lasciare un violino all'aria prima di verniciare?

Rispondi
Mauro Buffolo
Frequentatore
Frequentatore
Messaggi: 103
Iscritto il: giovedì 20 aprile 2017, 15:33

lasciare un violino all'aria prima di verniciare?

Messaggio da Mauro Buffolo » sabato 20 luglio 2019, 20:13

Salve a tutti.
Ho terminato un violino ma non ho fretta di verniciarlo. Pensavo di metterlo appeso all'aria aperta per qualche tempo, anche mesi,(qui ad Alicante la temperatura non scende meno dei 20 fino a dicembre e l'umidità aumenta solo in Agosto) prima di verniciarlo. Secondo voi vale la pena e se si a che condizioni va fatto questo "trattamento".

Cordiali saluti e buon fine settimana

N
Mauro

Avatar utente
claudio
Liutaio
Liutaio
Messaggi: 11703
Iscritto il: sabato 15 maggio 2004, 0:00
Località: Tivoli
Contatta:

Re: lasciare un violino all'aria prima di verniciare?

Messaggio da claudio » mercoledì 7 agosto 2019, 1:42

L'esposizione all'aria è da considerare parte del processo di verniciatura, l'ossidazione delle superfici legnose non può che essere positiva ai fini della della stabilità dello strumento e anche per smorzare il bianco eccessivo del legno appena lavorato.
andante con fuoco

Avatar utente
davidesora
Liutaio
Liutaio
Messaggi: 2226
Iscritto il: lunedì 29 novembre 2010, 0:00
Località: Cremona
Contatta:

Re: lasciare un violino all'aria prima di verniciare?

Messaggio da davidesora » giovedì 8 agosto 2019, 0:00

Se non hai fretta di verniciarlo vale la pena di provare, l'importante è che sia in un luogo protetto dagli eventi atmosferici (anche il vento non è da sottovalutare). Tenere un termometro ed un igrometro insieme al violino ti può dare un'idea delle condizioni a cui lo stai sottoponendo, se arriva a 40° e al 30% di umidità comincerei a preoccuparmi seriamente, ma più che i valori sono da tenere d'occhio gli sbalzi che son quelli che causano le crepe e le scollature. Però entro certi limiti e se progressivi questi sbalzi sono benefici perchè aiutano il legno a "scaricare" le sue tensioni interne e ad assestarsi.
Se vuoi ottenere un colore fantastico in poco tempo dovresti esporlo al sole diretto, ma il rischio di crepe e scollature è elevatissimo.

Mauro Buffolo
Frequentatore
Frequentatore
Messaggi: 103
Iscritto il: giovedì 20 aprile 2017, 15:33

Re: lasciare un violino all'aria prima di verniciare?

Messaggio da Mauro Buffolo » martedì 27 agosto 2019, 12:57

Vi ringrazio e mi scuso del ritardo con cui rispondo ma ho avuto un problemino di salute che dovevo risolvere urgentemente.
In effetti qui ad Alicante le temperature sono abbastanza costanti in questo periodo e non superano i 31/33 gradi) piuttosto l'umidità varia moltissimo da un giorno all'altro: da 45% a 75 %. Per il momento il violino è ancora in bianco e sembra non abbia problemi anche se messo in pieno sole. (ho usato colla Nikawa con diluzione 3/5 in peso, forse un po' troppo densa?).

Mauro Buffolo
Frequentatore
Frequentatore
Messaggi: 103
Iscritto il: giovedì 20 aprile 2017, 15:33

Re: lasciare un violino all'aria prima di verniciare?

Messaggio da Mauro Buffolo » martedì 27 agosto 2019, 13:05

Prima di aprire un nuovo argomento già forse trattato nel forum volevo approfittare per chiedervi se si è già discusso del processo formativo del liutaio: mi spiego: Se un giovane, come mio figlio, manifesta l'intenzione di imparare il mestiere, non avendo esperienza alcuna, a parte quella di avere un padre che lo fa per hobby, cosa consigliate, scuola o garzonato?

Cordiali saluti

Mauro

Avatar utente
claudio
Liutaio
Liutaio
Messaggi: 11703
Iscritto il: sabato 15 maggio 2004, 0:00
Località: Tivoli
Contatta:

Re: lasciare un violino all'aria prima di verniciare?

Messaggio da claudio » martedì 27 agosto 2019, 18:27

La Nikawa non la conosco, ma vale sempre la regola di lasciar filare la colla, piuttosto che lasciarla sgocciolare (colla poco densa), devi fare prove per vedere il minimo e il massimo che puoi permetterti, ogni colla e ogni lotto della stessa colla ha sue proprie caratteristiche.

L'umidità non è mai un grosso problema per un violino nuovo, che è un sistema elastico e flessibile in grado di sopportare tranquillamente gli sbalzi climatici. Diverso è invece se si incolla in un ambiente umido, è sempre raccomandato incollare intorno al 50/60% di umidità relativa (con una buona stazione climatica i valori indicati sono abbastanza affidabili).

Riguardo alle possibilità di frequentare o meno scuole di liuteria, non si può tracciare una regola generale. Diciamo che in generale il livello delle scuole è piuttosto basso, però a suo tempo ho visto uscire liutai ben preparati dalla Civica Scuola di Liuteria di Milano. Tuttavia la scuola è sempre il primo passo, peraltro non obbligato, la cosa importante è avere uno o più maestri di riferimento, anche senza "garzonare".
andante con fuoco

Mauro Buffolo
Frequentatore
Frequentatore
Messaggi: 103
Iscritto il: giovedì 20 aprile 2017, 15:33

Re: lasciare un violino all'aria prima di verniciare?

Messaggio da Mauro Buffolo » mercoledì 28 agosto 2019, 19:27

Grazie, sempre utilissimi e precisi i suoi consigli. Trasmetto il suo messaggio a mio figlio che, peraltro, mi parlava di una scuola privata piuttosto cara di Cremona. D'altra parte cosa intende per "avere un maestro di riferimento" anche senza "garzonare"? Un contatto fisico credo sia necessario tra maestro e allievo ed al di fuori del lavoro in bottega non mi riesce facile capire come si possa realizzare. D'altra parte penso che sia importante condividere non solo con un maestro ma anche con-vivere in un certo ambiente dove ci possa essere uno scambio di idee e di sentimenti. Questo lo vedo possibile in una scuola mentre non è possibile stando isolati nel proprio laboratorio. È vero che la telematica aiuta ma credo non sia lo sresso che un contatto quasi quotidiano. Ho capito male? Come si strutturerebbe un rapporto con un, peraltro auspicabilissimo, rapporto con un maestro al di fuori di un apprentissage in bottega?

Avatar utente
claudio
Liutaio
Liutaio
Messaggi: 11703
Iscritto il: sabato 15 maggio 2004, 0:00
Località: Tivoli
Contatta:

Re: lasciare un violino all'aria prima di verniciare?

Messaggio da claudio » mercoledì 28 agosto 2019, 19:47

Anche dopo la frequentazione di una scuola di liuteria, fosse anche la migliore, è ben difficile che la preparazione sia completa, per questo motivo è mandatorio che si rimanga in contatto con un maestro di fiducia, non necessariamente della scuola stessa, che possa dare indicazioni e consigli. In questo caso non è necessario una presenza vera e propria dell'allievo in una bottega.

Tieni anche conto che una parte cospicua di liutai di tutte le epoche hanno iniziato il loro percorso da autodidatti, limitando la frequentazione delle botteghe al solo fine di ricevere consigli e indicazioni sugli strumenti già costruiti. La scuola cremonese a cui tu alludi forse è l'Academia Cremonensis, che mi risulta valida.
andante con fuoco

Mauro Buffolo
Frequentatore
Frequentatore
Messaggi: 103
Iscritto il: giovedì 20 aprile 2017, 15:33

Re: lasciare un violino all'aria prima di verniciare?

Messaggio da Mauro Buffolo » giovedì 29 agosto 2019, 1:01

OK. Chiaro. Certo, imparare un mestiere complesso come la liuteria è tendenzialmente un processo iniziatico di lunga durata per cui la figura del maestro è centrale. Peraltro non pretendevo dire che un diploma è sufficiente. Nel merito si, mio figlio pensa alla Accademia cremonensis che, da quanto leggo nella loro pagina web, addotta una didattica che sembra volersi avvicinare appunto alla relazione personale maestro allievo. La ringrazio per il consiglio ...ed il suo parere.

Avatar utente
claudio
Liutaio
Liutaio
Messaggi: 11703
Iscritto il: sabato 15 maggio 2004, 0:00
Località: Tivoli
Contatta:

Re: lasciare un violino all'aria prima di verniciare?

Messaggio da claudio » giovedì 29 agosto 2019, 12:02

Soprattutto il problema è che pur mantenendo il nome di Stradivari e Guarneri sempre in primo piano, le scuole di liuteria italiane, come pure tante botteghe italiane, sono legate a metodi costruttivi che hanno poco o niente a che vedere con la tradizione antica, perpetuando una tradizione per così dire ibrida. Questo nonostante Sacconi, il suo libro e i suoi allievi, tra cui Francesco Bissolotti, che hanno contribuito grandemente alla riscoperta della tradizione antica.

Questo vuol dire che bisogna pensarla tutti allo stesso modo? niente affatto, si guardi ai liutai classici cremonesi e si osservi come nell'ambito di uno stesso metodo costruttivo (la forma interna), e di una vernice la cui base era praticamente comune, le personalità espresse furono diversissime.

Quindi quel che consiglio al neofita è di seguire la vera tradizione e di contribuire ad approfondirla, e non di affidarsi ai suoi ibridi, rischiando non solo di perpetuare metodi non italiani (vedi la forma esterna), ma di costruire strumenti il cui suono spesso è dal punto di vista timbrico completamente sbagliato o comunque male impostato.
andante con fuoco

Arca
Utente Esperto I
Utente Esperto I
Messaggi: 471
Iscritto il: lunedì 5 ottobre 2015, 0:00
Località: Livorno
Contatta:

Re: lasciare un violino all'aria prima di verniciare?

Messaggio da Arca » giovedì 29 agosto 2019, 17:17

Mauro Buffolo ha scritto:
sabato 20 luglio 2019, 20:13
Salve a tutti.
Ho terminato un violino ma non ho fretta di verniciarlo. Pensavo di metterlo appeso all'aria aperta per qualche tempo, anche mesi,(qui ad Alicante la temperatura non scende meno dei 20 fino a dicembre e l'umidità aumenta solo in Agosto) prima di verniciarlo. Secondo voi vale la pena e se si a che condizioni va fatto questo "trattamento".

Cordiali saluti e buon fine settimana

N
Mauro
Il maestro Vettori (Carlo) mi disse che quando era in piena attività lavorativa lasciava i suoi violini grezzi anche per 4 anni prima della verniciatura
Alessandro Mattei

Avatar utente
claudio
Liutaio
Liutaio
Messaggi: 11703
Iscritto il: sabato 15 maggio 2004, 0:00
Località: Tivoli
Contatta:

Re: lasciare un violino all'aria prima di verniciare?

Messaggio da claudio » giovedì 29 agosto 2019, 18:02

Io ne conoscevo un altro, senza fare nomi, che li faceva abbronzare alla luce della luna. :mrgreen:
andante con fuoco

Mauro Buffolo
Frequentatore
Frequentatore
Messaggi: 103
Iscritto il: giovedì 20 aprile 2017, 15:33

Re: lasciare un violino all'aria prima di verniciare?

Messaggio da Mauro Buffolo » giovedì 29 agosto 2019, 19:35

[
"Quindi quel che consiglio al neofita è di seguire la vera tradizione e di contribuire ad approfondirla, e non di affidarsi ai suoi ibridi, rischiando non solo di perpetuare metodi non italiani (vedi la forma esterna), ma di costruire strumenti il cui suono spesso è dal punto di vista timbrico completamente sbagliato o comunque male impostato".
[/quote]


Buona sera. La AC sembra seguire la tradizione cremonese sulla linea di Sacconi, almeno è quanto ho capito leggendo la loro pagina web. Quindi possiamo andare tranquilli.


Un saluto cordiale

Avatar utente
claudio
Liutaio
Liutaio
Messaggi: 11703
Iscritto il: sabato 15 maggio 2004, 0:00
Località: Tivoli
Contatta:

Re: lasciare un violino all'aria prima di verniciare?

Messaggio da claudio » giovedì 29 agosto 2019, 20:29

Io ho fatto un paio di convegni con l'Academia Cremonensis, mi è sembrata bene organizzata, magari chiedi chi sono i docenti e fatti mostrare qualche strumento proveniente dalla loro scuola.
andante con fuoco

Rispondi