Povero vecchio mandolino

Avatar utente
eul-riolu
garzone di bottega
garzone di bottega
Messaggi: 19
Iscritto il: venerdì 21 gennaio 2011, 0:00
Località: Besançon, est France
Contatta:

Messaggio da eul-riolu » domenica 23 gennaio 2011, 4:21

Per favore, datemi la possibilità di modificare i miei post. Posso quindi sostituire il link che non fanno nulla per le immagini reali.
Sarebbe un pulitore di thread.
Ho cambiato il mio hosting, perché il precedente era piena, e Jene non si conoscono ancora i riferimenti a dare.

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Re test per le immagini.
eul' riolu.
Meglio tacere che raglio come un asino.

Avatar utente
Porthos
La Liuteria è la sua Religione.
La Liuteria è la sua Religione.
Messaggi: 1601
Iscritto il: martedì 4 luglio 2006, 0:00
Contatta:

Messaggio da Porthos » domenica 23 gennaio 2011, 10:26

AAAAARGH!

Scusami, ma io capisco di più quello che vuoi dire quando usi il francese, anche se non lo parlo.

"Il culo di questa bella piazza è decorata con un armato" in italiano ha solo significati umoristici.

Ti suggerisco di scrivere in francese ed usare il traduttore automatico, se vuoi, solo per leggere le risposte.

Lo strumento che hai mostrato è piuttosto malandato. Il suo restauro non è impossibile, ma è difficile. Ci sono parti che bisogna ricostruire. Il lavoro più delicato è la riparazione della cassa.
_____________
I hope English will help a bit, so I translate (me, not google).
I understand more of your thought when you write in French, although I don't speak French. "Il culo di questa bella piazza è decorata con un armato" has only humorous meaning in Italian. I suggest you write in French ad use automatic translator, if you want, only to read the answers. The instrument you showed is in a quite bad condition. Its restauration is not impossible, but it is difficult. You have to rebuild some parts. The trickiest work is repairing the body.

Avatar utente
edi
La Liuteria è la sua Religione.
La Liuteria è la sua Religione.
Messaggi: 2173
Iscritto il: venerdì 30 novembre 2007, 0:00
Località: Fulginium ac Vacium
Contatta:

Messaggio da edi » domenica 23 gennaio 2011, 10:32

Porthos ha scritto: "Il culo di questa bella piazza è decorata con un armato" in italiano ha solo significati umoristici.
L'avevo detto che da film dell'orrore si stava trasformando in film erotico, adesso addirittura in commedia erotica all'italiana... quelle degli anni'70 / '80... :lol: :lol: :lol:
Scherziamo, naturalmente... :lol:

Avatar utente
eul-riolu
garzone di bottega
garzone di bottega
Messaggi: 19
Iscritto il: venerdì 21 gennaio 2011, 0:00
Località: Besançon, est France
Contatta:

Messaggio da eul-riolu » domenica 23 gennaio 2011, 14:19

Porthos ha scritto:AAAAARGH!

Scusami, ma io capisco di più quello che vuoi dire quando usi il francese, anche se non lo parlo.
Tu as tout à fait raison Porthos. Lorsque la traduction me revient, cela ne veut plus rien dire.
Sei Porthos assolutamente ragione. Quando la traduzione verso di me, che non significa più nulla.

"Il culo di questa bella piazza è decorata con un armato" in italiano ha solo significati umoristici.
Je disais qu'il me plairait de voir les dessous de la belle et que les fentes me donnaient envie de voir ses sous-vêtements.

Ho detto che mi piacerebbe vedere di seguito la bella e la slot mi ha fatto desiderare di vedere la sua biancheria intima.

Ti suggerisco di scrivere in francese ed usare il traduttore automatico, se vuoi, solo per leggere le risposte.
D'accord !
va bene !

Lo strumento che hai mostrato è piuttosto malandato. Il suo restauro non è impossibile, ma è difficile. Ci sono parti che bisogna ricostruire. Il lavoro più delicato è la riparazione della cassa.
_____________
I hope English will help a bit, so I translate (me, not google).
I understand more of your thought when you write in French, although I don't speak French. "Il culo di questa bella piazza è decorata con un armato" has only humorous meaning in Italian. I suggest you write in French ad use automatic translator, if you want, only to read the answers. The instrument you showed is in a quite bad condition. Its restauration is not impossible, but it is difficult. You have to rebuild some parts. The trickiest work is repairing the body.
eul' riolu.
Meglio tacere che raglio come un asino.

Avatar utente
eul-riolu
garzone di bottega
garzone di bottega
Messaggi: 19
Iscritto il: venerdì 21 gennaio 2011, 0:00
Località: Besançon, est France
Contatta:

Messaggio da eul-riolu » domenica 23 gennaio 2011, 14:23

edi ha scritto: L'avevo detto che da film dell'orrore si stava trasformando in film erotico, adesso addirittura in commedia erotica all'italiana... quelle degli anni'70 / '80... :lol: :lol: :lol:
Scherziamo, naturalmente... :lol:
:wink: Moi aussi.
Anche a me
eul' riolu.
Meglio tacere che raglio come un asino.

Avatar utente
eul-riolu
garzone di bottega
garzone di bottega
Messaggi: 19
Iscritto il: venerdì 21 gennaio 2011, 0:00
Località: Besançon, est France
Contatta:

Messaggio da eul-riolu » domenica 23 gennaio 2011, 14:56

violino7 ha scritto:Ciao eul-riolu,



Anch'io ho cercato in internet qualcuno che spiegasse esattamente la costruzione di un mandolino e ti confermo che non ho trovato nulla, però per quel poco di esperienza e letture su questo strumento, mi sono fatto un'idea ben precisa di come debba essere strutturato e lo si possa costruire.

-- Il primo consiglio che ti dò è di andare molto piano nel restauro del tuo mandolino.
Ho visto come hai staccato la tastiera. Ricordati che se fosse stata incollata con colla a caldo la si poteva allentare agevolmente con acqua calda e calore, ma piano piano, ammorbidendo gradualmente, in un ambiente caldo, minimo 20° e con molta pazienza lavorando millimetro per millimetro con i coltelli anch'essi caldi. Io ho adoperato dei coltelli che mi sono fatto da solo, non vanno bene i semplici coltelli da cucina ed allora li ho modificati: devono essere senza punta e con lama fina il più possibile e stondata per potersi ben incuneare nella fenditura.
Se è sempre stata adoperata colla animale, il consiglio che ti ho dato per la tastiera ti servirà per tutto lo strumento!:?
J'ai effectivement chauffé les couteaux, Je n'ai pas trouvé plus fin.
L'eau chaude n'a pas suffi.
J'ai remarqué que l'alcool pénétrait mieux que l'eau.
Je ne savasi pas quelle était la colle utilisée.
Et j'ai travaillé très lentement.

"Abeto" traduce in francese abete rosso è uno strumento musicale di Lorena. Quebec chiamata abete rosso del Canada.
Ho mantenuto il massimo "bulloni" (meccanico?). Ma manca un sacco.
Non ho intenzione di tenere i pezzi di madreperla, sono di scarsa qualità.


I coltelli effettivamente riscaldato, non ho trovato più fine.
L'acqua calda non era sufficiente.
Ho notato che l'alcool penetrato meglio dell'acqua.
Io non Savasi quello che era la colla usata.
E ho lavorato molto lentamente.


-- Il secondo consiglio è quello di capire quello di cui ha bisogno questo strumento.
Per come è messo mi sembra indispensabile che tu apra la cassa armonica scollando la tavola. In quella maniera puoi inquadrare meglio la situazione dei danni che ha subito e puoi regolarti di conseguenza.
Ma attento! Staccare la tavola armonica di abete non è molto agevole perchè sul bordo hai a che fare anche con i filetti ed adiacente linea di tasselli, mi sembra tutti doppi, che tu hai necessità di salvaguardare il più possibile! Quindi usa l'acqua calda ed i ferri caldi con molta cautela, altrimenti rischi di fare danni.
Tieni presente che tutto quello che si vede ora va salvato, quindi quello che si stacca eventualmente catalogalo facendo un disegno di dove ogni elemento era posizionato all'origine.
" Abeto" se traduit par épinette en français C'est un instrument de musique de Lorraine. Les québécois appellent épinette le sapin du Canada.
J'ai gardé le maximum de "boulons" (mécanique ?). Mais il en manque beaucoup.
Je ne vais pas garder les morceaux de nacre, ils sont de mauvaise qualité.


-- Cerca di capire poi se lo strumento ha subito un danno all'innesto con conseguente modifica della tenuta del manico e dell'action.
Se ciò fosse successo, sistemare tutto è abbastanza complicato.
Io temo che sia già successo, visto che mi sembra di capire che sotto la tastiera fosse già stata sistemata una filzetta a compensazione del cedimento del manico sotto la trazione delle corde.
esatto


Ti sto dicendo delle cose che potrebbero essere anche scontate per te!
Ci sono delle domande che avrei dovuto farti all'inizio:


hai buona manualità??
Hai già fatto dei lavori di liuteria?
Hai tutta l'attrezzatura di base che ti potrebbe servire?

Oppure sei alle prime armi con lavori di questo tipo?
Te lo chiedo perchè l'esperienza acquisita in questi casi è molto importante, più ce n'è e meglio è!
Altrimenti è tutto in salita, non per scoraggiarti, ma per porti davanti alla realtà dei fatti! :?
Mi dispiace che sei anche rimasto senza lavoro! :(
Ma è bene che tu capisca che una riparazione di questo tipo sia abbastanza difficoltosa se tu fossi un semplice principiante che si affaccia ora al mondo della liuteria.
Je vous raconterai plus tard ce qui m'a amené à la lutherie.
C'est mon avatar.

Ti dirò poi quello che mi ha portato al violino.
Questo è il mio avatar.


Comunque, buon lavoro ed auguri (per tutto)!
Merci Violino.
Ton fil m'a été précieux.

Violino grazie.
Il thread è stato prezioso per me.


Ciao.
eul' riolu.
Meglio tacere che raglio come un asino.

Avatar utente
edi
La Liuteria è la sua Religione.
La Liuteria è la sua Religione.
Messaggi: 2173
Iscritto il: venerdì 30 novembre 2007, 0:00
Località: Fulginium ac Vacium
Contatta:

Messaggio da edi » domenica 23 gennaio 2011, 15:09

L'alcool è meglio dell'acqua per scollare, ma rovina la vernice!

Avatar utente
eul-riolu
garzone di bottega
garzone di bottega
Messaggi: 19
Iscritto il: venerdì 21 gennaio 2011, 0:00
Località: Besançon, est France
Contatta:

Messaggio da eul-riolu » domenica 23 gennaio 2011, 15:31

Maintenant je change de blouse. Je prends celle du chirurgien.
je traite la malade avec de la colle d'os chaude. et je lui pose des sparadraps sur sa fesse rebondie.

Ora cambio il mio abito. Prendo quello di un chirurgo.
Io trattare il paziente con la colla a caldo osso. e gli chiedo intonaci sulle natiche paffute.

Immagine

Immagine

Bien sûr, je l'ai fait souvent, fente par fente. Le résultat est presque bien.
Je pensais que le mieux serait d'avoir un moule ou un contre-moule adapté. Mais bien trop long à fabriquer.
2 côtes sont en hélices.

Naturalmente, ho spesso fessura fessura. Il risultato è quasi buono.
Ho pensato che sarebbe stato meglio avere uno stampo o idonei muffa-cons. Ma troppo a lungo da fare.
2 costole sono eliche.

Maintenant viennent les questions.
Est ce qu'il faudra mettre un papier collé à l'intèrieur ?
Est ce que du tissu c'est mieux ?
peut'on mettre du placage en renfort ? dessus ou dessous le tissu ?

Ora arrivano le domande.
È quello che metterà una carta bloccata all'interno?
È il tessuto è meglio?
peut'on mettere rinforzo impiallacciatura? sopra o sotto il tessuto?

Immagine

Je ne vais pas vous le cacher. Le derrière de la dame n'est pas tout à fait cicatrisé. Je vais la soigner.
Non ho intenzione di nasconderlo. Il retro della signora non è del tutto guarito. Io guarirò.

Immagine
eul' riolu.
Meglio tacere che raglio come un asino.

Avatar utente
edi
La Liuteria è la sua Religione.
La Liuteria è la sua Religione.
Messaggi: 2173
Iscritto il: venerdì 30 novembre 2007, 0:00
Località: Fulginium ac Vacium
Contatta:

Messaggio da edi » domenica 23 gennaio 2011, 17:56

8O Si fa così? :?

Avatar utente
violino7
La Liuteria è la sua Religione.
La Liuteria è la sua Religione.
Messaggi: 3350
Iscritto il: martedì 9 gennaio 2007, 0:00
Località: Roma

Messaggio da violino7 » domenica 23 gennaio 2011, 22:56

8O Si fa così? :?
Non mi sembra proprio! Questi sono solo cerotti, in questo caso il malato va portato in ospedale ed in camera operatoria. :?


Eppure gliel'ho spiegato! :(
Ed a dire che io ci avevo messo tutta la buona volontà.
Io gli ho scritto in italiano e lui mi ha tradotto tutto in francese! Vuole prendere per i fondelli?

Ci risiamo. :dho:

Comunque è vero: o è un film dell'orrore oppure è porno.
Ma poi, già tante volte è difficile capirsi in italiano! :roll: Quindi!
.
Ricercare sopra tutto due cose: la verità e la bellezza.

- Lino Santoro -

Avatar utente
violino7
La Liuteria è la sua Religione.
La Liuteria è la sua Religione.
Messaggi: 3350
Iscritto il: martedì 9 gennaio 2007, 0:00
Località: Roma

Messaggio da violino7 » domenica 23 gennaio 2011, 23:27

eul-riolu,

non avevo capito niente di quello che hai scritto.

Rileggendo meglio vedo ora che mi avevi risposto, ma dare dei consigli a come restaurare quel mandolino in quelle condizioni è davvero difficile senza poterlo vedere e maneggiare materialmente.

La cosa più importante riguardo al lavoro che hai fatto:
la frattura delle doghe vicino allo zocchetto è difficile ripararla e non basta mettere della colla, perchè tutte le doghe in quel punto devono fare buona presa, altrimenti al primo tiraggio delle corde si sfascia tutto! :(
Non possono fare buona presa se vengono incollate: sono spezzate di netto. Ed allora io credo che debbano essere sostituite!

In questo caso non saprei proprio che altro consiglio darti.

Vedo, comunque, che sei partito troppo di fretta e non hai valutato bene se era giusto quello che stavi facendo. :(

Ho difficoltà a capirti, sinceramente, ed in più non si capisce bene il lavoro che stai facendo in questo momento, che programma di restauro ti sei dato, a grandi linee?
.
Ricercare sopra tutto due cose: la verità e la bellezza.

- Lino Santoro -

Avatar utente
eul-riolu
garzone di bottega
garzone di bottega
Messaggi: 19
Iscritto il: venerdì 21 gennaio 2011, 0:00
Località: Besançon, est France
Contatta:

Messaggio da eul-riolu » lunedì 24 gennaio 2011, 11:18

Merci de votre sollicitude. Violino.
Je vais enlever l'humour. Cela gène la lecture.
Je vais donc aller plus lentement. Merci pour le conseil de changer les cotes cassées.
Zoccheta : pas de traduction. Bas du manche ?
Ma question : Renforts blancs ? Bonne ou mauvais idée ?
papier ? lequel ?
Tissu ? lequel ?

épinette : j'ai trouvé : épicéa



Grazie per la vostra preoccupazione. Violino.
Io rimuovere l'umorismo. Questo gene lettura.
Vado più lenta. Grazie per il consiglio di cambiare le costole rotte.
Zocchetti: nessuna traduzione. Inferiore del manico?
La mia domanda: Rinforzato bianco? Buona idea o cattivo?
carta? quale?
Tessuto? quale?

Abete: ho trovato: abete rosso
http://it.wikipedia.org/wiki/Picea_abies
eul' riolu.
Meglio tacere che raglio come un asino.

Avatar utente
Porthos
La Liuteria è la sua Religione.
La Liuteria è la sua Religione.
Messaggi: 1601
Iscritto il: martedì 4 luglio 2006, 0:00
Contatta:

Messaggio da Porthos » lunedì 24 gennaio 2011, 18:30

Temo che il nostro amico francese non abbia serie intenzioni di restaurare il suo mandolino, ma solo di chiudere i buchi.
Evidentemente non gli è chiaro che incollare una o più fessure su una cassa con le doghe intere è ben diverso che sostituire del legno rotto in punti strategici.

Buon per lui che una cassa a doghe è più resistente di quello che sembra. Potrebbe anche reggere le corde senza rompersi, e limitarsi ad un'action di due-tre centimetri con una tavola graziosamente ondulata.

Forse non è necessario cambiare le doghe rotte, anche perchè sarebbe difficile farlo mantenendo montati gli zocchetti. Si può fare un innesto dall'interno e mettere un diamantone o studiare una leggera incatenatura per la cassa, ma qui rasentiamo la fiction, oltre a chiederci se ne vale la pena.

Secondo me, visto lo strumento, no, ma ciascuno è libero di passare il tempo come vuole.

Avatar utente
violino7
La Liuteria è la sua Religione.
La Liuteria è la sua Religione.
Messaggi: 3350
Iscritto il: martedì 9 gennaio 2007, 0:00
Località: Roma

Messaggio da violino7 » lunedì 24 gennaio 2011, 20:28

Porthos ha scritto:Temo che il nostro amico francese non abbia serie intenzioni di restaurare il suo mandolino,...
Lo temo anch'io! E' per questo che ho detto: "ci risiamo! :dho:

Non credo sia possibile iniziare un'arte se non si è di mestiere, ci vogliono conoscenze e capacità, almeno potenziali per svilupparle in corso d'opera, e su questo ancora lui non si è espresso.
Non vorrei si tratti di un'altro amico dotato solo di buone intenzioni...con il buio davanti!:hum:

Le intenzioni sono lodevoli, intendiamoci, ma come al solito è davvero come arrampicarsi sugli specchi, e questa volta con l'aggravante della lingua.



Porthos ha scritto:Forse non è necessario cambiare le doghe rotte, anche perchè sarebbe difficile farlo mantenendo montati gli zocchetti. Si può fare un innesto dall'interno e mettere un diamantone o studiare una leggera incatenatura per la cassa, ma qui rasentiamo la fiction, oltre a chiederci se ne vale la pena.
Sì è così, più lo strumento è rovinato e più bisogna inventare per tamponare i danni.
Io avevo pensato ad un allungamento dello zocchetto interno, un rinforzo che anch'io ho fatto con il mio.......ma in questo caso si tratta davvero di tenere in vita un moribondo all'ultimo stadio.

Ma perchè bisogna per forza tenere incollate le doghe allo zocchetto?
Sul mio mandolino sono arrivato a scollare anche il manico (che era cadente!), in sostanza scollando le doghe dallo zocchetto interno a V, doghe che sono sottilissime in quel punto.
Praticamente, avevo giudicato che fosse necessario fare così ed io credo che anche in questo caso occorra prima scollare tutto e poi piano piano reincollare, per ricostruire!
Invece, lui la prima cosa che ha fatto è stata di reincollare! Sono convinto che pensi si tratti di un lavoro molto più semplice di quello che in effetti sia.

Ma hai visto lo zocchetto? E' di abete e per di più giunto, due pezzi incollati! Va bene risparmiare...ma mi sembra davvero voler esagerare.
La cosa, comunque, è un indice preciso del giusto valore che si deve attribuire a questo strumento, molto basso, secondo me!

Porthos ha scritto:Secondo me, visto lo strumento, no, ma ciascuno è libero di passare il tempo come vuole.


Certo, naturalmente, io i consigli glieli sto dando, ma è il problema è poi quando vuole fare come pensa lui ed io gli devo dire come fare! :(
In quel caso si deve ingegnare e fare la sua esperienza, l'ingegno è importante in liuteria!

Ad esempio: ora io, se fosse mio, cambierei le doghe. Punto! :!:







-------------------------------------


Pour l'ami français,

Moi et Porthos, nous avons raisonnée dans ton intérêt sur ce qu'il faut faire avec ton mandoline. À mon avis l'entreprise c'est très difficile.
.
Ricercare sopra tutto due cose: la verità e la bellezza.

- Lino Santoro -

Avatar utente
edi
La Liuteria è la sua Religione.
La Liuteria è la sua Religione.
Messaggi: 2173
Iscritto il: venerdì 30 novembre 2007, 0:00
Località: Fulginium ac Vacium
Contatta:

Messaggio da edi » lunedì 24 gennaio 2011, 21:52

violino7 ha scritto:
Porthos ha scritto:Temo che il nostro amico francese non abbia serie intenzioni di restaurare il suo mandolino,...
Lo temo anch'io! E' per questo che ho detto: "ci risiamo! :dho:
Non si può avere intenzioni serie iniziando a sfasciare lo strumento (per poi infasciarlo) e senza avere la minima cognizione di ciò che si sta facendo e di quello che si vorrà poi fare...

Rispondi