Concerto; Orchestra dell’Università degli Studi di Milano

Dedicato ai musicisti.
Rispondi
Avatar utente
masa
Mago della Sgorbia
Mago della Sgorbia
Messaggi: 481
Iscritto il: giovedì 30 novembre 2006, 0:00
Località: Milano
Contatta:

Concerto; Orchestra dell’Università degli Studi di Milano

Messaggio da masa » giovedì 2 maggio 2013, 1:35

Vi invito al concerto dell'Orchestra dell’Università degli Studi di Milano

Concerto sinfonico
Martedì 7 maggio 2013, ore 21:00
Aula Magna dell’Università

ROBERTO PATERNOSTRO direttore
http://www.robertopaternostro.com/en/

Martin Dan?k oboe

Programma

-MARK-ANTHONY TURNAGE: Etudes and Elegies – III. A Quiet Life per orchestra d’archi
(prima esecuzione italiana)
-LUDWIG AUGUST LEBRUN: Concerto n. 1 in re minore per oboe e orchestra
-LUDWIG VAN BEETHOVEN: Sinfonia n. 6 in fa maggiore op. 68 “Pasto

Avatar utente
masa
Mago della Sgorbia
Mago della Sgorbia
Messaggi: 481
Iscritto il: giovedì 30 novembre 2006, 0:00
Località: Milano
Contatta:

Messaggio da masa » martedì 7 maggio 2013, 0:32

Mi dicono gli orchestrali che il direttore Paternostro è straordinario, e le prove stanno venendo benissimo.
Qui nel forum parliamo degli strumenti, ma ogni tanto andiamo a sentire che finalità hanno, che emozione riescono a regalarci.
E la presenza di un folto pubblico incorraggia questi giovani musicisti in questa crisi anche della cultura musicale.

Avatar utente
claudio
Liutaio
Liutaio
Messaggi: 11042
Iscritto il: sabato 15 maggio 2004, 0:00
Località: Tivoli
Contatta:

Messaggio da claudio » martedì 7 maggio 2013, 2:32

Ottimo, Masa, continua a tenerci al corrente di queste iniziative musicali.
andante con fuoco

Avatar utente
masa
Mago della Sgorbia
Mago della Sgorbia
Messaggi: 481
Iscritto il: giovedì 30 novembre 2006, 0:00
Località: Milano
Contatta:

Messaggio da masa » martedì 7 maggio 2013, 15:57

Grazie Claudio

Non fatevi fuorviare dal nome: l’Orchestra dell’Università degli Studi di Milano è un’orchestra di livello internazionale, costituita da molti dei migliori musicisti della città. Ma, ciò che più impressiona, è che i musicisti suonano con una tale gioia e, allo stesso tempo, disciplina, vivono le prove con una tale curiosità e apertura mentale, e lavorano insieme in modo così naturale, con la medesima visione della musica, come un gruppo di amici, da rappresentare una delle più speciali orchestre che io abbia mai incontrato nel mondo.
Grazie per questa esperienza molto speciale. Non sarà facile l’attesa della prossima opportunità di lavorare con loro.

Paul Mann
30 January 2013

Rispondi