Povero vecchio mandolino

Avatar utente
eul-riolu
garzone di bottega
garzone di bottega
Messaggi: 19
Iscritto il: venerdì 21 gennaio 2011, 0:00
Località: Besançon, est France
Contatta:

Messaggio da eul-riolu » martedì 25 gennaio 2011, 0:39

Tant pis ! Je vous recontacterai lorsque je saurai construire entièrement une mandoline. Ou, lorsque j'aurai le bois pour changer les lattes.

J'ai essayé, parce que la mandoline était trop cassée. Elle n'a pas beaucoup de valeur. Vous l'avez remarqué.

Merci encore à vous trois. À un de ces jours.


Peccato! Vi risponderò quando so completamente costruire un mandolino. Oppure quando devo cambiare le lamelle di legno.

Ho provato, perché il mandolino era troppo rotto. Non aveva molto valore. Avrete notato.

Grazie ancora a voi tre. In uno di quei giorni.

Si je réussis quelquechose, je vous montrerai.

Se mi passa qualcosa, ti faccio vedere.
eul' riolu.
Meglio tacere che raglio come un asino.

Avatar utente
violino7
La Liuteria è la sua Religione.
La Liuteria è la sua Religione.
Messaggi: 3353
Iscritto il: martedì 9 gennaio 2007, 0:00
Località: Roma

Messaggio da violino7 » martedì 25 gennaio 2011, 11:14

eul-riolu ha scritto: ............................................

Ho provato, perché il mandolino era troppo rotto. Non aveva molto valore. Avrete notato.
In questi casi il problema è che il metodo e l'impegno per riparare il mandolino è identico, o che sia poco o molto danneggiato!
Se tu pensi che essendo di poco valore ti puoi permettere di limitare l'impegno ........ti sbagli di grosso! Quindi, più è danneggiato più ci devi lavorare, non è il contrario.

In quel caso è inevitabile che alla fine il risultato sia mediocre su uno strumento di sè per sè poco pregiato,

.....mentre se ci metterai il massimo dell'impegno, avrai realizzato in ogni caso un ottimo lavoro su uno strumento che rimarrà sempre scadente!:?


Questa è la situazione reale che bisogna avere presente.

eul-riolu ha scritto: ...................................
Peccato! Vi risponderò quando so completamente costruire un mandolino. Oppure quando devo cambiare le lamelle di legno.
Grazie ancora a voi tre. In uno di quei giorni.


Se mi passa qualcosa, ti faccio vedere.


Perchè non ci fai vedere i tuoi lavori fatti finora, anche se pochi o solo uno? Così capiremo qualcosa di più su di te.:)

Comunque, se hai bisogno ed io ti posso rispondere, ben volentieri.
Ma fai una domanda per volta, per favore! I problemi vanno affrontati uno alla volta, .....ma con metodo. Hai stabilito un piano di lavoro? :roll:

Bon travail, mon ami!
.
Ricercare sopra tutto due cose: la verità e la bellezza.

- Lino Santoro -

Avatar utente
edi
La Liuteria è la sua Religione.
La Liuteria è la sua Religione.
Messaggi: 2173
Iscritto il: venerdì 30 novembre 2007, 0:00
Località: Fulginium ac Vacium
Contatta:

Messaggio da edi » martedì 25 gennaio 2011, 12:56

violino7 ha scritto:
eul-riolu ha scritto: ............................................

Ho provato, perché il mandolino era troppo rotto. Non aveva molto valore. Avrete notato.
In questi casi il problema è che il metodo e l'impegno per riparare il mandolino è identico, o che sia poco o molto danneggiato!
Se tu pensi che essendo di poco valore ti puoi permettere di limitare l'impegno ........ti sbagli di grosso! Quindi, più è danneggiato più ci devi lavorare, non è il contrario.

In quel caso è inevitabile che alla fine il risultato sia mediocre su uno strumento di sè per sè poco pregiato,

.....mentre se ci metterai il massimo dell'impegno, avrai realizzato in ogni caso un ottimo lavoro su uno strumento che rimarrà sempre scadente!:?


Questa è la situazione reale che bisogna avere presente.

eul-riolu ha scritto: ...................................
Peccato! Vi risponderò quando so completamente costruire un mandolino. Oppure quando devo cambiare le lamelle di legno.
Grazie ancora a voi tre. In uno di quei giorni.


Se mi passa qualcosa, ti faccio vedere.


Perchè non ci fai vedere i tuoi lavori fatti finora, anche se pochi o solo uno? Così capiremo qualcosa di più su di te.:)

Comunque, se hai bisogno ed io ti posso rispondere, ben volentieri.
Ma fai una domanda per volta, per favore! I problemi vanno affrontati uno alla volta, .....ma con metodo. Hai stabilito un piano di lavoro? :roll:

Bon travail, mon ami!
Parole sagge, valide per tutti e da seguire alla lettera! :)

MyJuliet
garzone di bottega
garzone di bottega
Messaggi: 3
Iscritto il: lunedì 15 agosto 2011, 0:00

Messaggio da MyJuliet » lunedì 15 agosto 2011, 8:58

Ho recentemente visitato in Francia la regione dell'Alsazia, in particolare le città di Colmar e Strasburgo, entrambi molto belle! Credo che non si trovino molto distanti da dove abiti tu.

gutty
Liutaio Errante
Liutaio Errante
Messaggi: 671
Iscritto il: giovedì 30 settembre 2010, 0:00
Contatta:

Messaggio da gutty » lunedì 15 agosto 2011, 14:59

eul-riolu ha scritto:Tant pis ! Je vous recontacterai lorsque je saurai construire entièrement une mandoline. Ou, lorsque j'aurai le bois pour changer les lattes.

J'ai essayé, parce que la mandoline était trop cassée. Elle n'a pas beaucoup de valeur. Vous l'avez remarqué.

Merci encore à vous trois. À un de ces jours.


Peccato! Vi risponderò quando so completamente costruire un mandolino. Oppure quando devo cambiare le lamelle di legno.

Ho provato, perché il mandolino era troppo rotto. Non aveva molto valore. Avrete notato.

Grazie ancora a voi tre. In uno di quei giorni.

Si je réussis quelquechose, je vous montrerai.

Se mi passa qualcosa, ti faccio vedere.
Sei di besancon?
La mia peugeot del 1930 viene da besancon! ....lo so che è out of topic....chiedo scusa :D

laolu2015
garzone di bottega
garzone di bottega
Messaggi: 4
Iscritto il: lunedì 14 novembre 2011, 0:00

t

Messaggio da laolu2015 » martedì 15 novembre 2011, 4:08

Hei~~~Soldiers~~~Let's go to the War!






_______________________
Diablo 3 Items
Diablo 3 Gold
Diablo 3 Accounts

Avatar utente
ornyx80
garzone di bottega
garzone di bottega
Messaggi: 19
Iscritto il: venerdì 2 novembre 2012, 0:00
Località: Puglia
Contatta:

Messaggio da ornyx80 » venerdì 2 agosto 2013, 1:33

violino7 ha scritto: Cerca di capire poi se lo strumento ha subito un danno all'innesto con conseguente modifica della tenuta del manico e dell'action.
Se ciò fosse successo, sistemare tutto è abbastanza complicato.
Io temo che sia già successo, visto che mi sembra di capire che sotto la tastiera fosse già stata sistemata una filzetta a compensazione del cedimento del manico sotto la trazione delle corde.
Ciao a tutti, ciao Violino 7 come credo molti, anche io ho apprezzato il tuo documentatissimo reportage sul restauro del mandolino, un lavoro davvero prezioso, complimenti!
A proposito di questo anche io ho avuto un mandolino con diverse rotture (è caduto per terra) non ha molto valore di conseguenza vorrei utilizzarlo per esercitarmi anche io nel restauro del suddetto e sto cercando di documentarmi su COME strutturalmente è costruito.
Nella fattispecie il mio dubbio è proprio la rottura di cui parli, ovvero la base del manico all'attaccatura delle doghe ha una fenditura trasversale (un cedimento importante) che ha determinato l'inclinazione dello stesso , ovviamente action altissima, insuonabile.
Il mio dubbio è: come è inserito il manico? C'è anche sul mandolino il sistema del blocchetto come nei violini? E le punte superiori delle doghe dove poggiano, su questo blocchetto?
Il cedimento significa che si è rotto il blocchetto? Se si, si può riparare o va sostitto?

Insomma mi manca proprio una panoramica costruttiva e non so dove reperire anche solo uno schema (non e la sento dis montarlo e scollarlo per vedere com'è fatto, preferisco scollarelo con già queste nozioni chiare così so dove andare a far leva con le lamine metalliche).
Le foto che ho trovato in giro non sono esaustive, ma forse ho cercato male.

Probabilmente è da aprire perchè la tavola è rotta nella parte superiore (penso perchè cedendo il manico, la tastiera ha premuto e la tavola si è "staccata" rovinosamente dal bordo) e le doghe hanno subito diverse rotture.

Sono un sacco di domande mi rendo conto, ma mi picerebbe proprio affrontare questo restauro con la dovuta calma e previo studio il più possibile approfondito, fermo restando che condivido la tua posizione di scelta tra restauro "conservativo e strutturale" anche io prediligo lo strutturale qualora si voglia tornare ad utilizzare lo strumento per suonarlo e non solo per essere esposto in una vetrina.

Grazie a chiunque potrà aitarmi in questa ricerca.

Se necessario cerco di postare qualche fotografia delle rotture che presenta lo strumento.

elsalvator
garzone di bottega
garzone di bottega
Messaggi: 2
Iscritto il: venerdì 5 dicembre 2014, 0:00

Messaggio da elsalvator » venerdì 5 dicembre 2014, 15:32

Exuse mon francais.
j'hai l'impression de un deja vu:
le mandolin de mon cousin en sicilia
le dessin et le contour du corps,
et il n'y a pas
le nom du fabricant.

elsalvator
garzone di bottega
garzone di bottega
Messaggi: 2
Iscritto il: venerdì 5 dicembre 2014, 0:00

Messaggio da elsalvator » lunedì 8 dicembre 2014, 11:50

Exuse mon francais.
j'hai l'impression de un deja vu:
le mandolin de mon cousin en sicilia
le dessin et le contour du corps,
et il n'y a pas
le nom du fabricant.

Rispondi