Il violino nuovo.

Suonare e costruire i violini
Rispondi
Avatar utente
claudio
Liutaio
Liutaio
Messaggi: 10504
Iscritto il: sabato 15 maggio 2004, 0:00
Località: Tivoli
Contatta:

Messaggio da claudio » giovedì 20 novembre 2008, 16:20

Ti rispondo stasera, ora sono con il telefonino!
andante con fuoco

hsj
Liutaio Errante
Liutaio Errante
Messaggi: 692
Iscritto il: giovedì 16 agosto 2007, 0:00

Messaggio da hsj » giovedì 20 novembre 2008, 16:57

ok, grazie!

Avatar utente
claudio
Liutaio
Liutaio
Messaggi: 10504
Iscritto il: sabato 15 maggio 2004, 0:00
Località: Tivoli
Contatta:

Messaggio da claudio » venerdì 21 novembre 2008, 9:41

hsj ha scritto:Dopo aver letto una discussione aperta in un altro topic, mi viene naturale chiederti se hai mai personalizzato il riccio. Vorrei sapere se qualche cliente ti ha gia fatto richieste particolari e se lo hai accontentato. La forma diversa del riccio interferisce in qualche modo sul violino?
Non ho mai ricevuto richieste particolari sul riccio, anche perchè normalmente il cliente musicista non è quasi mai troppo addentro le questioni stilistica e mira soprattutto all'aspetto sonoro dello strumento.
La forma del riccio non ha alcuna influenza sul suono, si potrebbe anche realizzare un violino senza riccio, ma non se ne avvertirebbero differenze sostanziali rispetto ad uno strumento sostanziale. C'è una scuola di pensiero che invece sostiene l'influenza del riccio sul suono e vi è una certa ragione in ciò, in quanto il riccio, come il manico e il corpo del suonatore funzionano come "dissipatori passivi" delle vibrazioni, quindi questo alla fine non può non ripercuotersi sulla qualità sonora.
andante con fuoco

hsj
Liutaio Errante
Liutaio Errante
Messaggi: 692
Iscritto il: giovedì 16 agosto 2007, 0:00

Messaggio da hsj » venerdì 21 novembre 2008, 10:17

:-) grazie per la risposta!

Avatar utente
claudio
Liutaio
Liutaio
Messaggi: 10504
Iscritto il: sabato 15 maggio 2004, 0:00
Località: Tivoli
Contatta:

Messaggio da claudio » venerdì 21 novembre 2008, 10:39

Per le viole da gamba invece è tutta un'altra faccenda: in antichità i liutai si appoggiavano ad intagliatori professionisti che provvedevano alla scultura delle testine. Infatti nel campo degli strumenti antichi si vedono non solo ricci di varia natura e fattura, ma anche una grande varietà di figure femminili, puttini, virili, animali, ecc ecc
Solo Stradivari e pochi altri erano in grado di costruire gli strumenti e realizzare intagli elaborati.
Il riccio è tra le cose più semplici che un intagliatore possa fare.
andante con fuoco

hsj
Liutaio Errante
Liutaio Errante
Messaggi: 692
Iscritto il: giovedì 16 agosto 2007, 0:00

Messaggio da hsj » venerdì 21 novembre 2008, 11:00

Perchè questa differenza tra le viole da gamba ed i violini? Esiste una ragione storica?
Qualche anno fa avevo letto un romanzo dove il violino aveva come riccio una testa e ne rimasi affascinata, allora mi domando, a parte i grandi violinisti che hanno violini di Stradivari, Guarneri, ecc... , ma non è strano che gli altri grandi interpreti non vogliano in qualche modo personalizzare il proprio violino?

sumire
garzone di bottega
garzone di bottega
Messaggi: 179
Iscritto il: sabato 13 ottobre 2007, 0:00
Località: Parma (provincia)

Messaggio da sumire » venerdì 21 novembre 2008, 11:29

hsj ha scritto:Qualche anno fa avevo letto un romanzo dove il violino aveva come riccio una testa
Canone Inverso per caso? Comunque ringrazio Claudio per aver fornito una spiegazione così esauriente, è una delle cose che ha sempre incuriosito anche me. :pray:
"The violinist is that peculiarly human phenomenon distilled to a rare potency - half tiger, half poet." - Yehudi Menuhin

hsj
Liutaio Errante
Liutaio Errante
Messaggi: 692
Iscritto il: giovedì 16 agosto 2007, 0:00

Messaggio da hsj » venerdì 21 novembre 2008, 11:30

si proprio quello! Bel libro vero?

Avatar utente
claudio
Liutaio
Liutaio
Messaggi: 10504
Iscritto il: sabato 15 maggio 2004, 0:00
Località: Tivoli
Contatta:

Messaggio da claudio » venerdì 21 novembre 2008, 12:05

hsj ha scritto:Perchè questa differenza tra le viole da gamba ed i violini? Esiste una ragione storica?
Qualche anno fa avevo letto un romanzo dove il violino aveva come riccio una testa e ne rimasi affascinata, allora mi domando, a parte i grandi violinisti che hanno violini di Stradivari, Guarneri, ecc... , ma non è strano che gli altri grandi interpreti non vogliano in qualche modo personalizzare il proprio violino?
Se si considerano gli strumenti variamente intarsiati che Stradivari costruì per le varie corti europee, si può ben dire che egli abbia personalizzato in modo evidentissimo una parte della sua produzione. Poi c'era Stainer con le sue teste leonine e qualche bresciano che indulgeva in ricci piuttosto originali. Penso il riccio sia nato per una esigenza sia stilistica che di standardizzazione: non richiede specializzazione eccessiva, ma al tempo stesso l'intagliatore provetto può esprimervi tutta la sua perizia. Ed infatti le differenze tra un riccio intagliato da un professionista dell'intaglio e da uno che si è improvvisato tale, sono più che evidenti. Così come sono evidenti le differenze tra un riccio antico e uno moderno. Aprirò una discussione apposita in proposito.
andante con fuoco

hsj
Liutaio Errante
Liutaio Errante
Messaggi: 692
Iscritto il: giovedì 16 agosto 2007, 0:00

Messaggio da hsj » venerdì 21 novembre 2008, 12:12

Grazie! :-)

sumire
garzone di bottega
garzone di bottega
Messaggi: 179
Iscritto il: sabato 13 ottobre 2007, 0:00
Località: Parma (provincia)

Messaggio da sumire » venerdì 21 novembre 2008, 19:42

hsj ha scritto:si proprio quello! Bel libro vero?
E' piaciuto molto anche a me :D E infatti poi mi sono procurata il film e ho visto anche quello. Non male, ma meglio il libro.
Però non andiamo avanti, non vorrei scendere nell'OT... (troppo tardi mi sa)
"The violinist is that peculiarly human phenomenon distilled to a rare potency - half tiger, half poet." - Yehudi Menuhin

manouche
garzone di bottega
garzone di bottega
Messaggi: 19
Iscritto il: domenica 14 dicembre 2008, 0:00

Messaggio da manouche » lunedì 22 dicembre 2008, 15:11

buon natale a tutti!!!!!!!!!!!!!!!!!!

manouche
garzone di bottega
garzone di bottega
Messaggi: 19
Iscritto il: domenica 14 dicembre 2008, 0:00

Messaggio da manouche » domenica 28 dicembre 2008, 13:11

veramente complimenti per lo splendido lavoro e le chiarissime spiegazioni che mi hanno coinvolto pur essendo lontano anni luce della liuteria.ho una domanda che ti mostrera la mia ignoranza dove arriva:esistono violini costruiti manico e corpo da un pezzo unico?

Avatar utente
luwal
garzone di bottega
garzone di bottega
Messaggi: 16
Iscritto il: domenica 16 novembre 2008, 0:00
Località: Ponte in Valtellina (SO)
Contatta:

Messaggio da luwal » domenica 11 gennaio 2009, 0:50

Un caro saluto a tutti e soprattutto a Claudio, non avevo ancora affrontato la lettura integrale di questo thread, rimandandola a quando avevo tempo, spaventato dalle 18 pagine e poi lasciata nei preferiti a sonnecchiare...
Ma stasera ho cominciato e non ho smesso che alla fine.

Bravo Claudio, davvero mille complimenti per tutto questo, per il forum bellissimo e per questa costruzione, le foto sono favolose, il ritmo piacevolissimo, le spiegazioni chiare...

Che bello strumento il violino, una magia. Mi fa sentire il mondo della chitarra piccolo piccolo, i cugini poveri, ma simpatici... e sempre un po' "sfigati"! Ma che non lascerei mai...

Mi serviva un po' di profumo di bottega che non fosse la mia, un profumo sapiente e antico per disintossicarmi da discussioni inutili quanto infinite sull'uso del kevlar, del cedro o del carbonio nella chitarra, o sullo spray o sul lattice o sulla tavola armonica in doppio strato con struttura a nido d'ape all'interno... mi vien da piangere...

Bravo e bravi ancora, domani vi emulo provando a sistemare l'anima di un violoncello cinese dal 150 euro (custodia e archetto compresi) acquistato via internet e caduta nel trasporto. Forse mi sto facendo del male?
Qui comunque ho trovato tutto quanto mi serviva per sapere come e cosa fare, ed è un piacere cercare.

A presto e spero di incontrarti presto nuovamente, Claudio. :chrs:
<div align="left"><br>...fatti non foste a viver come bruti, ma per seguir virtute e canoscenza...<br><br></div>

Avatar utente
claudio
Liutaio
Liutaio
Messaggi: 10504
Iscritto il: sabato 15 maggio 2004, 0:00
Località: Tivoli
Contatta:

Messaggio da claudio » domenica 11 gennaio 2009, 1:24

Grazie Luca, un caro saluto a te e alle tue bellissime chitarre.
andante con fuoco

Rispondi