Mi presento e domanda

Questo è il forum dove possono presentarsi i nuovi utenti.

Moderatore: Moderatori

Argentina
Utente Registrato
Utente Registrato
Messaggi: 4
Iscritto il: giovedì 10 novembre 2011, 0:00

Mi presento e domanda

Messaggio da Argentina » giovedì 10 novembre 2011, 16:03

Salve a tutti! Sono violinista e collezionista di liuteria antica e moderna.Chiedevo a voi in quale zona sul territorio italiano a vostro parere la luteria moderna italiana e' degnamente ancora rappresentata al fine di poter considerarne buon investimento.

gutty
Utente Esperto I
Utente Esperto I
Messaggi: 670
Iscritto il: giovedì 30 settembre 2010, 0:00
Contatta:

Messaggio da gutty » venerdì 11 novembre 2011, 9:28

Benarrivato! l'argomento è interessante e meriterebbe se tu aprissi un topic a riguardo nella sezione dedicata.

Argentina
Utente Registrato
Utente Registrato
Messaggi: 4
Iscritto il: giovedì 10 novembre 2011, 0:00

Messaggio da Argentina » venerdì 11 novembre 2011, 10:26

Grazie per il consiglio ma potete spiegarmi dove e luogo giusto per esporre quest0 mio quesito...
Grazie anticipatamente!

Avatar utente
claudio
Liutaio
Liutaio
Messaggi: 11400
Iscritto il: sabato 15 maggio 2004, 0:00
Località: Tivoli
Contatta:

Messaggio da claudio » venerdì 11 novembre 2011, 10:47

Salve e benvenuto/a.
La domanda che poni è complessa e non si può pretendere di esaurire in due righe un argomento così vasto. Intanto stiamo parlando di liutai viventi o liutai già passati a miglior vita? In linea di massima preferisco sempre parlare di strumenti a prescindere dal loro valore economico e piuttosto occuparmi della effettiva capacità sonora. Purtroppo i due aspetti non vanno molto spesso d'accordo e succede di vedere strumenti mediocri dal punto di vista sonoro raggiungere un grande valore solo per un fatto di scuola-tradizione-fama del liutaio che lo ha costruito. Cmq la scelta è molto vasta, tutto dipende dai soldi che si ha intenzione di investire.
Ultima modifica di claudio il venerdì 11 novembre 2011, 13:06, modificato 1 volta in totale.
andante con fuoco

gutty
Utente Esperto I
Utente Esperto I
Messaggi: 670
Iscritto il: giovedì 30 settembre 2010, 0:00
Contatta:

Messaggio da gutty » venerdì 11 novembre 2011, 12:37

secondo me puoi postarlo nella sezione Generale

Avatar utente
Piergiuseppe
Liutaio
Liutaio
Messaggi: 589
Iscritto il: venerdì 9 ottobre 2009, 0:00
Contatta:

Messaggio da Piergiuseppe » venerdì 11 novembre 2011, 14:58

La zona sul territorio italiano migliore per investire in luteria e' cremona. Metti una fila di violini sull'asfalto e ci passi sopra con l'automobile la bici o a piedi di corsa. E' un ottimo investimento.

Avatar utente
claudio
Liutaio
Liutaio
Messaggi: 11400
Iscritto il: sabato 15 maggio 2004, 0:00
Località: Tivoli
Contatta:

Messaggio da claudio » venerdì 11 novembre 2011, 15:27

Che allegrone... :lol:
E comunque a Cremona esiste un certo numero di ottimi liutai, piuttosto ristretto a dire il vero, che non solo stimo personalmente ma che godono di grande stima e rispetto per il loro lavoro. Basta cercare un pò, magari evitando chi lavora con la forma esterna.
andante con fuoco

Avatar utente
Piergiuseppe
Liutaio
Liutaio
Messaggi: 589
Iscritto il: venerdì 9 ottobre 2009, 0:00
Contatta:

Messaggio da Piergiuseppe » venerdì 11 novembre 2011, 15:32

claudio ha scritto:magari evitando chi lavora con la forma esterna.
perché? La forma esterna rappresenta nella liuteria un metodo di lavoro ad alto livello. Non meno della forma interna. Infatti ne è l'antitesi.

Avatar utente
claudio
Liutaio
Liutaio
Messaggi: 11400
Iscritto il: sabato 15 maggio 2004, 0:00
Località: Tivoli
Contatta:

Messaggio da claudio » venerdì 11 novembre 2011, 15:38

Piergiuseppe ha scritto:
claudio ha scritto:magari evitando chi lavora con la forma esterna.
perché? La forma esterna rappresenta nella liuteria un metodo di lavoro ad alto livello. Non meno della forma interna. Infatti ne è l'antitesi.
E' una preferenza del tutto personale e perchè la tradizione cremonese si è evoluta sulla forma interna. Forse un domani avrò vedute più ampie, ma oggi mi piace pensarla così.
andante con fuoco

Emidio_Pignotti
Frequentatore
Frequentatore
Messaggi: 119
Iscritto il: lunedì 26 settembre 2011, 0:00

Messaggio da Emidio_Pignotti » venerdì 11 novembre 2011, 19:08

Piergiuseppe ha scritto:La zona sul territorio italiano migliore per investire in luteria e' cremona. Metti una fila di violini sull'asfalto e ci passi sopra con l'automobile la bici o a piedi di corsa. E' un ottimo investimento.

Non è ridicolizzando il lavoro degli altri che si rende piu interessante il proprio.il problema dei Cremonesi è solo che ti guardano dall'alto verso il basso e si sono chiusi in una sorta di guscio che poi è diventata la loro prigione...ma a Cremona do liutai veramente bravi ancora ce ne sono...avoglia se ce ne sono.

Argentina
Utente Registrato
Utente Registrato
Messaggi: 4
Iscritto il: giovedì 10 novembre 2011, 0:00

Messaggio da Argentina » sabato 12 novembre 2011, 10:30

Ciao a tutti,malgrado tutto, purtroppo devo concordare anche io sulle critiche fatte a Cremona...ma reputo, personalmente, all'altezza della tradizione soltanto un paio di liutai..niente di piu'.
Tra l'altro uno di questi e'prematuratamente scomparso.(fino poco tempo fa ero in possesso di un suo bellissimo esemplare)
La mia domanda,scusate.., formulata in maniera imprecisa era appunto in quale regione,citta'si potevano trovare ed acquistare strumenti degni della tradizione che ha reso inconfondibile lo stile e la qualita'acustica del '900.

Avatar utente
Piergiuseppe
Liutaio
Liutaio
Messaggi: 589
Iscritto il: venerdì 9 ottobre 2009, 0:00
Contatta:

Messaggio da Piergiuseppe » sabato 12 novembre 2011, 11:35

Argentina ha scritto: Tra l'altro uno di questi e'prematuratamente scomparso.(fino poco tempo fa ero in possesso di un suo bellissimo esemplare)
e casomai giovanissimo...

Avatar utente
claudio
Liutaio
Liutaio
Messaggi: 11400
Iscritto il: sabato 15 maggio 2004, 0:00
Località: Tivoli
Contatta:

Messaggio da claudio » sabato 12 novembre 2011, 11:54

Argentina, la tua domanda resta sempre troppo generica, il panorama liutario italiano pur nelle sue contraddizioni è molto vasto. Quindi mi limito ad esprimere i miei gusti personali, che sono orientati verso la scuola bolognese (ma non quella contemporanea, perchè un pò troppo cara), e quella napoletana.
Non esiste, a mio parere, l'investimento per il violino che meglio rappresenta la liuteria italiana (e poi, di che epoca?), ogni buon collezionista sa che ne esistono di ottimi e che, ovviamente, non ci sarà mai uno strumento da considerare "definitivo".
Affermare che a Cremona ci siano solo un paio di liutai degni di attenzione mi sembra ingeneroso, io penso che il numero dei "migliori" possa essere tranquillamente allargato nell'ambito di una decina.
andante con fuoco

eccius
Frequentatore
Frequentatore
Messaggi: 95
Iscritto il: martedì 11 novembre 2008, 0:00
Contatta:

scuole

Messaggio da eccius » sabato 12 novembre 2011, 12:11

Le più autorevoli scuole del '900 sono così sommariamente individuabili:
a) Torino (Fagnola, Oddone);
b) Milano (L. Bisiach sr., Riccardo e Romeo Antoniazzi e loro allievi);
c) Bologna (G. Fiorini, A. Pollastri e Poggi);
d) Mantova (S. Scarampella);
e) Napoli (Contino e Sannino);
f) Venezia (E. Degani).

Vanno inoltre segnalate le seguenti scuole:
f) Roma (Fredi, G. Sgarbi):
g) Ferrara (Soffritti, Pevere)
h) Genova (C. Candi, De Barbieri, un discorso a parte vale per E. Rocca)
i) Firenze (De Zorzi, L. Casini, Ferroni).

Avatar utente
Piergiuseppe
Liutaio
Liutaio
Messaggi: 589
Iscritto il: venerdì 9 ottobre 2009, 0:00
Contatta:

Re: scuole

Messaggio da Piergiuseppe » sabato 12 novembre 2011, 13:02

eccius ha scritto:Le più autorevoli scuole del '900 sono così sommariamente individuabili:
Su quale libro lo hai letto?
Sembra l'elenco della spesa. Il pollastri è molto ricercato.

Rispondi