Esposizione di Parma del 1887

Rispondi
eccius
Violinaro
Violinaro
Messaggi: 95
Iscritto il: martedì 11 novembre 2008, 0:00
Contatta:

Esposizione di Parma del 1887

Messaggio da eccius » venerdì 12 novembre 2010, 16:59

Nel 1887 - in coerenza al clima culturale che si respirava in quegli anni - si è tenuta a Parma l'Esposizione Scientifica e Industriale. Una sezione di tale Esposizione è stata dedicata alla liuteria. Riguardo a detta sezione la medaglia d'oro fu assegnata a E.C. Melegari, per un violino dello stesso anno (cfr. Blot, Liuteria italiana, vol. IV, pag. 2000). Sarei grato agli utenti del forum se poteste fornirmi ragguagli bibliografici (es.: cataloghi, articoli etc.) su tale evento, che non fu ripetuto negli anni successivi.
Eccius
(R.CALVO)

eccius
Violinaro
Violinaro
Messaggi: 95
Iscritto il: martedì 11 novembre 2008, 0:00
Contatta:

Messaggio da eccius » sabato 13 novembre 2010, 15:35

Vi aggiorno: da buon bibiofilo sono riuscito a trovare questo volume: A. Grimaldi, L' esposizione industriale e scientifica di Parma nel 1887 , Reggio, Stab. Tip. Lit. Degli Artigianelli, 1887. Ho provveduto a ordinarlo tramite il prestito interbibliotecario visto esiste una sola copia catalogata. Spero che tale volume tenga conto della sezione liutaria. Mi interessa soprattutto esaminare quali erano i componenti la giuria che assegnò il premio a Melegari. Siamo in una fase di transizione, sostanzialmente agli albori della liuteria moderna poi segnata dall'avvento di Bisiach sr. Se avete altre indicazioni vi prego di segnalarmele!

eccius
Violinaro
Violinaro
Messaggi: 95
Iscritto il: martedì 11 novembre 2008, 0:00
Contatta:

Messaggio da eccius » giovedì 18 novembre 2010, 16:53

Ho costatato che di questa Esposizione internazionale ne dà conto Villa, nel libro da me già segnalato. Ora, il libro di Villa è del 1888, mentre il premio a Melegari fu in tale rassegna appunto conferito a fine 1887 (infatti suddetta Expo si tenne a fine anno). Ciò attesta gli evidenti contatti tra Villa e Melegari e più in generale tra Villa e la liuteria torinese di quel periodo. Una piccola testimonianza credo significativa. Ma sul tema ritornerò come ho già lasciato intuire.

Rispondi