Archetto da contrabbasso

Forum dedicato all'archetto e alle sue problematiche.
Rispondi
Avatar utente
doublebass
garzone di bottega
garzone di bottega
Messaggi: 37
Iscritto il: domenica 12 gennaio 2014, 0:00
Località: Chiavari

Archetto da contrabbasso

Messaggio da doublebass » mercoledì 22 agosto 2018, 19:16

Posseggo da quando ho iniziato a studiare il contrabbasso (son piu' di 40 anni fa!) un archetto che il mio maestro mi vendette assieme allo strumento.
E' un archetto di liuteria, di Lorenzo Bellafontana. Il valore commerciale purtroppo e' pressocche' nullo poiche' e' rotto in punta. Tuttavia fu riparato molto bene e lo suono da una vita con grande soddisfazione.
In particolare l'ho sempre apprezzato per la sua leggerezza ed equilibrio. Pensavo di essere stato molto fortunato; in conservatorio a Genova avevamo alcuni archi di Bellafontana, ma tutti si lamentavano di quanto fossero pesanti e poco maneggevoli.
Leggendo qui sul forum ho scoperto (si impara sempre qualcosa) che esistono anche archi 3/4, e che non sono particolarmente piu' piccoli di quelli "normali". Li usano gli studenti e i jazzisti, se capisco bene.
Mi e' quindi sorto il dubbio di possedere in realta' un arco 3/4, ma non ho trovato da nessuna parte (ne' qui sul forum, ne' in altri siti) le misure standard per gli archetti di contrabbasso (dal violino al violoncello c'e' tutto, ma il contrabbasso poverino sembra sempre un po' il parente povero della famiglia degli archi).
Se qualcuno potesse darmi qualche dritta sarei molto contento di togliermi questo dubbio; il mio archetto pesa 137.9 gr ed e' lungo (incluso il bottone) 68.4 cm.
Se serve posso anche mandare delle foto.
Grazie

Arca
Mago della Sgorbia
Mago della Sgorbia
Messaggi: 446
Iscritto il: lunedì 5 ottobre 2015, 0:00
Località: Livorno
Contatta:

Re: Archetto da contrabbasso

Messaggio da Arca » giovedì 23 agosto 2018, 21:57

Ciao, l'ultimo arco che ho ricrinato 4/4 da basso era lungo 71,5 cm dalla punta alla vite e pesava 137 grammi crini compresi, era un modello francese ed era legato in argento. Ma ho avuto occasione di ricrinare un altro arco sempre da basso ed era lungo 70,5 cm sempre legato in argento e pesava 154 grammi tutti e due a sezione tonda, il secondo aveva una punta più generosa, lunghezza scarpetta 47 millimetri, larghezza massima 22 millimetri, altezza punta 47 millimetri
Alessandro Mattei

Avatar utente
doublebass
garzone di bottega
garzone di bottega
Messaggi: 37
Iscritto il: domenica 12 gennaio 2014, 0:00
Località: Chiavari

Re: Archetto da contrabbasso

Messaggio da doublebass » giovedì 30 agosto 2018, 19:41

In effetti ho recuperato il mio secondo arco, che ho usato in realta' poche volte (quando il primo era a incrinare) e vedo che e' lungo dal bottone alla punta cm 71.8 e pesa gr. 158.1. E' un arco di fabbrica, niente di che, comprato da Ricordi a Milano negli anni '80. Ecco una foto comparativa (il Bellafontana di sotto):
Archetti.jpg

A questo punto penso proprio di possedere e avere sempre studiato e suonato con un arco 3/4.
E infatti con i 4/4 non mi sono mai trovato bene: quando mi diplomai, partecipai ad un concorso nazionale, e per l'occasione il maestro mi volle prestare un arco illustre, appartenuto nientemeno che ad Annibale Mengoli (chi ha studiato contrabbasso lo conosce molto bene); lo provai, ma alla fine preferii usare questo.
Francesco Lazzeri

Avatar utente
Barbamarco
Liutaio
Liutaio
Messaggi: 470
Iscritto il: mercoledì 28 febbraio 2007, 0:00
Località: prov. Vercelli
Contatta:

Re: Archetto da contrabbasso

Messaggio da Barbamarco » giovedì 27 settembre 2018, 11:49

Buongiorno... è da un po di tempo che non transito da queste parti.
Dunque, in vent'anni che esercito la professione di archettaio (costruisco soprattutto archi da contrabbasso), mi è capitato di avere richieste di preferenze molto diverse sulla lunghezza del crine, per esempio il noto solista Catalin Rotaru mi chiese un arco con 57 cm di lunghezza crine, mentre Thierry Barbè addirittura 59 cm, ma non è corretto dire che si tratti di archi 3/4 o 4/4: le misure dell'arco da contrabbasso non sono uniformate tanto quanto quelle degli archi per altri strumenti, quindi molto dipende dal tipo di tecnica e dal fraseggio che il musicista vuole ottenere.
Preciso che, per definire un arco, per convenzione non va indicata solo la lunghezza della bacchetta, ma nello specifico quella del crine.

Avatar utente
doublebass
garzone di bottega
garzone di bottega
Messaggi: 37
Iscritto il: domenica 12 gennaio 2014, 0:00
Località: Chiavari

Re: Archetto da contrabbasso

Messaggio da doublebass » lunedì 1 ottobre 2018, 23:33

Capito. Ringrazio per la precisa risposta.
Ho misurato, per amor di cronaca, la lunghezza dei crini dei due archetti in mio possesso.
Il piu' corto ha il crine che misura 53.5 cm dall'attacco del nasetto all'inizio della scarpetta (55.4 considerando fino all'innesto nella mortasa della punta). Il piu' lungo misura 55.6 cm (57.2 fino all'innesto).
Osservo ora anche che il piu' corto (quello di liuteria) ha la scarpetta (e quindi la punta) notevolmente piu' larga dell'altro (20 mm contro 16 nel punto piu' largo). E anche la bacchetta sembra leggermente piu' larga. Ma la sensazione di equilibrio e leggerezza che si ha suonandoci non e' neppure lontanamente paragonabile all'altro.
Francesco Lazzeri

Rispondi