violino e voce umana

Dedicato a chi suona gli strumenti ad arco.
Rispondi
maurizio23
garzone di bottega
garzone di bottega
Messaggi: 7
Iscritto il: domenica 9 novembre 2014, 0:00

violino e voce umana

Messaggio da maurizio23 » mercoledì 19 novembre 2014, 21:05

Forse vi faro' sorridere ma, da sempre, mi chiedo perchè violino e voce umana, che pure sono per i principi della meccanica e della fisica assimilabili, presentano curve di apprendimento estremamente divergenti.
Sono un bravo cantante e, posso dire da sempre, non ho fatto mai fatica ad eseguire qualunque tipo di scala musicale. Perchè lo stesso non accade per il violino (dopo anni ed anni l'intonazione non è ancora perfetta....)? Eppure se vogliamo, almeno sulla carta, dovrebbe essere più difficoltoso "azionare" i microscopici muscoli che azionano laringe, siringe e corde vocali che non posizionare quattro dita su una corda molto più lunga ed agevole "da maneggiare" quale è quella (o quelle....) del violino.... :oops:

Avatar utente
OldFossil
Liutaio Errante
Liutaio Errante
Messaggi: 572
Iscritto il: giovedì 19 marzo 2009, 0:00
Località: Vigevano (PV)
Contatta:

Messaggio da OldFossil » giovedì 20 novembre 2014, 10:06

Penso che sia la stessa differenza che c'è tra camminare e guidare una macchina. Il primo è un gesto che, pur con la necessaria educazione dell'apparato vocale, è in qualche modo scritto nel DNA ed è eseguito senza mediazione di comandi meccanici, il secondo prevede l'uso delle capacità motorie per agire su comandi meccanici.

Io per ora canto male, suono anche peggio e talvolta guido da bestia :D

Ciao!

maurizio23
garzone di bottega
garzone di bottega
Messaggi: 7
Iscritto il: domenica 9 novembre 2014, 0:00

Messaggio da maurizio23 » venerdì 21 novembre 2014, 20:43

Grazie, penso che mi hai dato la risposta giusta. Resta il fatto che io faccio ancora tanta fatica nell'intonazione che, perfetta perfetta, ancora non lo è.

Rispondi