Chitarra n. 1.

Rispondi
Avatar utente
violino7
Utente Esperto II
Utente Esperto II
Messaggi: 3403
Iscritto il: martedì 9 gennaio 2007, 0:00
Località: Roma

Messaggio da violino7 » mercoledì 9 febbraio 2011, 0:40

edo ha scritto: ...................
Come è realizzato il manico? Non è un unico pezzo; dalla foto sembrano 4 strati sovrapposti.
...................
Edo, mi accorgo solo ora di non aver dato seguito a questa tua domanda!


Nel sistema alla spagnola tutto il blocco manico-paletta-tassello è ricavato da un unico asse di legno che viene tagliato alle due estremità:
serve un solo pezzo dal lato paletta (per la paletta, appunto) e,.......
dalla parte opposta, 3 elementi a varie lunghezze.

Questi tre pezzi sovrapposti ed incollati tra di loro formeranno il blocco tassello-collo che dovrà poi essere sagomato.
Incollati sotto la parte finale del manico vero e proprio, con esso ora sono diventati 4 elementi dello stesso spessore. In tutto come altezza complessiva devono essere giustamente compatibili con l'altezza delle fasce, altrimenti serve ancora un'aggiunta! :roll:
Mentre in lunghezza bisogna tener conto che, oltre la lunghezza del manico, bisogna considerare il pronunciamento del tassello interno (a seconda del modello di chitarra adottato).

Non ho scattato foto di questa fase iniziale, ma spero ti sia tutto chiaro!

A titolo di maggiore chiarezza ti mostro questa immagine, dove puoi vedere nel mio caso di quanto sia pronunciato il tassello internamente (mi sembra 80 mm. dall'incasso delle fasce al manico dalla parte del fondo, di meno dal lato tavola armonica).
Puoi vedere anche che ho dovuto aggiungere e sagomare secondo giusta inclinazione una soletta al di sopra dell'altezza delle fasce, per adeguarmi all'inclinazione della tavola di fondo e con la finalità di un perfetto incollaggio di essa nella zona del tassello e della nocetta:


Immagine


Questa soletta, se ti ricordi bene, l'ho adottata anche per il violoncello Menegozzo, sempre per la stessa zona.
Questo procedimento comunque non è un mio escamotage per tamponare un errore di calcolo, ma una vera e propria prassi esecutiva standardizzata. Credevo lo fosse, fin tanto che recentemente l'ho trovata descritta pari-pari in un manuale di costruzione della chitarra (il Courtnall).

Ciao.
.
Ricercare sopra tutto due cose: la verità e la bellezza.

- Lino Santoro -

Avatar utente
violino7
Utente Esperto II
Utente Esperto II
Messaggi: 3403
Iscritto il: martedì 9 gennaio 2007, 0:00
Località: Roma

Messaggio da violino7 » giovedì 10 febbraio 2011, 22:14

Ora inizio lo scavo sul lato della fasce: qui serve un'altezza di 7 mm per 2 di spessore:


Immagine
Immagine

L'intaglio è completato:

Immagine
Immagine

Ripetute prove di preparazione dell'incasso a V sulla nocetta:

Immagine

La fettuccia verticale di copertura della legature delle fasce:

Immagine


Messa in forma dei bordi-filetto da 7 mm. per minimo 12 ore dopo piegamento a caldo:

Immagine
.
Ricercare sopra tutto due cose: la verità e la bellezza.

- Lino Santoro -

Avatar utente
violino7
Utente Esperto II
Utente Esperto II
Messaggi: 3403
Iscritto il: martedì 9 gennaio 2007, 0:00
Località: Roma

Messaggio da violino7 » giovedì 10 febbraio 2011, 22:40

Inizio applicando prima i filetti di mm. 2 x 2 servendomi di spilli a testa grossa per il bloccaggio:

Immagine
Immagine
Immagine


E' davvero un piacere vedere lo strumento conformarsi ad ogni passaggio sempre di più!

Ho usato sempre colla a caldo e lasciato asciugare minimo 12 ore (una nottata!). :P :P

Io so che la stragrande maggioranza dei costruttori di chitarre di norma, diciamo molto frequentemente, come collante usa costantemente solo la Titebond, credo sbagliando! :(
.
Ricercare sopra tutto due cose: la verità e la bellezza.

- Lino Santoro -

Avatar utente
claudio
Liutaio
Liutaio
Messaggi: 11765
Iscritto il: sabato 15 maggio 2004, 0:00
Località: Tivoli
Contatta:

Messaggio da claudio » sabato 12 febbraio 2011, 11:19

Bravo Lino, ottima scelta dei materiali e ottimo risultato!
andante con fuoco

Avatar utente
violino7
Utente Esperto II
Utente Esperto II
Messaggi: 3403
Iscritto il: martedì 9 gennaio 2007, 0:00
Località: Roma

Messaggio da violino7 » sabato 12 febbraio 2011, 15:52

claudio ha scritto:Bravo Lino, ottima scelta dei materiali e ottimo risultato!

Grazie Claudio,

devo dire che per essere la prima chitarra sono davvero molto soddisfatto.

Sono convinto che la manualità che ho appreso adoperandomi con i miei 3 violini (quasi 4!) sia stata molto importante!:)

Penso che, tecnicamente parlando, passare dal violino alla chitarra sia certamente come andare in discesa con la bicicletta......

e che, invece, se si volesse passare dalla chitarra al violino tutto d'un colpo, beh! .......E' tutta un'altra questione.... e per affrontare l'inversione di pendenza, occorrerebbe un'altro tipo di implicazione mentale! :roll:

Comunque mi convinco che in liuteria esistano delle sinergie comuni sui vari campi di applicazione e quest'esperienza ha un suo valore.
.
Ricercare sopra tutto due cose: la verità e la bellezza.

- Lino Santoro -

Avatar utente
violino7
Utente Esperto II
Utente Esperto II
Messaggi: 3403
Iscritto il: martedì 9 gennaio 2007, 0:00
Località: Roma

Messaggio da violino7 » sabato 12 febbraio 2011, 20:32

Preparazione dell'appoggio dell binding in pero in maniera che cada perfettamente sulla verticale appoggiato al filetto già presente:


Immagine
Immagine


Per il fissaggio mi aiuto con cerotti a stringere sullo spigolo del bordo e poi ancora meglio con elasticone lunghissimo ricavato da una camera d'aria di automobile (è un sistema validissimo usato da sempre dai liutai di una volta) :

Immagine


Il lavoro va effettuato in due tempi a distanza di 12 ore: prima un bordo e poi l'altro per ogni tavola.

Immagine
Immagine
.
Ricercare sopra tutto due cose: la verità e la bellezza.

- Lino Santoro -

Avatar utente
violino7
Utente Esperto II
Utente Esperto II
Messaggi: 3403
Iscritto il: martedì 9 gennaio 2007, 0:00
Località: Roma

Messaggio da violino7 » sabato 12 febbraio 2011, 20:57

Carrellata di foto a bordi e filetti applicati:

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immaginepg



segue.......
.
Ricercare sopra tutto due cose: la verità e la bellezza.

- Lino Santoro -

Avatar utente
violino7
Utente Esperto II
Utente Esperto II
Messaggi: 3403
Iscritto il: martedì 9 gennaio 2007, 0:00
Località: Roma

Messaggio da violino7 » sabato 12 febbraio 2011, 21:00

L'ultima foto delle cinque non è entrata, ve la ripropongo:

Immagine


segue.....
.
Ricercare sopra tutto due cose: la verità e la bellezza.

- Lino Santoro -

Avatar utente
violino7
Utente Esperto II
Utente Esperto II
Messaggi: 3403
Iscritto il: martedì 9 gennaio 2007, 0:00
Località: Roma

Messaggio da violino7 » sabato 12 febbraio 2011, 21:50

Immagine

la foto seguente a me piace moltissimo: è ben evidente la leggera bombatura del fondo ed il risalto che nel complessivo assume lo scudetto in palissandro (da me qualche volta impropriamente chiamato "nocetta", per ovvie reminiscenze!) !:

Immagine




Nella successiva immagine notate che le parti in pero in orizzontale si toccano perfettamente al centro simmetrico della giunzione ed a T con l'assicella verticale, mentre i filetti bianco/neri nel punto di incrocio vanno a confluire con taglio a 45° per dare continuità ai colori.
E' stato un minuzioso lavoro ad incastro che mi ha impegnato non poco tempo.

Immagine



Considerate che da adesso incomincia il lavoro di rasatura e rifinitura che non potrà far altro che migliorare l'immagine complessiva della chitarra (obiettivamente parlando, non che adesso si presenti proprio male!:) )
Quel bordo in pero così evidente potrebbe dare l'impressione di una "blindatura" della cassa, ma occorre tener conto di due cose:

-- la rasatura sui bordi ridurrà certamente l'altezza del pero minimo di mezzo mm. anche per assecondare adeguatamente il declivio finale della bombatura;

-- una parte importante all'estetica certamente sarà data dalla verniciatura, e riguardo alle parti chiare in pero certamente esse assumeranno una ben diversa tonalità di colore rispetto a come si presentano ora.


Alla prossima! :ciao2:
.
Ricercare sopra tutto due cose: la verità e la bellezza.

- Lino Santoro -

Avatar utente
violino7
Utente Esperto II
Utente Esperto II
Messaggi: 3403
Iscritto il: martedì 9 gennaio 2007, 0:00
Località: Roma

Messaggio da violino7 » mercoledì 16 febbraio 2011, 11:42

Aggiornamento, dopo il solo sgrosso di rasatura di filetti e bordo, in attesa di ritornarci sopra per gli aggiustamenti definitivi:


Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
.
Ricercare sopra tutto due cose: la verità e la bellezza.

- Lino Santoro -

Avatar utente
violino7
Utente Esperto II
Utente Esperto II
Messaggi: 3403
Iscritto il: martedì 9 gennaio 2007, 0:00
Località: Roma

Messaggio da violino7 » sabato 19 febbraio 2011, 22:23

Io continuo ad inserire foto del lavoro di graduale miglioramento che sto facendo in questo momento sulla chitarra.

Ma ditemi se la cosa vi interessa!
Parlo del lavoro minuzioso giorno per giorno, la cui descrizione potrebbe sembrare troppo prolissa ma che secondo me ha un valore di continuità proprio nella manualità nella quale si estrinseca.
Altrimenti salto direttamente al lavoro finito! :roll:

Intanto finisco la questione dei bordi con una carrellata di foto, necessaria per concludere su di essi.
Vi prego di considerare quello che vedete mai come definitivo, perchè giorno per giorno, osservando meglio a colpo d'occhio, se posso vado ad apportare sempre qualche leggera miglioria, e, poi, come sempre, tutto è in fase evolutiva:

Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine

In sostanza, ho provveduto alla stondatura dei bordi in pero, e vedete quanto questo sia servito a dare plasticità, legata anche ad un leggero abbassamento della loro altezza (dai 5 mm. iniziali della fettuccia grezza ora ci avviciniamo molto ai 4!) dovuta alla rasatura sui contorni delle due tavole.
.
Ricercare sopra tutto due cose: la verità e la bellezza.

- Lino Santoro -

Avatar utente
violino7
Utente Esperto II
Utente Esperto II
Messaggi: 3403
Iscritto il: martedì 9 gennaio 2007, 0:00
Località: Roma

Messaggio da violino7 » sabato 19 febbraio 2011, 23:05

Riuscite a notare la differenza rispetto a prima della stondatura?
Nella realtà la cosa è davvero significativa, forse nelle foto non si nota molto! :? Tra l'altro il pero levigato è davvero bello!


Comunque continuo a farvi vedere altri particolari facendovi notare che ho iniziato a sagomare la tastiera in ebano, che vedete poggiata in prova.

Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine

Per ora con la cassa armonica ho finito! Dopo aver completato l'interno ora ho messo a posto anche l'esterno. Ritengo di aver fatto un buon lavoro.
Ci ritornerò sopra al momento della verniciatura.

Vado avanti con tutto il resto, per il momento con la tastiera, una cosa alla volta!! :)
.
Ricercare sopra tutto due cose: la verità e la bellezza.

- Lino Santoro -

Avatar utente
violino7
Utente Esperto II
Utente Esperto II
Messaggi: 3403
Iscritto il: martedì 9 gennaio 2007, 0:00
Località: Roma

Messaggio da violino7 » venerdì 1 aprile 2011, 0:17

Qui nella prima foto il ponticello è già stato saldamente incollato. Ho dovuto considerare la leggera bombatura della tavola armonica e di conseguenza sagomarlo leggermente concavo di 2 mm. circa nella parte di aderenza.

Anche la tastiera in ebano è terminata, è soltato poggiata sul manico e bloccata con un morsetto per poter fare la prova di verifica del giusto assetto delle corde sia longitudinalmente che verticalmente, vale a dire dell'action:

Immagine
ImmagineImmagine

Mi soffermo su quest'ultima foto per farvi notare come siano ben abbinati nel colore l'interno della rosetta ed il bordo tavola, entrambi della stessa tonalità del pero.



Immagine


Ho coperto di nastro il ponticello per poter verniciare la tavola armonica.

Le fasi di lavoro saranno queste, nell'ordine:
-- incollaggio del ponticello
-- verifica delle corde a tastiera solo poggiata
-- verniciatura della tavola
-- incollaggio della tastiera
-- sagomatura del manico.
Questa sequenzialità ha una sua logica, chiedevi quale. Avrei voluto fare a meno di incollare il ponticello adesso, avrei preferito farlo dopo la verniciatura, ma non è stato possibile!
.
Ricercare sopra tutto due cose: la verità e la bellezza.

- Lino Santoro -

Avatar utente
edomarch
Utente Esperto I
Utente Esperto I
Messaggi: 500
Iscritto il: venerdì 19 ottobre 2007, 0:00
Località: Cuneo

Messaggio da edomarch » venerdì 1 aprile 2011, 16:30

Lino sei un mito! :D

stai facendo un lavoro veramente strepitoso.
Era un mondo adulto, si sbagliava da professionisti. [Paolo Conte]

Avatar utente
edi
Utente Esperto II
Utente Esperto II
Messaggi: 2173
Iscritto il: venerdì 30 novembre 2007, 0:00
Località: Fulginium ac Vacium
Contatta:

Messaggio da edi » venerdì 1 aprile 2011, 16:51

Veramente molto bella! Confermi la tua maestria Lino! :D

Rispondi