Arpe

Avatar utente
Barbamarco
Liutaio
Liutaio
Messaggi: 468
Iscritto il: mercoledì 28 febbraio 2007, 0:00
Località: prov. Vercelli
Contatta:

Arpe

Messaggio da Barbamarco » mercoledì 21 settembre 2011, 11:13

Su invito di Claudio, presento le foto di alcune arpe realizzate quest'anno.

Sono: un'arpa folk a leve 34 corde in ciliegio, con decorazioni in china e corallo (vedi dettagli)

Immagine
Immagine


un'arpa folk a leve 30 corde in noce, con decorazione intagliata sempre in noce e foglia oro

Immagine
Immagine


un'arpa gotica in acero su modello italiano a 24 corde di budello, con uncini risuonatori (vedi dettaglio) in pero ed ebano, a cassa interamente scavata

Immagine
Immagine
Immagine Immagine

Avatar utente
claudio
Liutaio
Liutaio
Messaggi: 10513
Iscritto il: sabato 15 maggio 2004, 0:00
Località: Tivoli
Contatta:

Messaggio da claudio » mercoledì 21 settembre 2011, 11:42

Belle! come è nata l'idea di costruire le arpe celtiche? che differenze ci sono tra le arpe celtiche e le arpe classiche? hai seguito un progetto tuo o un disegno di un altro autore? Insomma, s'è capito che di arpe celtiche ne capisca proprio pochino, però sono curioso. :)
andante con fuoco

1972pianoman
Liutaio Errante
Liutaio Errante
Messaggi: 609
Iscritto il: sabato 27 febbraio 2010, 0:00
Località: CHIVASSO (TO)

Messaggio da 1972pianoman » mercoledì 21 settembre 2011, 13:30

Marco sono veramente belle, i miei più sinceri complimenti.
Vorrei farti una domanda, come si fanno quelle belle decorazioni in china?
Con che tipo di china si fanno?
Ho notato che sei della prov. di vercelli, mi piacerebbe farti visita.
Ormai sto diventando il rompiscatole del forum... :wink:
Complimenti ancora.

Avatar utente
GREGSAR
Violinaro
Violinaro
Messaggi: 205
Iscritto il: martedì 11 gennaio 2011, 0:00

Messaggio da GREGSAR » mercoledì 21 settembre 2011, 13:41

8O complimenti..veramente belle!..
chissa' il suono..da sogno..
..Quod est inferius est sicut quod est superius, et quod est superius est sicut quod est inferius ad perpetranda miracola Rei Unius..
...qui auget scientiam auget et dolorem..

gutty
Liutaio Errante
Liutaio Errante
Messaggi: 671
Iscritto il: giovedì 30 settembre 2010, 0:00
Contatta:

Messaggio da gutty » mercoledì 21 settembre 2011, 13:53

che splendore!!!!!!!!!!!!! ma non eri un archettaio?? :pray:

Avatar utente
Barbamarco
Liutaio
Liutaio
Messaggi: 468
Iscritto il: mercoledì 28 febbraio 2007, 0:00
Località: prov. Vercelli
Contatta:

Messaggio da Barbamarco » mercoledì 21 settembre 2011, 14:04

Io preferisco non usare il termine "celtico", perchè non indica un modello preciso di arpa, meglio quindi chiamarla "arpa folk a leve", come del resto avviene in area anglosassone
Le prime due sono appunto di questo tipo.
La goticainvece è unìarpa storica di modello italiano (quindi non ha relazione con le arpe folk o celtiche che dir si voglia) della prima metà del Quattrocento, come si può vedere dall'iconografia del periodo.
Per quanto riguarda la costruzione, inizialmente mi sono basato su progetti preesistenti,ma ben presto ho scelto di disegnarli da me, anche per venireincontro il più possibile alle esigenze del cliente, vista la quantità vastissima di tipologie dell'arpa popolare
Immagine Immagine

Avatar utente
Barbamarco
Liutaio
Liutaio
Messaggi: 468
Iscritto il: mercoledì 28 febbraio 2007, 0:00
Località: prov. Vercelli
Contatta:

Messaggio da Barbamarco » mercoledì 21 settembre 2011, 14:09

@ 1972pianoman: Le decorazioni, cioè pitture e intagli, le fa una mia collaboratrice liutaia anche lei.

@gutty: archettaio lo sono tutt'ora ed è il mio ruolo principale..solo che da otto anni mi dedico anche alla costruzione delle arpe.
Immagine Immagine

Avatar utente
violino7
La Liuteria è la sua Religione.
La Liuteria è la sua Religione.
Messaggi: 3353
Iscritto il: martedì 9 gennaio 2007, 0:00
Località: Roma

Messaggio da violino7 » mercoledì 21 settembre 2011, 15:20

Bellissime! :)

Ti vedremo e le vedremo a Cremona?
.
Ricercare sopra tutto due cose: la verità e la bellezza.

- Lino Santoro -

Avatar utente
claudio
Liutaio
Liutaio
Messaggi: 10513
Iscritto il: sabato 15 maggio 2004, 0:00
Località: Tivoli
Contatta:

Messaggio da claudio » mercoledì 21 settembre 2011, 16:13

Barbamarco ha scritto:@ 1972pianoman: Le decorazioni, cioè pitture e intagli, le fa una mia collaboratrice liutaia anche lei.
Presumo sia Paola Brancato, che su questo forum si chiama Neuma. Sarebbe bello rivederla da queste parti.
andante con fuoco

Avatar utente
Barbamarco
Liutaio
Liutaio
Messaggi: 468
Iscritto il: mercoledì 28 febbraio 2007, 0:00
Località: prov. Vercelli
Contatta:

Messaggio da Barbamarco » mercoledì 21 settembre 2011, 21:40

A Cremona quest'anno non ci sarò come espositore ma bensì come visitatore.

@ Pianoman: quando vuoi non hai che da contattarmi visto siamo vicini di casa.
Immagine Immagine

Avatar utente
Barbamarco
Liutaio
Liutaio
Messaggi: 468
Iscritto il: mercoledì 28 febbraio 2007, 0:00
Località: prov. Vercelli
Contatta:

Messaggio da Barbamarco » giovedì 22 settembre 2011, 12:30

Visto che gradite :) , eco altre due immagini di arpe recenti:
quella costruita nel 2009 per il noto concertista Enrico Euron (qui in concerto alla Sacra di S. Michele), una 34 corde in ciliegio

Immagine


e una 33 corde in ciliegio con scudo laterale in legno serpende e nodo in peltro fuso a cera persa. Il modello di questa si rifò al modello di una nota ditta, ma ho cambiato la linea del ritorto per dare maggiore dinamismo al tutto (e ovvio anche per differenziarla!)

Immagine
Immagine
Immagine
Immagine Immagine

1972pianoman
Liutaio Errante
Liutaio Errante
Messaggi: 609
Iscritto il: sabato 27 febbraio 2010, 0:00
Località: CHIVASSO (TO)

Messaggio da 1972pianoman » giovedì 22 settembre 2011, 13:11

Vedo che usi molto l'essenza di ciliegio per le tue arpe. Complimenti, molto belle entrambe.

Avatar utente
Barbamarco
Liutaio
Liutaio
Messaggi: 468
Iscritto il: mercoledì 28 febbraio 2007, 0:00
Località: prov. Vercelli
Contatta:

Messaggio da Barbamarco » giovedì 22 settembre 2011, 13:35

Grazie..il ciliegio è molto gettonato per la costruzione dell'arpa in quanto schiarisce il registro acuto dello strumento
Immagine Immagine

Avatar utente
GREGSAR
Violinaro
Violinaro
Messaggi: 205
Iscritto il: martedì 11 gennaio 2011, 0:00

Messaggio da GREGSAR » giovedì 22 settembre 2011, 14:08

Bellissime ..miseria!....mi vengono decine di domande da farti.. :)
Che attrezzi e che finiture/vernici usi?
Come sono bloccate le corde nella parte inferiore?
Ce' un preciso calcolo tra la nota da fare,e la lunghezza di ogni singola corda vibrante?
Ci sono accordature alternative per l'arpa?,o una standard?..
grazie per le risposte in anticipo..
..Quod est inferius est sicut quod est superius, et quod est superius est sicut quod est inferius ad perpetranda miracola Rei Unius..
...qui auget scientiam auget et dolorem..

Avatar utente
Barbamarco
Liutaio
Liutaio
Messaggi: 468
Iscritto il: mercoledì 28 febbraio 2007, 0:00
Località: prov. Vercelli
Contatta:

Messaggio da Barbamarco » giovedì 22 settembre 2011, 18:22

Generalmente io lascio il colore naturale del legno e rifinisco a gommalacca, ma in caso di richieste di tonalizzazioni particolari ( vedi arpa in noce) o antichizzazioni lascio fare alla mia collaboratrice che, forte di passati studi artistici, sa come usare i pigmenti.

Le corde nella parte inferiore sono bloccate da una traversina di legno lunga due cm con un foro alla metà in cui passa la corda a cui, nella sua parte terminale, viene fatto un nodo particolare per evitare che esca dal foro della traversina.

Certo...ci sono lunghezza vibranti da rispettare per la nota che la corda dovrà emettere; ogni nota e la sua lunghezza vibrante non deve mai essere al di sotto una certa lunghezza e mai al di sopra un'altra; una nota con una lunghezza vibrante sbagliata in difetto( troppo corta e poco tesa) emette un suono troppo flebile, mentre sbagliata in eccesso( troppo lunga e troppo tesa) si spezzerebbe irrimediabilmente in quanto non reggerebbe la tensione eccessiva. Tieni conto che un pò di tolleranza la otteniamo giocando sul calibro della corda, ma non oltre un certo limite.

L'arpa è lo strumento con l'accordatura più variabile.. L'estensione e l'accordatura dipendono essenzialmente da repertorio dell'esecutore e dal numero di leve presenti sullo strumento.
Immagine Immagine

Rispondi