mio primo mandolino

nicrotunno
garzone di bottega
garzone di bottega
Messaggi: 8
Iscritto il: mercoledì 17 gennaio 2018, 20:20

Re: mio primo mandolino

Messaggio da nicrotunno » mercoledì 28 marzo 2018, 22:28

violino7 ha scritto:
venerdì 23 marzo 2018, 19:28
Forse sono stato troppo severo nel giudizio e certamente ho sbagliato, ma la finalità era di apportare qualcosa di positivo.
...non preoccuparti...non è successo niente...piuttosto grazie per i consigli che sono sempre ben accetti...
violino7 ha scritto:
venerdì 23 marzo 2018, 19:28
E' davvero un libro raro da trovare che sarebbe ambito da molti ! Io ne ho cercato uno lungamente, ma invano.
..se interessa lo pubblico volentieri per intero...ma devo farmi aiutare da mio figlio perchè io ho litigato col p.c. da piccolo e non mi sono mai riappacificato... :lol: :lol: :lol:
violino7 ha scritto:
venerdì 23 marzo 2018, 19:28
Non ho visto la solera sotto la forma, tra l'altro la forma che si vede deve essere un modello particolare (io me la immagino più bassa, se deve poggiare sulla solera) e le doghe non mi parevano molto uniformi.
...non hai visto la solera sotto la forma per il semplice fatto che non c'è...la solera è un banco di lavoro che si usa solo per l'assemblaggio delle chitarre unitamente ad una forma all'interno della quale vengono assemblate le fasce al manico ed alla tavola armonica...si tratta di un piano di lavoro sul quale si disegna il contorno della chitarra e che presenta un prolungamento,nella sua parte superiore,che ospita il manico oltre ad uno scavo in corrispondenza del lobo inferiore che darà la giusta bombatura alla tavola stessa...sicuramente tu sai di cosa sto parlando in quanto,ho letto che hai realizzato una chitarra e sicuramente l'hai usata...per maggior comprensione di qualche neofita allego qualche foto riservandomi la possibilità di approfondire l'argomento se interessa a qualcuno...per il mandolino basta la forma interna sotto la quale viene incollata una stecca di legno che ospiterà il manico completo di zocchetta opportunamente sagomata...nel frattempo ho scollato le doghe che avevo già posizionato,rifatto la zocchetta inferiore ed ora,con molta calma, cercherò di posizionare le nuove...e che Dio me la mandi buona... :oops: :oops: :oops:

Buona serata a tutti, Nicola
Allegati
WP_20180324_008.jpg
WP_20180324_004.jpg
WP_20180324_005.jpg
Immagine 268.jpg
100_7891.JPG

nicrotunno
garzone di bottega
garzone di bottega
Messaggi: 8
Iscritto il: mercoledì 17 gennaio 2018, 20:20

Re: mio primo mandolino

Messaggio da nicrotunno » mercoledì 28 marzo 2018, 22:40

...alcune mie chitarre realizzate con la solera,,,
Allegati
WP_20180120_016.jpg
WP_20180121_010.jpg
WP_20170331_043.jpg
WP_20170331_048.jpg
WP_20170331_007.jpg

Avatar utente
violino7
La Liuteria è la sua Religione.
La Liuteria è la sua Religione.
Messaggi: 3398
Iscritto il: martedì 9 gennaio 2007, 0:00
Località: Roma

Re: mio primo mandolino

Messaggio da violino7 » giovedì 29 marzo 2018, 0:07

Complimenti per le chitarre! :) Io ne ho costruita una sola e iniziata un'altra, lavoro fermo per carenza di tempo da dedicare all'hobby della liuteria! :(

Capisco che sei orgoglioso delle tue creazioni, anch'io ci sono passato e so cosa vuol dire!
Sempre nello spirito di fornire esperienza personale che magari possa essere di beneficio ad altri, ti consiglio di "enuclearti" un attimino da tutto quello che è stato in passato e dedicarti mentalmente solo al nuovo strumento, che pure è originalissimo e ricco di tanti aspetti tecnici, se consideriamo l'arco temporale delle sua storia.
A me questo atteggiamento mentale ha aiutato moltissimo. Sono quindi passato dal violino, che pur tanto mi aveva coinvolto emotivamente, allo studio del mandolino e poi della chitarra, tenendo ben separati i tre strumenti e raccogliendo da tutti e tre delle sinergie utili in generale al lavoro del liutaio, anche se poi rimango un semplice appassionato!
Ma capisco che io sono fatto così e dunque mi sono regolato in questa maniera traendone dei vantaggi, mi limito solo a dire che il metodo aiuta! :)
.
Ricercare sopra tutto due cose: la verità e la bellezza.

- Lino Santoro -

Rispondi