Benvenuti!!

Suonare e costruire i violini
Rispondi
Avatar utente
claudio
Liutaio
Liutaio
Messaggi: 10422
Iscritto il: sabato 15 maggio 2004, 0:00
Località: Tivoli
Contatta:

Benvenuti!!

Messaggio da claudio » giovedì 20 maggio 2004, 13:44

Benvenuti in questo luogo ameno. Qui si può fare di tutto, parlare di strumenti, musica e musicisti. Per ora non è prevista nessuna forma di moderazione, per cui anche l'OT è normalmente tollerato.
Ciao a tutti e buona conversazione!

v i n i x ©

Re: Benvenuti!!

Messaggio da v i n i x © » giovedì 20 maggio 2004, 20:54

claudio ha scritto:Benvenuti in questo luogo ameno. Qui si può fare di tutto, parlare di strumenti, musica e musicisti. Per ora non è prevista nessuna forma di moderazione, per cui anche l'OT è normalmente tollerato.
Ciao a tutti e buona conversazione!
Bruckner !!! A me piace Bruckner !!! Sarò mica OT in questo posto?

ciao a tutti.

Avatar utente
claudio
Liutaio
Liutaio
Messaggi: 10422
Iscritto il: sabato 15 maggio 2004, 0:00
Località: Tivoli
Contatta:

Messaggio da claudio » giovedì 20 maggio 2004, 20:56

Ciao disgraziato, registrati!!!! :D
Per Bruckner c'è il forum apposito sulla classica, se guardi bene nell'indice.
SPQL (sono pazzi questi lucchesi).

Avatar utente
vinix
garzone di bottega
garzone di bottega
Messaggi: 15
Iscritto il: giovedì 20 maggio 2004, 0:00
Località: Lucca
Contatta:

Messaggio da vinix » giovedì 20 maggio 2004, 21:03

claudio ha scritto:Ciao disgraziato, registrati!!!! :D
Per Bruckner c'è il forum apposito sulla classica, se guardi bene nell'indice.
SPQL (sono pazzi questi lucchesi).
I lucchesi saranno anche pazzi ma voi pisani siete -come dire- un po' favelesse. Solo un malato di mente può fare 5 forum di musica. La quarta di Bruckner ha una sezione nel primo movimento meravigliosa nella parte dei violini. Nel finale i violoncelli sono sublimi. Celibidache fa sentire benissimo le viole e, nell'attacco, i contrabbassi sono portentosi. 'Ndo cazzo lo devo mandare il post?

ciao

Avatar utente
claudio
Liutaio
Liutaio
Messaggi: 10422
Iscritto il: sabato 15 maggio 2004, 0:00
Località: Tivoli
Contatta:

Messaggio da claudio » giovedì 20 maggio 2004, 21:07

:mrgreen:

Avatar utente
Giuliano
garzone di bottega
garzone di bottega
Messaggi: 70
Iscritto il: venerdì 21 maggio 2004, 0:00
Località: Italia/England
Contatta:

Re: Benvenuti!!

Messaggio da Giuliano » sabato 22 maggio 2004, 0:34

claudio ha scritto:Benvenuti in questo luogo ameno. Qui si può fare di tutto, parlare di strumenti, musica e musicisti. Per ora non è prevista nessuna forma di moderazione, per cui anche l'OT è normalmente tollerato.
Ciao a tutti e buona conversazione!
ma perché solo costruzione di violini? E le viole, i violoncelli, etc?
Ecco una cosa che mi interesserebbe.
Ho una domanda ben precisa: ho iniziato più di un anno fa a costruire una viola, per vari motivi nell'ultimo anno ho dovuto interrompere. Credi che il legno ne patirà? La tavola armonica è in fase di sgrossatura, il fondo è stato solo incollato (proprio solo incollato i due pezzi, ovviamente già spianati). Non c'è il rischio che la planarità vada a farsi benedire in tutto questo tempo?

Avatar utente
claudio
Liutaio
Liutaio
Messaggi: 10422
Iscritto il: sabato 15 maggio 2004, 0:00
Località: Tivoli
Contatta:

Messaggio da claudio » sabato 22 maggio 2004, 1:26

dando una guardata all'indice del forum troverai anche le sezioni dedicate al violoncello, alla viola e al contrabbasso. Cmq la suddivisione è abbastanza "fittizia", in quanto nulla vieta di parlare di viole anche qui :)
Rispondendo alla tua domanda, il legno nel corso del tempo si muove, su questo non ci sono dubbi, ma tutto dipende da quanto era stagionato il legno quando hai iniziato a lavorarlo prima di interrompere. Se il legno era fresco, i movimenti saranno più accentuati. In tal caso basterà dare una "pelatina" con la pialla per ripristinare la planarità. A me è capitato di iniziare un violoncello, ne ho interrotto la lavorazione per riprenderla dopo qualche anno, non ho osservato grandi problemi. Tieni conto che in un violoncello il movimento dei legni è sicuramente più accentuato rispetto a quello di una viola o di un violino, per via delle maggiori dimensioni.
Ho visto il tuo sito e le foto della viola in lavorazione, che modello hai usato? Quanto è lunga?
Ciao.

Avatar utente
Giuliano
garzone di bottega
garzone di bottega
Messaggi: 70
Iscritto il: venerdì 21 maggio 2004, 0:00
Località: Italia/England
Contatta:

Messaggio da Giuliano » sabato 22 maggio 2004, 14:16

claudio ha scritto: [...]
Rispondendo alla tua domanda, il legno nel corso del tempo si muove, su questo non ci sono dubbi, ma tutto dipende da quanto era stagionato il legno quando hai iniziato a lavorarlo prima di interrompere.
[...]
Ho visto il tuo sito e le foto della viola in lavorazione, che modello hai usato? Quanto è lunga?
Ciao.
Allora, il fondo è acero del 1987, la tavola armonica credo che sia del 90 e qualcosa, un bell'esemplare da "Le bois de lutherie" che comunque non ho ancora ripiallato da che ho giunto due pezzi, quindi non mi preoccupa.

Il modello è un classico "Fratelli Amati", ora non ho una riga sottomano, ma il libro di Juliet Barker dice 410mm, e visto che l'ho iniziato da lei, e la forma è sua (altro motivo per finirla... gliela devo restituire prima o poi!).
Ho interrotto per il mio trasferimento in Italia, e qui ci sono più problemi logistici nell'andare da un liutaio od una scuola, per continuare. Ho alcuni indirizzi di Milano, ma non è proprio come prendere la bicicletta il martedì mattina per la sessione settimanale nel laboratorio di Juliet!

Avatar utente
Giuliano
garzone di bottega
garzone di bottega
Messaggi: 70
Iscritto il: venerdì 21 maggio 2004, 0:00
Località: Italia/England
Contatta:

Messaggio da Giuliano » sabato 22 maggio 2004, 14:47

Tra l'altro, quel modello è anche noto (così mi disse un amico) come Harry Danks Amati, non so perché, ma Danks era un esperto in viole d'amore ed era violista.
Non ho ancora deciso se darle un manico moderno o barocco...

Avatar utente
claudio
Liutaio
Liutaio
Messaggi: 10422
Iscritto il: sabato 15 maggio 2004, 0:00
Località: Tivoli
Contatta:

Messaggio da claudio » sabato 22 maggio 2004, 14:54

qui da noi le cose vanno diversamente, i liutai amatoriali non trovano scuole o liutai disposti ad insegnare il mestiere. A suo tempo, una ventina di anni fa, io cominciai con il libro di Sacconi e poi cominciai a visitare il laboratorio di Francesco Bissolotti. Se ne hai bisogno, una visitina ogni tanto da un buon liutaio può renderti la vita più facile.
Per la lunghezza della viola, ok. La particolarità delle viole Amati è che sono quasi tutte viole tenore ridotte a contralto. Luigi Alberto Bianchi ne aveva una bellissima, recava una scena sacra dipinta sul fondo e lettere dorate sulle fasce. Dovrebbe essere ancora disponibile la registrazione presso la Dynamic di Genova.
Ciao.

Avatar utente
Giuliano
garzone di bottega
garzone di bottega
Messaggi: 70
Iscritto il: venerdì 21 maggio 2004, 0:00
Località: Italia/England
Contatta:

Messaggio da Giuliano » sabato 22 maggio 2004, 16:13

claudio ha scritto:qui da noi le cose vanno diversamente, i liutai amatoriali non trovano scuole o liutai disposti ad insegnare il mestiere. A suo tempo, una ventina di anni fa, io cominciai con il libro di Sacconi e poi cominciai a visitare il laboratorio di Francesco Bissolotti. Se ne hai bisogno, una visitina ogni tanto da un buon liutaio può renderti la vita più facile.
Per la lunghezza della viola, ok. La particolarità delle viole Amati è che sono quasi tutte viole tenore ridotte a contralto. Luigi Alberto Bianchi ne aveva una bellissima, recava una scena sacra dipinta sul fondo e lettere dorate sulle fasce. Dovrebbe essere ancora disponibile la registrazione presso la Dynamic di Genova.
Ciao.
Anche per l'Inghilterra il corso della Barker è un po' sui generis. In effetti non è un corso di liuteria ma un laboratorio per dilettanti (parecchi sono anziane signore...) che non pretende nè può dare un titolo formale, per questo c'è la scuola triennale di Newark. Però mi diceva Juliet che in Europa la situazione è molto più formalizzata, ed è praticamente impossibile esercitare la professione se non s'è seguito un corso formale (più apprendistato, credo). È così?

La mia esperienza è stata così positiva che mi chiedo perchè non ci siano corsi del genere ovunque. Anzi, ho una mezza idea (più realisticamente un sogno!) di organizzare una cosa del genere.. Ovviamente dovrei trovare gli insegnanti ed il posto, magari le colline Umbre. Trovo che l'attività di lavorare la materia per trarne forme e suoni sia estremamente appagante per lo spirito. M'azzardo a dire che è un'esperienza spirituale pari alla meditazione.

Ecco un'altra amati con decorazioni (scusa la dimensione..]:


Immagine

presa da: http://www.usask.ca/communications/ocn/ ... ws06.shtml

Avatar utente
claudio
Liutaio
Liutaio
Messaggi: 10422
Iscritto il: sabato 15 maggio 2004, 0:00
Località: Tivoli
Contatta:

Messaggio da claudio » sabato 22 maggio 2004, 16:51

Bella la foto della viola! :)
So per sicuro che in Germania vale ciò che ha detto la Barker, qui in Italia qualsiasi persona può svegliarsi domattina e dire: mi metto a fare il liutaio.
Basta iscriversi all'artigianato e pagare le tasse.
A Gubbio esiste una scuola di liutera da alcuni anni, prova ad informarti lì. Anch'io sono a tua disposizione, ma solo per consigli. Purtroppo ho il laboratorio un pò troppo piccolo per lavorare in due, ma se vuoi venire a trovarmi sei il benvenuto. In quanto all'esperienza meditativa, sono abbastanza d'accordo, è un lavoro che dà serenità. Completamente un altro mondo rispetto a qualsiasi altro lavoro.
Ciao.

Avatar utente
Cioran
garzone di bottega
garzone di bottega
Messaggi: 4
Iscritto il: sabato 22 maggio 2004, 0:00
Località: Emilia, Suomi
Contatta:

Re: Benvenuti!!

Messaggio da Cioran » domenica 23 maggio 2004, 0:21

claudio ha scritto:Benvenuti in questo luogo ameno. Qui si può fare di tutto, parlare di strumenti, musica e musicisti. Per ora non è prevista nessuna forma di moderazione, per cui anche l'OT è normalmente tollerato.
Ciao a tutti e buona conversazione!
Come si fa a esordire dicendo che si può fare di tutto e che si è smoderati e poi si cita ad esempio il "parlare di musica e musicisti"???

scambismo e robe simili no?!?
:oops:

Avatar utente
claudio
Liutaio
Liutaio
Messaggi: 10422
Iscritto il: sabato 15 maggio 2004, 0:00
Località: Tivoli
Contatta:

Re: Benvenuti!!

Messaggio da claudio » domenica 23 maggio 2004, 10:59

Cioran ha scritto:
claudio ha scritto:Benvenuti in questo luogo ameno. Qui si può fare di tutto, parlare di strumenti, musica e musicisti. Per ora non è prevista nessuna forma di moderazione, per cui anche l'OT è normalmente tollerato.
Ciao a tutti e buona conversazione!
Come si fa a esordire dicendo che si può fare di tutto e che si è smoderati e poi si cita ad esempio il "parlare di musica e musicisti"???

scambismo e robe simili no?!?
:oops:
In effetti non sapevo bene cosa dire, ma qualcosa dovevo pur dire! Scambismo dici? e cosa vuoi scambiare? :mrgreen:

borbone
garzone di bottega
garzone di bottega
Messaggi: 1
Iscritto il: mercoledì 16 giugno 2004, 0:00

Messaggio da borbone » mercoledì 16 giugno 2004, 22:27

un caro saluto a tutti e complimenti per il sito veramente godibile.

Rispondi