Quesito su un violino

Rispondi
paolinotorino
garzone di bottega
garzone di bottega
Messaggi: 4
Iscritto il: martedì 27 novembre 2012, 0:00

Quesito su un violino

Messaggio da paolinotorino » martedì 27 novembre 2012, 9:43

Salve ragazzi, vi chiedo scusa a tutti per il disturbo.

Come ho scritto nella presentazione, non sono un musicista, ma un amante della musica classica.

Una mi amica russa residente in italia da decenni, è in possesso di un violino che le è stato donato (o venduto) da un aristocratico russo molti anni fa.
Lei è una suonatrice di violino da quando era piccola ed è molto affezionata a questo pezzo e mi ha incaricato di accertarmi della provenienza e fattura.

Vi allego delle foto per sapere se qualcuno ha in mente di chi potesse essere in realtà; Il violino si ritiente che sia comunque antecedente della prima metà se non all'inizio del 1900 e all'interno c'e una etichetta abbastanza sbiadita (scritta a mano e non stampata) dove si legge tra le lettere un CHRISTOPHER ... NAT... SJ ... 44 ....Men... ( i puntini sono delle parti di lettere non leggibili)

Voi conoscete qualcuno che mi possa indicare qualcosa o direttamente voi?

Grazie mille, ho fatto mesi di ricerca e sono esausto.. Grazie ancora.


Paolo


Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine


Tanto per complicare la mia ricerca ho provato ad effettuare un collage dei pezzi di foto dell'etichetta poco leggibile ed è venuto fuori questo:

Immagine


Se qualcuno avesse qualche idea o ipotesi mi fareste felici e ne sarò grato!!!

Avatar utente
Dav67
Liutaio Errante
Liutaio Errante
Messaggi: 611
Iscritto il: mercoledì 6 luglio 2005, 0:00
Località: Torino
Contatta:

Messaggio da Dav67 » martedì 27 novembre 2012, 12:45

Urca! E' strano forte! La linea e le FF ricordano un modello tipico del liutaio cremonese Nicola Guletto; senza saper ne leggere ne scrivere sembra un violino artigianale/amatoriale, forse di origine popolare. Non mi espongo di più e lascio la risoluzione a esperti più titolati di me! La data potrebbe essere 1744...

famar
Liutaio Errante
Liutaio Errante
Messaggi: 846
Iscritto il: mercoledì 13 agosto 2008, 0:00
Località: Roma

Messaggio da famar » martedì 27 novembre 2012, 14:43

Concordo con DAV. In effetti è strano anche come Gusetto, farebbe pensare ad una costruzione di area balcanica però quel Christopher suona un po' inglese. Anche la forma delle F (per modo di dire) è veramente unica.
Ah se i violini sapessero parlare ....

Avatar utente
Arcale
Violinaro
Violinaro
Messaggi: 365
Iscritto il: giovedì 28 maggio 2009, 0:00
Contatta:

Messaggio da Arcale » sabato 1 dicembre 2012, 21:33

Dal tipo di legno usato per il manico si ricavano indizi?
Tutti sanno che una cosa è impossibile da realizzare, finchè non arriva uno sprovveduto che non lo sa... e la inventa! (Albert Einsten)

Avatar utente
claudio
Liutaio
Liutaio
Messaggi: 10516
Iscritto il: sabato 15 maggio 2004, 0:00
Località: Tivoli
Contatta:

Messaggio da claudio » domenica 2 dicembre 2012, 1:17

Credo sia uno strumento primi novecento, sposto la discussione in una sezione apposita perchè non si tratta di uno strumento tradizionale del quartetto.
andante con fuoco

1972pianoman
Liutaio Errante
Liutaio Errante
Messaggi: 609
Iscritto il: sabato 27 febbraio 2010, 0:00
Località: CHIVASSO (TO)

Messaggio da 1972pianoman » domenica 2 dicembre 2012, 11:02

Dal tipo di legno usato per il manico si ricavano indizi?
Direi di no, è un comune acero attaccato da funghi, in america è molto ricercato in falegnameria per le figure che riesce a tirare fuori (spalted maple). E' un processo degenerativo del legno nel quale i funghi attaccano la lignina, quindi in liuteria classica è sconsigliabile.

Avatar utente
claudio
Liutaio
Liutaio
Messaggi: 10516
Iscritto il: sabato 15 maggio 2004, 0:00
Località: Tivoli
Contatta:

Messaggio da claudio » domenica 2 dicembre 2012, 12:28

l'etichetta, anche se inaffidabile nel riconoscimento degli strumenti perchè potrebbe essere stata cambiata, dovrebbe essere fotografata nella sua interezza perchè così appare ancora meno comprensibile, possibilmente nitida.
Cmq le prime lettere mi sembra che siano
M. IOH. CRISTOPH
ossia qualcosa del tipo "Iohannes Cristoph", non mi sembra che vi sia scritto "Cristopher", purtroppo il resto dell'etichetta sebbene leggibile è fotografato male.
andante con fuoco

Avatar utente
Arcale
Violinaro
Violinaro
Messaggi: 365
Iscritto il: giovedì 28 maggio 2009, 0:00
Contatta:

Messaggio da Arcale » domenica 2 dicembre 2012, 14:14

1972pianoman ha scritto:
Dal tipo di legno usato per il manico si ricavano indizi?
Direi di no, è un comune acero attaccato da funghi, in america è molto ricercato in falegnameria per le figure che riesce a tirare fuori (spalted maple). E' un processo degenerativo del legno nel quale i funghi attaccano la lignina, quindi in liuteria classica è sconsigliabile.
Chissà che credevo che fosse... ho imparato una cosa nuova! :)
Tutti sanno che una cosa è impossibile da realizzare, finchè non arriva uno sprovveduto che non lo sa... e la inventa! (Albert Einsten)

paolinotorino
garzone di bottega
garzone di bottega
Messaggi: 4
Iscritto il: martedì 27 novembre 2012, 0:00

Messaggio da paolinotorino » martedì 11 dicembre 2012, 15:37

claudio ha scritto:l'etichetta, anche se inaffidabile nel riconoscimento degli strumenti perchè potrebbe essere stata cambiata, dovrebbe essere fotografata nella sua interezza perchè così appare ancora meno comprensibile, possibilmente nitida.
Cmq le prime lettere mi sembra che siano
M. IOH. CRISTOPH
ossia qualcosa del tipo "Iohannes Cristoph", non mi sembra che vi sia scritto "Cristopher", purtroppo il resto dell'etichetta sebbene leggibile è fotografato male.
Ti ringrazio, ma faccio presente che nella foto, l'etichetta si legge meglio che a occhio nudo talmente è ridotta male.

Avatar utente
claudio
Liutaio
Liutaio
Messaggi: 10516
Iscritto il: sabato 15 maggio 2004, 0:00
Località: Tivoli
Contatta:

Messaggio da claudio » martedì 11 dicembre 2012, 17:08

Alludevo al fatto di fotografarla nella sua interezza, il collage non va bene perchè confonde (perlomeno a me).
andante con fuoco

paolinotorino
garzone di bottega
garzone di bottega
Messaggi: 4
Iscritto il: martedì 27 novembre 2012, 0:00

Messaggio da paolinotorino » giovedì 13 dicembre 2012, 21:43

Ti do ragione Claudio, ma purtroppo la forma della Effe e l'etichetta sbiadita non permette la foto integrale... farò comunque una prova per fare vedere lo stato di conservazione della stessa.

Rispondi