I video di Davide Sora - Liutaio

Davide Sora, Liutaio in Cremona, e i suoi interessanti video sulla costruzione del violino
Avatar utente
davidesora
Liutaio
Liutaio
Messaggi: 1690
Iscritto il: lunedì 29 novembre 2010, 0:00
Località: Cremona
Contatta:

Messaggio da davidesora » giovedì 16 maggio 2013, 10:45

simone96 ha scritto:caro davide questo è un video che hai registrato tu http://www.youtube.com/watch?v=LGfuehGcgzE bene questo è un video che mi è molto piaciuto ma adesso ti chiedo la pialla dove l'hai comprata ?
Me la sono autocostruita, ho comprato solo la lama dentata (Stanley).
Puoi leggere questo topic di Edo sull'argomento :

http://www.claudiorampini.com/modules.p ... pic&t=5758

Comunque le vendono, io mi sono ispirato alle pialle giapponesi in legno sul catalogo di Dick (adesso Dictum), ma ogni ditta che fa pialle fa anche qualche modello a lama verticale.
E' un tipo di pialla che è sempre esistito (almeno da quando esistono le pialle) io ne ho anche una vecchia grande in metallo che serviva per la lamatura dei pavimenti in legno (parquet), con pure la regolazione fine dell'angolo della lama.

Davide

Tonio
garzone di bottega
garzone di bottega
Messaggi: 68
Iscritto il: domenica 27 novembre 2005, 0:00
Contatta:

Messaggio da Tonio » venerdì 17 maggio 2013, 11:31

Ciao Davide,
mi associo ai complimenti per i tuoi bellissimi video sempre interessanti e ben fatti.
A quando un video sulle fasi della lavorazione del manico?
Intendo proprio le fasi da quando assomiglia ad un ceppo a quando ha raggiunto la sua forma semicircolare rastremata pronta a ricevere la tastiera. Su questa fase non ho mai trovato nulla, ne su carta ne su web, mentre mi è sembrata molto insidiosa perchè la geometria deve rimanere perfetta e non consente interpretazioni artistiche.
Mi piacerebbe vedere come i liutai veri approcciano a questa lavorazione, quali riferimenti adottano per mantenere le linee dritte e per dare le giuste forme e dimensioni al pezzo.
Tonio

Avatar utente
davidesora
Liutaio
Liutaio
Messaggi: 1690
Iscritto il: lunedì 29 novembre 2010, 0:00
Località: Cremona
Contatta:

Messaggio da davidesora » venerdì 17 maggio 2013, 12:07

Tonio ha scritto:Ciao Davide,
mi associo ai complimenti per i tuoi bellissimi video sempre interessanti e ben fatti.
A quando un video sulle fasi della lavorazione del manico?
Intendo proprio le fasi da quando assomiglia ad un ceppo a quando ha raggiunto la sua forma semicircolare rastremata pronta a ricevere la tastiera. Su questa fase non ho mai trovato nulla, ne su carta ne su web, mentre mi è sembrata molto insidiosa perchè la geometria deve rimanere perfetta e non consente interpretazioni artistiche.
Mi piacerebbe vedere come i liutai veri approcciano a questa lavorazione, quali riferimenti adottano per mantenere le linee dritte e per dare le giuste forme e dimensioni al pezzo.
Tonio
Prima o poi affronterò anche l'argomento lavorazione del riccio ma non è semplice condensare in pochi video le circa 50 ore che impiego a farne uno (compresa la tastiera).
Per adesso ho solo fatto una serie di foto (neanche completa di tutte le fasi) ma non esaustiva delle tecniche utilizzate e ho iniziato dalla fine della lavorazione con i video sulla sgusciatura del dorso :

http://www.youtube.com/watch?v=mESGmAS8 ... Dp1Srl4lEd

Davide

Tonio
garzone di bottega
garzone di bottega
Messaggi: 68
Iscritto il: domenica 27 novembre 2005, 0:00
Contatta:

Messaggio da Tonio » sabato 18 maggio 2013, 9:46

Grazie per la risposta, forse non sono stato molto preciso.
Sulla lavorazione del riccio esiste una quantità abbondante di fonti e, tutto sommato, con un po' di buona volontà, si possono trovare tutti gli elementi utili a fare un lavoro buono. Lo stesso vale per la cassetta dei piroli.
Ciò che proprio non sono riuscito a trovare ed ho dovuto procedere confidando nel buonsenso, è la lavorazione del manico nella parte fra il capotasto ed il piede del manico, la parte, cioè, che sorregge la tastiera.
Forse può sembrare la meno interessante dal punto di vista artistico ed è per questo che nessuno la mostra oppure sono io che sovrastimo questa fase perché mi ha portato non pochi dubbi e difficoltà.

Avatar utente
davidesora
Liutaio
Liutaio
Messaggi: 1690
Iscritto il: lunedì 29 novembre 2010, 0:00
Località: Cremona
Contatta:

Messaggio da davidesora » sabato 18 maggio 2013, 10:36

Tonio ha scritto:Grazie per la risposta, forse non sono stato molto preciso.
Sulla lavorazione del riccio esiste una quantità abbondante di fonti e, tutto sommato, con un po' di buona volontà, si possono trovare tutti gli elementi utili a fare un lavoro buono. Lo stesso vale per la cassetta dei piroli.
Ciò che proprio non sono riuscito a trovare ed ho dovuto procedere confidando nel buonsenso, è la lavorazione del manico nella parte fra il capotasto ed il piede del manico, la parte, cioè, che sorregge la tastiera.
Forse può sembrare la meno interessante dal punto di vista artistico ed è per questo che nessuno la mostra oppure sono io che sovrastimo questa fase perché mi ha portato non pochi dubbi e difficoltà.
Oops, è vero, rileggendo il tuo post si capisce chiaramente che parlavi del manico......
Beh, in questo caso il campo si restringe e in effetti sarebbe un buon soggetto per un video, lo metterò in programma.

Il manico è estremamente importante e merita le maggior attenzione possibile, anche perchè nel violino le parti funzionali vengono prima di qualsiasi eventuale espressione artistica.
E' un lavoro lungo e difficile (farlo bene) che richiede sensibilità tattile e occhio allenato a gestire superfici curve complesse, ma il tempo che gli si dedica non è mai sprecato.

Purtroppo dovrai aspettare qualche mese prima che io faccia un'altro manico per filmare le operazioni della lavorazione ma abbi fede.....


Davide

Tonio
garzone di bottega
garzone di bottega
Messaggi: 68
Iscritto il: domenica 27 novembre 2005, 0:00
Contatta:

Messaggio da Tonio » sabato 18 maggio 2013, 13:53

Ottimo, grazie.
Sono contento che tu abbia confermato l'importanza e la criticità di questa fase.
Il fatto che non se ne parlasse mai mi faceva sospettare che fosse una lavorazione fin troppo scontata e che per qualche ragione fossi io a non percepirne la semplicità.
Tonio

simone96
garzone di bottega
garzone di bottega
Messaggi: 111
Iscritto il: lunedì 5 marzo 2012, 0:00
Contatta:

Messaggio da simone96 » domenica 19 maggio 2013, 18:25

Caro Davide Sora vedendo il video delle fasce stavo guardando in che magnifica maniera taglia la tua rasiera, ora mi stavo domandando se potevi darmi qualche suggerimento o fare un video di come affili tu le rasiere che acciarino usi ecc.. grazie ancora

Avatar utente
davidesora
Liutaio
Liutaio
Messaggi: 1690
Iscritto il: lunedì 29 novembre 2010, 0:00
Località: Cremona
Contatta:

Messaggio da davidesora » lunedì 20 maggio 2013, 10:43

simone96 ha scritto:Caro Davide Sora vedendo il video delle fasce stavo guardando in che magnifica maniera taglia la tua rasiera, ora mi stavo domandando se potevi darmi qualche suggerimento o fare un video di come affili tu le rasiere che acciarino usi ecc.. grazie ancora
Eh si, dovrei farlo per completare la serie sulla tiratura delle fasce, magari la prossima volta che dovrò riaffilare la rasiera ci proverò.

Comunque su youtube se cerchi "cabinet scraper" trovi diversi video sull'argomento.

Questo in particolare fa vedere il sistema che uso anche io :

http://www.youtube.com/watch?v=6KqPFQHqWJg

Le uniche trascurabili differenze sono che io uso le pietre giapponesi 1200 e 4000 invece che quelle diamantate e il mio acciaino è senza manico.

La lima che si usa all'inizio è a taglio singolo (mill file, single cut) una volta chiamata "modello Roma" qui in Italia, che ha il vantaggio di non lasciare i segni delle lime normali (a taglio incrociato).

L'affilatura con la lima si fa solo ogni tanto, quando non si riesce più a "girare" efficacemente il filo, mentre con l'acciaino si riaffila in continuazione appena si sente che la rasiera non prende più bene (sensazione di scivolamento).

Sostanzialmente la rasiera viene affilata a 90°, nel senso che si formano due taglienti ad angolo retto uno a destra e uno a sinistra.
Io affilo tutti e due i lati della rasiera così ho sempre a disposizione 4 taglienti.


Davide

nenoneno
garzone di bottega
garzone di bottega
Messaggi: 6
Iscritto il: martedì 1 luglio 2014, 0:00

Messaggio da nenoneno » sabato 5 luglio 2014, 20:07

Egregio Maestro avevo costruito due violini qualche milione di anni orsono quando non esisteva internet e quindi forum ecc. Piuttosto di filettare avrei preferito bere un cappuccino con peperoncino al posto dello zucchero..... ANDAVO IN PROFONDITA' CON IL FILETTATORE e Lei puo immaginare con quali risultati.
Dopo aver visto i suoi rimati sulla filettatura, devo dire che il fondo e' venuto in modo accettabile (da me ovviamente) anche se ho commesso errori che ho analizzato e che eviterò' nel futuro. Per la tavola, il filettature entra con facilita' nei "binari" delle fibre con conseguenze ovvie; per evitare questo ho passato due mani di colla la prima leggera la seconda più' densa sulla zona di filettatura e sguscia e ho carteggiato leggermente per lisciare la superficie. Il filettatore ha impresso i solchi guida NON sentendo le fibre sottostanti. Ho fatto bene o c'e' di meglio? Tempo per restare ignoranti ce n'e' a profusione ma per imparare e' semre poco. Ormai ho 65 anni con qualche acciacco inabilitante (parzialmente) per cui qualche suggerimento per limitare gli sforzi sarebbe gradito.
Intanto ringrazio Lei per quanto mi ha insegnato.
Cordialissimi saluti
nenoneno u.r.d.c.

Avatar utente
davidesora
Liutaio
Liutaio
Messaggi: 1690
Iscritto il: lunedì 29 novembre 2010, 0:00
Località: Cremona
Contatta:

Messaggio da davidesora » domenica 6 luglio 2014, 1:42

nenoneno ha scritto: Per la tavola, il filettature entra con facilita' nei "binari" delle fibre con conseguenze ovvie; per evitare questo ho passato due mani di colla la prima leggera la seconda più' densa sulla zona di filettatura e sguscia e ho carteggiato leggermente per lisciare la superficie. Il filettatore ha impresso i solchi guida NON sentendo le fibre sottostanti. Ho fatto bene o c'e' di meglio?
La colla sui bordi della tavola la metto anche io, prima di sacavare la sguscia e filettare.
Mi serve principalmente per rinforzare il bordo e evitarne la compressione con il filettatore, ma forse determina anche un aiuto durante il taglio del canale.
Dico forse perchè credo non vada così in profondità da impregnare il legno fino a quel livello, ma forse un po' si.
Sull'acero del fondo invece non serve ma si può comunque fare e si rivela di una certa utilità nel caso di legni a bassa densità.

Davide

gf104
garzone di bottega
garzone di bottega
Messaggi: 98
Iscritto il: lunedì 4 febbraio 2013, 0:00

Messaggio da gf104 » giovedì 4 dicembre 2014, 14:58

solo da poco ho avuto il grande piacere di vedere i video del M° Davide Sora e devo dire che veder nascere e seguire passo-passo la creazione di un'opera d'arte come il violino è impagabile!
poi sono rimasto affascinato dalla naturalezza, precisione, accuratezza, velocità e maestria del M° Davide Sora.
adesso quando prendo in mano il mio violino so che mole di lavoro c'è dietro la costruzione artigianale di di un violino!

grazie al M° Davide Sora per aver acconsentito la condivisione del suo lavoro e grazie anche al M° Claudio Rampini :)

Avatar utente
davidesora
Liutaio
Liutaio
Messaggi: 1690
Iscritto il: lunedì 29 novembre 2010, 0:00
Località: Cremona
Contatta:

Messaggio da davidesora » venerdì 5 dicembre 2014, 0:12

:) :) :)

I video sono inevitabilmente ore di lavoro compresse in un tempo necessariamente breve, spesso ingannano dando l'impressione di una super velocità nella lavorazione che in realtà non tiene conto delle fasi ripetitive omesse...... :wink:

Davide

gf104
garzone di bottega
garzone di bottega
Messaggi: 98
Iscritto il: lunedì 4 febbraio 2013, 0:00

Messaggio da gf104 » venerdì 5 dicembre 2014, 9:00

so che per l'approntamento di un violino costruito artigianalmente occorrono alcune settimane!
per velocità intendo la sicurezza/rapidità della sua manualità :)

Avatar utente
davidesora
Liutaio
Liutaio
Messaggi: 1690
Iscritto il: lunedì 29 novembre 2010, 0:00
Località: Cremona
Contatta:

Messaggio da davidesora » venerdì 5 dicembre 2014, 11:24

gf104 ha scritto:so che per l'approntamento di un violino costruito artigianalmente occorrono alcune settimane!
Eh si, alcune settimane......a me ne servono una decina abbondante :wink:

Davide

fix62
garzone di bottega
garzone di bottega
Messaggi: 27
Iscritto il: sabato 11 ottobre 2014, 0:00

Messaggio da fix62 » domenica 14 dicembre 2014, 16:48

Ciao Davide, interessanti e istruttivi in tuoi video sulla costruzione!!!!!
Hai in programma di postarne altri, per esempio sulla lavorazione di tavola e fondo ????? Ho visto il tuo interessante spessimetro a battimento, lo usi combinato con lo spessimetro micrometrico o no ? Utilizzi anche per tracciare gli spessori, quello che é conosciuto come ''compasso di sacconi''?
Grazie per i tuoi suggerimenti!!!

Rispondi