che fine ha fatto la guida alla musica irlandese?

Dedicato al Violino Irlandese e all'Irish Music
Rispondi
Avatar utente
acero_campestre
garzone di bottega
garzone di bottega
Messaggi: 101
Iscritto il: sabato 30 agosto 2008, 0:00
Località: Belluno
Contatta:

che fine ha fatto la guida alla musica irlandese?

Messaggio da acero_campestre » mercoledì 19 novembre 2008, 10:57

ehilà! Mi sbaglio o questa sottosezione del forum è una di quelle che avanzano più a rilento? E' un peccato...ma come ogni cosa sarà fisiologica per qualche motivo. Ad ogni modo volevo chiedervi se qualcuno ha notizie della "guida alla musica irlandese" di cui si parla qualche topic più sotto...è svanita nel sottobosco tra nebbie e fauni?
grazie!

Avatar utente
acero_campestre
garzone di bottega
garzone di bottega
Messaggi: 101
Iscritto il: sabato 30 agosto 2008, 0:00
Località: Belluno
Contatta:

Messaggio da acero_campestre » martedì 16 dicembre 2008, 17:13

non mi sbagliavo, pare...che dite, se si riunisse questo forum in un unico "musica folk" o "msica popolare" potrebbe dare una spintarella o vi sembra un'idea imbecille?
Tempo fa si parlava di taranta e pizzica...anche la popolare italiana meriterebbe un riconoscimento, no?

fiddlerjack
garzone di bottega
garzone di bottega
Messaggi: 10
Iscritto il: martedì 25 marzo 2008, 0:00
Contatta:

Messaggio da fiddlerjack » martedì 16 dicembre 2008, 23:00

mi sembra un'ottima idea, il violino folk non è solo quello irlandese, ad esmpio quello svedese ha dei bellissimi brani x 2 violini e basso,
x la musica italiana invece si trova del materiale molto interessante qui
http://www.altroviolino.3000.it

Avatar utente
acero_campestre
garzone di bottega
garzone di bottega
Messaggi: 101
Iscritto il: sabato 30 agosto 2008, 0:00
Località: Belluno
Contatta:

Messaggio da acero_campestre » mercoledì 17 dicembre 2008, 0:48

bene! Altre opinioni attendesi!!!!!
Per quanto riguarda il profondo nord (che io adoro) tipo Norvegia o Finlandia ho sentito alcune cose molto belle per hardanger, che dovrebbe essere una specie di violino con (sbaglio?) più corde...non so se si possano adattare per il violino "comune".. :)

Avatar utente
pupazza
Violinaro
Violinaro
Messaggi: 312
Iscritto il: mercoledì 17 gennaio 2007, 0:00
Località: Barletta

Messaggio da pupazza » mercoledì 17 dicembre 2008, 13:24

Salve, trovo molto interessante questa sezione del forum; peccato che come diceva acero_camprestre procede a rilento!
Il sito che ha segnalato fiddlerjack è interessante, solo che non ho trovato riferimenti alla tradizione popolare del sud!AAA cercasi taranta!
Io intanto vi rimando a questo sito http://www.thesession.org/index.php e a quest'altro http://www.oldmusicproject.com/OneilsAirsSongs.html dove potrete visionare, scaricare e ascoltare centinaia di musiche irlandesi.
Io ho anche un e-book di questo genere, è molto semplice e se qualcuno si vuole cimentare mi contatti tranquillamente!
francy
La meta del musicista deve essere sintesi di estasi e ragione. (cit. nn ricordo di chi...)

Avatar utente
acero_campestre
garzone di bottega
garzone di bottega
Messaggi: 101
Iscritto il: sabato 30 agosto 2008, 0:00
Località: Belluno
Contatta:

Messaggio da acero_campestre » venerdì 19 dicembre 2008, 10:28

Ma secondo voi per la musica irlandese è più comodo tenere l'arco "in alto" invece che nella maniera usuale? O è una questione di pura tradizione?

Avatar utente
neuma
La Liuteria è la sua Religione.
La Liuteria è la sua Religione.
Messaggi: 1536
Iscritto il: giovedì 5 ottobre 2006, 0:00
Località: Piemonte
Contatta:

Messaggio da neuma » venerdì 19 dicembre 2008, 10:52

In tutta la tradizione del violino folk (non solo irlandese) la prassi della presa d'arco è analoga a quella barocca. Credo derivi direttamente dall'impostazione d'arco delle fidule antiche come viella e ribeca, che con l'avvento del violino erano state relegate all'uso nella musica popolare.
In generale, praticamente tutti gli strumenti ad arco della tradizione popolare (e ce ne sono tantissimi! Non solo quelli del "quartetto classico") vengono suonati con questo tipo di impostazione.

Avatar utente
acero_campestre
garzone di bottega
garzone di bottega
Messaggi: 101
Iscritto il: sabato 30 agosto 2008, 0:00
Località: Belluno
Contatta:

Messaggio da acero_campestre » venerdì 19 dicembre 2008, 13:50

Grazie Neuma, puntuale come sempre!
Secondo te, visto che mi interessa approfondire la musica folk, è saggio parlare di questo aspetto alla mia insegnante o è meglio aspettare un paio d'anni? O, dato che (correggimi se sbaglio) la presa usuale può essere usata per questo tipo di musica ma non viceversa, è meglio restare "in linea"?

Avatar utente
neuma
La Liuteria è la sua Religione.
La Liuteria è la sua Religione.
Messaggi: 1536
Iscritto il: giovedì 5 ottobre 2006, 0:00
Località: Piemonte
Contatta:

Messaggio da neuma » venerdì 19 dicembre 2008, 14:01

Dipende dalla linea di pensiero della tua insegnante... a parte che tecnicamente, non basta essere un buon violinista classico per suonare col giusto feeling il folk (conosco gente che suona bene ambedue i generi, ma è quasi come studiare due strumenti diversi, tant'è diversa la tecnica) e viceversa. Ma soprattutto, posso garantirti che non tutti i musicisti classici hanno buona opinione di chi si dedica a generi considerati "inferiori" (ne parlavo proprio ieri in questo post). Quindi sarebbe il caso di "tastare il terreno" prima, per capire che opinione ha al riguardo...

In ogni caso, il più delle volte chi fa sia classica che folk mantiene la presa classica, per evitare il rischio di incasinarsi... non è ovviamente tassativo, se riesci ad adottare l'altra impostazione senza confonderti le idee è la cosa migliore. I barocchisti lo fanno, ma in genere si arriva all'impostazione barocca quando quella classica è già consolidata e non corre più il rischio di sfalsarsi

Avatar utente
pupazza
Violinaro
Violinaro
Messaggi: 312
Iscritto il: mercoledì 17 gennaio 2007, 0:00
Località: Barletta

Messaggio da pupazza » venerdì 19 dicembre 2008, 17:55

Si Neuma hai perfettamente ragione.
Io mantengo l'impostazione classica perchè oramai è quella che mi permette di suonare meglio; quando ho provato con l'altra finivo sempre per tirare troppo l'arco. Considera che l'arcata diventa più piccola e se ti abitui a tirare meno arco poi è difficile recuperare l'estensione che con la classica serve.
La meta del musicista deve essere sintesi di estasi e ragione. (cit. nn ricordo di chi...)

helguita
garzone di bottega
garzone di bottega
Messaggi: 1
Iscritto il: martedì 10 novembre 2009, 0:00

Messaggio da helguita » mercoledì 25 novembre 2009, 21:47

acero_campestre ha scritto:bene! Altre opinioni attendesi!!!!!
Per quanto riguarda il profondo nord (che io adoro) tipo Norvegia o Finlandia ho sentito alcune cose molto belle per hardanger, che dovrebbe essere una specie di violino con (sbaglio?) più corde...non so se si possano adattare per il violino "comune".. :)
ciao il violino hardanger ha 4 corde reali più 4o5 corde di risonanza che passano sotto la tastiera.l'accordatura cambia dalla zona. la tastiera è molto corta perché di solito si suona solo in prima posizione(come anche nellamusica irlandese)

Fusion93
garzone di bottega
garzone di bottega
Messaggi: 112
Iscritto il: sabato 12 giugno 2010, 0:00
Località: Palermo
Contatta:

Messaggio da Fusion93 » venerdì 13 agosto 2010, 21:44

Questa a mio avviso è una delle sessioni più interessanti del forum. :)
Comunque nel primo messaggio di questo topic Acero Campestre aveva parlato di una guida alla musica irlandese... Ma a che punto è questa guida? XD
Comunque anche se a me la musica folkloristica interessa tantissimo, devo dire che le mie conoscenze non sono molto approfondite... So che la musica folkloristica è bene impararla per strada, confrontandosi con altre persone, viaggiando, ma io vorrei imparare le cose in maniera più immediata XD Sapete di qualche libro in cui si parli di vari generi folkloristici? E magari anche qualche libro che tratti anche di tecnica, particolari colpi d'arco ecc...

Avatar utente
Hammer
garzone di bottega
garzone di bottega
Messaggi: 90
Iscritto il: mercoledì 23 maggio 2007, 0:00
Località: Como
Contatta:

Messaggio da Hammer » giovedì 19 agosto 2010, 19:03

Fusion93 ha scritto:Questa a mio avviso è una delle sessioni più interessanti del forum. :)
Comunque nel primo messaggio di questo topic Acero Campestre aveva parlato di una guida alla musica irlandese... Ma a che punto è questa guida? XD
Comunque anche se a me la musica folkloristica interessa tantissimo, devo dire che le mie conoscenze non sono molto approfondite... So che la musica folkloristica è bene impararla per strada, confrontandosi con altre persone, viaggiando, ma io vorrei imparare le cose in maniera più immediata XD Sapete di qualche libro in cui si parli di vari generi folkloristici? E magari anche qualche libro che tratti anche di tecnica, particolari colpi d'arco ecc...
Buonasera,
sono io l'autore della guida che venne postata sul forum anni or sono.
Il problema è che ho dovuto cambiare HD perche il veccho disco si è rotto..ergo niente guida..a meno che qualcuno che l'aveva scaricata non la ricarichi su Internet.

Rispondi