Terzo Violino

Suonare e costruire i violini
Avatar utente
Cecchina
Liutaio Errante
Liutaio Errante
Messaggi: 149
Iscritto il: giovedì 11 maggio 2017, 4:27

Terzo Violino

Messaggio da Cecchina » giovedì 14 giugno 2018, 11:14

Ben trovati a tutti,
Tchaikovsky a fondo pagina del suo Trio scrisse una nota su come eseguire la sua composizione rivolgendosi così: "Les artistes et les amateurs ecc...." . Visto la difficoltà del pezzo, vuol dire che al tempo anche gli Amatori potevano arrivare a un livello impressionante di tecnica. Quindi forte di questo, che io ritengo essere un incoraggiamento a tutti gli Amatori (più bruttarello: dilettanti), continuo nella mia folle strada Violinistica amatoriale, che include Liuteria e Musica, con il mio terzo violino....ma non con il Trio...magari.
Ecco la foto delle C con il raccordo alla fascia inferiore. Fascia C tagliata a "cuneo" e fascia inferiore troncata....come ho letto sul Sacconi (la foto è precedente alla troncatura, quindi si vede ancora lo sfrido della fascia inferiore). Anche se mi sembra che non tutti fate così. Quindi avrò capito?
Ciao e grazie a chiunque volesse condividere le sue impressioni sul mio 3°.
S.
Allegati
Sacc.png
terzo violino fascia sup c.jpg

Giuseppe45
Liutaio Errante
Liutaio Errante
Messaggi: 147
Iscritto il: giovedì 4 febbraio 2016, 0:00
Località: Salerno

Re: Terzo Violino

Messaggio da Giuseppe45 » giovedì 14 giugno 2018, 21:30

Non c'è che dire, sei prolifico! già al terzo! questa volta la C è proprio quella. Il taglio della fascia e della punta se ricordo bene ha un'inclinazione di 28gradi. comunque complimenti.

Giuseppe45
Liutaio Errante
Liutaio Errante
Messaggi: 147
Iscritto il: giovedì 4 febbraio 2016, 0:00
Località: Salerno

Re: Terzo Violino

Messaggio da Giuseppe45 » venerdì 15 giugno 2018, 11:55

La direzione del taglio delle punte è quella dei rispettivi zocchetti di testa e del bottone!

Avatar utente
Cecchina
Liutaio Errante
Liutaio Errante
Messaggi: 149
Iscritto il: giovedì 11 maggio 2017, 4:27

Re: Terzo Violino

Messaggio da Cecchina » venerdì 15 giugno 2018, 15:53

Giuseppe45 ha scritto:
giovedì 14 giugno 2018, 21:30
Non c'è che dire, sei prolifico! già al terzo! questa volta la C è proprio quella. Il taglio della fascia e della punta se ricordo bene ha un'inclinazione di 28gradi. comunque complimenti.
Grazie Giuseppe per l'incoraggiamento e per l'info, proseguo!
ciao
S.

Avatar utente
Cecchina
Liutaio Errante
Liutaio Errante
Messaggi: 149
Iscritto il: giovedì 11 maggio 2017, 4:27

Re: Terzo Violino

Messaggio da Cecchina » lunedì 18 giugno 2018, 16:53

ecco il taglio...
Allegati
IMG-20180618-WA0014.jpg

Avatar utente
Cecchina
Liutaio Errante
Liutaio Errante
Messaggi: 149
Iscritto il: giovedì 11 maggio 2017, 4:27

Re: Terzo Violino

Messaggio da Cecchina » domenica 24 giugno 2018, 3:17

....devo sbrigarmi ad imparare ...anche gli 1/2

https://youtu.be/zdkWgdMuo48

Avatar utente
Cecchina
Liutaio Errante
Liutaio Errante
Messaggi: 149
Iscritto il: giovedì 11 maggio 2017, 4:27

Re: Terzo Violino

Messaggio da Cecchina » martedì 3 luglio 2018, 11:08

legno del fondo tagliato dal fornitore tutto storto. Sto appresso alla pialla per spianare da un bel pò di tempo senza grandi risultati.
Ogni volta che ci metto sopra la forma con le fasce non sono soddisfatto dei piani e ricomincio, ma non arrivo a un piano decente. I piani ....flottano.
Ho visto un video di Claudio(nella Home) che tiene in mano un pezzo di abete non tagliato ma spaccato e parecchio storto, ma ne parla in modo sereno. Quindi immagino che debba rientrare nelle capacità il perfetto spianamento. Consigli?
Grazie

Avatar utente
claudio
Liutaio
Liutaio
Messaggi: 11086
Iscritto il: sabato 15 maggio 2004, 0:00
Località: Tivoli
Contatta:

Re: Terzo Violino

Messaggio da claudio » martedì 3 luglio 2018, 14:41

Non riesco bene a capire il tuo problema: non riesci a fare un piano soddisfacente per la giuntura di fondo e tavola? Le tavole in abete spaccate: si trovano anche perfettamente allineate, ma in genere un abete di spacco è accettabilissimo anche con lievi deformazioni o deviazioni, nella fattispecie quel pezzo di abete di spacco che si vede nel video di cui parli faceva parte di un lotto vendutomi da Giobatta Morassi più di 20 anni fa.
andante con fuoco

Avatar utente
Cecchina
Liutaio Errante
Liutaio Errante
Messaggi: 149
Iscritto il: giovedì 11 maggio 2017, 4:27

Re: Terzo Violino

Messaggio da Cecchina » martedì 3 luglio 2018, 15:19

claudio ha scritto:
martedì 3 luglio 2018, 14:41
Non riesco bene a capire il tuo problema: non riesci a fare un piano soddisfacente per la giuntura di fondo e tavola? Le tavole in abete spaccate: si trovano anche perfettamente allineate, ma in genere un abete di spacco è accettabilissimo anche con lievi deformazioni o deviazioni, nella fattispecie quel pezzo di abete di spacco che si vede nel video di cui parli faceva parte di un lotto vendutomi da Giobatta Morassi più di 20 anni fa.
Le giunture tra i due pezzi della tavola e i due pezzi del fondo con fatica ma li ho già incollati usando pialla e rasiera per fare coincidere bene i due pezzi. Il problema è che i due pezzi del fondo tagliati dallo stesso quarto, non sono stati separati con taglio piano ma ondulato....ho dato una prima spianata prima di incollarli di testa, ma vedo che ancora non va bene. Un conto è usare la pialla sullo spessore e un conto su tutto il piano di taglio. Praticamente appoggiando le fasce sapra il fondo, se uso la rondella e la matita per tracciare la rondella, spesso la rondella finisce sotto le fasce. Non so se mi sono spiegato, non è facilissimo.

Avatar utente
Cecchina
Liutaio Errante
Liutaio Errante
Messaggi: 149
Iscritto il: giovedì 11 maggio 2017, 4:27

Re: Terzo Violino

Messaggio da Cecchina » martedì 3 luglio 2018, 15:19

le altre volte i quarti erano tagliati perfetti...

Avatar utente
claudio
Liutaio
Liutaio
Messaggi: 11086
Iscritto il: sabato 15 maggio 2004, 0:00
Località: Tivoli
Contatta:

Re: Terzo Violino

Messaggio da claudio » martedì 3 luglio 2018, 15:23

E' un problema spesso sottovalutato, avere una buona sega con un nastro bene affilato e saperla usare bene significa spesso un risparmio di fatica e ore di lavoro per aggiustare il tutto. Cmq il tutto è aggiustabile con un sapiente uso della pialla.
andante con fuoco

Avatar utente
Cecchina
Liutaio Errante
Liutaio Errante
Messaggi: 149
Iscritto il: giovedì 11 maggio 2017, 4:27

Re: Terzo Violino

Messaggio da Cecchina » giovedì 5 luglio 2018, 13:03

claudio ha scritto:
martedì 3 luglio 2018, 15:23
E' un problema spesso sottovalutato, avere una buona sega con un nastro bene affilato e saperla usare bene significa spesso un risparmio di fatica e ore di lavoro per aggiustare il tutto. Cmq il tutto è aggiustabile con un sapiente uso della pialla.
Risolto, confermo ...ci sono volute qualche ora e parecchia fatica, l'ondulazione era in entrambi i quarti e specchiate.
Ho montato le contro fasce e sformato.
Sono andato avanti anche con il taglio dei contorni di tavola e fondo senza usare seghetti alternativi ma solo un archetto a mano della Stanely!
Tagliando è venuto fuori un altro problema sull'incollaggio dei due pezzi del fondo, sulla nocetta si vede uno spazio...

Avatar utente
Cecchina
Liutaio Errante
Liutaio Errante
Messaggi: 149
Iscritto il: giovedì 11 maggio 2017, 4:27

Re: Terzo Violino

Messaggio da Cecchina » giovedì 5 luglio 2018, 14:35

Eccolo il traforo

https://www.amazon.it/STANLEY-FatMax-0- ... B00002X222

io l'ho pagato anche di meno da uno "smorzo" al centro di Roma. Sono riuscito a tagliare tutto il contorno, sia di tavola che di fondo, solamente con questo traforo irrobustito. Credo che sia una esperienza decisamente più faticosa ma decisamente migliore di usare i rumorosi seghetti elettrici ecc.
Ero scettico sulla lunghezza dell'arco, ma prendendo il taglio da vari punti si riesce bene.
Voglio provarlo anche per tagliare il contorno del manico. Precedentemente usavo il saracco usato in varie direzioni, con una fatica epica e un mare di tempo. Diciamo che avendo 4 lame di ricambio, non dovrei perdere nulla nel caso l'esperienza fallisse a causa dello spessore forse esagerato per questo arnese.

Avatar utente
claudio
Liutaio
Liutaio
Messaggi: 11086
Iscritto il: sabato 15 maggio 2004, 0:00
Località: Tivoli
Contatta:

Re: Terzo Violino

Messaggio da claudio » giovedì 5 luglio 2018, 16:17

E' una ottima soluzione e un ottimo seghetto per tagliare il contorno di tavola e fondo, io ne ho uno simile della Sandvik.
andante con fuoco

Avatar utente
Cecchina
Liutaio Errante
Liutaio Errante
Messaggi: 149
Iscritto il: giovedì 11 maggio 2017, 4:27

Re: Terzo Violino

Messaggio da Cecchina » lunedì 9 luglio 2018, 11:18

ciao e buongiorno,
ho cercato un pò in giro, ma ho ancora questi dubbi, il primo forse un pò puerile:

dopo aver segnato e tagliato tavola e fondo, ho iniziato a scolpire il fondo, tutto a sgorbia e poi con i pialletti convessi. Appena comincio a entrare nelle seste vi mando una foto.
Ho le mani distrutte dalle vesciche. Vedendo i vari filmati ecc non vi ho visto usare guanti di protezione, ma saltuariamente una protezione di cuoio. Io quella protezione non so dove trovarla.

1)Potete consigliarmi dove acquistarla, oppure pensate che dei guanti (da ferramenta) possano funzionare?

Nel frattempo ho anche sformato le fasce. Per paura di non riuscirci, non ho incollato le controfasce.
Staccando le fasce dalla forma le fasce stesse si sono allungate e si è persa parzialmente la forma iniziale.

2)Per incollarle poi sul fondo, posso usare degli spilli piantati sul segno che ho già fatto prima di sformare per riottenere la forma esatta?

Grazie per la disponibilità
ciao

Rispondi