Violino Silent...ma non per iniziare

Dedicato a chi suona gli strumenti ad arco.
Rispondi
zakmckraken
garzone di bottega
garzone di bottega
Messaggi: 73
Iscritto il: domenica 16 agosto 2009, 0:00
Località: Genova
Contatta:

Violino Silent...ma non per iniziare

Messaggio da zakmckraken » lunedì 29 settembre 2014, 10:05

Ciao a tutti,
Sono ormai 3 anni che ho iniziato a suonare il violino. Stavo pensando di prendere un violino silent per fare gli esercizi anche la sera tardi (dopo le 23 per intenderci). Intorno alle 18-20 posso suonare normalmente ma prima di andare a dormire piuttosto che fare zapping compulsivo...meglio suonare.

Ho anche una sordina di metallo ma poi non sento quasi neanche io cosa suono..oltre che il violino silent mi potrebbe essere utile per suonare insieme ai vari cd (con un mixerino 2 canali) e fare tutte le prove piu'orribili senza molestare nessuno :)

Ho visto il "coso" che vendono da feltrinelli, ma pare che si pieghi sotto la tensione delle corde 8O (fonti da verificare). Ho provato un silent Yamaha ma...solo per gli esercizi voglio spendere il meno possibile e 500/600 Euro mi paion troppi... per spettacoli etc preferisco aggiungere un pick-up al mio violino...

Consigli?
Stagg, Mavis...AliBaba... stavo anche pensando di costruirlo con un cinese di scarto e un po di legno :P

CristinaV
garzone di bottega
garzone di bottega
Messaggi: 6
Iscritto il: martedì 9 settembre 2014, 0:00

Messaggio da CristinaV » martedì 14 ottobre 2014, 10:57

Ciao,
io ho da poco fatto una spesa simile. Ho suonato il violino per un paio d'anni, poi ho dovuto interrompere e ora sto riprendendo e non amo suonare con tutto il condominio che mi sente... Ho provato gli Yamaha, che a me personalmente non piacciono e i Cantini. Ho presol il mod. X-Evon II di quest'ultima marca. E' di fabbrica italiana. Costa quanto uno Yamaha, ma è migliore sotto ogni punto di vista. A partire dalla sonorità che ne ricavi. Unica "pecca" funziona come una chitarra elettrica, ovvero per "accenderlo" e farlo funzionare non hai pile e tasti on-off (come per gli Yamaha) ma si alimenta tramite l'amplificatore a cui lo colleghi. Ma basta che poi ti metti l'ampli in cuffia e hai risolto il problema. Se poi pensavi di collegarti ad un mixer questo ha l'ingresso MIDI, mancante negli Yamaha.
Capisco il discorso di non voler spendere sui 600€ per un violino "da studio" ma, personalmente ne ho provati a meno e a pari prezzo (appunto di altre marche) e non sono mai stata né soddisfatta né decisa all'acquisto. Di questo è stato amore a prima vista. Ti consgilio se puoi almeno di provarlo...

zakmckraken
garzone di bottega
garzone di bottega
Messaggi: 73
Iscritto il: domenica 16 agosto 2009, 0:00
Località: Genova
Contatta:

Messaggio da zakmckraken » lunedì 27 ottobre 2014, 9:59

Ciao!
Grazie per la risposta. Ho valutato un po'le varie opzioni. Ammetto che il Cantini non era assolutamente male, ma un po fuori budget, nel senso che attualmente il mio violino migliore e'un Yamaha V10G acustico, pagato sui 600 euro..e visto che l'elettrico sarebbe stato per un uso casalingo...ho preso uno Stagg EVN. Anche se il MIDI...sbavvv.....
Ho dovuto far rifare il ponticello, abbassare selvaggiamente il capotasto, mettere delle corde "quasi umane" (D'Addario Prelude), e il tutto e'abbastanza decoroso.
Strutturalmente non e'male, pesa sugli 850 grammi contro i 600 dello Yamaha SV130, ma mi ci trovo bene. Piroli e corpo sono in legno, con cordiera in metallo con tiracantini sulle 4 corde.
L'accordatura tiene senza problemi dopo aver cosparso di pasta i piroli.
Le cuffie incluse sono abominevoli, la pece idem, l'archetto e molto leggero anche se un po'troppo "dritto".
Il suono e'un po nasale, ma tutto sommato per l'uso che ne devo fare (esercizi...) posso fare a meno di un suono esteticamente bello, comunque limitando gli alti con i regolatori sul violino, riempie abbastanza.
Non ha tasto di accensione ma usa una batteria 9 volte, interpellata la Stagg sembra che il violino "si accenda" e consumi batteria solo con le cuffie o con il jack dell'amplificatore esterno inserito.
La particolarita'che mi ha fatto definitivamente pendere per questo e'la presenza di un ingresso (indicato con "mp3"...mah) aggiuntivo. In questo modo posso mandare in ingresso un brano e suonarvi insieme! Contando che faccio per la gran parte musica folk dove raramente ho a disposizione degli spartiti...per me e'la manna dal cielo :)
E...non non lo prenderi come primo violino: pesa e attutisce gli errori :P

Spreando di essere stato utile :)

Rispondi