14 aprile 2019, 18:34

Conservatorio

Messaggio da antonio97 » martedì 14 maggio 2019, 19:30

Slave a tutti,
Ho studiato violino dai 10 ai 13 anni alle scuole medie, poi purtroppo ho dovuto lasciare e ho ripreso a studiare da 4 mesi, a 21 anni, riprendendo la tecnica base che avevo un po' perso e sto andando comunque avanti.
Ho deciso di iscrivermi al conservatorio finalmente per continuare quello che realmente desidero, ma purtroppo sono consapevole del fatto che sia abbastanza grande.
Dovrò fare prima i 3 anni di pre-accademici per poi accedere al 1 e 2 livello...secondo i calcoli dovrei diplomarmi circa a 30/32 anni.
Per chi ci è già dentro o per chi ha avuto una situazione simile alla mia, pensate che se ci si diplomi a 30 anni possa essere complicato iniziare una carriera professionale in un importante orchestra o come solista ?
E' ovviamente sottinteso che dipende tutto dall' impegno con cui si affronta questo percorso, dal talento e dalla buona volontà.
Ce la metterò tutta pur di farcela.
Mi piacerebbe conoscere qualche parere,
Saluti

Giuseppe45
Utente Attivo
Utente Attivo
Messaggi: 210
Iscritto il: giovedì 4 febbraio 2016, 0:00
Località: Salerno

Re: Conservatorio

Messaggio da Giuseppe45 » martedì 14 maggio 2019, 20:51

Bravo, ottima scelta, hai tutta una vita davanti !!! ottimo percorso. AUGURI

svanni
Frequentatore
Frequentatore
Messaggi: 63
Iscritto il: mercoledì 23 maggio 2012, 0:00

Re: Conservatorio

Messaggio da svanni » mercoledì 15 maggio 2019, 12:55

Se hai qualcuno che ti supporta economicamente fino al diploma non vedo grandi problemi. Considera che soprattutto se vuoi riuscire in tempi brevi le ore di studio giornaliere diventano veramente tante (oltre la frequenza s'intende).
Penso che per trovare lavoro conti più la capacità personale che l'età anagrafica.
Il problema potrebbe essere diventare più bravo di uno che suona da tutta la vita, non credo che sia impossibile ma certo abbastanza difficile.

teresina
Frequentatore
Frequentatore
Messaggi: 90
Iscritto il: mercoledì 19 luglio 2017, 13:37

Re: Conservatorio

Messaggio da teresina » mercoledì 15 maggio 2019, 13:18

Ciao, io mi sono diplomata a 32 anni perché prima mi sono laureata in economia e ho iniziato a lavorare. Non è stato facile conciliare lavoro e studio del violino, ma alla fine ho realizzato il mio sogno. Oggi sto continuando a lavorare in ufficio, ma, fuori dall'orario lavorativo, ho 17 allievi, con i quali ho anche formato un gruppetto. Suono in orchestre semi-professionali, ma ho puntato molto sull'insegnamento perché mi piace di più. Secondo me se ti impegni puoi arrivare a farlo di professione (magari in orchestra). La grande carriera solistica la vedo più difficile, ma non impossibile. Devi mettere in conto molto impegno, ma vedrai che ne vale la pena!

antonio97
Utente Registrato
Utente Registrato
Messaggi: 8
Iscritto il: domenica 14 aprile 2019, 18:34

Re: Conservatorio

Messaggio da antonio97 » mercoledì 15 maggio 2019, 19:33

Grazie a tutti per le risposte...darò il mio meglio 💪🏻

Avatar utente
claudio
Liutaio
Liutaio
Messaggi: 11367
Iscritto il: sabato 15 maggio 2004, 0:00
Località: Tivoli
Contatta:

Re: Conservatorio

Messaggio da claudio » giovedì 16 maggio 2019, 9:03

Brava Teresina, bella storia e grande esempio di passione e dedizione. Molto spesso degli utenti oltre il nick e due parole di presentazione (a volte nemmeno quelle), si sa pochissimo. Io posso solo aggiungere che il conservatorio così come è strutturato oggi è perfettamente inutile ai fini di una preparazione ottimale degli allievi, un'ora di strumento a settimana con insegnanti spesso demotivati obbligano a prendersi un insegnante privato a sostegno.
andante con fuoco

svanni
Frequentatore
Frequentatore
Messaggi: 63
Iscritto il: mercoledì 23 maggio 2012, 0:00

Re: Conservatorio

Messaggio da svanni » giovedì 16 maggio 2019, 15:34

Onestamente devo dire che qui a Torino tra lezioni individuali, musica da camera e orchestra l'impegno richiesto è veramente elevato.
Poi fanno parecchi concerti con ulteriore impiego di tempo e studio.
Almeno per quanto riguarda i corsi preaccademici, che sono quelli di cui ho esperienza diretta.

Rispondi