Catena

Suonare e costruire i violini
Rispondi
Mauro Buffolo
garzone di bottega
garzone di bottega
Messaggi: 28
Iscritto il: giovedì 20 aprile 2017, 15:33

Catena

Messaggio da Mauro Buffolo » mercoledì 25 ottobre 2017, 13:24

salve, non so se vale la pena aprire un sub-forum per quest'argomento possibilmente stranoto a molti di voi. Comunque,visto che repetita iuvant, mi riferisco alla frase del maestro Davide in merito all'opportunità di estrarre (in un certo modo come Eva dalla costola di Adamo) la lista di legno da utilizzare, "dal centro delle tavole quando c'è abbastanza materiale da sacrificare".
Mi chiedo: procedo al taglio della catena da uno dei centri delle due semi-tavole che formeranno la tavole intera o prima incollo perfettamente le due parti e dal centro estraggo la catena togliendo metà da un lato e metà dall'altro, con il risultato di avere una catena con le lievi concavità delle venature spalla a spalla? e con la necessità di rifare l'incollaggio delle semi-tavole?

Grazie e ciao a tutti.

Avatar utente
davidesora
Liutaio
Liutaio
Messaggi: 1734
Iscritto il: lunedì 29 novembre 2010, 0:00
Località: Cremona
Contatta:

Re: Catena

Messaggio da davidesora » mercoledì 25 ottobre 2017, 18:49

No no, le catene si ricavano prima di incollare la giunta, sarebbe un lavoro inutile, anche se adesso che ci penso una catena con la giunta nel mezzo potrebbe acquisire delle proprieta di rigidità proprie dei laminati....ma non credo valga la pena di provare, a meno che non ci metti in mezzo una striscia di fibra di carbonio (qualcuno ci ha già provato, per la cronaca).
Normalmente si ricavano due catene dalle due semitavole, una per parte.

lorenzo fossati
garzone di bottega
garzone di bottega
Messaggi: 108
Iscritto il: lunedì 15 maggio 2017, 20:49

Re: Catena

Messaggio da lorenzo fossati » mercoledì 25 ottobre 2017, 21:35

a proposito di catene, ho usato tre o quattro tavole di scarto per mettere in relazione la posizione del listello con la nota prodotta. devo dimensionarle tutte, poi passo a misurare!

Mauro Buffolo
garzone di bottega
garzone di bottega
Messaggi: 28
Iscritto il: giovedì 20 aprile 2017, 15:33

Re: Catena

Messaggio da Mauro Buffolo » mercoledì 25 ottobre 2017, 22:54

OK, perfetto. Se e possibile, quindi, per principio generale, sempre meglio, se possibile, fare la catena con lo stesso legno della tavola.

Avatar utente
davidesora
Liutaio
Liutaio
Messaggi: 1734
Iscritto il: lunedì 29 novembre 2010, 0:00
Località: Cremona
Contatta:

Re: Catena

Messaggio da davidesora » giovedì 26 ottobre 2017, 0:03

Mauro Buffolo ha scritto:
mercoledì 25 ottobre 2017, 22:54
OK, perfetto. Se e possibile, quindi, per principio generale, sempre meglio, se possibile, fare la catena con lo stesso legno della tavola.
In realtà non è così importante, è solo una questione di sfruttare al meglio il nostro prezioso legno stagionato.
La catena non necessariamente deve essere dello stesso legno, anche perchè se ricavi due catene da una tavola la seconda la utilizzerai comunque su un'altro violino.....

Mauro Buffolo
garzone di bottega
garzone di bottega
Messaggi: 28
Iscritto il: giovedì 20 aprile 2017, 15:33

Re: Catena

Messaggio da Mauro Buffolo » giovedì 26 ottobre 2017, 17:16

Chiarissimo. Grazie e buona serata

Arca
Violinaro
Violinaro
Messaggi: 292
Iscritto il: lunedì 5 ottobre 2015, 0:00
Località: Livorno
Contatta:

Re: Catena

Messaggio da Arca » sabato 4 novembre 2017, 9:28

A proposito di catena, vedo tutti mettere la catena a piombo rispetto al piano, anche su moltissimi poster e scansioni si vedono così, idem sui quaderni di liuteria.
Il Sacconi parla invece (almeno a riguardo di Stradivari) che negli esemplari integri e non toccati di Stradivari, come ad esempio la viola medicea la catena e in squadra con il piano di appoggio, quindi orientata verso l'interno.
Che ne pensate?
Perché si è abbandonato questa modo di piazzare la catena?
Alessandro Mattei

Avatar utente
davidesora
Liutaio
Liutaio
Messaggi: 1734
Iscritto il: lunedì 29 novembre 2010, 0:00
Località: Cremona
Contatta:

Re: Catena

Messaggio da davidesora » sabato 4 novembre 2017, 11:31

Non è stato abbandonato, tra i liutai convivono ancora i due approcci.
Secondo me non cambia granchè, scegli quello che ti sembra più logico.
Personalmente io metto il lato interno della catena (quello verso la giunta della tavola) perpendicolare al piano di incollaggio delle fasce e il lato esterno lo faccio inclinato, quindi la linea che passa per il centro della catena (che è quella che conta dal punto di vista strutturale) risulta inclinata rispetto al piano, ma non so se è perpendicolare alla superficie di incollaggio della catena.
Sempre secondo me teoricamente dovrebbe essere orientata nella direzione delle forze risultanti dalle corde attraverso il ponticello, il piano della tavola non centra niente.

Avatar utente
claudio
Liutaio
Liutaio
Messaggi: 10500
Iscritto il: sabato 15 maggio 2004, 0:00
Località: Tivoli
Contatta:

Re: Catena

Messaggio da claudio » sabato 4 novembre 2017, 11:37

Per la mia esperienza il risultato sonoro cambia molto a seconda degli spessori usati e dell'inclinazione della catena verso l'interno, anche in questo caso è difficile tracciare un principio, ogni liutaio deve fare prove per capire quale sistema è migliore per lui.
andante con fuoco

Arca
Violinaro
Violinaro
Messaggi: 292
Iscritto il: lunedì 5 ottobre 2015, 0:00
Località: Livorno
Contatta:

Re: Catena

Messaggio da Arca » lunedì 6 novembre 2017, 21:46

Grazie mille a Davide e Claudio per le risposte, anche qui mi pare di capire che una regola ben precisa non c'è, di fatto il legno è un materiale unico e difficile da capire
Alessandro Mattei

Rispondi