Si può migliorare un violino cinese?

Suonare e costruire i violini
Rispondi
Avatar utente
SallyLeChat
garzone di bottega
garzone di bottega
Messaggi: 15
Iscritto il: domenica 7 febbraio 2010, 0:00

Si può migliorare un violino cinese?

Messaggio da SallyLeChat » sabato 13 febbraio 2010, 12:47

Mi sto appassionando pian piano alla liuteria,ma ho ancora molti dubbi...per esempio vorrei chiedere una cosa che può sembrare stupida...
Si può migliorare un voilino cinese o comunque di scarsa qualità?Quali parti si possono modificare e come?

Avatar utente
claudio
Liutaio
Liutaio
Messaggi: 10468
Iscritto il: sabato 15 maggio 2004, 0:00
Località: Tivoli
Contatta:

Messaggio da claudio » sabato 13 febbraio 2010, 14:36

Si possono fare un sacco di cose: cambiare l'anima, il ponticello, l'anima, le corde, dare una ritoccatina al capotasto e alla tastiera. L'unico problema è che il prezzo di queste operazioni supera spesso il costo del violino, tuttavia il miglioramento delle prestazioni è ben percettibile. Bisogna quindi valutare se non sia il caso di acquistare uno strumento nuovo di qualità migliore.
andante con fuoco

Avatar utente
Piergiuseppe
Liutaio
Liutaio
Messaggi: 589
Iscritto il: venerdì 9 ottobre 2009, 0:00
Contatta:

Messaggio da Piergiuseppe » sabato 13 febbraio 2010, 14:39

Spesse volte il restaurare o apportare modifiche a certi strumenti comporta un lavoro pari al costruire uno strumento o perlomeno a spendere tempo che sarebbe meglio impiegato che so? A studiare o a leggere un libro. La maturita' puo' essere considerata come una scelta di eventi (meditati).

Ciao!

Avatar utente
SallyLeChat
garzone di bottega
garzone di bottega
Messaggi: 15
Iscritto il: domenica 7 febbraio 2010, 0:00

Messaggio da SallyLeChat » sabato 13 febbraio 2010, 14:57

Le spiego la situazione: io ho un cinese, un mavis, che nonostante la scarsa manifattura ha un bel suono ("bello" ovviamente in relazione allo standard dei violini cinesi :P ) ma il fatto è che ci sono molto affezionata. Il violino me lo sono ritrovato per caso, già con diverse ammaccature e aveva addirittura l'anima spezzata. Ho fatto cambiare l'anima ma con il tempo sembra che il violino esteriormente si stia "deteriorando" : la vernice ha iniziato a scrostarsi sia sul riccio che sul corpo, anche il colore nero della mentoniera si sta rovinando....ma la cosa peggiore è la tastiera: nella parte superiore ci sono due punti in cui la vernice sembra essersi consumata,creando delle irregolarità che,a detta della mia insegnante, influiscono sull'intonazione.Tutto ciò è normale per un violino che suona da 2 anni? :( Io lo tratto con tutta la cura possibile...in linea generale quanto costerebbe dargli una sistemata?

Avatar utente
claudio
Liutaio
Liutaio
Messaggi: 10468
Iscritto il: sabato 15 maggio 2004, 0:00
Località: Tivoli
Contatta:

Messaggio da claudio » sabato 13 febbraio 2010, 15:13

Dalla descrizione sembrerebbe che tastiera e cordiera, solitamente in legno di ebano, sono in realtà legno duro verniciato di nero. Purtroppo non credo che ci sia da fare altro che sverniciare e riverniciare in modo idoneo, purtroppo la spesa per un intervento del genere avrebbe un costo elevato in rapporto al violino, e il beneficio sarebbe relativo. Credo sia il caso di valutare l'acquisto di uno strumento migliore, con cifre dai 200 ai 400 euro si possono trovare strumenti con montature in vero ebano, vernici migliori, ma soprattutto un suono più accettabile.
L'alternativa, se proprio si vuole tenere quello strumento, è fare il lavoro personalmente, se si posseggono buone doti di manualità, oppure dare il lavoro ad un hobbysta appassionato di liuteria.
andante con fuoco

Avatar utente
Piergiuseppe
Liutaio
Liutaio
Messaggi: 589
Iscritto il: venerdì 9 ottobre 2009, 0:00
Contatta:

Messaggio da Piergiuseppe » sabato 13 febbraio 2010, 15:23

SallyLeChat ha scritto:in linea generale quanto costerebbe dargli una sistemata?
Hai preso in considerazione l' affitto?

Avatar utente
SallyLeChat
garzone di bottega
garzone di bottega
Messaggi: 15
Iscritto il: domenica 7 febbraio 2010, 0:00

Messaggio da SallyLeChat » sabato 13 febbraio 2010, 16:10

claudio ha scritto:Dalla descrizione sembrerebbe che tastiera e cordiera, solitamente in legno di ebano, sono in realtà legno duro verniciato di nero. Purtroppo non credo che ci sia da fare altro che sverniciare e riverniciare in modo idoneo, purtroppo la spesa per un intervento del genere avrebbe un costo elevato in rapporto al violino, e il beneficio sarebbe relativo. Credo sia il caso di valutare l'acquisto di uno strumento migliore, con cifre dai 200 ai 400 euro si possono trovare strumenti con montature in vero ebano, vernici migliori, ma soprattutto un suono più accettabile.
L'alternativa, se proprio si vuole tenere quello strumento, è fare il lavoro personalmente, se si posseggono buone doti di manualità, oppure dare il lavoro ad un hobbysta appassionato di liuteria.
Dovrò sicuramente comprare uno strumento nuovo,purtroppo lo so :cry: Nonostante tutto però vorrei provare a sistemarlo io (ovviamente dopo aver comprato un altro violino)...per iniziare a fare pratica...
Quali sono le vernici adatte a questo tipo d'intervento?

Avatar utente
claudio
Liutaio
Liutaio
Messaggi: 10468
Iscritto il: sabato 15 maggio 2004, 0:00
Località: Tivoli
Contatta:

Messaggio da claudio » sabato 13 febbraio 2010, 18:28

non si tratta di solo di riverniciare lo strumento e quindi di trovare una vernice giusta, già questa è un'operazione che richiede una pratica specifica, il problema è anche quello di sverniciare lo strumento in modo appropriato. Se non hai pratica con queste metodologie ti sconsiglio di provarci, o se proprio vuoi insistere, prima cerca di documentarti. Nel forum troverai di tutto e di più, ma tieni conto che non puoi contare su un'assistenza passo-passo.
andante con fuoco

yidaki
Violinaro
Violinaro
Messaggi: 238
Iscritto il: venerdì 23 gennaio 2009, 0:00
Località: Roma
Contatta:

Messaggio da yidaki » sabato 13 febbraio 2010, 18:35

È ammirevole il fatto tu ti sia affezzionata così tanto al tuo violino cinese.... dalle tue parole traspare sincera passione. Claudio ti ha già dato le risposte migliori.... Segui i suoi consigli, compra un violino nuovo investendo 200 o 300 euro, sarà sempre cinese ma almeno i materiali saranno genuini. Prova uno yamaha o un gewa. Poi appena potrai sostituisci le corde e compra un archetto migliore. Sono convinto che la tua voglia di fare farà il resto!

Avatar utente
SallyLeChat
garzone di bottega
garzone di bottega
Messaggi: 15
Iscritto il: domenica 7 febbraio 2010, 0:00

Messaggio da SallyLeChat » sabato 13 febbraio 2010, 23:57

yidaki ha scritto:È ammirevole il fatto tu ti sia affezzionata così tanto al tuo violino cinese.... dalle tue parole traspare sincera passione. Claudio ti ha già dato le risposte migliori.... Segui i suoi consigli, compra un violino nuovo investendo 200 o 300 euro, sarà sempre cinese ma almeno i materiali saranno genuini. Prova uno yamaha o un gewa. Poi appena potrai sostituisci le corde e compra un archetto migliore. Sono convinto che la tua voglia di fare farà il resto!
Per come la penso io, lo strumento non è solo "strumento" nel senso più oggettivo del termine. Diventa parte di te,indipendentemente dal luogo in cui sia stato fabbricato. In ogni caso avevo già cambiato le corde e acquistato un archetto nuovo :)

Comunque seguirò il consiglio dell'esperto e non metterò mano da sola...la voglia di cimentarmi c'è,ma non vorrei fare danni irreparabili... :(

Rispondi