Suonare il violino con un archetto da viola

Dedicato a chi si avvicina per la prima volta agli strumenti ad arco.
Rispondi
Avatar utente
kalte-sterne
Liutaio Errante
Liutaio Errante
Messaggi: 152
Iscritto il: giovedì 17 febbraio 2011, 0:00
Località: Castiglione delle Stiviere (MN)
Contatta:

Suonare il violino con un archetto da viola

Messaggio da kalte-sterne » mercoledì 4 aprile 2012, 15:20

Oggi sono andato a trovare il mio amico liutaio e mi fa "prova quest'archetto".
Beh lo provo a mi trovo da dio, una stabilità, certo più pesante ma sulle note lunghe una fermezza senza uguali. Gli dico "delicious! Ma che arco è ?" (capitemi sono un novellino, suono da poco più di un anno).
Lui mi dice "è un arco da viola".
Ed io "lo prendo!". E specifico che è in carbonio.
Visto che era comunque economico, è finito nella custodia insieme a quello tradizionale.
Ora lo proverò per benino !

Qualcuno di voi usa sul violino l'arco da viola ? (magari è cosa diffusa e nella mia beata ignoranza non lo so!)
Se avete consigli in merito sono tutt'orecchi !!

Avatar utente
OldFossil
Mago della Sgorbia
Mago della Sgorbia
Messaggi: 572
Iscritto il: giovedì 19 marzo 2009, 0:00
Località: Vigevano (PV)
Contatta:

Messaggio da OldFossil » giovedì 5 aprile 2012, 12:16

Ma se generalmente un arco per viola è più corto e pesante (anche se di poco) di un arco per violino, non rischi di mandare a monte o per lo meno di compromettere tutta l'impostazione della tecnica di base usando un arco progettato per un altro strumento?

Avatar utente
kalte-sterne
Liutaio Errante
Liutaio Errante
Messaggi: 152
Iscritto il: giovedì 17 febbraio 2011, 0:00
Località: Castiglione delle Stiviere (MN)
Contatta:

Messaggio da kalte-sterne » giovedì 5 aprile 2012, 16:27

Ma sai che, premesso che dovrei misurarli, a me sembrano proprio lunghi uguale nella custodia ? La differenza, oltre al peso, sta anche nel tallone, che in quello da viola è smussato, mentre in quello da violino è ad angolo.
(Sempre che non sia solo un fattore estetico di 'questo' arco).

Spero non sia deleterio per la mia formazione, ma mi trovo veramente bene..
Infatti per quello volevo sentire qualche parere in proposito. :roll:

Avatar utente
OldFossil
Mago della Sgorbia
Mago della Sgorbia
Messaggi: 572
Iscritto il: giovedì 19 marzo 2009, 0:00
Località: Vigevano (PV)
Contatta:

Messaggio da OldFossil » giovedì 5 aprile 2012, 16:50

kalte-sterne ha scritto:...

Spero non sia deleterio per la mia formazione, ma mi trovo veramente bene..
Infatti per quello volevo sentire qualche parere in proposito. :roll:
Anch'io sono curioso di avere dei pareri in merito, apparentemente si potrebbe pensare che una piccola differenza nell'arco non debba comportare un cambiamento sostanziale nell'uso. Poi però studiando la tecnica si impara a gestire di fatto migliaia di macro e micromovimenti di dita, polso, braccio, spalla e vien spontaneo domandarsi quanto davvero possano incidere le pur piccole differenze tra un arco e l'altro sull'apprendimento...magari mi sto facendo troppe paranoie...attendiamo con pazienza qualche parere autorevole. :)

Avatar utente
Barbamarco
Liutaio
Liutaio
Messaggi: 470
Iscritto il: mercoledì 28 febbraio 2007, 0:00
Località: prov. Vercelli
Contatta:

Messaggio da Barbamarco » giovedì 5 aprile 2012, 17:28

Sinceramente io non ho mai sentito violinisti usare archi da viola sul violino...mi sembra un pò strana la cosa...all'inizio può dare una piacevole sensazione perchè si ha tra le mani un arco più pesante e più " rigido" rispetto all'arco da violino, ma, secondo me a lungo andare può portare il braccio destro ad un affaticamento eccessivo e anche da punto di vista della resa sullo strumento ho i miei dubbi; prova a pensare a dover fare dei passaggi di agilità con l'arco da viola.... Come lunghezza possono essere uguali o l'arco da viola leggermente più corto, nel nasetto l'unica differenza non è l'angolo smussato, ma anche l'altezza; il nasetto da viola è un millimetro più alto di quello da violino. Un'altra perplessità è anche la quantità superiore di crine che ha l'arco da viola e che messa su una corda da violino risulta essere eccessiva tale da " soffocare " la corda stoppandone la vibrazione.
Immagine Immagine

Avatar utente
kalte-sterne
Liutaio Errante
Liutaio Errante
Messaggi: 152
Iscritto il: giovedì 17 febbraio 2011, 0:00
Località: Castiglione delle Stiviere (MN)
Contatta:

Messaggio da kalte-sterne » giovedì 5 aprile 2012, 23:35

Grazie Barbamarco dell'intervento professionale ! Poi il tuo è un parere autorevole visto il tuo lavoro ! :wink:
Domani ho lezione e affronterò la cosa con la mia insegnante, vediamo che dice.. comunque è vero: è molto stabile sulle note lunghe e fa si che non si debba premero troppo. Ma su passaggi concitati in effetti un po' lo si sente il peso maggiore...

certo che mi verrebbe da dire.. se mi esercito con quello da viola, poi quando passo a quello normale sarà flash gordon !!
(un po' come quando Mark Lenders si allenava nella sabbia della spiaggia ahahah... quelli della mia generazione potranno cogliere...) :lol:

Avatar utente
kalte-sterne
Liutaio Errante
Liutaio Errante
Messaggi: 152
Iscritto il: giovedì 17 febbraio 2011, 0:00
Località: Castiglione delle Stiviere (MN)
Contatta:

Messaggio da kalte-sterne » sabato 7 aprile 2012, 22:37

Eccomi dopo la lezione di ieri in cui ho fatto vedere alla mia insegnante il mio ultimo acquisto. Li per li mi ha detto che potevo tranquillamente usarlo, peró di alternarlo all'altro, e che magari uno aiutava l'altro a livello di sensibilità. Poi abbiamo suonato lo stesso pezzo per 7/8 volte alternando continuamene i due archi, e i ha fatto notare quanto peró il suono sia piú "violinistico" con quello da violino. Forse il fatto che ci siano piú crini su quello da viola in questo senso un po' incide. Lei stessa mi ha poi detto che usa più archi di diversi pesi a seconda del repertorio, ma pur sempre archi da violino, non da viola.

Per finire ho deciso di alternarli durante lo studio, perchè in effetti da quando lo suono, e torn dopo un po di esercizio sul viola a quello da violino, trovo una sensbilità che prima non avevo.
Vi terró aggiornati :wink:

BaroqueHarmonie
Violinaro
Violinaro
Messaggi: 55
Iscritto il: domenica 5 febbraio 2012, 0:00
Contatta:

Messaggio da BaroqueHarmonie » mercoledì 3 ottobre 2012, 1:20

A me personalmente spaventa molto l'idea di suonare con un arco anche di qualche millimetro più grande,perchè all'inizio sì è comodissimo ma i veri problemi verranno quando dovrai fare i colpi d'arco di agilità,(il picchettato,il jetè,gli accordi,cambi di corda staccati e tanto altro)secondo mè è molto meglio che tu costruisca le tue basi su un arco per violino come suggerito già da un'altro utente in precedenza :D

Tanti saluti

Avatar utente
kalte-sterne
Liutaio Errante
Liutaio Errante
Messaggi: 152
Iscritto il: giovedì 17 febbraio 2011, 0:00
Località: Castiglione delle Stiviere (MN)
Contatta:

Messaggio da kalte-sterne » mercoledì 3 ottobre 2012, 9:49

Sono passati diversi mesi, e in effetti l'arco da viola non l'ho più usato. A lungo andare li senti eccome quei grammi in più e anche il suono è diverso.
Lo tengo li.. si sa mai che un giorno mi costruisca una viola... :lol:
grazie lo stesso del consiglio

Giovanni16
garzone di bottega
garzone di bottega
Messaggi: 46
Iscritto il: venerdì 28 settembre 2012, 0:00

Archetto da viola

Messaggio da Giovanni16 » mercoledì 3 ottobre 2012, 15:46

Sono passato da un negoziante di musica, gli ho chiesto se aveva archetti da violino e mi ha dato uno da viola che ho usato senza accorgermi per diverso tempo. Non suonavo il violino da quando studiavo al liceo. Sono, infatti, pianista. Ho preso, successivamente, lezioni di violino da una collega e, ridendo su questa cosa dell'archetto, ho affittato una viola sulla quale non mi trovo troppo male, (la mia insegnante suona anche la viola). Senza l'archetto per viola non mi sarebbe venuto in mente.

Avatar utente
MarcoSpain
Liutaio Errante
Liutaio Errante
Messaggi: 134
Iscritto il: sabato 25 aprile 2009, 0:00
Contatta:

Messaggio da MarcoSpain » lunedì 15 ottobre 2012, 16:13

Son contento che tu abbia lasciato perdere l'arco da viola (per di più in carbonio... orrore!!! :? )
In ogni caso, non saresti stato in cattiva compagnia, conosco vari violinisti che per varie esigenze suonano abitualmente con archi da viola, di solito per "compensare" (almeno nella loro testa) una tecnica d'arco che non permette loro di avere un bel suono potente (alla fine l'unica cosa che ottengono è di imbruttire e ingrezzire il loro suono e basta).
Meglio usare un bell'arco da violino e soprattutto di legno!!!

pierot
garzone di bottega
garzone di bottega
Messaggi: 2
Iscritto il: sabato 9 dicembre 2017, 14:14

Re: Suonare il violino con un archetto da viola

Messaggio da pierot » venerdì 15 dicembre 2017, 12:01

Ciao a tutti
Qualcuno di voi ha mai sentito parlare del metodo di paganini che si allenava con i pesi al braccio destro?

In caso affermativo avete mai provato?

Rispondi