Esperienze a Cremona

I liutai: i loro strumenti e le loro biografie.
TheRocksJR
garzone di bottega
garzone di bottega
Messaggi: 70
Iscritto il: venerdì 22 gennaio 2010, 0:00

Esperienze a Cremona

Messaggio da TheRocksJR » sabato 21 settembre 2013, 15:42

Diversi anni fa ho frequentato la Bottega di Parma, e vorrei adesso continuare la mia esperienza di liutaio a Cremona per diversi mesi.
E' possibile fare qualche esperienza lavorativa presso qualche bottega di un liutaio Cremonese anche se non ho mai frequentato la scuola di liuteria di Cremona?
Una volta avevo chiesto ad un liutaio della mia città ma mi aveva detto che non poteva accettarmi nella sua bottega per una questione di assicurazione, e solo se avevo frequentato la scuola di Cremona con una assicurazione della scuola potevo lavorare nella sua bottega. Secondo voi può essere una cosa plausibile?
Inoltre ho provato a vedere se c'erano dei corsi a Cremona ma non ho visto niente, voi che conoscete meglio l'ambiente Cremonese conoscete qualche corso pertinente alla liuteria?
Grazie.

Avatar utente
davidesora
Liutaio
Liutaio
Messaggi: 1678
Iscritto il: lunedì 29 novembre 2010, 0:00
Località: Cremona
Contatta:

Messaggio da davidesora » sabato 21 settembre 2013, 23:18

Non mi risultano al momento corsi di liuteria qui a Cremona escludendo i 5 anni della scuola.
Lavorare in una bottega come tirocinante in modo regolare (legale) ha dei costi abbastanza insostenibili per il datore di lavoro, che deve essere in regola con le norme di sicurezza e dovrebbe assumere il tirocinante con un contratto regolare.
Recentemente alcuni liutai sono stati multati anche se avevano tirocinanti inviati dalla scuola perchè non erano in regola anche se pensavano di esserlo, la legislazione attuale considera i liutai alla stessa stregua dei falegnami o dei mobilifici, per assurdo l'acero è considerato un legno duro e quindi con polveri cancerogene, che si deve lavorare indossando maschere con filtro speciale P2, il dipendente deve sottoporsi a visita medica annuale (a pagamento) del medico assegnato, per non parlare di vernici e composti considerati dalla legge altamente tossici anche se tenuti in minime quantità.
Occorre fare corsi RSP per Alto Rischio (42 ore) primo soccorso, anti incendio, nominare un responsabile della sicurezza, fare aggiornamenti annuali di questi corsi, avere il DVR (documento valutazione rischi) ecc. ecc. ecc. il tutto ovviamente a pagamento
Una situazione A L L U C I N A N T E , fatta da legislatori che probabilmente non sanno nemmeno cosa significhi lavorare un pezzo di legno, che applicano norme adatte magari a chi lavora 8 ore continuative con levigatrici a nastro che producono tonnellate di polvere o in camere di verniciatura a spruzzo con vernici sintetiche altamente tossiche.

Non per scoraggiarti, ma io non penserei mai a prendere qualcuno in bottega vista la situazione, considerando che i controlli vengono effettivamente fatti con l'unico scopo di raccattare più soldi possibile con le sanzioni che vengono applicate ignorando completamente la reale situazione di rischio e il buon senso.

La situazione sembrerebbe a chiunque ridicola ma purtroppo invece é tragica, e non sembra sfiorare minimamente chi va in giro a controllare solo per incassare le sanzioni e le associazioni di categoria (CNA, Confartigianato) non fanno un bel niente per cambiare la situazione, alla faccia del sindacato!!!!!!!!!

Mi dispiace dirlo, ma purtroppo siamo in Italia :( :( :( :( :( :( :(

MEGLIO ESPATRIARE!!!!!!!!

Davide

Avatar utente
davidesora
Liutaio
Liutaio
Messaggi: 1678
Iscritto il: lunedì 29 novembre 2010, 0:00
Località: Cremona
Contatta:

Messaggio da davidesora » sabato 21 settembre 2013, 23:26

Dimenticavo :

se invece il liutaio lavora da solo (ditta individuale) potrebbe anche lavorare con le barre d'uranio che nessuno avrebbe niente da dire e non ci sarebbe nessun obbligo di legge 8O 8O 8O 8O 8O 8O

Davide

TheRocksJR
garzone di bottega
garzone di bottega
Messaggi: 70
Iscritto il: venerdì 22 gennaio 2010, 0:00

Messaggio da TheRocksJR » domenica 22 settembre 2013, 17:44

Ti ringrazio molto Davide per l'esauriente risposta e per la sincerità.
Sapevo che era difficile quì in Italia e che c'erano delle complicazioni a livello burocratico, ma non così tante.
Comunque ti capisco e anche gli altri liutai che non vogliono rischiare dei guai con i controlli, la colpa non è loro ma del sistema che non funziona.
Purtroppo la Burocrazia che c'è quà in Italia oltre che mangiare un quantitativo spaventoso di soldi in maniera gratuita non permette di fare niente, o se si fa qualcosa si devono fare "i salti mortali" pagando, pagando, facendo registrazioni e di nuovo pagando, e nonostante tutto c'è sempre il pericolo sanzioni e multe dietro all'angolo.
Situazione paradossale!

TheRocksJR
garzone di bottega
garzone di bottega
Messaggi: 70
Iscritto il: venerdì 22 gennaio 2010, 0:00

Messaggio da TheRocksJR » lunedì 7 ottobre 2013, 0:07

Ho visto che a Cremona l'anno scorso c'era un interessante corso gratuito sulla messa a punto acustica di strumenti ad arco, ma mi hanno detto che il liutaio che teneva questo corso, ha stravolto completamente il programma e ha fatto quello che voleva lui (complimenti!), suscitando disapprovazione da parte degli studenti.
Quest'anno così non lo hanno ripetuto.
Mi sarebbe piaciuto quel corso.
Invece ora si farà un corso multimediale che non centrerà niente con questo mestiere.

Avatar utente
davidesora
Liutaio
Liutaio
Messaggi: 1678
Iscritto il: lunedì 29 novembre 2010, 0:00
Località: Cremona
Contatta:

Messaggio da davidesora » lunedì 7 ottobre 2013, 9:57

TheRocksJR ha scritto:Ho visto che a Cremona l'anno scorso c'era un interessante corso gratuito sulla messa a punto acustica di strumenti ad arco, ma mi hanno detto che il liutaio che teneva questo corso, ha stravolto completamente il programma e ha fatto quello che voleva lui (complimenti!), suscitando disapprovazione da parte degli studenti.
Quest'anno così non lo hanno ripetuto.
Mi sarebbe piaciuto quel corso.
Invece ora si farà un corso multimediale che non centrerà niente con questo mestiere.
Interessante, che corso era e chi era il liutaio che lo teneva?
Nonostante che io lavori qui a Cremona non me ne è giunta notizia, a meno che non sia il corso organizzato dalla scuola di liuteria, che era sulla messa a punto solo nel titolo.....

Davide

NFormaggia
garzone di bottega
garzone di bottega
Messaggi: 31
Iscritto il: domenica 19 settembre 2010, 0:00
Località: Crema, Cr
Contatta:

Messaggio da NFormaggia » lunedì 7 ottobre 2013, 22:35

TheRocksJR ha scritto:Ho visto che a Cremona l'anno scorso c'era un interessante corso gratuito sulla messa a punto acustica di strumenti ad arco, ma mi hanno detto che il liutaio che teneva questo corso, ha stravolto completamente il programma e ha fatto quello che voleva lui (complimenti!), suscitando disapprovazione da parte degli studenti.
Quest'anno così non lo hanno ripetuto.
Mi sarebbe piaciuto quel corso.
Invece ora si farà un corso multimediale che non centrerà niente con questo mestiere.
Non del tutto corretto. Anzi molto poco.

Io ho frequentato il corso. Il programma non era definito in maniera precisa e non lo è stato nemmeno durante lo svolgimento del corso stesso.
Quindi si scopriva "man mano" quale fosse l'argomento trattato dai vari Maestri/relatori.
Ovviamente ognuno (studenti, organizzatori ecc ecc) aveva una propria idea, speranza o semplici congetture su quello che sarebbe potuto essere l'argomento trattato dai vari docenti, ma fino a quando non si presentavano spiegandoci effettivamente che avremmo fatto, non si sapeva nulla.

Questo ha portato a varie incomprensioni sopratutto riguardo alla seconda parte del corso, dove ci aspettavamo un focus su montatura e messa a punto che sembrava invece destinato a passare in secondo piano. Alla fine abbiamo trattato anche "la messa a punto" (che significa tutto e niente), a mio parere, adeguatamente.

Il corso non è ripartito perchè non ci sono soldi. E, comunque, non credo nemmeno fosse in programma un bis.

Attenzione alle dicerie.

Avatar utente
davidesora
Liutaio
Liutaio
Messaggi: 1678
Iscritto il: lunedì 29 novembre 2010, 0:00
Località: Cremona
Contatta:

Messaggio da davidesora » martedì 8 ottobre 2013, 23:17

NFormaggia ha scritto:
TheRocksJR ha scritto:Ho visto che a Cremona l'anno scorso c'era un interessante corso gratuito sulla messa a punto acustica di strumenti ad arco, ma mi hanno detto che il liutaio che teneva questo corso, ha stravolto completamente il programma e ha fatto quello che voleva lui (complimenti!), suscitando disapprovazione da parte degli studenti.
Quest'anno così non lo hanno ripetuto.
Mi sarebbe piaciuto quel corso.
Invece ora si farà un corso multimediale che non centrerà niente con questo mestiere.
Non del tutto corretto. Anzi molto poco.

Io ho frequentato il corso. Il programma non era definito in maniera precisa e non lo è stato nemmeno durante lo svolgimento del corso stesso.
Quindi si scopriva "man mano" quale fosse l'argomento trattato dai vari Maestri/relatori.
Ovviamente ognuno (studenti, organizzatori ecc ecc) aveva una propria idea, speranza o semplici congetture su quello che sarebbe potuto essere l'argomento trattato dai vari docenti, ma fino a quando non si presentavano spiegandoci effettivamente che avremmo fatto, non si sapeva nulla.

Questo ha portato a varie incomprensioni sopratutto riguardo alla seconda parte del corso, dove ci aspettavamo un focus su montatura e messa a punto che sembrava invece destinato a passare in secondo piano. Alla fine abbiamo trattato anche "la messa a punto" (che significa tutto e niente), a mio parere, adeguatamente.

Il corso non è ripartito perchè non ci sono soldi. E, comunque, non credo nemmeno fosse in programma un bis.

Attenzione alle dicerie.
Conosco qualcuno che ha partecipato a questo corso e anche loro mi sono sembrati d'accordo con quello che riporti.
Personalmente ho partecipato ai seminari collegati al corso e aperti ai liutai (tecnologia del legno, fisica acustica, fabbricazione delle corde, vernici) e li ho trovati interessanti e anche abbastanza utili.
Probabilmente quello che ha creato un po' di disappunto è stato il "titolo" iniziale che se non sbaglio era"messa a punto acustica degli strumenti ad arco" o qualcosa del genere mentre alla fine gli argomenti trattati erano decisamente a vasto spettro e quindi per forza di cose affrontati un po' troppo superficialmente per mancanza di tempo.
Sicuramente la pecca principale di questo genere di corsi è la carenza organizzativa e la pianificazione dei vari argomenti troppo poco coordinata tra i vari docenti invitati, così che ogni sessione si trova a essere scollegata dalla successiva creando giustamente un certo scompiglio tra i partecipanti.
Sicuramente si poteva fare di meglio badando più alla sostanza e meno all'immagine (problema ormai atavico) ma tutto sommato non credo che chi ha partecipato abbia buttato via il suo tempo.
Anche se quelli che ci hanno guadagnato di più sono sicuramente i docenti e non gli allievi........

Davide

NFormaggia
garzone di bottega
garzone di bottega
Messaggi: 31
Iscritto il: domenica 19 settembre 2010, 0:00
Località: Crema, Cr
Contatta:

Messaggio da NFormaggia » mercoledì 9 ottobre 2013, 19:40

davidesora ha scritto: Conosco qualcuno che ha partecipato a questo corso e anche loro mi sono sembrati d'accordo con quello che riporti.
Personalmente ho partecipato ai seminari collegati al corso e aperti ai liutai (tecnologia del legno, fisica acustica, fabbricazione delle corde, vernici) e li ho trovati interessanti e anche abbastanza utili.
Probabilmente quello che ha creato un po' di disappunto è stato il "titolo" iniziale che se non sbaglio era"messa a punto acustica degli strumenti ad arco" o qualcosa del genere mentre alla fine gli argomenti trattati erano decisamente a vasto spettro e quindi per forza di cose affrontati un po' troppo superficialmente per mancanza di tempo.
Sicuramente la pecca principale di questo genere di corsi è la carenza organizzativa e la pianificazione dei vari argomenti troppo poco coordinata tra i vari docenti invitati, così che ogni sessione si trova a essere scollegata dalla successiva creando giustamente un certo scompiglio tra i partecipanti.
Sicuramente si poteva fare di meglio badando più alla sostanza e meno all'immagine (problema ormai atavico) ma tutto sommato non credo che chi ha partecipato abbia buttato via il suo tempo.
Anche se quelli che ci hanno guadagnato di più sono sicuramente i docenti e non gli allievi........

Davide
Ot

Si, alla fine è proprio così.

Secondo me la vera pecca è stata proprio la mancanza di continuità e omogeneità del programma.
Ogni docente portava la sua "idea" spesso in contrasto con la visione del predecessore (niente di esplicito, ovviamente, ma a me pare di averlo notato).
Nel complesso, però, non è stato un corso negativo, secondo me. Gli spunti di riflessione sono stati INNUMEREVOLI, i maestri presenti, nel complesso, (sempre a mio avviso) molto preparati, gli argomenti trattati interessanti e il tirocinio (che la scuola non può piu offrire) ovviamente importante.
Poi ovviamente le pecche e le mancanze ci sono state (anche da parte di noi studenti).
Sulla parte finale non commento, visto che non ho la minima idea dei compensi. Però vari docenti sono venuti (anche da molto lontano) oltre le ore curricolari (quindi PRESUMO non pagati) per finire il lavoro e i progetti. Cosa molto apprezzabile.

TheRocksJR
garzone di bottega
garzone di bottega
Messaggi: 70
Iscritto il: venerdì 22 gennaio 2010, 0:00

Messaggio da TheRocksJR » venerdì 11 ottobre 2013, 23:41

Me lo ha detto una mia amica violinista che frequenta spesso l'ambiente Cremonese (e che conosce diversi liutai).
Nformaggia sicuramente tu che hai frequentato il corso di persona la tua risposta è più attendibile.
Comunque sono d'accordo con te Davide.

Lutteria
garzone di bottega
garzone di bottega
Messaggi: 124
Iscritto il: martedì 6 settembre 2011, 0:00

Messaggio da Lutteria » giovedì 21 novembre 2013, 16:23

Forse a Cremona faranno un corso di restauro di strumenti ad arco, dal febbraio 2014. Speriamo lo facciano, mi piacerebbe andarci.
Come si dice a Roma: dovete cacciare li sordi!

Avatar utente
davidesora
Liutaio
Liutaio
Messaggi: 1678
Iscritto il: lunedì 29 novembre 2010, 0:00
Località: Cremona
Contatta:

Messaggio da davidesora » giovedì 21 novembre 2013, 16:41

Lutteria ha scritto:Forse a Cremona faranno un corso di restauro di strumenti ad arco, dal febbraio 2014. Speriamo lo facciano, mi piacerebbe andarci.
Come si dice a Roma: dovete cacciare li sordi!
Chi lo organizza e chi sarà l'insegnante?

Davide

Lutteria
garzone di bottega
garzone di bottega
Messaggi: 124
Iscritto il: martedì 6 settembre 2011, 0:00

Messaggio da Lutteria » giovedì 21 novembre 2013, 17:13

Questo francamente non lo so. Nell'articolo non è specificato.
Lo letto quì: http://www.cremonaoggi.it/2013/11/01/re ... triennale/

Avatar utente
davidesora
Liutaio
Liutaio
Messaggi: 1678
Iscritto il: lunedì 29 novembre 2010, 0:00
Località: Cremona
Contatta:

Messaggio da davidesora » venerdì 22 novembre 2013, 0:03

Grazie per il link, mi era sfuggito.
vediamo se riescono a accaparrarsi i fondi, come dice nell'articolo restauro e centro di restauro qui a Cremona sono una vecchia filastrocca che gira da anni.
Delicati equilibri politici si sono sempre interposti......

Davide

Lutteria
garzone di bottega
garzone di bottega
Messaggi: 124
Iscritto il: martedì 6 settembre 2011, 0:00

Messaggio da Lutteria » venerdì 22 novembre 2013, 15:14

Oltre il corso mi piacerebbe fare delle esperienze in laboratori di liuteria, ma ho letto quello che hai scritto in precedenza in questo argomento, e purtroppo hai ragione. La vedo molto dura.
Che brutto paese che è l'Italia a livello di politica e di organizzazione.

Rispondi