come vi è venuta la passione di suonare il violino?

Dedicato a chi suona gli strumenti ad arco.
bridgetjones
garzone di bottega
garzone di bottega
Messaggi: 9
Iscritto il: lunedì 23 maggio 2011, 0:00

Messaggio da bridgetjones » martedì 24 maggio 2011, 21:50

ecco la mia storia

In casa tutti odiano la musica, specialmente quella classica.
Mio padre da piccolo è stato forzato a suonare il pianoforte, e ha smesso tre anni dopo. Mia madre detesta qualunque tipo di suono anche la radio o i canali di musica della televisione.
Mia sorella ascolta solo musica house.

E io???

Beh..diciamo che fin da piccola ho mostrato la più grande incompetenza nel praticare qualunque tipo di sport così sono passata dalla danza classica, alle arti marziali, al tennis, al golf..e via dicendo, senza alcun risultato.
Poi due anni fa, alla veneranda età di 22 anni...portando il mio cane a passeggio sento una melodia fantastica che mi sconvolge l'anima, che mi travolge, che mi fa perdere completamente il senso di tutto...e scopro che proviene dallo strumento di un suonatore dal fisico asciutto, alto, biondo e..
vestito in un abito di velluto, come fosse uno dei moschettieri.

Allora ho smesso di respirare e mi sono fermata di fronte a lui. Sono rimasta incantata per ore, anche dopo che aveva smesso di profumare l'aria eseguendo pezzi di bach, mozart, vivaldi.. la cosa che più mi aveva colpito era il fatto che lui era assolutamente incurante di tutto quello che lo circondava..era assorto in un mondo tutto suo, i suoi occhi brillavano di gioia, e le sue mani sembravano due piume delicate..

..da quel gelido pomeriggio di marzo di due anni fa, tento di cavar note dal mio strumento.

La mia battaglia si consuma ogni giorno tra urla e lamenti dei miei familiari e battute di poco gusto.
Ma. Ieri ho visto mia madre commuoversi mentre eseguivo l'andante di bach...

8)

Avatar utente
Dav67
Liutaio Errante
Liutaio Errante
Messaggi: 611
Iscritto il: mercoledì 6 luglio 2005, 0:00
Località: Torino
Contatta:

Messaggio da Dav67 » venerdì 27 maggio 2011, 12:11

Un consiglio...? Chiuditi in camera, spegni la luce, sdraiati sul letto e ascolta l'aria sulla quarta corda di Bach; credo che solo un'anima molto vicino a Dio abbia potuto concepire una musica così sublime! La musica è, indubbiamente, un concetto molto personale, tuttavia sono convinto che ascoltare musica classica, barocca, ecc. ti affini MOLTO; la musica classica ti permette di scoprire la tua parte più intima e se ti emoziona, allora ha assolto al suo compito, che è quello di raggiungere l'anima e scuoterla.
Non hai nemmeno idea di quante volte ho letteralmente pianto ascoltando pezzi di Mozart, Bach, Vivaldi, ecc. e sono sempre alla ricerca di musica che mi faccia emozionare. Lascia che tua sorella ascolti musica house; un giorno, per caso, scoprirà da sola la Musica sublime e si renderà conto di quanto tempo ha perso ascoltando solo del rumore!

"Estasi degli occhi, tripudio dell'anima, prova inconfutabile dell'esistenza di Dio" (Nicolas Edma Restif de la Bretonne)

Avatar utente
violinara
garzone di bottega
garzone di bottega
Messaggi: 18
Iscritto il: sabato 4 giugno 2011, 0:00
Località: torino
Contatta:

Messaggio da violinara » sabato 4 giugno 2011, 21:52

Beh.. la mia è una storia particolare.. quando ero molto piccola diciamo che le uniche cose che ripetevo a riguardi della musica classica.. è che non avrei mai e poi mai suonato il violino o non avrei mai cantato in opera lirica xD hehe avevo una concezione "buffa" di queste doti e strumentazioni.. mi facevano ridere le voci di sonorità teatrali e i violinisti alti,magri e con tanto di giacchetta elegante nelle orchestre solistiche xD,invece poi crescendo mi resi conto che non c'era nulla di più bello di quei suoni..la mia passione x il violino nacque inizialmente dalle ballate folk e dall'ascolto del folk metal,ma di conseguenza subentrò nella mia testa quel grande genere che è il jazz ed iniziai a saltellare sul ritmo di quelle note così divertenti.. avevo capito che il violino mi rendeva felice ed ora non lo mollerò mai ;).. x quanto riguarda il canto d'opera lirica alla fine lo trovai affascinante,quasi maestoso e iniziai a cantare ank'io..tutt'ora sono cose che mi mettono i brividi a sentirle e la mia vita è ormai impostata su di esse :D

Avatar utente
Mr_Svanderkajovskij
garzone di bottega
garzone di bottega
Messaggi: 113
Iscritto il: lunedì 6 giugno 2011, 0:00
Località: Terronia
Contatta:

Messaggio da Mr_Svanderkajovskij » mercoledì 8 giugno 2011, 22:36

Io a 10 anni con una scuola media ad indirizzo musicale,prima dei 10 odiavo la musica e adesso a 16 mi ritrovo con l'orecchio assoluto :D
"Là, nei colli, ove serpeggia la magnificenza!" (Cit.: Ivanov Nikolaj Svanderkajovskij).

Avatar utente
stargazer
garzone di bottega
garzone di bottega
Messaggi: 131
Iscritto il: domenica 13 marzo 2011, 0:00

Messaggio da stargazer » mercoledì 8 giugno 2011, 23:07

Mr_Svanderkajovskij ha scritto:Io a 10 anni con una scuola media ad indirizzo musicale,prima dei 10 odiavo la musica e adesso a 16 mi ritrovo con l'orecchio assoluto :D
l'orecchio assoluto si ha dalla nascita, non te lo "ritrovi" a 16 anni! o ce l'hai sempre avuto, o hai un buon orecchio relativo :D

Avatar utente
Stefania83
garzone di bottega
garzone di bottega
Messaggi: 124
Iscritto il: domenica 25 luglio 2010, 0:00
Contatta:

Messaggio da Stefania83 » sabato 11 giugno 2011, 8:52

stargazer ha scritto:
Mr_Svanderkajovskij ha scritto:Io a 10 anni con una scuola media ad indirizzo musicale,prima dei 10 odiavo la musica e adesso a 16 mi ritrovo con l'orecchio assoluto :D
l'orecchio assoluto si ha dalla nascita, non te lo "ritrovi" a 16 anni! o ce l'hai sempre avuto, o hai un buon orecchio relativo :D

Ne approfitto per chiedere delucidazioni...esattamente l'orecchio assoluto come funziona?Se posso identificare la nota esatta ascoltandola una sola volta,questo presuppone che io abbia un minimo di nozioni musicale.Quindi un bambino che nasce con l'orecchio assoluto non lo sa....lo capisce appena incomincia a studiare musica giusto? :roll: Sono un po' confusa!

Avatar utente
Stefania83
garzone di bottega
garzone di bottega
Messaggi: 124
Iscritto il: domenica 25 luglio 2010, 0:00
Contatta:

Messaggio da Stefania83 » sabato 11 giugno 2011, 9:00

Ho trovato un articolo interessante a tal proposito:
L’Orecchio: Assoluto o Relativo?

http://www.molecularlab.it/insideneuros ... o-relativo

Avatar utente
Mr_Svanderkajovskij
garzone di bottega
garzone di bottega
Messaggi: 113
Iscritto il: lunedì 6 giugno 2011, 0:00
Località: Terronia
Contatta:

Messaggio da Mr_Svanderkajovskij » sabato 11 giugno 2011, 14:17

stargazer ha scritto:
Mr_Svanderkajovskij ha scritto:Io a 10 anni con una scuola media ad indirizzo musicale,prima dei 10 odiavo la musica e adesso a 16 mi ritrovo con l'orecchio assoluto :D
l'orecchio assoluto si ha dalla nascita, non te lo "ritrovi" a 16 anni! o ce l'hai sempre avuto, o hai un buon orecchio relativo :D
Non esattamente,l'orecchio assoluto è tale se si presenta prima dei 5 anni di studio di uno strumento,infatti nel mio caso ce l'ho da quando avevo 13 anni,solo che non ero a conoscenza di cosa fosse :D
"Là, nei colli, ove serpeggia la magnificenza!" (Cit.: Ivanov Nikolaj Svanderkajovskij).

Avatar utente
Mr_Svanderkajovskij
garzone di bottega
garzone di bottega
Messaggi: 113
Iscritto il: lunedì 6 giugno 2011, 0:00
Località: Terronia
Contatta:

Messaggio da Mr_Svanderkajovskij » sabato 11 giugno 2011, 14:23

Stefania83 ha scritto:
stargazer ha scritto:
Mr_Svanderkajovskij ha scritto:Io a 10 anni con una scuola media ad indirizzo musicale,prima dei 10 odiavo la musica e adesso a 16 mi ritrovo con l'orecchio assoluto :D
l'orecchio assoluto si ha dalla nascita, non te lo "ritrovi" a 16 anni! o ce l'hai sempre avuto, o hai un buon orecchio relativo :D

Ne approfitto per chiedere delucidazioni...esattamente l'orecchio assoluto come funziona?Se posso identificare la nota esatta ascoltandola una sola volta,questo presuppone che io abbia un minimo di nozioni musicale.Quindi un bambino che nasce con l'orecchio assoluto non lo sa....lo capisce appena incomincia a studiare musica giusto? :roll: Sono un po' confusa!
Sì è giusto,con l'orecchio assoluto identifichi qualunque nota in qualunque modo essa si presenta,come un pianoforte o un violino può essere un treno o una penna che cade a terra :mrgreen:
"Là, nei colli, ove serpeggia la magnificenza!" (Cit.: Ivanov Nikolaj Svanderkajovskij).

Avatar utente
stargazer
garzone di bottega
garzone di bottega
Messaggi: 131
Iscritto il: domenica 13 marzo 2011, 0:00

Messaggio da stargazer » sabato 11 giugno 2011, 15:03

Mr_Svanderkajovskij ha scritto:
stargazer ha scritto:
Mr_Svanderkajovskij ha scritto:Io a 10 anni con una scuola media ad indirizzo musicale,prima dei 10 odiavo la musica e adesso a 16 mi ritrovo con l'orecchio assoluto :D
l'orecchio assoluto si ha dalla nascita, non te lo "ritrovi" a 16 anni! o ce l'hai sempre avuto, o hai un buon orecchio relativo :D
Non esattamente,l'orecchio assoluto è tale se si presenta prima dei 5 anni di studio di uno strumento,infatti nel mio caso ce l'ho da quando avevo 13 anni,solo che non ero a conoscenza di cosa fosse :D
guarda che la musica non c'entra niente, semplicemente se uno suona si accorge di averlo, ma c'è un sacco di gente che ci nasce ma non facendo musica non se ne accorge. probabilmente tu te ne sei accorto a 13 anni, ma ripeto, non è che viene a un certo punto, non è mica una malattia :roll:

Avatar utente
Akira
garzone di bottega
garzone di bottega
Messaggi: 3
Iscritto il: sabato 30 luglio 2011, 0:00

Messaggio da Akira » sabato 30 luglio 2011, 16:47

Quando avevo 9 anni mia sorella iniziò a suonare il pianoforte, allora mia mamma mi disse che se ero interessata anche io a suonare qualcosa avrei dovuto dirglielo e così avrei potuto provare e vedere se mi andava davvero.
Allora non avevo particolare interesse a suonare, ma poco tempo dopo ho sentito una registrazione di un concerto e mi è venuta una strana voglia di imparare a suonare il violino, perchè mi piaceva tantissimo. Quindi eccomi qui.

Avatar utente
Ananasso
Violinaro
Violinaro
Messaggi: 307
Iscritto il: lunedì 28 febbraio 2011, 0:00
Contatta:

Messaggio da Ananasso » sabato 30 luglio 2011, 22:42

Io ho cominciato a suonare il violino per dare un senso all'acquisto di un cinesino comprato nel 1972 (li facevano anche allora, i cinesini. Era un Lark). L'ho aperto un anno fa per vedere se era fatto secondo i canoni imparati qua e là in Internet. E' finita che mi sono comprato un 'violino vero', e non ho più avuto scusanti.

Avatar utente
osborn
garzone di bottega
garzone di bottega
Messaggi: 25
Iscritto il: sabato 10 febbraio 2007, 0:00
Località: Cervia (RA)
Contatta:

Messaggio da osborn » martedì 22 novembre 2011, 18:24

Ero in seconda elementare e nella mia scuola venne a fare un concerto l'orchestra della scuola di musica della mia città. Fui affascinato dal violino. A ottobre dello stesso anno sono entrato nella stessa classe di quel bravissimo primo violino 8O

In seguito, dopo qualche anno (quando ero cresciuto tecnicamente), ho suonato anche io in quell'orchestra, poi nel primo leggio accanto a quel primo violino che più il tempo passava e meno mi sembrava bravo :P

ecc..... ecc..... la strada è stata lunga......

Avatar utente
LeeVa
Liutaio Errante
Liutaio Errante
Messaggi: 512
Iscritto il: martedì 15 febbraio 2011, 0:00
Località: Varese

Messaggio da LeeVa » martedì 22 novembre 2011, 21:24

Io quando ho smesso di correre in bici mi sono ritrovato con una badilata di ore libere al pomeriggio, pur di non usarle per studiare mi è venuta voglia di suonare qualcosa... poi così almeno mi tenevo sveglio e avevo qualcos'altro da allenare... così siccome ho gusti particolari ho snobbato alla grande chitarra basso eccetera e mi sono innamorato del riccio dei violini..... e poi dici "cià che l'imparo" e inizi

Avatar utente
b-rider-0047
garzone di bottega
garzone di bottega
Messaggi: 62
Iscritto il: martedì 4 ottobre 2011, 0:00

Messaggio da b-rider-0047 » mercoledì 23 novembre 2011, 10:51

ho fatto qualche lezioncina da bambino, ma non capivo sinceramente la bellezza di questo strumento...adesso da adulto ho voglia di iniziare ad andare a lezione...

quello che mi fa morire del violino (e degli archi in genere) è il suono e l'espressività...anche se devo dire che sono molto affascinato anche dalla viola...

a gennaio inizio a lavorare di nuovo finalmente...e inizierò a prendere lezioni!!!
per le cose difficili ci vuole tempo
per quelle impossibili ci vuole più tempo
per i miracoli...ci stiamo attrezzando :viol: http://www.youtube.com/watch?v=amfCqFUMBkY

Rispondi