Il violino nuovo.

Suonare e costruire i violini
Rispondi
Avatar utente
davidesora
Liutaio
Liutaio
Messaggi: 1678
Iscritto il: lunedì 29 novembre 2010, 0:00
Località: Cremona
Contatta:

Messaggio da davidesora » martedì 24 dicembre 2013, 16:46

jimmyjjohn ha scritto:direttamente da un poster di Strad per esempio. Ho sentito dire che una volta fatto il fondo, si incollano i blocchetti direttamente sul fondo, si formano gli angoli e quindi si piegano le fascie seguendo il contorno del fondo... ?
Il sistema esiste ma serve per fare copie esatte di strumenti, formando le fasce direttamente sul contorno di fondo e tavola e imitando eventuali distorsioni e imprecisioni.
E' molto laborioso e non ha nulla a che vedere con il sistema costruttivo con cui venivano fatti gli strumenti da Stradivari & C.
Meglio lavorare con la loro mentalità e ricercare un proprio stile, non copiare quello degli altri imitandone persino gli errori....... :wink:

Davide

arnaut
garzone di bottega
garzone di bottega
Messaggi: 1
Iscritto il: domenica 15 novembre 2015, 0:00

Messaggio da arnaut » domenica 15 novembre 2015, 19:18

Ciao Claudio! Sono un principiante nel genere... Vorrei chiederti dove posso comprare i strumenti per cominciare...? Grazie

Avatar utente
rubinoliutaio
garzone di bottega
garzone di bottega
Messaggi: 46
Iscritto il: mercoledì 13 gennaio 2016, 0:00
Località: Bressanone ( bz)
Contatta:

Messaggio da rubinoliutaio » martedì 9 agosto 2016, 20:07

jimmyjjohn ha scritto:direttamente da un poster di Strad per esempio. Ho sentito dire che una volta fatto il fondo, si incollano i blocchetti direttamente sul fondo, si formano gli angoli e quindi si piegano le fascie seguendo il contorno del fondo... ?


Ho fatto cosi il mio primo violino e posso dirti che se non stai attento , le fasce e zocchetti possono diventare storti , pero e stata una bella esperienza che mi e servita poco fa in un restauro di un violino tutto scollato e senza fasce ne zocchetti, quindi ho reincollato le tavole e ho iniziato a sagomare gli zocchetti per poi incollarli , piegare le fasce e incollarli ecc...
Secondo me come esperienza sarebbe da provare almeno una volta cosi almeno se un giorno capitasse come e successo a me di restaurare un violino scollato a pezzi senza fasce ne zocchetti.

SS72
garzone di bottega
garzone di bottega
Messaggi: 21
Iscritto il: mercoledì 13 luglio 2016, 0:00

Messaggio da SS72 » domenica 28 agosto 2016, 17:34

arnaut ha scritto:Ciao Claudio! Sono un principiante nel genere... Vorrei chiederti dove posso comprare i strumenti per cominciare...? Grazie
Le parti principali che si tengono conto per la musica al violino sono: ascolto; visione; accordatura; tecnica; corde; ponticello; archetto; "manico e cassa" del violino.
L'ispirazione, prima, durante e dopo ogni arcata, e di qualsiasi tocco, fa di ognuno un grande musicista.
Ti consiglio l'esperto che t'indirizzi all'acquisto del violino che nelle sue parti faciliti l'omogeneità della tecnica, del suono della cavata; la bellezza del passaggio tra una corda e l'altra ... poi col tempo apprezzerai il volume, l'impasto, le armonie, le sfumature di colore della "cassa"
Questa è una lezione per tutti quelli che iniziano a studiare il violino, compresi quelli che acquistano da subito uno strumento "finanziariamente impegnativo"

Detto questo non saprei quale violino consigliarti. I liutai ti diranno di passare in bottega. Ci vorrebbe qualche anima pia che ti consigliasse a mo di dritta qualche marca e di quella marca il modello più economicamente conveniente.

C'è qualche anima pia?

Avatar utente
claudio
Liutaio
Liutaio
Messaggi: 10420
Iscritto il: sabato 15 maggio 2004, 0:00
Località: Tivoli
Contatta:

Messaggio da claudio » lunedì 29 agosto 2016, 13:04

SS72 ha scritto:
arnaut ha scritto:Ciao Claudio! Sono un principiante nel genere... Vorrei chiederti dove posso comprare i strumenti per cominciare...? Grazie
Le parti principali che si tengono conto per la musica al violino sono: ascolto; visione; accordatura; tecnica; corde; ponticello; archetto; "manico e cassa" del violino.
L'ispirazione, prima, durante e dopo ogni arcata, e di qualsiasi tocco, fa di ognuno un grande musicista.
Ti consiglio l'esperto che t'indirizzi all'acquisto del violino che nelle sue parti faciliti l'omogeneità della tecnica, del suono della cavata; la bellezza del passaggio tra una corda e l'altra ... poi col tempo apprezzerai il volume, l'impasto, le armonie, le sfumature di colore della "cassa"
Questa è una lezione per tutti quelli che iniziano a studiare il violino, compresi quelli che acquistano da subito uno strumento "finanziariamente impegnativo"

Detto questo non saprei quale violino consigliarti. I liutai ti diranno di passare in bottega. Ci vorrebbe qualche anima pia che ti consigliasse a mo di dritta qualche marca e di quella marca il modello più economicamente conveniente.

C'è qualche anima pia?
Non so se io sono un'anima pia, però ti posso dire con certezza che l'amico a cui hai risposto chiedesse consigli su dove reperire attrezzi e legname per costruire un violino. Il fatto che non gli abbia risposto, come spesso rimarcato più volte, è un tacito invito ad approfondire la lettura del forum, qui infatti si trovano tutte le informazioni di cui si ha bisogno per iniziare la costruzione di un nuovo strumento.
andante con fuoco

epaiva
garzone di bottega
garzone di bottega
Messaggi: 4
Iscritto il: domenica 25 ottobre 2015, 0:00
Località: São Paulo, Brasil

Messaggio da epaiva » venerdì 9 settembre 2016, 16:51

Ciao Claudio, complimenti per l'ottimo lavoro e le foto belle. La mia domanda è hai qualche lavoro sul ponticello? liutaio sono apprendista e mi hanno fatto ponticello, ma ho dei dubbi circa la costruzione, potete aiutarmi?

Rispondi