Secondo Violino

Suonare e costruire i violini
Rispondi
Avatar utente
Ananasso
Violinaro
Violinaro
Messaggi: 306
Iscritto il: lunedì 28 febbraio 2011, 0:00
Contatta:

Re: Secondo Violino

Messaggio da Ananasso » venerdì 1 settembre 2017, 22:17

Bene!

Avatar utente
davidesora
Liutaio
Liutaio
Messaggi: 1677
Iscritto il: lunedì 29 novembre 2010, 0:00
Località: Cremona
Contatta:

Re: Secondo Violino

Messaggio da davidesora » venerdì 1 settembre 2017, 23:13

Cecchina ha scritto:
venerdì 1 settembre 2017, 20:40
Ciao ! Ce l' ho fatta ! Peso tavola 85 grammi ....altezza catena 20mm spessore 5 mm
Davide grazie !
Decisamente troppo pesante.
Prova a prendere la frequenza del M5 (la nota più acuta che si sente percuotendo la tavola al centro tenendola tra le dita alla punta superiore dal lato opposto della catena e ascoltando al centro della tavola) e annota la nota.
Abbassa poi progressivamente la catena ascoltando la variazione (abbassamento) della suddetta nota fino a portarla a una frequenza non superiore al Fa#, abbassando prima a 15/16mm al centro e 4/5 mm agli estremi e se la nota è ancora alta abbassando a 12/13 mm al centro e 3/4 mm agli estremi. Se a questo punto la nota è ancora alta puoi scendere a 10/11 mm al centro ma personalmente inizierei a prendere in considerazione di lasciar stare la catena e abbassare gli spessori per abbassare ulteriormente la nota senza indebolire troppo la catena.
Registra anche il peso della tavola cercando di avvicinarti almeno ai 75g, più leggera è meglio è (le tavole stradivariane arrivano anche a meno di 60g !!).

Disclaimer : le misure, i pesi e le procedure proposti sono solo indicativi e dettati da preferenze personali e non garantiscono risultati ottimali se utilizzate in modo non appropriato, da utilizzare solamente a vostro rischio e pericolo.... :lol:
PS se la tavola ha una frequenza già intorno al fa/fa# con la catena alta 20 mm comincerei a considerare di bruciarla nel camino e a farne una nuova :D .

Avatar utente
Cecchina
garzone di bottega
garzone di bottega
Messaggi: 99
Iscritto il: giovedì 11 maggio 2017, 4:27

Re: Secondo Violino

Messaggio da Cecchina » lunedì 4 settembre 2017, 10:21

Davide , ho letto il tuo post venerdì sera , ma purtroppo la prima cosa che ho fatto, appena aperta la cassa, è stato di staccare la catena... Il peso che ho scritto : 85 grammi è senza catena.
Il violino, prima di aprirlo, percuotendo la tavola dava il fa#.
La tavola è sottile in alcuni punti arriva a 1,5 mm e sul bordo del polmone superiore ...quasi buca, ma ci sono dei punti del bordo che arrivano a 3 fino a 5 mm (Polmone inferiore). Forse posso provare a scavare sul bordo.
Ho fatto delle foto con la luce dietro che invio.
A questo punto scaverei e proverei a rincollare la catena riducendola come da disegno che riporto di seguito. Fatemi sapere come la pensate....non mi dite di buttare tutto ... 8O
Mando delle foto da brivido anche dell'interno del violino...
1. gli zocchetti li ho lasciati cosi come quando gli ho staccati dalla forma
2. non ho le contro fascie
....queste due ultime "caratteristiche" le aveva anche il primo ....che suonando benino ho deciso di tenere anche nel secondo...forse è stata un scelta presuntuosa... :|
Allegati
IMG-20170901-WA0018.jpg
IMG-20170901-WA0018.jpg (136.43 KiB) Visto 115 volte
IMG-20170904-WA0019.jpg
IMG-20170904-WA0019.jpg (104.72 KiB) Visto 115 volte
IMG-20170904-WA0018.jpg
IMG-20170904-WA0018.jpg (110.98 KiB) Visto 115 volte
"Credete che pensi a un dannato violino, quando lo Spirito mi parla e scrivo ciò che mi detta?" L.w.Beethowen ....8O

Avatar utente
Cecchina
garzone di bottega
garzone di bottega
Messaggi: 99
Iscritto il: giovedì 11 maggio 2017, 4:27

Re: Secondo Violino

Messaggio da Cecchina » lunedì 4 settembre 2017, 10:21

Ecco le altre foto
Allegati
IMG-20170904-WA0020.jpg
IMG-20170904-WA0020.jpg (87.71 KiB) Visto 115 volte
IMG-20170901-WA0020.jpg
IMG-20170901-WA0020.jpg (108.02 KiB) Visto 115 volte
IMG-20170901-WA0015.jpg
IMG-20170901-WA0015.jpg (124.43 KiB) Visto 115 volte
"Credete che pensi a un dannato violino, quando lo Spirito mi parla e scrivo ciò che mi detta?" L.w.Beethowen ....8O

Avatar utente
Cecchina
garzone di bottega
garzone di bottega
Messaggi: 99
Iscritto il: giovedì 11 maggio 2017, 4:27

Re: Secondo Violino

Messaggio da Cecchina » lunedì 4 settembre 2017, 10:26

ecco la foto del violino prima di aprire e il disegno della catena che vorrei installare (85 mm di spessore 254 mm di lunghezza)
Allegati
2017_09_04_10_24_41_Messia.jpg_IrfanView_Zoom_2516_x_1987_.jpg
2017_09_04_10_24_41_Messia.jpg_IrfanView_Zoom_2516_x_1987_.jpg (172.19 KiB) Visto 114 volte
IMG-20170831-WA0006.jpg
IMG-20170831-WA0006.jpg (194.29 KiB) Visto 114 volte
"Credete che pensi a un dannato violino, quando lo Spirito mi parla e scrivo ciò che mi detta?" L.w.Beethowen ....8O

Avatar utente
gelido
garzone di bottega
garzone di bottega
Messaggi: 103
Iscritto il: mercoledì 21 dicembre 2016, 0:00

Re: Secondo Violino

Messaggio da gelido » lunedì 4 settembre 2017, 10:34

Cecchina ha scritto:
lunedì 4 settembre 2017, 10:26
catena che vorrei installare (85 mm di spessore 254 mm di lunghezza)
Io faccio 20 mm di spessore alla catena di contrabbasso.

Avatar utente
Cecchina
garzone di bottega
garzone di bottega
Messaggi: 99
Iscritto il: giovedì 11 maggio 2017, 4:27

Re: Secondo Violino

Messaggio da Cecchina » lunedì 4 settembre 2017, 10:38

ok Grazie
"Credete che pensi a un dannato violino, quando lo Spirito mi parla e scrivo ciò che mi detta?" L.w.Beethowen ....8O

Avatar utente
davidesora
Liutaio
Liutaio
Messaggi: 1677
Iscritto il: lunedì 29 novembre 2010, 0:00
Località: Cremona
Contatta:

Re: Secondo Violino

Messaggio da davidesora » lunedì 4 settembre 2017, 10:51

85g senza catena è un peso enorme!! Ma che legno hai usato? Che nota dà la tavola senza catena?
Cerca di abbassare il più possibile dove puoi, calcola che una frequenza sensata per la tavola senza catena è intorno a re#.
La catena del Messia è un po' bassa , praticamente una catena barocca (comunque 8,5 e non 85mm....e di altezza e non di spessore), io non scenderei sotto a 10 mm consigliati da Sacconi.
Non capisco cosa intendi per la frequenza di Fa# prima di aprire lo strumento, non saprei dove andare a pescarla.....
Per l'interno non ho parole, i violini senza controfasce di solito sono quelli super economici di fabbrica, almeno i tasselli potresti sgrossarli per alleggerire il peso generale, non è solo un problema estetico ma soprattutto acustico, queste cose prima le si capisce e meglio è, altrimenti non c'è speranza di ottenere risultati anche lontanamente decenti.... :roll:

Curiosità : che livello ha la proprietaria del violino? Vista la cura che metti nei dettagli non oso pensare come sarà curato l'aspetto della montatura (misure e forma del manico e della tastiera, curva del ponticello, spaziatura delle corde, rapporto manico diapason, corda vibrante, ecc.).
Dico questo perchè nel caso fosse principiante o studente questi dettagli realizzati con poca cura porterebbero a difetti di impostazione gravi e difficili da togliere una volta acquisiti, in questo caso regalandogli il violino non gli avresti fatto assolutamente un favore ma più che altro un danno.

Avatar utente
Cecchina
garzone di bottega
garzone di bottega
Messaggi: 99
Iscritto il: giovedì 11 maggio 2017, 4:27

Re: Secondo Violino

Messaggio da Cecchina » lunedì 4 settembre 2017, 11:06

la tavola è di abete rosso di Rivolta classe E.
Per la smussatura dei tasselli nessun problema, li ho tenuti cosi anche per avere maggiore superficie di incollaggio visto che non sapevo neanche se sarei riuscito a tenerlo chiuso...
Le contro fascie posso sempre metterle, evitando un incastro troppo profondo sugli zocchi di quella sul fondo (non voglio scollare anche il fondo).
Per la catena allora seguo quanto mi dici: non vado sotto i 10 mm e mantengo la lunghezza del disgno.
PS. Mi rimane difficile accettare che invece il primo suona bene ...non ha le controfasce, non ha gli zocchi rifiniti...ha probabilemente la tavola più pesante ...è parecchio più brutto...la catena è circa come il disegno ...forse anche più bassa... forse è quello che ha cercato di dirmi Lorenzo sul..23..."bucio di cu..."

Non ti preoccupare per la proprietaria è di livello avanzato, l'ho costruito per lei proprio perchè tramite lei sto cercando di migliorarli. Ne ha già un paio che suona per studio e in orchestra ;)

Lei credo che ne aspetti uno che suoni come il mio primo oltre all'affetto "cuginesco" nel migliorarmi.
"Credete che pensi a un dannato violino, quando lo Spirito mi parla e scrivo ciò che mi detta?" L.w.Beethowen ....8O

Avatar utente
davidesora
Liutaio
Liutaio
Messaggi: 1677
Iscritto il: lunedì 29 novembre 2010, 0:00
Località: Cremona
Contatta:

Re: Secondo Violino

Messaggio da davidesora » lunedì 4 settembre 2017, 11:29

Secondo me nel primo la bombatura più "tedesca" con la sguscia molto più pronunciata e probabilmente con lo spessore più sottile lungo la sguscia ha dato una elasticità maggiore alla tavola per cui il tutto vibra e funziona meglio.
E' un modo sbrigativo per far suonare gli strumenti ma non ha le stesse potenzialità di una bombatura più cremonese riguardo alla portata del suono e alla resistenza sotto alla pressione dell'arco.
Presumo che anche la catena fosse più sensata del secondo e anche questo aiuta molto....
Ma se non ci si deve suonare Sibelius o Paganini queste cose non si notano, dipende dagli obbiettivi che uno si pone.

Avatar utente
Cecchina
garzone di bottega
garzone di bottega
Messaggi: 99
Iscritto il: giovedì 11 maggio 2017, 4:27

Re: Secondo Violino

Messaggio da Cecchina » lunedì 4 settembre 2017, 11:51

Paganini, Sibelius ...ovviamente è il "puntamento". Ma la strada che seguo non è "fare" copiando, ma andare per banchi di prova. Non è mai incuria, ma capire cosa e perchè una cosa o l'altra è importante, cominciando dalla base. Senza problemi o imbarazzo o timori. ;)
Sto anche studiando quelle cose strane che dite b1- + ...cbr....ecc ma sarà un nuovo capitolo :)
"Credete che pensi a un dannato violino, quando lo Spirito mi parla e scrivo ciò che mi detta?" L.w.Beethowen ....8O

Rispondi