La lezione della settimana...ovvero: cosa state studiando??

Dedicato a chi si avvicina per la prima volta agli strumenti ad arco.
Rispondi
Avatar utente
Mr_Svanderkajovskij
garzone di bottega
garzone di bottega
Messaggi: 113
Iscritto il: lunedì 6 giugno 2011, 0:00
Località: Terronia
Contatta:

Messaggio da Mr_Svanderkajovskij » domenica 25 marzo 2012, 21:19

inizio le scale in 4 ottave e fiorillo lel
"Là, nei colli, ove serpeggia la magnificenza!" (Cit.: Ivanov Nikolaj Svanderkajovskij).

Avatar utente
OldFossil
Liutaio Errante
Liutaio Errante
Messaggi: 572
Iscritto il: giovedì 19 marzo 2009, 0:00
Località: Vigevano (PV)
Contatta:

Messaggio da OldFossil » giovedì 29 marzo 2012, 12:50

...ed infine con grande slancio passava allo studietto n.50! 8)

Avatar utente
kalte-sterne
garzone di bottega
garzone di bottega
Messaggi: 152
Iscritto il: giovedì 17 febbraio 2011, 0:00
Località: Castiglione delle Stiviere (MN)
Contatta:

Messaggio da kalte-sterne » martedì 3 aprile 2012, 15:50

Da venerdì ho inziato a studiare il Concertino in La minore di Curci.
Non mi esalta particolarmente però sento che mi è utile. Tutto sommato sta andando via anche discretamente.

A proposito, per poterlo suonare con l'accompagnamento, nessuno di voi avrebbe il file midi della parte di pianoforte da passarmi ? l'ho cercata in rete ma senza risultato... (grazie in anticipo!)

Avatar utente
OldFossil
Liutaio Errante
Liutaio Errante
Messaggi: 572
Iscritto il: giovedì 19 marzo 2009, 0:00
Località: Vigevano (PV)
Contatta:

Messaggio da OldFossil » martedì 3 aprile 2012, 16:46

kalte-sterne ha scritto:Da venerdì ho inziato a studiare il Concertino in La minore di Curci.
Non mi esalta particolarmente però sento che mi è utile. Tutto sommato sta andando via anche discretamente.

A proposito, per poterlo suonare con l'accompagnamento, nessuno di voi avrebbe il file midi della parte di pianoforte da passarmi ? l'ho cercata in rete ma senza risultato... (grazie in anticipo!)
Il concertino in la minore mi ha dato molta soddisfazione, inoltre è utile per liberare il braccio destro da resistenze durante i passaggi più concitati.
Vedrai che dopo averlo provato con l'accompagnamento del piano lo troverai più interessante.

La parte di piano ti conviene trascriverla con MuseScore, poi potrai salvarla in formato midi o altro per l'accompagnamento.

Avatar utente
Sterm
garzone di bottega
garzone di bottega
Messaggi: 22
Iscritto il: lunedì 9 luglio 2007, 0:00
Località: sf.....
Contatta:

Messaggio da Sterm » martedì 3 aprile 2012, 21:00

Dopo tanti anni ho ripreso il concerto in la minore, n. 6 op. 3 di Vivaldi. Quello con cui avevo superato l'esame di ammissione al conservatorio.
Beh, c'ero rimasto molto contento perchè dopo un paio di giorni mi veniva molto bene. Mi sono anche registrato per ascoltarmi e ...
sigh :( niente a che vedere con come lo suona il mio idolo Catherine Mackintosh.
:( :( :(
ne devo fare di strada ... :wink:
fatto il misfatto

Avatar utente
OldFossil
Liutaio Errante
Liutaio Errante
Messaggi: 572
Iscritto il: giovedì 19 marzo 2009, 0:00
Località: Vigevano (PV)
Contatta:

Messaggio da OldFossil » giovedì 12 aprile 2012, 12:06

Archiviato (almeno fino al ripassone di inizio estate) il volume dei 50 studietti melodici e progressivi, si continua col Curci sui 24 studi elementari in prima posizione e ci si avvicina alla conclusione del secondo volume della tecnica fondamentale.
E poi Auer, scale e duetti con ogni tipo di arcata, sempre più difficile, ma sempre fonte di grandi soddisfazioni.
Nel contempo il saggio di fine anno si avvicina...

Avatar utente
kalte-sterne
garzone di bottega
garzone di bottega
Messaggi: 152
Iscritto il: giovedì 17 febbraio 2011, 0:00
Località: Castiglione delle Stiviere (MN)
Contatta:

Messaggio da kalte-sterne » sabato 14 aprile 2012, 0:19

E' decisa la mia sorte. Al saggio di fine maggio farò il concertino in la minore di A. Curci. Al ballottaggio col Rieding, ha vinto Curci.
E speriamo in bene. Tutto sommato se un anno e mezzo fa (non avevo mai preso in mano un violino) mi avessero detto che l'avrei suonato, non ci avrei creduto :wink:
Per me è un traguardo significativo. :oops:

Avatar utente
OldFossil
Liutaio Errante
Liutaio Errante
Messaggi: 572
Iscritto il: giovedì 19 marzo 2009, 0:00
Località: Vigevano (PV)
Contatta:

Messaggio da OldFossil » sabato 14 aprile 2012, 9:35

kalte-sterne ha scritto:E' decisa la mia sorte. Al saggio di fine maggio farò il concertino in la minore di A. Curci. Al ballottaggio col Rieding, ha vinto Curci.
E speriamo in bene. Tutto sommato se un anno e mezzo fa (non avevo mai preso in mano un violino) mi avessero detto che l'avrei suonato, non ci avrei creduto :wink:
Per me è un traguardo significativo. :oops:
BRAVO!
Continua così!

Immagine

Invece a me sa tanto che toccherà il terzo movimento del Rieding Op.35 :help:

:viol:

Avatar utente
alechino
garzone di bottega
garzone di bottega
Messaggi: 41
Iscritto il: lunedì 5 marzo 2012, 0:00

Messaggio da alechino » sabato 14 aprile 2012, 12:50

Ma del metodo Suzuki che mi dite?
Ho cominciato a suonare a febbraio di quest'anno, in occasione della nevicata a Roma, sto finendo il secondo volume del Suzuki, il MInuetto di Boccherini, certo con parecchi difetti di esecuzione ma comincio ad avvicinarmi ad una parvenza di "brano musicale per violino" ... 8)
Ho anche il volume del Curci, ma mi annoia alquanto per il momento, mi piace suonare brani compiuti...
With years a richer life begins,
The spirit mellows
Ripe age gives tone to violins,
Wine, and good fellows

(John T Trowbridge )

http://mauroscacco.weebly.com/

Avatar utente
LeeVa
Liutaio Errante
Liutaio Errante
Messaggi: 512
Iscritto il: martedì 15 febbraio 2011, 0:00
Località: Varese

Messaggio da LeeVa » sabato 14 aprile 2012, 13:29

Falli gli esercizi, perchè quando arriverai al punto dove ti servirà la tecnica non riuscirai più ad andare avanti, altrimenti detto: impapinarsi.

Avatar utente
OldFossil
Liutaio Errante
Liutaio Errante
Messaggi: 572
Iscritto il: giovedì 19 marzo 2009, 0:00
Località: Vigevano (PV)
Contatta:

Messaggio da OldFossil » sabato 14 aprile 2012, 13:48

LeeVa ha scritto:Falli gli esercizi, perchè quando arriverai al punto dove ti servirà la tecnica non riuscirai più ad andare avanti, altrimenti detto: impapinarsi.
Decisamente vero.
A mio parere all'inizio è inutile se non dannoso voler a tutti i costi suonare qualcosa di compiuto.
Gli esercizi di tecnica, pur sembrando noiosi e a volte incomprensibili, sono fondamentali.

Avatar utente
kalte-sterne
garzone di bottega
garzone di bottega
Messaggi: 152
Iscritto il: giovedì 17 febbraio 2011, 0:00
Località: Castiglione delle Stiviere (MN)
Contatta:

Messaggio da kalte-sterne » martedì 17 aprile 2012, 10:40

OldFossil ha scritto:Invece a me sa tanto che toccherà il terzo movimento del Rieding Op.35 :help: :viol:
uh uh
bello bello !! quell'accordo finale poi è liberatorio ! :lol:

Avatar utente
LeeVa
Liutaio Errante
Liutaio Errante
Messaggi: 512
Iscritto il: martedì 15 febbraio 2011, 0:00
Località: Varese

Messaggio da LeeVa » giovedì 26 aprile 2012, 19:25

Io! Io! Finalmente ho un esercizio interessante da fare:
Per l'intonazione sopratutto...
Si prende il La sulla corda sol e sulla re (non mi ricordo mai qual'è la prima e quale l'ultima.........)
E abbiamo un intervallo di un ottava, quindi sulla corda sol in glissando si arriva all'altro la, sempre un' ottava sopra..
Poi più divertente...
Glissare nota per nota
Sol-la la-sol
sol-si si-sol
sol-do do-sol
sol-re re-sol
sol-mi mi-sol
sol-fa fa-sol
sol-sol sol-sol
sol-la la-sol


Aiuta davvero tanto per l'intonazione...

zefiro
garzone di bottega
garzone di bottega
Messaggi: 11
Iscritto il: giovedì 26 aprile 2012, 0:00
Contatta:

Messaggio da zefiro » giovedì 26 aprile 2012, 19:54

Io sto studiano il primo movimento del duetto numero 2 di Viotti..è stupendo..ovviamente una versione semplificata!
<a href="http://allaricercadelviaggioperduto.wor ... trong>Alla ricerca del viaggio perduto</strong></em></a>

Arame
garzone di bottega
garzone di bottega
Messaggi: 11
Iscritto il: venerdì 13 aprile 2012, 0:00

Messaggio da Arame » venerdì 27 aprile 2012, 7:29

Ieri ho fatto la mia prima lezione, sono felicissima :)
Ovviamente è stata più una lezione sulla postura che su altro, per fortuna avevo iniziato almeno a guardare come sono fatte le note sullo spartito e mi sono divertita un sacco.
Ho un dubbio però:
L'insegnante mi ha detto che due simboli sopra lo spartito significano, uno che devi prendere la nota con la punta e l'altro con il tallone dell'archetto...
Uno sembra una V allungata l'altro una specie di ponte.
Non ricordo quale significa "vai di punta" e viceversa. Potete aiutarmi?
Io ero troppo concentrata a tenere l'archetto in modo corretto :D

Rispondi