come vi è venuta la passione di suonare il violino?

Dedicato a chi suona gli strumenti ad arco.
Avatar utente
Violinista92
garzone di bottega
garzone di bottega
Messaggi: 18
Iscritto il: lunedì 7 giugno 2010, 0:00
Località: Roma
Contatta:

Messaggio da Violinista92 » martedì 22 giugno 2010, 14:09

ariele ha scritto:quattro anni fa trentottenne ero a pienza una domenica con mia moglie e le mie due figlie. in una chiesa dei musicisti stavano provando, erano tutti archi. non avevo mai considerato il violino in vita mia e le orchestre sentite per tv mi avevano sempre annoiato. rimasi colpito da quella bellezza ma pensando che mia figlia si annoiasse dissi "andiamo" e lei
" no, senti che bello!" il giorno dopo avevo già trovato la mia insegnante, con lei abbiamo scelto in un negozio i due violini e ogni settima io e rebecca per mano, violino a spalle, siamo andati a lezione, in un viaggio di musica, di crescita, scoperta in una nostra intimità e complicità, entrambi studenti. oggi più che mai continuiamo a studiare questo strumento meraviglioso. gli strumenti li abiamo cambiati. la passione è cresciuta. mi sento sempre più vicino a me stesso.
che bello imparare a suonare insieme! :roll:

Avatar utente
larana
garzone di bottega
garzone di bottega
Messaggi: 10
Iscritto il: giovedì 2 settembre 2010, 0:00

Messaggio da larana » domenica 3 ottobre 2010, 22:40

Bellissima domanda!Credo che la musica sia un dono che il destino ci vuole regalare e trovo bello vedere per quante vie può arrivare a noi :D :D
Per quanto mi riguarda la passione per il violino è iniziata quando avevo sei anni: una compagna di scuola lo suonava e così ho voluto provare, non l'avessi mai fatto :P poveri vicini :D Poi dopo qualche anno ho inizato ad avere altri interessi, ma, forunatamente, un po' perchè non avevo scelta, un po' per cocciutaggine non ho voluto abbandonare e, da due anni, il violino è tornato al centro del mio mondo :D E' stato un rapporto travagliato, ma probabilmente se non fosse stato così non lo apprezzerei come adesso :D

Avatar utente
talus
Violinaro
Violinaro
Messaggi: 291
Iscritto il: sabato 26 aprile 2008, 0:00

Messaggio da talus » lunedì 4 ottobre 2010, 21:22

Cara Iarana il tuo avatar rappresenta allo stesso tempo la bellezza e la grand complication del violino.

karen
garzone di bottega
garzone di bottega
Messaggi: 40
Iscritto il: sabato 9 ottobre 2010, 0:00
Località: Pavia
Contatta:

Messaggio da karen » sabato 9 ottobre 2010, 14:14

Passione sfrenata per la musica strumento preferito violino....Bè è chiaro! :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :roll: :roll: :D :D :pray: :pray: :viol: :viol: :alc: :alc: :alc:

Avatar utente
WIngsofmorpheus
garzone di bottega
garzone di bottega
Messaggi: 52
Iscritto il: sabato 11 settembre 2010, 0:00
Contatta:

Messaggio da WIngsofmorpheus » sabato 9 ottobre 2010, 17:40

Ciao a tutti!! MI spiace moltissimo di non aver visto prima questa discussione... Ma rimedierò subito raccontandomi la nostra storia.
Non ho iniziato da pccolissima, non sono mai rimasta folgorata come qualcuno di voi... forse la mia non è una storia poi così originale... Ma va bene lo stesso... L'importante è che mi ha portata dove sono ora.
Ho iniziato a suonare il pianoforte una settimana dopo la morte di mio nonno, pianista in erba, che aveva fatto qualche esame in conservatorio da giovane, ma non aveva mai fatto diventare cosa seria la sua passione.
Comunque... Ho seguito le lezioni di piano per un paio d'anni... Ma non mi piaceva, mi sembrava molto monotono... Il pianoforte, ahimè, non mi trasmetteva assolutamente nulla.
La mia fortuna è stata che il mio insegnante fosse un violinista, che arrotondava lo stipendio dando lezioni di piano, così, quando gli dissi che volevo abbandonare lo studio della musica mi disse "Dato che hai già un violino a casa, perchè non proviamo con il violino? Non ti costa niente, tanto per provare, se poi non ti piace, lasciamo perdere, vorrà dire che non è la tua strada".
Mi ricordo benissimo quel giorno, era un giovedì e quella notte non chiusi occhio... Non avevo mai pensato a questa possibilità eppure sentivo che sarei diventata una violinista, che l'avrei fatta diventare una professione.
Non sapevo neppure da che parte si teneva, eppure....

Ora sono più di due anni che suono, e inizierò (forse, me lo devono ancora confermare) il conservatorio... I miei sogni si stanna realizzando!!!

Isabel

Violinesco
Violinaro
Violinaro
Messaggi: 285
Iscritto il: mercoledì 7 dicembre 2005, 0:00
Località: via dei violini 66
Contatta:

Messaggio da Violinesco » sabato 9 ottobre 2010, 18:14

Ti auguro con tutto il cuore di diventare una professionista.
Nella vita non c'è nulla così bello come la musica.

:D
<div>La musica può donare delle ali  ai vostri pensieri e illuminare la vostra anima di una luce eterna.<br><br>Platone</div><br>

Avatar utente
WIngsofmorpheus
garzone di bottega
garzone di bottega
Messaggi: 52
Iscritto il: sabato 11 settembre 2010, 0:00
Contatta:

Messaggio da WIngsofmorpheus » sabato 9 ottobre 2010, 20:37

Violinesco ha scritto: Nella vita non c'è nulla così bello come la musica.

:D
Nessuna frase sarebbe più giusta!!!

Avatar utente
aspirante_violinista
Violinaro
Violinaro
Messaggi: 421
Iscritto il: sabato 8 gennaio 2011, 0:00

Messaggio da aspirante_violinista » sabato 8 gennaio 2011, 21:18

Dunque, io sono rimasto cosi affascinato e colpito da un brano di Bach suonato da Joshua Bell. vedendo i movimenti dell'archetto su quello stradivari e sentendo quella voce ho iniziato ad immaginare come se stesse tessendo la musica, questa è stata la mia impressione. Cosi sn andato dai miei nonni e ho rispolverato uno Stainer del 1900 ( una copia). Il tutto è successo una settimana fa, e adesso porterò lo strumento da un liutaio per rimetterlo a posto e non vedo l'ora di cominciare le lezioni!!! :D

strinasacchi
garzone di bottega
garzone di bottega
Messaggi: 29
Iscritto il: venerdì 31 dicembre 2010, 0:00

Messaggio da strinasacchi » sabato 8 gennaio 2011, 21:51

tutto è cominciato grazie ad una relazione con una ragazza che suona il violoncello. da lì è partita la passione per la liuteria, per lo strumento costruito a mano, così basilare, elementare eppure così complesso. diciamo che è stata la questione che ogni strumento ad arco ha la sua personalità spiccata, la sua storia. sono così umani...

poi la storia è finita e ho deciso di comprare una viola. prima suonavo solo un po' il pianoforte, mentre canto più o meno da sempre, in vari cori ed ensamble. ora quando finisco di studiare per medicina, mi fiondo sulla viola, con il piacere enorme di dover essere solo un piccolo e impacciato strimpellatore. l'orecchio c'è, la mano si muove e mi dà soddisfazione.

l'amore per gli archi prosegue, imparo un po' di liuteria con un liutaio della mia zona e ho appena acquistato un violino dei primi del novecento davvero splendido: rimesso in sesto canterà di nuovo!

buona serata

Avatar utente
Dav67
Liutaio Errante
Liutaio Errante
Messaggi: 611
Iscritto il: mercoledì 6 luglio 2005, 0:00
Località: Torino
Contatta:

Messaggio da Dav67 » sabato 8 gennaio 2011, 21:53

Io macino musica antica, barocca e classica in grande quantità. Possiedo 5 violini e un violoncello e da quando mia nipote di 10 anni frequenta un corso di violino mi sono deciso ad imparare anch'io! Mia nonna suonava il violino nell'Orchestra RAI di Torino e in qualche modo devo continuare la tradizione, anche se alla veneranda età di 43 anni! :D

Avatar utente
Slava
garzone di bottega
garzone di bottega
Messaggi: 26
Iscritto il: mercoledì 9 febbraio 2011, 0:00
Località: Roma
Contatta:

Messaggio da Slava » venerdì 18 febbraio 2011, 2:14

L'età non è un problema se non se ne vuole fare una professione. Dopo una vita di chitarra decido di soddisfare l'antica voglia di pianoforte e dal jazz alla classica, da mozart e chopin comincio a pecepire meglio gli archi, penso al violoncello e all'emozione che mi da. Così entra in casa mia un piccolo cinese invadente :D un po' per la voce stridula ma per la maggior parte perchè mette in vibrazione sensazioni che non sapevo di poter provare.. Ora ho un harem in cui chitarra. piano, violino si dividono il mio tempo... oddio non sarò mai bravo con nessuna delle tre..

Avatar utente
Tenshi
Violinaro
Violinaro
Messaggi: 334
Iscritto il: lunedì 14 giugno 2010, 0:00
Contatta:

Messaggio da Tenshi » venerdì 18 febbraio 2011, 9:51

Belle risposte e storie molto diverse una dall'altra, ma con un unico punto di fuoco, quello che fa battere il cuore, la musica e suonare. Quando avevo 11 anni avrei voluto iniziare con il violoncello (di mia spontanea), in casa mia, e in genere nella mia famiglia la musica classica è sempre stata ascoltata, mio nonno suonava il violino, uno dei primi regali che ricevetti a 5~6 anni fu un disco con le Danze Ungheresi di Brahms, da li comincia ad appassionarmi e divenne parte inscindibile.

Qualche anno più tardi ascoltai le Partite per Liuto (BWV 995, 996) di Bach, mi piacquero così tanto che appena ci fu un concerto al Conserva di Milano mio padre mi portò, dopo qualche breve tempo iniziai a studiare chitarra. Passione che mi sta accompagnando sino ad ora. Anzi, forse ora sarà un pò gelosa perché sto dedicando tanto del mio tempo a questo "nuovo" arrivato, il violino.

Avatar utente
mbrancalion
garzone di bottega
garzone di bottega
Messaggi: 109
Iscritto il: domenica 7 settembre 2008, 0:00
Località: Grignano Polesine (Rovigo)
Contatta:

Messaggio da mbrancalion » sabato 19 febbraio 2011, 21:49

ariele ha scritto:... con lei abbiamo scelto in un negozio i due violini e ogni settima io e rebecca per mano, violino a spalle, siamo andati a lezione, in un viaggio di musica, di crescita, scoperta in una nostra intimità e complicità, entrambi studenti. oggi più che mai continuiamo a studiare questo strumento meraviglioso. gli strumenti li abiamo cambiati. la passione è cresciuta. mi sento sempre più vicino a me stesso.
Credo sia il post piu' bello che io abbia mai letto in un forum negli ultimi 15 anni. E intendo tutti i forum ..........
Marco Brancalion
Grignano Polesine (RO)
ITALY

Lutezia
garzone di bottega
garzone di bottega
Messaggi: 77
Iscritto il: giovedì 21 ottobre 2010, 0:00
Località: Verona
Contatta:

Messaggio da Lutezia » domenica 20 febbraio 2011, 15:44

Premetto che a casa mia la musica classica non mancava mai; purtroppo non ricordo cosa esattamente mi ha fatto scattare la scintilla.
Ricordo solo che avevo 9 anni quando ho iniziato a chiedere a mia mamma se potevo suonare il violino. Mia mamma non si è minimamente scomposta, ogni settimana le dicevo che volevo fare qualcosa di diverso, e pensava che nel giro di pochi giorni sarei nuovamente passata ad interessarmi ad altro.
E invece quella volta ERA DIVERSO. Non ho fatto capricci e piagnistei, io continuavo a chiedere di suonare il violino, e lei ha continuato a fare finta di niente (col senno di poi immagino facesse così anche perché mi ero "svegliata tardi" per poter iniziare quell'anno, e prima di farmi promesse per l'anno successivo voleva vedere se mi stufavo).
A settembre, all'ennesima volta che gliel'ho chiesto, mi ha detto:"va bene, ti compro il violino e ti iscrivo alla scuola di musica, ma tu ti impegni ad andare avanti almeno un anno anche se poi scopri che non ti piace". E da allora non ho più smesso (a parte l'ultimo paio di mesi, causa violenta tendinite :roll: )

Avatar utente
astromax
Violinaro
Violinaro
Messaggi: 251
Iscritto il: martedì 1 marzo 2011, 0:00
Contatta:

Messaggio da astromax » giovedì 3 marzo 2011, 1:04

Mi sono iscritto da poco a questo sito ed anche se l'ultimo messaggio di questo post risale a qualche mese fa vi racconto la mia :)
Mia madre suona il pianoforte, diciamo che ascolto musica classica da prima di nascere dato che mia mamma suonava quando era incinta di me.
Da piccolo ho studiato piano ma non mi piaceva più di tanto anche se non sapevo quale era la mia vera passione.
Ho sempre ammirato i musicisti in quanto credo siano in un certo modo "toccati" da Dio.
A sedici anni ho iniziato ad appassionarmi al violino, adoravo il suono del violino finchè a 18 anni mi son deciso di prendere lezioni.
ho studiato per 4 anni e mentre iniziavo l'università ero riuscito a superare l'esame di ammissione al conservatorio di salerno. Purtroppo l'università l'ho frequentata a napoli e non potè continuare.
Ho scelto fisica come facoltà e vi assicuro che per poter seguire i corsi e studiare non ho potuto studiare violino seriamente.
Comunque avevo sempre in mente il violino ed ogni tanto lo suonavo ed avevo sempre il rimpianto di non aver continuato a studiare.
Ora lavoro all'università e ho ripreso le lezioni di violino :) ho comprato un paio di violini vecchi e che anche se non sono buoni suonano bene. Sono felice di aver ripreso a studiare perchè adoro la musica e adoro il violino. Tutto qua :)

Rispondi