Cordiera ad arpa

Non solo barzellette sui violisti, please :)
Avatar utente
davidesora
Liutaio
Liutaio
Messaggi: 1745
Iscritto il: lunedì 29 novembre 2010, 0:00
Località: Cremona
Contatta:

Re: Cordiera ad arpa

Messaggio da davidesora » martedì 18 luglio 2017, 17:19

piase ha scritto:
lunedì 17 luglio 2017, 20:43
A volte ritornano: 8)
http://www.cremonamusica.com/2017/07/17 ... sica-2017/
Ciao Francesco, grazie per la segnalazione, leggendo l'intervista vedo che anche loro sostengono che la tensione della corda dipende dalla lunghezza totale della corda, cosa che avevi smentito con valide argomentazioni (che mi avevano convinto) in questo post :
viewtopic.php?p=88840#p88840

Va be' per l'architetto e i tecnici esperti del carbonio, ma il matematico qualcosa dovrebbe capirci :wink:

Da quanto capisco sembra che lo scopo sia di compensare la diversa lunghezza totale delle corde causata dalla posizione dei piroli, in modo che le quattro corde siano di lunghezza totale uguale.

Forse un fisico nel team gli farebbe comodo...... :D

Avatar utente
piase
moderatore
Messaggi: 317
Iscritto il: venerdì 7 gennaio 2005, 0:00
Contatta:

Re: Cordiera ad arpa

Messaggio da piase » martedì 18 luglio 2017, 22:26

Sicuramente un effetto sul suono c'è, ma di tipo dinamico. Cioè quella mentoniera vibrerà in modo diverso da una tradizionale, perché di massa e dimensioni diverse. Se me la porta gli faccio un'analisi modale. Deve essere delle mie parti. Ma la chitarra è inguardabile e completamente fuori logica. Mandolini e selmer-maccaferri hanno una struttura diversa da una classica o una western.

Avatar utente
Ananasso
Violinaro
Violinaro
Messaggi: 321
Iscritto il: lunedì 28 febbraio 2011, 0:00
Contatta:

Re: Cordiera ad arpa

Messaggio da Ananasso » martedì 18 luglio 2017, 23:33

A me 'sta cordiera innovativa, nata da premesse teoriche - direi - strampalate, mette un po' di tristezza. La chitarra, come dice Piase, è da brivido.

Arca
Violinaro
Violinaro
Messaggi: 301
Iscritto il: lunedì 5 ottobre 2015, 0:00
Località: Livorno
Contatta:

Re: Cordiera ad arpa

Messaggio da Arca » mercoledì 19 luglio 2017, 22:21

Credo sia difficile convincere un musicista a montare un cordiera del genere (parlo di quella in carbonio, ma anche di quella ad arpa) spesso accordano le corde dal ponticello alla cordiera in modo maniacale, se cambia di un semitono impazziscono ad accordare la cordiera non fare annullare le vibrazioni simpatiche.
Poi di fatto non ne capisco la ragione.
Secondo me ci sarebbe più da poter lavorare più sulla pressione sul ponticello piuttosto che sulla lunghezza della corda...
Alessandro Mattei

Rispondi