Indovina chi dirige al Senato...

Per discutere dei vostri dischi preferiti.
Rispondi
Avatar utente
neuma
La Liuteria è la sua Religione.
La Liuteria è la sua Religione.
Messaggi: 1536
Iscritto il: giovedì 5 ottobre 2006, 0:00
Località: Piemonte
Contatta:

Messaggio da neuma » lunedì 5 gennaio 2009, 0:49

Non so se mi metti fra gli integralisti, ma posso assicurarti che nel mio lettore CD passano da Bach al gregoriano, dal be-bop ai Clash, dall'Ars Nova al folk psichedelico inglese anni '60: credo di essere una delle persone più onnivore musicalmente pure se forse in negativo (però non digerisco tanto Tardo Classicismo e Romanticismo, quindi quello che la gente di solito interpreta come "musica classica" con le maiuscole: infatti parecchi colleghi mi considerano un cane sciolto o mina vagante).
Non mi interessano minimamente le etichette: mi interessa solo che la musica non sia scontata. Infatti Clementi non lo digerisco allo stesso modo di Allevi: lo trovo noioso, prevedibile e pensato per ascolti veloci e salottieri. Magari accademicamente un po' più curato, però...

Può sembrare strano quel che ti dirò della musica antica, visto che spesso viene considerata qualcosa per "palati educati", ma ti garantisco che spesso chi recepisce al primo ascolto questo repertorio (che compositivamente è semplice ma non semplicistico, in alcune cose pure un pò straniante all'orecchio causa dissonanze volute per enfatizzare certi "affetti" negativi) è l'ascoltatore medio, che non ha il preconcetto che l'armonia complessa è necessariamente la migliore, che il tonale è meglio del modale (perchè non sa nemmeno che differenza ci passa!), che non pensa che il repertorio antico sia "facile perchè non ha passaggi virtuosistici come i capricci di Paganini"... eh si, ho sentito dire pure quello, da qualche professionista!), ad capire da subito, e a pelle, il repertorio più arcaico

E' inutile dare hamburger surgelati alla gente solo perchè "tanto è abituata ai fast-food", anche se non è detto che sia già in grado di apprezzare la nouvelle cuisine: a volte proprio per questo gradirà in modo particolare la cucina genuina ma ben fatta (si, di nuovo il paragone culinario, si sarà capito che sono maledettamente golosa)

Avatar utente
claudio
Liutaio
Liutaio
Messaggi: 11086
Iscritto il: sabato 15 maggio 2004, 0:00
Località: Tivoli
Contatta:

Messaggio da claudio » lunedì 5 gennaio 2009, 10:26

un bell'articolo del sole24ore su Allevi:
http://www.ilsole24ore.com/art/SoleOnLi ... luff.shtml
andante con fuoco

Avatar utente
licuti
Mago della Sgorbia
Mago della Sgorbia
Messaggi: 518
Iscritto il: martedì 24 maggio 2005, 0:00
Località: Lodi ma preferirei altro...
Contatta:

Messaggio da licuti » lunedì 5 gennaio 2009, 18:11

neuma ha scritto:Non so se mi metti fra gli integralisti, ma posso assicurarti che nel mio lettore CD passano da Bach al gregoriano, dal be-bop ai Clash, dall'Ars Nova al folk psichedelico inglese anni '60:
...
E' inutile dare hamburger surgelati alla gente solo perchè "tanto è abituata ai fast-food", anche se non è detto che sia già in grado di apprezzare la nouvelle cuisine: a volte proprio per questo gradirà in modo particolare la cucina genuina ma ben fatta (si, di nuovo il paragone culinario, si sarà capito che sono maledettamente golosa)
Neuma, ribadisco che non me la prendo per Allevi, che ripeto, non conosco (se non per qualche nota giuntami via televisione). Mi fanno arrabbiare alcuni atteggiamenti di cultori di classica che vedono nero al di fuori dei loro confini. Non ho mai creduto che ogni essere umano debba per forza di cose avere i miei gusti musicali perché li ritengo il meglio del meglio ma mi sono sempre prodigato per far comprendere ai miei amici perché mi piace quella "roba vecchia". Che sia cosa difficile in questo periodo è assolutamente vero, ma andare in giro con il naso all'insù e disprezzare il resto del mondo è un cattivo punto di partenza, a mio avviso.

Avatar utente
neuma
La Liuteria è la sua Religione.
La Liuteria è la sua Religione.
Messaggi: 1536
Iscritto il: giovedì 5 ottobre 2006, 0:00
Località: Piemonte
Contatta:

Messaggio da neuma » lunedì 5 gennaio 2009, 21:06

licuti ha scritto:...andare in giro con il naso all'insù e disprezzare il resto del mondo è un cattivo punto di partenza, a mio avviso.
Perfettamente d'accordo con te in questo: la questione ormai non è più Allevi o non Allevi, ma sta a monte. Infatti stigmatizzo tanto la spocchia di certi classicofili (sia esecutori che ascoltatori) che ti guardano dall'alto in basso perchè magari ascolti anche jazz o musica folk o qualunque altro genere "minore" (si fa per dire), quanto una certa posa di finta semplicità - accuratamente studiata a tavolino fin nei dettagli - che comunque è solo un altro genere di 'elitarismo' mascherato.

In ambedue i casi, a contare è solo la forma e non la sostanza...

Avatar utente
claudio
Liutaio
Liutaio
Messaggi: 11086
Iscritto il: sabato 15 maggio 2004, 0:00
Località: Tivoli
Contatta:

Messaggio da claudio » lunedì 5 gennaio 2009, 21:09

licuti ha scritto:Che sia cosa difficile in questo periodo è assolutamente vero, ma andare in giro con il naso all'insù e disprezzare il resto del mondo è un cattivo punto di partenza, a mio avviso.
Sono perfettamente d'accordo, ma mi sorge spontanea una domanda: in questo forum, e particolarmente in questa discussione, chi è che si permesso di disprezzare il resto del mondo con il naso all'insù? Personalmente io non conosco nessun appassionato di musica classica che abbia comportamenti simili.

Altra osservazione: a me consta che la musica classica abbia cultori di vario grado e cultura, non mi è mai risultato che avesse detrattori. Nella mia vita non mi è mai capitato qualcuno che dicesse "io sono contro la musica classica" e non lo pensano nemmeno coloro che sono perfettamente ignoranti circa Mozart, Beethoven e compagnia bella.

Tutt'altro problema, invece, è quello di trovare spazi adeguati alla musica classica e questo non mai stata colpa dei musicisti, dei compositori e del loro pubblico.
andante con fuoco

Avatar utente
licuti
Mago della Sgorbia
Mago della Sgorbia
Messaggi: 518
Iscritto il: martedì 24 maggio 2005, 0:00
Località: Lodi ma preferirei altro...
Contatta:

Messaggio da licuti » lunedì 5 gennaio 2009, 23:44

claudio ha scritto:
licuti ha scritto:Che sia cosa difficile in questo periodo è assolutamente vero, ma andare in giro con il naso all'insù e disprezzare il resto del mondo è un cattivo punto di partenza, a mio avviso.
Sono perfettamente d'accordo, ma mi sorge spontanea una domanda: in questo forum, e particolarmente in questa discussione, chi è che si permesso di disprezzare il resto del mondo con il naso all'insù? Personalmente io non conosco nessun appassionato di musica classica che abbia comportamenti simili.

...

Tutt'altro problema, invece, è quello di trovare spazi adeguati alla musica classica e questo non mai stata colpa dei musicisti, dei compositori e del loro pubblico.
Claudio, hai letto anche tu post in cui si citano cantanti pop con aggettivi poco lusinghieri, non credo di avere le traveggole. Sul fatto che certa musica di massa sia qualitativamente scadente o ripetitiva o banale o quello che vuoi sono assolutamente d'accordo, ma parlare di giovinastri, ripeto, non aiuta nella comprensione reciproca.
La maggior parte delle persone semplicemente non ha accesso alla classica, certo non per mancanza di soldi, ma perché nessuno trasmette loro il significato ed il piacere di ascoltarla. Mi riferisco alla scuola, agli eventi culturali, alla televisione e, in primis, alla famiglia.
Ora, certi atteggiamenti secondo me servono a ghettizzare sempre più il groppuscolo di persone che ascoltano classica, questo è quello che intendo dire.
Ad esempio, ho fatto molti proseliti quando facevo vedere che gli assoli di chitarra Heavy Metal che facevo (malamente) in gioventù erano presi pari pari da Bach (e manco erano farina del mio sacco...). Insomma, vista la nostra fortuna e la situazione disastrata della cultura italiana, credo sia meglio essere proseliti che diffamatori.

Avatar utente
claudio
Liutaio
Liutaio
Messaggi: 11086
Iscritto il: sabato 15 maggio 2004, 0:00
Località: Tivoli
Contatta:

Messaggio da claudio » martedì 6 gennaio 2009, 0:19

Che c'azzeccano ora i cantanti pop? Forse non si criticano allo stesso modo, seppure in contesti del tutto diversi, cantanti leggeri ed esecutori di musica classica? Si è liberi di farlo e non ho mai avuto la puzza sotto il naso, e nemmeno a me è capitato di vedere gente che si permette di giudizi dall'alto in basso. Criticare è una cosa, sentirsi superiori è tutta un'altra faccenda.

E poi perchè parli di "proseliti"? la musica è musica, nella mia vita le uniche vere resistenze a cui mi sono trovato di fronte sono state quelle per la musica lirica, che peraltro condivido perchè anch'io non amo tutto il repertorio lirico.

Sono andato in teatro con gente laureata e con la terza elementare, non ho mai visto uno sbadiglio o un accenno di noia, al contrario c'è sempre stato interesse.

Anche i teatri a Pisa sono sempre pieni, e non sto scherzando.

Il problema è che mancano le occasioni.

Solo una volta mi capitò di trovarmi in un teatro quasi vuoto, era un giorno feriale di un inverno di qualche anno fa a Rosignano Solvay, ma anche lì non si trattò di vero disinteresse, fu piuttosto un errore organizzare un concerto il martedi in una cittadina industriale popolata essenzialmente da operai che il giorno dopo doveva trovarsi puntuale al lavoro.

Tu parli di "proseliti", ma ti senti davvero lo spirito del missionario?
Io direi di fare un'accurata analisi dei propri intenti, perchè alla fine quella puzza al naso che tu attribuisci all'altrui comportamento, può darsi che appartenga un pochino a te. Perchè altrimenti non saresti stato così "democratico" e così generoso nel mostrare che gli assoli Heavy Metal erano presi da Bach.

Chi diffama la musica classica?
Io non ho mai visto nessuno diffamare niente in questo campo. Si criticano gli esecutori, questo mi pare sacrosanto. Forse non si può più nemmeno criticare?

Ecco. :lol:
andante con fuoco

Avatar utente
Clairdelune
Mago della Sgorbia
Mago della Sgorbia
Messaggi: 316
Iscritto il: domenica 6 gennaio 2008, 0:00
Località: Roma
Contatta:

Messaggio da Clairdelune » martedì 6 gennaio 2009, 1:47

claudio ha scritto:un bell'articolo del sole24ore su Allevi:
http://www.ilsole24ore.com/art/SoleOnLi ... luff.shtml
Ottimo articolo questo di Andrea Malan, un giornalista estremamente professionale. Con la sua scarna narrazione dei fatti mette in rilievo proprio il cuore della questione: genio o non genio, piace o no piace, ci è o ci fa... il problema è che qualcuno, molto abilmente, lo sta usando a discapito della cultura musicale di spessore.
Il problema è... come fermarlo?


@Neuma: ti quoto in pieno su Campogrande, tra l'altro anche un ottimo divulgatore.

Clair*
In origine, fu la vibrazione.

Avatar utente
Peo
Mago della Sgorbia
Mago della Sgorbia
Messaggi: 382
Iscritto il: venerdì 28 settembre 2007, 0:00
Contatta:

Messaggio da Peo » martedì 6 gennaio 2009, 14:53

L'articolo sul 24ore è decisamente sintetico e non si perde in fronzoli. Mi lascia molto l'idea che spinga abbastanza sul 'ci fa' che sul 'è', ma io non sono in grado di dare un giudizio sulla genialità o meno del musicista: dal punto di vista musicale sono decisamente ignorante.
A me Allevi piace a tratti. Il concerto al Senato mi è piaciuto e anche alcuni pezzi tratti dal suo ultimo album. In generale però trovo le sue composizioni troppo lunghe (è come un concetto che venga ripetuto più volte e in alcuni casi senza neanche cambiare le parole che si usano per descriverlo) e per questo un poco monotone, ma potrebbe essere un problema mio.

@Neuma: non conoscevo affatto Campogrande. Grazie per la segnalazione. Sono stata sul suo sito e ho scoperto un mondo sconosciuto, compreso un cd con canzoni su animali (lo posso acquistare nei negozi di musica e non solo via Internet, vero?) che potrebbe essere interessante far ascoltare al mio insegnante di musica d'insieme e alla maestra di propedeutica ... non sia mai che al saggio di giugno un poco di violini, qualche flauto e un pianoforte possano accompagnare i bambini che cantano la canzone del pipistrello! :wink:

Avatar utente
claudio
Liutaio
Liutaio
Messaggi: 11086
Iscritto il: sabato 15 maggio 2004, 0:00
Località: Tivoli
Contatta:

Messaggio da claudio » martedì 6 gennaio 2009, 16:32

Nicola Campogrande lo ascolto spesso e volentieri parlare su Radio3.
andante con fuoco

Avatar utente
Esteban86
Mago della Sgorbia
Mago della Sgorbia
Messaggi: 676
Iscritto il: sabato 23 giugno 2007, 0:00
Località: Basilicata (la regione dimenticata)
Contatta:

Messaggio da Esteban86 » martedì 6 gennaio 2009, 19:22

Clairdelune ha scritto: Il problema è... come fermarlo?

NON HO PAROLE......... :con:
"ha solo quattro misere corde, per tutte le meraviglie del suono!! anche l'uomo ha un cuore solo.............eppure gli basta per tutto!!!!"

_Ale_
La Liuteria è la sua Religione.
La Liuteria è la sua Religione.
Messaggi: 1040
Iscritto il: sabato 5 luglio 2008, 0:00
Località: Mantova
Contatta:

Messaggio da _Ale_ » martedì 6 gennaio 2009, 21:13

ho cercato su youtube ma non trovo video di nicola campogrande :roll: , sapete dove posso trovarne. non l'ho mai sentito suonare e mi piacerebbe ascoltare qualcosa di suo
Vivi la vita come un viaggio ma non dire mai:'' Sono arrivato!''

Avatar utente
neuma
La Liuteria è la sua Religione.
La Liuteria è la sua Religione.
Messaggi: 1536
Iscritto il: giovedì 5 ottobre 2006, 0:00
Località: Piemonte
Contatta:

Messaggio da neuma » martedì 6 gennaio 2009, 21:19

Non è detto che sia su YouTube (esistono perfino musicisti od esseri umani generici non presenti su YouTube, e che nemmeno sono interessati ad andarci...)
Hai visitato il suo sito? Gli ascolti ci sono.

Avatar utente
Clairdelune
Mago della Sgorbia
Mago della Sgorbia
Messaggi: 316
Iscritto il: domenica 6 gennaio 2008, 0:00
Località: Roma
Contatta:

Messaggio da Clairdelune » martedì 6 gennaio 2009, 22:51

Esteban86 ha scritto:
Clairdelune ha scritto: Il problema è... come fermarlo?

NON HO PAROLE......... :con:
Strano, di solito ne hai parecchie.
Puoi trovarne qualcuna per spiegarmi questo tuo commento?

Ripeto, mi chiedevo come fermare chi strumentalizza ai fini di solo mercato un musicista come tanti altri, che però annuncia di essere come l'Apocalisse per la musica classica (quindi un attimo esaltato), facendone un fenomeno mediatico praticamente costruito a tavolino...



:?:


Clair*
In origine, fu la vibrazione.

Avatar utente
licuti
Mago della Sgorbia
Mago della Sgorbia
Messaggi: 518
Iscritto il: martedì 24 maggio 2005, 0:00
Località: Lodi ma preferirei altro...
Contatta:

Messaggio da licuti » mercoledì 7 gennaio 2009, 0:08

claudio ha scritto:Che c'azzeccano ora i cantanti pop? Forse non si criticano allo stesso modo, seppure in contesti del tutto diversi, cantanti leggeri ed esecutori di musica classica? Si è liberi di farlo e non ho mai avuto la puzza sotto il naso, e nemmeno a me è capitato di vedere gente che si permette di giudizi dall'alto in basso. Criticare è una cosa, sentirsi superiori è tutta un'altra faccenda.

E poi perchè parli di "proseliti"? la musica è musica, nella mia vita le uniche vere resistenze a cui mi sono trovato di fronte sono state quelle per la musica lirica, che peraltro condivido perchè anch'io non amo tutto il repertorio lirico.

Sono andato in teatro con gente laureata e con la terza elementare, non ho mai visto uno sbadiglio o un accenno di noia, al contrario c'è sempre stato interesse.

Anche i teatri a Pisa sono sempre pieni, e non sto scherzando.

Il problema è che mancano le occasioni.

Solo una volta mi capitò di trovarmi in un teatro quasi vuoto, era un giorno feriale di un inverno di qualche anno fa a Rosignano Solvay, ma anche lì non si trattò di vero disinteresse, fu piuttosto un errore organizzare un concerto il martedi in una cittadina industriale popolata essenzialmente da operai che il giorno dopo doveva trovarsi puntuale al lavoro.

Tu parli di "proseliti", ma ti senti davvero lo spirito del missionario?
Io direi di fare un'accurata analisi dei propri intenti, perchè alla fine quella puzza al naso che tu attribuisci all'altrui comportamento, può darsi che appartenga un pochino a te. Perchè altrimenti non saresti stato così "democratico" e così generoso nel mostrare che gli assoli Heavy Metal erano presi da Bach.

Chi diffama la musica classica?
Io non ho mai visto nessuno diffamare niente in questo campo. Si criticano gli esecutori, questo mi pare sacrosanto. Forse non si può più nemmeno criticare?

Ecco. :lol:
Claudio, non so che dire, probabilmente non mi sono spiegato bene.

Comunque, la partecipazione ai concerti (quando ci sono, ad esempio a Lodi concerti di musica classica in un anno se ne contano sulle dita di una forse due mani) da parte dei giovani non è certo massiva. Adesso vedi le sale piene, ma fra qualche anno? Oppure le lamentazioni nei confronti della spesa pubblica nella cultura sono aria fritta?

Non ho quindi "lo spirito del missionario" ma credo sia utile il fatto che più gente conosca (leggi: approcci e quindi decida se piace a ragion veduta) la musica classica meglio sarà in futuro per tutti.

Infine non ho detto che qui si sta diffamando la musica classica, al contrario.

Comunque sia, come dici tu, ognuno può dire ciò che vuole.

Rispondi