Migliorare il suono di un violino antico

Dedicato a chi suona gli strumenti ad arco.
Silvia2704
garzone di bottega
garzone di bottega
Messaggi: 10
Iscritto il: mercoledì 8 agosto 2018, 23:52

Migliorare il suono di un violino antico

Messaggio da Silvia2704 » giovedì 9 agosto 2018, 1:50

Buonasera a tutti. :D
Sono una nuova iscritta al forum, ma vi leggo da diverso tempo con interesse.

Studio violino da qualche anno, suono uno strumento di fine ottocento di fabbrica austriaca realizzato sul modello Stainer (almeno così dice l'etichetta interna) e rimesso a posto dal mio liutaio di fiducia. Il violino è a fondo unico, ha la particolarità di avere le effe più vicine e di conseguenza un ponticello più piccolo. E' stato sostituito e rialzato leggermente il manico, riparata una crepa che correva lungo la tavola armonica. Rifatta la catena e sostituita l'anima. Parte della vernice originale è stata purtroppo spostata sul retro per l'uso errato dei prodotti per la pulizia da parte del precedente proprietario.

Mi chiedevo se fosse possibile fare ancora qualcosa per migliorare il suono del mio piccoletto. Il timbro è caldo e avvolgente, mi ha colpito per la bella voce soprattutto nei toni medio-bassi. Sulle corde del La e del Mi sembra invece meno pronto e brillante... è più spento e povero di armonici nelle note acute in generale.
Potrei provare ad alleggerire la montatura? Sistemare la vernice danneggiata e lucidarlo potrebbe giovare?
Adesso sto montando le corde Thomastik Dominant, dovrei sostituirle con un'altra tipologia di muta?

Grazie intanto per l'attenzione... se può esservi utile per farvi un'opinione, domani pubblico qualche foto.
Un caro saluto.

Avatar utente
claudio
Liutaio
Liutaio
Messaggi: 11129
Iscritto il: sabato 15 maggio 2004, 0:00
Località: Tivoli
Contatta:

Re: Migliorare il suono di un violino antico

Messaggio da claudio » giovedì 9 agosto 2018, 10:43

Buongiorno Silvia e benvenuta nel forum, hai pronunciato tre parole nel tuo messaggio che già evidenziano forti criticità: "fine ottocento", "Stainer", "fabbrica", dove con questi tre fattori si indicano quasi sempre violini di fabbrica ottecentesca di bassa qualità. Spero davvero che il tuo strumento in qualche modo ti soddisfi, ma soprattutto che i lavori fatti siano stati svolti con competenza. Dico questo perché in genere sui violini di fabbrica non si procede a restauri così estesi, semplicemente perché i costi normalmente salirebbero bene aldisopra del valore dello strumento.

Non ho capito cosa vuoi dire con "parte della vernice originale è stata purtroppo spostata sul retro". Può essere utile senz'altro che tu invii qualche fotografia.
andante con fuoco

Silvia2704
garzone di bottega
garzone di bottega
Messaggi: 10
Iscritto il: mercoledì 8 agosto 2018, 23:52

Re: Migliorare il suono di un violino antico

Messaggio da Silvia2704 » giovedì 9 agosto 2018, 11:06

Buongiorno Claudio. :)
Il vecchio proprietario aveva cercato di pulire lo strumento con un prodotto troppo aggressivo danneggiando così la vernice sulla schiena dello strumento... toccandolo risultava appiccicosa. Tenendolo all'aria ora si è fermata, sembra vada meglio.

Ho capito, stiamo quindi parlando di uno strumento di bassa qualità e non converrebbe fare altro. Il suono mi soddisfa, ma ho l'impressione che potrebbe fare di più... come se non stesse esprimendo tutto il suo potenziale.

Ti mando comunque qualche foto. Grazie per avermi dedicato del tempo.

Avatar utente
claudio
Liutaio
Liutaio
Messaggi: 11129
Iscritto il: sabato 15 maggio 2004, 0:00
Località: Tivoli
Contatta:

Re: Migliorare il suono di un violino antico

Messaggio da claudio » giovedì 9 agosto 2018, 11:09

Al contrario, il più è stato fatto, nel bene e nel male, vediamo se è possibile trarne un ulteriore beneficio. Purtroppo più che dare qualche consiglio sensato non è possibile fare, ma già avere qualche idea sperabilmente chiara aiuta. Aspettiamo foto.
andante con fuoco

Silvia2704
garzone di bottega
garzone di bottega
Messaggi: 10
Iscritto il: mercoledì 8 agosto 2018, 23:52

Re: Migliorare il suono di un violino antico

Messaggio da Silvia2704 » giovedì 9 agosto 2018, 11:16

Ecco le prime foto. Grazie.
Allegati
IMG_8118.jpg
IMG_8112.jpg
IMG_8109.jpg
IMG_8105.jpg

Silvia2704
garzone di bottega
garzone di bottega
Messaggi: 10
Iscritto il: mercoledì 8 agosto 2018, 23:52

Re: Migliorare il suono di un violino antico

Messaggio da Silvia2704 » giovedì 9 agosto 2018, 11:24

Ho dovuto restringere il formato, spero che la qualità delle foto sia buona.
Allegati
IMG_8107.jpg
IMG_8106.jpg
IMG_8104.jpg
IMG_8103.JPG

Silvia2704
garzone di bottega
garzone di bottega
Messaggi: 10
Iscritto il: mercoledì 8 agosto 2018, 23:52

Re: Migliorare il suono di un violino antico

Messaggio da Silvia2704 » giovedì 9 agosto 2018, 11:25

Ecco le altre.
Allegati
IMG_8116.JPG
IMG_8115.jpg
IMG_8114.jpg
IMG_8110.jpg
IMG_8108.jpg

Silvia2704
garzone di bottega
garzone di bottega
Messaggi: 10
Iscritto il: mercoledì 8 agosto 2018, 23:52

Re: Migliorare il suono di un violino antico

Messaggio da Silvia2704 » giovedì 9 agosto 2018, 11:27

Infine...
Allegati
IMG_8123.jpg
Manico rialzato

Silvia2704
garzone di bottega
garzone di bottega
Messaggi: 10
Iscritto il: mercoledì 8 agosto 2018, 23:52

Re: Migliorare il suono di un violino antico

Messaggio da Silvia2704 » giovedì 9 agosto 2018, 11:33

... Ho finito. :)
Allegati
IMG_8125.jpg
IMG_8124.jpg

Avatar utente
claudio
Liutaio
Liutaio
Messaggi: 11129
Iscritto il: sabato 15 maggio 2004, 0:00
Località: Tivoli
Contatta:

Re: Migliorare il suono di un violino antico

Messaggio da claudio » giovedì 9 agosto 2018, 12:54

Vedo che ci sono lesioni che sono state riparate sulla zona dell'anima, per cui si presume che aldisotto della tavola ci sia una bella "pezza" (obbligatoria in questi casi), che se non fatta ad arte può effettivamente impedire una libera emissione negli acuti. Purtroppo non mi sembra di intravedere ulteriori interventi di miglioramento se non rifare una nuova montatura (ponticello e anima), e agire sull'anima. Per inciso, e faccio un discorso generale, strumenti che hanno rotture d'anima, sulla tavola, sul fondo, o su entrambe, vedono grandemente diminuito il loro valore, e nella scelta dello strumento a mio parere è un fattore che va sempre considerato, sia da un punto di vista di sonorità, che strutturale.
andante con fuoco

Silvia2704
garzone di bottega
garzone di bottega
Messaggi: 10
Iscritto il: mercoledì 8 agosto 2018, 23:52

Re: Migliorare il suono di un violino antico

Messaggio da Silvia2704 » giovedì 9 agosto 2018, 17:22

Sì, certamente con il senno di poi avrei dovuto sentire più pareri prima di prenderlo, nonostante la cifra esigua pagata. La maggior parte delle riparazioni erano già state fatte dal precedente proprietario. Mi hanno colpito molto l'estetica e la sua voce calda, volevo dargli una chance e farlo cantare di nuovo.
La ringrazio tanto Claudio per aver espresso un suo parere, proverò a rifare la montatura già che ci sono e ad alleggerirlo, magari tolgo tutti quei tiracantini e accordo solo con i piroli. Sicuramente le crepe riparate intorno all'anima giocano a sfavore.
Le corde che monto vanno bene o è necessario cambiarle?

Avatar utente
claudio
Liutaio
Liutaio
Messaggi: 11129
Iscritto il: sabato 15 maggio 2004, 0:00
Località: Tivoli
Contatta:

Re: Migliorare il suono di un violino antico

Messaggio da claudio » giovedì 9 agosto 2018, 18:42

Credo che l'alleggerimento sia un passo obbligato, anche i tiracantini sono da togliere eccetto quello per il Mi. Le corde Dominant vanno benone, ma il Mi è veramente pessimo, quindi proverei al momento a sostituire quello con un altro migliore, anche un Mi Tonica dovrebbe darti un timbro più grato all'orecchio.
andante con fuoco

Silvia2704
garzone di bottega
garzone di bottega
Messaggi: 10
Iscritto il: mercoledì 8 agosto 2018, 23:52

Re: Migliorare il suono di un violino antico

Messaggio da Silvia2704 » giovedì 9 agosto 2018, 19:18

Ok...!
Grazie ancora, buona serata! :)

Avatar utente
Luca Mando
garzone di bottega
garzone di bottega
Messaggi: 14
Iscritto il: domenica 26 agosto 2018, 19:27

Re: Migliorare il suono di un violino antico

Messaggio da Luca Mando » lunedì 27 agosto 2018, 13:14

Modificare gli spessore ti viene a costare davvero tanto, secondo me l'unica è un ponticello di qualità con una curvatura fatta secondo i tuoi canoni, e soprattuto spostare l'anima in tua presenza, finché tu assieme al tuo liutaio di fiducia non trovate il giusto compromesso: in linea di massima più si avvicina l'anima al piedino del mi del ponticello più gli alti risultano squillanti, però a discapito degli armonici e delle note basse, perciò è necessaria la tua presenza durante l'operazione così da trovare la posizione migliore, io in più proverei delle corde di una qualità migliore, proverei le Virtuoso della Larsen.

Silvia2704
garzone di bottega
garzone di bottega
Messaggi: 10
Iscritto il: mercoledì 8 agosto 2018, 23:52

Re: Migliorare il suono di un violino antico

Messaggio da Silvia2704 » martedì 23 ottobre 2018, 14:07

Ciao Luca, leggo solo ora la tua risposta, ti ringrazio dei consigli! :)
Con il mio liutaio abbiamo già fatto delle piccole modifiche... abbiamo spostato l'anima, proveremo a breve con il ponticello nuovo e montando una cordiera più leggera con tiracantini incorporati.
Proverò le corde che mi hai indicato, mi segno subito il nome!
Ti farò sapere come procede...!
Buona giornata!

Rispondi