Posizione dell'anima.

Suonare e costruire i violini
Rispondi
Avatar utente
violino7
La Liuteria è la sua Religione.
La Liuteria è la sua Religione.
Messaggi: 3377
Iscritto il: martedì 9 gennaio 2007, 0:00
Località: Roma

Posizione dell'anima.

Messaggio da violino7 » lunedì 18 dicembre 2017, 0:18

Sempre da "the Strad" di questo mese vi segnalo un video in cui il liutaio cremonese Edgar Russ ci spiega l'esatta posizione in cui collocare l'anima in qualsiasi strumento del quartetto classico:

https://www.thestrad.com/lutherie/edgar ... 19.article

Mi chiedo se siete tutti d'accordo, è una regola universale, non ci sono eccezioni da dover considerare? :roll:
.
Ricercare sopra tutto due cose: la verità e la bellezza.

- Lino Santoro -

Avatar utente
davidesora
Liutaio
Liutaio
Messaggi: 1772
Iscritto il: lunedì 29 novembre 2010, 0:00
Località: Cremona
Contatta:

Re: Posizione dell'anima.

Messaggio da davidesora » martedì 19 dicembre 2017, 16:24

L'austriaco Edgar Russ sembra che parli a una platea di bambini, speriamo che i musicisti non si offendano, ma almeno dice cose corrette.
Come precisa verso la fine del video la regola della distanza uguale allo spessore della tavola e della stessa posizione della catena è un "good starting point" dove posizionare l'anima e da cui partire per fare gli aggiustamenti.
Dice anche che è la posizione ideale e questo non ha alcuna attendibilità specifica, ma più o meno va lì......

Nico09
garzone di bottega
garzone di bottega
Messaggi: 47
Iscritto il: venerdì 5 agosto 2016, 0:00
Località: Bologna

Re: Posizione dell'anima. Distanza dalla mezzeria

Messaggio da Nico09 » martedì 19 dicembre 2017, 22:29

I margini esterni di catena e anima è buona norma che siano quindi equidistanti dalla mezzeria? Che risultato sonoro può dare un margine esterno più o meno distante (sempre che sia un parametro di cui tener conto)?

Avatar utente
davidesora
Liutaio
Liutaio
Messaggi: 1772
Iscritto il: lunedì 29 novembre 2010, 0:00
Località: Cremona
Contatta:

Re: Posizione dell'anima. Distanza dalla mezzeria

Messaggio da davidesora » martedì 19 dicembre 2017, 23:08

Nico09 ha scritto:
martedì 19 dicembre 2017, 22:29
I margini esterni di catena e anima è buona norma che siano quindi equidistanti dalla mezzeria? Che risultato sonoro può dare un margine esterno più o meno distante (sempre che sia un parametro di cui tener conto)?
e' sicuramente un parametro di cui tenere conto, ma la risposta non può essere che "dipende dallo strumento e dalla condizione di suono precedente allo spostamento". Va poi sempre tenuto conto se si considera la posizione dell'anima tagliata in lunghezza per stare in quel punto oppure se si sposta un'anima che stava più interna e la si tira più esterna : in questo caso l'effetto predominante più che la posizione sta nell'aumento di tensione dovuto allo spazio tra le tavole che diminuisce.
E' praticamente impossibile generalizzare sull'anima....

Avatar utente
violino7
La Liuteria è la sua Religione.
La Liuteria è la sua Religione.
Messaggi: 3377
Iscritto il: martedì 9 gennaio 2007, 0:00
Località: Roma

Re: Posizione dell'anima. Distanza dalla mezzeria

Messaggio da violino7 » mercoledì 20 dicembre 2017, 8:15

davidesora ha scritto:
martedì 19 dicembre 2017, 23:08
...........
E' praticamente impossibile generalizzare sull'anima....
Sono assolutamente d'accordo, è questo il dubbio che avevo ed il motivo della mia domanda!
Io ho imparato, sempre per quel poco della mia esperienza, che l'aggiustamento di messa a punto sonoro dell'anima va fatto a gradi successivi con molta cautela e con aggiustamenti progressivi, cosa che sinceramente prescinde da misure di riferimento "scientifiche". Ma forse Russ lo ha specificato, solo che per chi non conosce bene l''inglese dal video si percepisce il concetto generale così come è esposto visivamente! Ma questa è unicamente una mia lacuna! :roll:
.
Ricercare sopra tutto due cose: la verità e la bellezza.

- Lino Santoro -

Rispondi