Liuteria: nord e sud

_Ale_
Mago della Sgorbia
Mago della Sgorbia
Messaggi: 1040
Iscritto il: sabato 5 luglio 2008, 0:00
Località: Mantova
Contatta:

Liuteria: nord e sud

Messaggio da _Ale_ » mercoledì 7 gennaio 2009, 13:39

pongo questa domanda a tutti ma in particolar modo a coloro che si intendono di lliuteria.

nel percorso della tecnica liutaria, si sono sviluppate delle differenze tra la liuteria del nord e del sud(italia)?quali sono le principali?
per differenze intendo innanzitutto forme e misure, poi vernici, tecnica costruttiva ecc...

ciao :D
Vivi la vita come un viaggio ma non dire mai:'' Sono arrivato!''

Avatar utente
claudio
Liutaio
Liutaio
Messaggi: 10422
Iscritto il: sabato 15 maggio 2004, 0:00
Località: Tivoli
Contatta:

Messaggio da claudio » giovedì 8 gennaio 2009, 8:58

Mi risulta che la liuteria intesa come costruzione di strumenti del quartetto classico dall'epoca degli Amati in poi si sia divisa per scuole nelle varie regioni. Non mi risulta che si possano tracciare differenze semplicemente tra Nord e Sud.
andante con fuoco

apocrifo
garzone di bottega
garzone di bottega
Messaggi: 91
Iscritto il: mercoledì 5 agosto 2009, 0:00
Contatta:

Messaggio da apocrifo » venerdì 14 agosto 2009, 17:04

Le regioni del sud hanno sviluppato una liuteria autoctona prevalentemente volta a produrre strumenti tipici della loro cultura quali mandolini, chitarre battenti, tamburelli, la lira calabrese etc. Sono esistiti nelle varie città del meridione, molti liutai che hanno prodotto buoni strumenti. L'unica liuteria che secondo me ha raggiunto elevate vette di qualità è quella napoletana che però ha origine da un allievo (sembra di Stradivari) certo Alessandro Galliano, questo sì con grossi guai con la legge (omicidio) altro che del gesù! Dal Galliano si è sviluppata la liuteria napoletana che ha sviluppato forme autonome anche perchè si è innestata su un contesto musicale assai vivace. Anche nei materiali i napoletani hanno usato legni quali l'acero campestre varietà acero napoletano e spesso usavano le controfasce di faggio. A parte gli ultimi membri della famiglia che mi pare sia arrivata alle soglie del novecento ci sono poi altri liutai che hanno prodotto dei buoni strumenti (Fabbricatoreè uno dei tanti). Quando mi viene in mente qualcos'altro te lo scrivo.

apocrifo
garzone di bottega
garzone di bottega
Messaggi: 91
Iscritto il: mercoledì 5 agosto 2009, 0:00
Contatta:

Messaggio da apocrifo » venerdì 14 agosto 2009, 17:08

Pensa che nella fretta ho sbagliato tutti e due i cognomi dei liutai che ho rammentato, in realtà sono i Gagliano, e Fabricatore, ma c'erano i Vinaccia, i Cacace.......Chiedo umilmente perdono.

Avatar utente
violino7
La Liuteria è la sua Religione.
La Liuteria è la sua Religione.
Messaggi: 3353
Iscritto il: martedì 9 gennaio 2007, 0:00
Località: Roma

Messaggio da violino7 » venerdì 14 agosto 2009, 17:30

apocrifo ha scritto:Pensa che nella fretta ho sbagliato tutti e due i cognomi dei liutai che ho rammentato, in realtà sono i Gagliano, e Fabricatore, ma c'erano i Vinaccia, i Cacace.......Chiedo umilmente perdono.
I Cacace? :roll: ....forse sono i Calace (Raffaele Calace è il fondatore della dinastia).

Ti chiedo io umilmente perdono per averti corretto, ma perchè vai sempre di corsa? :) :)
Forse l'hai fatta apposta, come battuta! :P
.
Ricercare sopra tutto due cose: la verità e la bellezza.

- Lino Santoro -

apocrifo
garzone di bottega
garzone di bottega
Messaggi: 91
Iscritto il: mercoledì 5 agosto 2009, 0:00
Contatta:

Messaggio da apocrifo » venerdì 14 agosto 2009, 18:16

Sì , in realtà era una battuta. Col tempo capirete che io sono un buontempone e non ci farete più caso. Il fatto è che mi sono saltate le ferie, stò lavorando ad un sacco di verniciature, e nei ritagli di tempo uso il computer che non mi si confà nè come approccio mentale e filosofico nè come età perchè io ormai mi ritengo anziano ed in preda ad una assoluta demenza senile........allora dicevamo per il ragù il segreto è il battuto che deve essere fatto a mano sul tagliere e non col bravo simac che tende a dividere le fibre dai succhi naturali delle verdure......

_Ale_
Mago della Sgorbia
Mago della Sgorbia
Messaggi: 1040
Iscritto il: sabato 5 luglio 2008, 0:00
Località: Mantova
Contatta:

Messaggio da _Ale_ » domenica 16 agosto 2009, 12:10

apocrifo ha scritto:Sì , in realtà era una battuta. Col tempo capirete che io sono un buontempone e non ci farete più caso. Il fatto è che mi sono saltate le ferie, stò lavorando ad un sacco di verniciature, e nei ritagli di tempo uso il computer che non mi si confà nè come approccio mentale e filosofico nè come età perchè io ormai mi ritengo anziano ed in preda ad una assoluta demenza senile........allora dicevamo per il ragù il segreto è il battuto che deve essere fatto a mano sul tagliere e non col bravo simac che tende a dividere le fibre dai succhi naturali delle verdure......
ahah, grazie per aver riesumato il topic :D

P.S.
comunque mia nonna è la migliore a fare il ragù 8) :lol:
Vivi la vita come un viaggio ma non dire mai:'' Sono arrivato!''

Avatar utente
edi
La Liuteria è la sua Religione.
La Liuteria è la sua Religione.
Messaggi: 2173
Iscritto il: venerdì 30 novembre 2007, 0:00
Località: Fulginium ac Vacium
Contatta:

Messaggio da edi » domenica 16 agosto 2009, 12:31

In effetti non si può fare una distinzione tra nord e sud, sarebbe un tentativo del tutto arbitrario e forse nemmeno tra regione e regione, ma solo per aree, se non per città, e soprattutto per "scuole", come già detto da Claudio.

Avatar utente
SerJo68
garzone di bottega
garzone di bottega
Messaggi: 87
Iscritto il: lunedì 26 gennaio 2009, 0:00
Contatta:

Messaggio da SerJo68 » domenica 16 agosto 2009, 15:51

violino7 ha scritto:
apocrifo ha scritto:Pensa che nella fretta ho sbagliato tutti e due i cognomi dei liutai che ho rammentato, in realtà sono i Gagliano, e Fabricatore, ma c'erano i Vinaccia, i Cacace.......Chiedo umilmente perdono.
I Cacace? :roll: ....forse sono i Calace (Raffaele Calace è il fondatore della dinastia).

Ti chiedo io umilmente perdono per averti corretto, ma perchè vai sempre di corsa? :) :)
Forse l'hai fatta apposta, come battuta! :P
Si tratta dei calace, che son vivi vegeti ed operanti, anche se nell'ambito degli strumenti a plettro.
Dal mio punto di vista il mandolino e' l' unico strumento che compete in bellezza estetica col violino.

Lavorano ancora nella vecchia Rua Catalana gia mensionata dal boccaccio nel decamerone. Rimasta praticamente intatta

Avatar utente
violino7
La Liuteria è la sua Religione.
La Liuteria è la sua Religione.
Messaggi: 3353
Iscritto il: martedì 9 gennaio 2007, 0:00
Località: Roma

Messaggio da violino7 » domenica 16 agosto 2009, 17:48

SerJo68 ha scritto:
Si tratta dei calace, che son vivi vegeti ed operanti, anche se nell'ambito degli strumenti a plettro.
Dal mio punto di vista il mandolino e' l' unico strumento che compete in bellezza estetica col violino.

Lavorano ancora nella vecchia Rua Catalana gia mensionata dal boccaccio nel decamerone. Rimasta praticamente intatta
La cosa per me ha un particolare fascino ed interesse!

Faccio presente che ho in piedi....(fermo da moltissimo....e che un giorno rinnoverò a nuova vita, quando avrò finito il restauro del violoncello Menegozzo!) un topic di restauro di un mandolino dell'ottocento napoletano, presunto!:

http://www.claudiorampini.com/modules.p ... pic&t=2023


Dategli un'occhiata, per favore!
Sono ancora alla ricerca di notizie utili per l'identificazione del suo autore, avendo degli indizi significativi!:hum:

Grazie.
Ultima modifica di violino7 il domenica 16 agosto 2009, 18:13, modificato 1 volta in totale.
.
Ricercare sopra tutto due cose: la verità e la bellezza.

- Lino Santoro -

apocrifo
garzone di bottega
garzone di bottega
Messaggi: 91
Iscritto il: mercoledì 5 agosto 2009, 0:00
Contatta:

Messaggio da apocrifo » domenica 16 agosto 2009, 17:58

Caro violino7, mio nonno suonava il mandolino in un gruppo di cinquanta mandolini, ho una volta la settimana, qualcuno che viene in bottega a farmi vedere, restaurare, stimare, valutare, accordare, pesare, annusare un mandolino.........per di più tutte volte che vado all'estero c'è sempre qualche stronzo che mi deve fare la battuta: Italiano? Ah pizza , mafia, mandolino....beautiful!Se vuoi un consiglio appena viene il tempo delle castagne, facci una bella padellata di caldarroste e non se ne parla più!
Oddio, mi dispiace perchè ad occhio era un bel mandolino, ma penso che sia lo strumento che odio di più in assolutop.s. E' ovvio che stò scherzando riguardo al rogo......
<div>....ascolta pure quello che dicono ma soprattutto guarda sempre quello che fanno!</div><br>

Avatar utente
violino7
La Liuteria è la sua Religione.
La Liuteria è la sua Religione.
Messaggi: 3353
Iscritto il: martedì 9 gennaio 2007, 0:00
Località: Roma

Messaggio da violino7 » domenica 16 agosto 2009, 18:24

apocrifo ha scritto:Caro violino7, mio nonno suonava il mandolino in un gruppo di cinquanta mandolini, ho una volta la settimana, qualcuno che viene in bottega a farmi vedere, restaurare, stimare, valutare, accordare, pesare, annusare un mandolino.........per di più tutte volte che vado all'estero c'è sempre qualche stronzo che mi deve fare la battuta: Italiano? Ah pizza , mafia, mandolino....beautiful!Se vuoi un consiglio appena viene il tempo delle castagne, facci una bella padellata di caldarroste e non se ne parla più!
Oddio, mi dispiace perchè ad occhio era un bel mandolino, ma penso che sia lo strumento che odio di più in assolutop.s. E' ovvio che stò scherzando riguardo al rogo......
Mi dispiace, ma per il momento non riesci a condizionarmi! 8)

Ho da qualche anno una fiamma che arde dentro mi me e, parafrasando il mio autografo, in liuteria quello che più rappresenta la "bellezza estetica" per me è il mandolino ...... riguardo alla "bellezza intrinseca", invece, sono decisamente posizionato sul violino! :?
.
Ricercare sopra tutto due cose: la verità e la bellezza.

- Lino Santoro -

apocrifo
garzone di bottega
garzone di bottega
Messaggi: 91
Iscritto il: mercoledì 5 agosto 2009, 0:00
Contatta:

Messaggio da apocrifo » domenica 16 agosto 2009, 18:37

Caro violino 7, tendenzialmente il mio rapporto con gli strumenti musicali è quasi a sfondo sessuale, non ti dico a cosa penso quando chino sul tavolo stò sgrossando un piano o un fondo di violoncello o contrabbasso. Se si vuole paragonare la forma di questi strumenti ad una donna, allora viene da sè che una donna a forma di mandolino è una cofana chiattona, esteticamente parlando.........
<div>....ascolta pure quello che dicono ma soprattutto guarda sempre quello che fanno!</div><br>

Avatar utente
SerJo68
garzone di bottega
garzone di bottega
Messaggi: 87
Iscritto il: lunedì 26 gennaio 2009, 0:00
Contatta:

Messaggio da SerJo68 » domenica 16 agosto 2009, 19:22

apocrifo ha scritto:Caro violino 7, tendenzialmente il mio rapporto con gli strumenti musicali è quasi a sfondo sessuale, non ti dico a cosa penso quando chino sul tavolo stò sgrossando un piano o un fondo di violoncello o contrabbasso. Se si vuole paragonare la forma di questi strumenti ad una donna, allora viene da sè che una donna a forma di mandolino è una cofana chiattona, esteticamente parlando.........
Ecco perche mi dicevi che i liutai non vogliono apprendisti in bottega!!

apocrifo
garzone di bottega
garzone di bottega
Messaggi: 91
Iscritto il: mercoledì 5 agosto 2009, 0:00
Contatta:

Messaggio da apocrifo » domenica 16 agosto 2009, 20:36

Mi hai frainteso, o forse come al solito mi sono spiegato male io, anche perchè ho avuto tre allievi, tutti maschi per il semplice motivo che mia moglie mi ha messo dei paletti! Io dicevo che se un maestro e l'allievo non si trovano simpatici ed in armonia è un pò un problema stabilire un rapporto proficuo per entrambi. Il fatto che guardando una forma di uno strumento ad arco mi venga in mente un corpo femminile, è uno dei motivi per cui faccio il liutaio con tanto amore......
<div>....ascolta pure quello che dicono ma soprattutto guarda sempre quello che fanno!</div><br>

Rispondi