Video di presentazione

Davide Sora, Liutaio in Cremona, e i suoi interessanti video sulla costruzione del violino
Avatar utente
davidesora
Liutaio
Liutaio
Messaggi: 1690
Iscritto il: lunedì 29 novembre 2010, 0:00
Località: Cremona
Contatta:

Video di presentazione

Messaggio da davidesora » domenica 12 gennaio 2014, 13:28

Questo video non l'ho fatto io ma riporta un'intervista che mi è stata fatta nel 2011, allo scopo di presentare il mio modo di intendere il lavoro.
Non era assolutamente preparata, quindi abbiate pietà delle mie capacità di "recitazione"........
I brani della colonna sonora sono eseguiti su un mio violino, grazie al bravissimo solista Erik Schumann.
Un sentito ringraziamento anche a Jost Thone, autore del video, per la sua particolare volontà di valorizzazione della liuteria moderna e dei liutai italiani contemporanei.

Questo è il link su Vimeo :

http://vimeo.com/79902983

Che impressione vi fa? Opinioni e critiche saranno come sempre benvenute.


Davide

Avatar utente
violino7
La Liuteria è la sua Religione.
La Liuteria è la sua Religione.
Messaggi: 3353
Iscritto il: martedì 9 gennaio 2007, 0:00
Località: Roma

Messaggio da violino7 » lunedì 13 gennaio 2014, 16:28

Ho difficoltà a leggere il video, si ferma continuamente, non so de dipenda dal mio computer!? :(
.
Ricercare sopra tutto due cose: la verità e la bellezza.

- Lino Santoro -

Avatar utente
talus
Violinaro
Violinaro
Messaggi: 291
Iscritto il: sabato 26 aprile 2008, 0:00

Messaggio da talus » lunedì 13 gennaio 2014, 18:12

È sempre bello e sempre più raro vedere gente come Davide innamorata del proprio lavoro e questo gli fa onore. Sono d'accordo con lui sulla filosofia di pensiero di non antichizzare la verniciatura degli strumenti nuovi se non in casi particolari.

Avatar utente
davidesora
Liutaio
Liutaio
Messaggi: 1690
Iscritto il: lunedì 29 novembre 2010, 0:00
Località: Cremona
Contatta:

Messaggio da davidesora » lunedì 13 gennaio 2014, 23:30

violino7 ha scritto:Ho difficoltà a leggere il video, si ferma continuamente, non so de dipenda dal mio computer!? :(
Credo di si, anche il mio che è vecchio non li regge, se non l'hai già fatto prova a cliccare su HD per togliere l'alta definizione che è terribilmente pesante e a me blocca tutto......


Davide

Giovanni16
garzone di bottega
garzone di bottega
Messaggi: 46
Iscritto il: venerdì 28 settembre 2012, 0:00

Messaggio da Giovanni16 » martedì 14 gennaio 2014, 0:35

http://vimeo.com/79902983

quello sopra è il link del video. L'ho incollato su questa pagina

http://www.downloaddailymotion.com/it/

per scaricarlo sul computer. Dopo potrò vederlo comodamente.

Avatar utente
violino7
La Liuteria è la sua Religione.
La Liuteria è la sua Religione.
Messaggi: 3353
Iscritto il: martedì 9 gennaio 2007, 0:00
Località: Roma

Messaggio da violino7 » martedì 14 gennaio 2014, 9:23

davidesora ha scritto: .........................
Credo di si, anche il mio che è vecchio non li regge, se non l'hai già fatto prova a cliccare su HD per togliere l'alta definizione che è terribilmente pesante e a me blocca tutto......


Davide
In qualche maniera, molto a rilento, sono riuscito a vedere tutto il video.
Trovo molto giusto ed interessante tutto quello che hai detto sulla ricerca di una propria personalità, al di là dell'insegnamento dei grandi liutai, ed in assoluto la necessità di studiare continuamente migliorie per il rendimento sonoro dello strumento. Se un liutaio che costruisce strumenti manufatti artigianali non facesse questo, tra l'altro credo che perderebbe la concretezza della propria professionalità. Poi magari questo è un aspetto difficile da valutare a priori, credo alla fine che conti il dato di fatto, l'esame diretto, e certamente un buon liutaio deve puntare alla qualità del suono per ottenere l'apprezzamento dei propri clienti.

Quello che mi viene in mente è che il suono è la sostanza di uno strumento ed incredibilmente in liuteria si tende invece apparentemente a sottolineare l'estetica anzichè la sostanza, ma questo per un fatto oggettivo perchè il suono è immateriale mentre il liutaio che deve costruire ha a che fare dal primo istante fino all'ultimo, a strumento finito, con la materia!

Se, invece, volessimo ragionare di estetica, magari troppe considerazioni si possono fare, ma poi ne vale la pena? Parliamo pur tuttavia di punti di vista, individualismi! :roll: L'estetica è materia opinabile, credo questo valga anche per i violini. Andremmo forse troppo lontano!
.
Ricercare sopra tutto due cose: la verità e la bellezza.

- Lino Santoro -

Avatar utente
davidesora
Liutaio
Liutaio
Messaggi: 1690
Iscritto il: lunedì 29 novembre 2010, 0:00
Località: Cremona
Contatta:

Messaggio da davidesora » mercoledì 15 gennaio 2014, 14:48

violino7 ha scritto: Quello che mi viene in mente è che il suono è la sostanza di uno strumento ed incredibilmente in liuteria si tende invece apparentemente a sottolineare l'estetica anzichè la sostanza, ma questo per un fatto oggettivo perchè il suono è immateriale mentre il liutaio che deve costruire ha a che fare dal primo istante fino all'ultimo, a strumento finito, con la materia!
In realtà il confine tra suono e estetica non è così netto, basti pensare alla forma delle bombature che influenza notevolmente sia l'aspetto estetico che quello acustico.
Oppure la forma e piazzamento delle effe, la distanza del filetto dal bordo, le dimensioni della testa, la scelta del legno ecc. ecc.

Modificando l'estetica si ottengono risultati anche acustici e quindi un
liutaio dovrebbe sempre pensare in termini di "estetica funzionale", in modo da controllare il risultato acustico anche tramite l'estetica.

Poi ci sono dettagli esclusivamente estetici che ognuno può curare o meno, ma che saranno comunque la sua firma personale e aiuteranno a capire l'attenzione e la cura posta nel lavoro in generale.


Davide

Giovanni16
garzone di bottega
garzone di bottega
Messaggi: 46
Iscritto il: venerdì 28 settembre 2012, 0:00

Messaggio da Giovanni16 » domenica 19 gennaio 2014, 19:46

Molto bello, con il link che ho dato ce l'ho sul computer, visibile senza problemi. In alta definizione è 1.1 GB!!! Ho scaricato la versione compressa a 141.7 MB, più che sufficienti. Il video chiarisce molti punti importanti ai quali cercherò di essere coerente. Grazie!

Luca-
garzone di bottega
garzone di bottega
Messaggi: 48
Iscritto il: domenica 24 febbraio 2013, 0:00

Messaggio da Luca- » domenica 19 gennaio 2014, 23:31

Ciao Davide,

Ho visto con piacere il tuo video. Fai molto bene a mettere l'accento e ad insistere molto sul tema della qualità e del tempo che ci vuole per fare uno strumento interamente a mano e di altissimo livello. Tanta gente, i musicisti ma anche i commercianti non si rendno conto di tutto il lavoro e competenza per raggiungere dei buoni risultati. E' chiaro che uno strumento fatto come Dio comanda richieda molto tempo e attenzione ai minimi dettagli e quindi venga a costare molti soldi e tali cifre sono più che giustificate!!

Ma lavorare con velocità non sempre vuol dire lavorare male.

Mi spiego meglio. Nella lavorazione del manico si vede molto bene come tu mediti moltissimo e prendi molto tempo per fare le curve che vuoi ottenere ed il risultato è ottimo, ma anche poco spontaneo. La velocità nel lavorare invece porta ad un risultato con piùi carattere e personalità ma meno preciso. Io penso che Guarneri del Gesù lavorasse molto velocemente soprattutto gli aspetti estetici, ed infatti i suoi lavori sono veramente ricchi di carattere fatti più con la pancia che con il cervello ma con grandissima consapevolezza e preparazione.

Luca

Avatar utente
claudio
Liutaio
Liutaio
Messaggi: 10422
Iscritto il: sabato 15 maggio 2004, 0:00
Località: Tivoli
Contatta:

Messaggio da claudio » lunedì 20 gennaio 2014, 0:26

Io del video di Davide apprezzo molto il suono del violino! ha una bella voce italiana ed è pure suonato benissimo. Io credo che questo sia il miglior biglietto da visita.

In quanto alla velocità di esecuzione del lavoro, ognuno lavora con i propri ritmi, non c'è e non c'è mai stata una regola in questo senso, i risultati sono quelli che parlano. La liuteria di Davide è certamente meditata, ma questo non vuol dire meno spontaneità, ed infine lo strumento che suona e la sua bella voce parlano in modo chiaro.

Del mito, peraltro discutibile, "genio e sregolatezza" ne possiamo anche fare a meno, specie in liuteria.
andante con fuoco

Avatar utente
davidesora
Liutaio
Liutaio
Messaggi: 1690
Iscritto il: lunedì 29 novembre 2010, 0:00
Località: Cremona
Contatta:

Messaggio da davidesora » lunedì 20 gennaio 2014, 12:06

Luca- ha scritto:
Ma lavorare con velocità non sempre vuol dire lavorare male.

Mi spiego meglio. Nella lavorazione del manico si vede molto bene come tu mediti moltissimo e prendi molto tempo per fare le curve che vuoi ottenere ed il risultato è ottimo, ma anche poco spontaneo. La velocità nel lavorare invece porta ad un risultato con piùi carattere e personalità ma meno preciso. Io penso che Guarneri del Gesù lavorasse molto velocemente soprattutto gli aspetti estetici, ed infatti i suoi lavori sono veramente ricchi di carattere fatti più con la pancia che con il cervello ma con grandissima consapevolezza e preparazione.

Luca
E' bene fare una distinzione tra ciò che può essere "spontaneo" e ciò che deve essere "meditato".
Cose come il manico (l'asta del manico, non il riccio), l'incastro, la montatura e anche tutti gli incollaggi mal sopportano la "spontaneità" ottenuta attraverso la velocità di lavorazione e necessitano obbligatoriamente precisione e "meditazione", pena il malfunzionamento dello strumento o problemi strutturali.

Giuseppe Bartolomeo Guarneri detto "del Gesù" è stato privilegiato dalla miglior assistenza molto "meditata" dei migliori restauratori, cosa su cui uno strumento moderno appena costruito non dovrebbe contare.

A meno che uno non sia disposto a comprare uno strumento "spontaneo" per poi portarlo da un liutaio più "meditativo" per sistemare le magagne, mettendo in conto la spesa necessaria che potrebbe essere molto ingente, considerando che a volte non tutto si può correggere senza superare il valore dello strumento in questione e che alcune cose non sono rimediabili affatto.

Succede molto spesso, ma se si preferisce privilegiare "l'arte" ritenendo poco spontanei gli strumenti ben costruiti (che per me è la base da cui partire) è il prezzo da pagare :D :) :( :? :(

Personalmente poi credo che sia scorretto mettere le mani su lavori di altri liutai viventi per sopperire alle loro incapacità, ma anche per rispetto del loro lavoro.


Davide

Luca-
garzone di bottega
garzone di bottega
Messaggi: 48
Iscritto il: domenica 24 febbraio 2013, 0:00

Messaggio da Luca- » lunedì 20 gennaio 2014, 14:53

Davide,

Il mio intervento a proposito del tuo video non vuole assolutamente essere una critica negativa al tuo lavoro. I tuoi strumenti sono a mio parere semplicemente fantastici e devo dire che mi fai anche una gran simpatia.

Però ccome ho già cercato di dire, mi sembra una forzatura sostenere che la qualità sia frutto esclusivo della iper cura dei particolari.

Naturalmente è importantissimo nelle fasi costruttive strutturali una grande attenzione!!! Ma dove è possibile è secondo me bello e interessante anche lasciarsi un pò andare. Ho citato GDG per fare un esempio ma la storia della liuteria italiana è ricchissima di esempi.Lo stesso vale per Stradivari, che quando ha lasciato un da parte il compasso e righello ha ottenuto comunque dei capolavori di assoluta eccellenza. Non dobbiamo dimenticare che questi grandi maestri erano così bravi che se era necessario intagliavano anche con i denti. :D

Luca

Luca

Avatar utente
davidesora
Liutaio
Liutaio
Messaggi: 1690
Iscritto il: lunedì 29 novembre 2010, 0:00
Località: Cremona
Contatta:

Messaggio da davidesora » lunedì 20 gennaio 2014, 18:27

Luca- ha scritto:Davide,

Il mio intervento a proposito del tuo video non vuole assolutamente essere una critica negativa al tuo lavoro. I tuoi strumenti sono a mio parere semplicemente fantastici e devo dire che mi fai anche una gran simpatia.

Però ccome ho già cercato di dire, mi sembra una forzatura sostenere che la qualità sia frutto esclusivo della iper cura dei particolari.

Naturalmente è importantissimo nelle fasi costruttive strutturali una grande attenzione!!! Ma dove è possibile è secondo me bello e interessante anche lasciarsi un pò andare. Ho citato GDG per fare un esempio ma la storia della liuteria italiana è ricchissima di esempi.Lo stesso vale per Stradivari, che quando ha lasciato un da parte il compasso e righello ha ottenuto comunque dei capolavori di assoluta eccellenza. Non dobbiamo dimenticare che questi grandi maestri erano così bravi che se era necessario intagliavano anche con i denti. :D

Luca
Non preoccuparti, non l'ho presa come una critica al mio lavoro e in fondo sono anche d'accordo con te sul lasciarsi andare, entro certi limiti.
Però sarebbe anche un po' forzato "lasciarsi andare" solo sperando di ottenere un lavoro migliore, pochi sono dotati di talento estetico innato e meditare bene i propri passi aiuta a evolversi meglio.

Stradivari in effetti lavorava in modo molto preciso rispetto a Guarneri del Gesù e vendeva molto bene i suoi strumenti, mentre Guarneri probabilmente aveva una committenza di più basso rango e doveva contenere i costi, da qui un lavoro più veloce e meno curato.
Non penso ci fosse una ricerca artistica nel "lasciarsi andare" ma solo scelte dettate dalla contingenza, non credo che i liutai antichi si considerassero artisti nel senso attuale del termine.

Io preferisco la strada stradivariana, se non altro assicura un riscontro immediato senza dover aspettare che salti fuori il Paganini di turno per rendere quotati e rinomati gli strumenti diverse decine di anni dopo la morte del liutaio costruttore.

Personalmente non mi ritengo un artista e non credo che la liuteria possa essere considerata arte pura anche se è innegabile che diversi aspetti richiedano necessariamente un senso artistico molto sviluppato.
Il tutto però sarà sempre condizionato da determinati limiti dimensionali e ergonomici che con l'arte hanno poco a che fare e che tarperebbero irrimediabilmente le necessità espressive di un vero artista.

Ma poi l'importante non è che i violini funzionino e suonino bene?

Preferisco di gran lunga un manico comodo e con misure perfette che uno scomodo e impreciso ma con molta personalità 8)

Ma l'arte sta negli occhi di chi guarda, in fondo il mio giudizio è irrilevante...... :D

Davide

Avatar utente
Nick_70
garzone di bottega
garzone di bottega
Messaggi: 115
Iscritto il: lunedì 9 dicembre 2013, 0:00
Località: Milan, Italy

Messaggio da Nick_70 » lunedì 20 gennaio 2014, 21:26

Molto bello il video (che, come al solito è stato realizzato da uno straniero... :roll: ), apreezzabile il suono e nulla da togliere ai tuoi interventi, spontanei e genuini.

Complimenti! Ciao

PS. domani sarò a Cremona, per delle commissioni... magari sarai in "zona"? :wink:
NicK
-----------------------------------------------------------
Non far ad altri ciò che non vuoi venga fatto a te!

Avatar utente
davidesora
Liutaio
Liutaio
Messaggi: 1690
Iscritto il: lunedì 29 novembre 2010, 0:00
Località: Cremona
Contatta:

Messaggio da davidesora » lunedì 20 gennaio 2014, 22:38

Nick_70 ha scritto: PS. domani sarò a Cremona, per delle commissioni... magari sarai in "zona"? :wink:
Alla mattina potrei essere in giro per cose varie, al pomeriggio dovrei essere in bottega, se passi mi trovi.

Davide

Rispondi