Partiamo dal disegno

Suonare e costruire i violini
mico
Liutaio Errante
Liutaio Errante
Messaggi: 140
Iscritto il: mercoledì 17 settembre 2014, 0:00
Località: Roma

Partiamo dal disegno

Messaggio da mico » martedì 1 maggio 2018, 22:03

Ciao a tutti,
dopo tanta attesa, distrazioni, scoraggiamenti e momenti di euforia ho deciso di partire col primo violino... almeno provarci.
I problemi sono tanti, dalla mancanza di esperienza alla attrezzatura da "falegname" invece che quella da liutaio ma preferisco affrontare i problemi mano a mano che si affacceranno.

Per prima cosa sono partito dal disegno. Ho letto, visto in internet, dal vero ma devo dire che l'occhio ancora non c'è. Faccio veramente fatica nell'apprezzare le differenze tra i vari strumenti. Mi sono perciò avvalso del tutorial di Claudio ed ho disegnato la mia prima semi-forma. Lo so che sarebbe stato meglio disegnarla intera ma l'idea è quella di "specchiare" la semi-forma come ho visto fare a molti con una lastra di alluminio.

Il risultato eccolo:
Forma PG.jpeg
Le misure grosso modo tornano:
Lunghezza: 349;
Polmone superiore: 162;
Polmone inferiore: 198;
Distanza tra le C: 104.

Credo che con le approssimazioni del caso dovrebbe andare bene.
Volevo invece chiedere a voi che avete l'occhio molto più allenato di me se la forma è "armonica" o deve essere migliorata.

Grazie a tutti per l'interessamento e l'aiuto.

Ciao
Maurizio
Maurizio Basile

Avatar utente
claudio
Liutaio
Liutaio
Messaggi: 10990
Iscritto il: sabato 15 maggio 2004, 0:00
Località: Tivoli
Contatta:

Re: Partiamo dal disegno

Messaggio da claudio » mercoledì 2 maggio 2018, 12:52

Mi sembra che vada benone, fare attenzione alla curva con centro in L che non mi sembra si raccordi bene alla curva dello zocchetto, dovrebbe essere un po' meno "gonfia". Semmai correggi leggermente con un curvilinee. Inoltre è meglio se la lunghezza totale della forma non superi i 348mm.
andante con fuoco

mico
Liutaio Errante
Liutaio Errante
Messaggi: 140
Iscritto il: mercoledì 17 settembre 2014, 0:00
Località: Roma

Re: Partiamo dal disegno

Messaggio da mico » mercoledì 2 maggio 2018, 13:53

Ciao Claudio e grazie per il commento.
Provvederò a "sgonfiare" al curva e raccordarla meglio.
Ora, mentre aspetto il legno da 12mm per la forma interna, devo cominciare a prepararmi la sagoma in allumino.

Grazie mille.
M.
Maurizio Basile

Avatar utente
claudio
Liutaio
Liutaio
Messaggi: 10990
Iscritto il: sabato 15 maggio 2004, 0:00
Località: Tivoli
Contatta:

Re: Partiamo dal disegno

Messaggio da claudio » mercoledì 2 maggio 2018, 14:21

No sagoma di alluminio, io ho sempre riportato il disegno direttamente sul legno, in questo modo non si corre il rischio di alterare le misure come con la sagoma.
andante con fuoco

mico
Liutaio Errante
Liutaio Errante
Messaggi: 140
Iscritto il: mercoledì 17 settembre 2014, 0:00
Località: Roma

Re: Partiamo dal disegno

Messaggio da mico » mercoledì 2 maggio 2018, 14:42

Ok mi affido a chi ne sa più di me ma non si usano dei modelli per le punte, per il manico, per le curvature,...
Anche sul Sacconi si parla di modelli in legno di acero o in carta... da lì avevo pensato di farlo un po più duraturo....
Maurizio Basile

Avatar utente
claudio
Liutaio
Liutaio
Messaggi: 10990
Iscritto il: sabato 15 maggio 2004, 0:00
Località: Tivoli
Contatta:

Re: Partiamo dal disegno

Messaggio da claudio » mercoledì 2 maggio 2018, 14:50

I modelli per le effe, manici ecc. servono appunto a riportare il disegno sul legno da intagliare, le deformazioni indotte dalla imprecisione del metodo vengono poi compensate in fase di lavoro. Per la forma è diverso, io consiglio il riporto diretto del disegno per la precisione delle dimensioni e degli assi di riferimento.
andante con fuoco

mico
Liutaio Errante
Liutaio Errante
Messaggi: 140
Iscritto il: mercoledì 17 settembre 2014, 0:00
Località: Roma

Re: Partiamo dal disegno

Messaggio da mico » mercoledì 2 maggio 2018, 15:05

Ok claudio, allora vado di spolvero come indicato nel post sulla forma PG.
Grazie mille.
Maurizio Basile

Avatar utente
claudio
Liutaio
Liutaio
Messaggi: 10990
Iscritto il: sabato 15 maggio 2004, 0:00
Località: Tivoli
Contatta:

Re: Partiamo dal disegno

Messaggio da claudio » mercoledì 2 maggio 2018, 17:59

Credo di non essermi spiegato bene: non si tratta di "spolverare" con il carbone come se fosse una decorazione, bisogna ridisegnare la forma apponendo il disegno originale sulla tavoletta di legno, servendosi di carta copiativa. Oppure se si ha tempo si può ridisegnare il tutto sul legno basandosi sul disegno cartaceo.
andante con fuoco

mico
Liutaio Errante
Liutaio Errante
Messaggi: 140
Iscritto il: mercoledì 17 settembre 2014, 0:00
Località: Roma

Re: Partiamo dal disegno

Messaggio da mico » giovedì 3 maggio 2018, 23:28

Rieccomi.
Grazie mille Claudio per avermi aiutato. E' arrivato il legno per la forma, un multistrato marino in okumè da 12mm e dopo averne verificato la planarità ho ridisegnato la forma interna. Francamente la carta copiativa non mi piaceva come metodo. Ho preferito riportare tutte le misure e gli archi...

Questo è quello che è venuto fuori:
33d5aaa7-895a-48a9-8fc5-675cce1dea00.jpg
99548ea0-a811-4a00-9730-f1f6f6cccc51.jpg
Mancano i blocchetti che devo ricavare dal Sacconi.

Posso partire a tagliare?

Ciao e grazie mille.

Maurizio
Maurizio Basile

Avatar utente
claudio
Liutaio
Liutaio
Messaggi: 10990
Iscritto il: sabato 15 maggio 2004, 0:00
Località: Tivoli
Contatta:

Re: Partiamo dal disegno

Messaggio da claudio » venerdì 4 maggio 2018, 0:03

Mi sembra che vada meglio, cerca solo di raccordare la curva corrispondente allo zocchetto superiore con centro in E alle curve laterali dei polmoni, ora appare di raggio troppo stretto. oppure puoi raccordare alzando un minimo i raggi con centro in M1, insomma è da provare, provare, provare....
andante con fuoco

Avatar utente
davidesora
Liutaio
Liutaio
Messaggi: 1970
Iscritto il: lunedì 29 novembre 2010, 0:00
Località: Cremona
Contatta:

Re: Partiamo dal disegno

Messaggio da davidesora » venerdì 4 maggio 2018, 0:33

Son d'accordo con Claudio, la curva del tassello superiore è da appiattire per renderla più fluida con il resto della parte superiore.
L'alluminio io lo uso per fare i modellini dei tasselli superiore, inferiore e per quelli delle punte.

mico
Liutaio Errante
Liutaio Errante
Messaggi: 140
Iscritto il: mercoledì 17 settembre 2014, 0:00
Località: Roma

Re: Partiamo dal disegno

Messaggio da mico » venerdì 4 maggio 2018, 1:49

Che occhio :D .
Allora: ho aumentato leggermente il raggio di curvatura ottenendo un leggero appiattimento del profilo in prossimità dello zocchetto superiore. Nulla di eccezionale ma mi sembra vada meglio.
Aumentare ulteriormente il suddetto raggio accorcerebbe troppo la forma portandola a 347 mm.
Il risultato è questo:
ea1f8e24-8213-4c7f-82b0-c00238bbb6df.jpg
dd127827-b201-466f-aae8-86bd07bb2a1d.jpg
Spero ora possa andare.

Ancora grazie.

M.
Maurizio Basile

mico
Liutaio Errante
Liutaio Errante
Messaggi: 140
Iscritto il: mercoledì 17 settembre 2014, 0:00
Località: Roma

Re: Partiamo dal disegno

Messaggio da mico » venerdì 4 maggio 2018, 10:55

Per quanto riguarda gli zocchetti ho cercato nel forum ed ho trovato che Claudio dava, seguendo il Sacconi, le seguenti misure che riporterò più tardi:

Zocc. superiore: 62 x 14 mm
Zocc. inferiore: 39 x 13 mm

Invece volevo chiedere una cosa che mi incuriosisce: guardando le varie forme mi sembra che lo scasso per i zocchetti delle punte non presenti le facce perpendicolari ma sembra che formino un arco superiore ai 90°. Esiste una ragione per questa divergenza (che comporterebbe una pre-lavorazione degli zocchetti) o si può faro uno scasso perpendicolare?

Ciao
M.
Maurizio Basile

Avatar utente
claudio
Liutaio
Liutaio
Messaggi: 10990
Iscritto il: sabato 15 maggio 2004, 0:00
Località: Tivoli
Contatta:

Re: Partiamo dal disegno

Messaggio da claudio » venerdì 4 maggio 2018, 12:38

Servono per una sformatura più agevole.
andante con fuoco

Avatar utente
davidesora
Liutaio
Liutaio
Messaggi: 1970
Iscritto il: lunedì 29 novembre 2010, 0:00
Località: Cremona
Contatta:

Re: Partiamo dal disegno

Messaggio da davidesora » venerdì 4 maggio 2018, 16:03

mico ha scritto:
venerdì 4 maggio 2018, 10:55
Per quanto riguarda gli zocchetti ho cercato nel forum ed ho trovato che Claudio dava, seguendo il Sacconi, le seguenti misure che riporterò più tardi:

Zocc. superiore: 62 x 14 mm
Zocc. inferiore: 39 x 13 mm

Invece volevo chiedere una cosa che mi incuriosisce: guardando le varie forme mi sembra che lo scasso per i zocchetti delle punte non presenti le facce perpendicolari ma sembra che formino un arco superiore ai 90°. Esiste una ragione per questa divergenza (che comporterebbe una pre-lavorazione degli zocchetti) o si può faro uno scasso perpendicolare?

Ciao
M.
La misura dello zocchetto inferiore che riporti è un po' stretta, sicuro di non aver confuso 39 con 49? La larghezza di quello originale è di 48 mm.
Farlo troppo stretto potrebbe causare qualche problema di resistenza vista lo sforzo a cui è soggetto per il bottone e la presenza della mentoniera.
Le facce con un angolo superiore a 90° di quelli delle punte servono per agevolare lo scollaggio dei tasselli, si potrebbero fare anche a 90* senza troppi problemi ma il rischio è che con il tempo e a forza di ripulire la forma dalla colla residua questo angolo diventi inferiore a 90° causando problemi. Ma se non prevedi di fare tanti violini la differenza è irrilevante.
Il principio è lo stesso degli stampi, se vuoi riuscire a estrarre un calco dal suo stampo (nel caso di stampi rigidi) è fondamentale evitare i sottosquadri (angoli inferiori a 90°)altrimenti non uscirà mai rimanendo irrimediabilmente incastrato.

Bloccato