Sgrossatura della tavola

Davide Sora, Liutaio in Cremona, e i suoi interessanti video sulla costruzione del violino
Avatar utente
davidesora
Liutaio
Liutaio
Messaggi: 1678
Iscritto il: lunedì 29 novembre 2010, 0:00
Località: Cremona
Contatta:

Sgrossatura della tavola

Messaggio da davidesora » martedì 6 ottobre 2015, 11:46

Dopo il fondo si prosegue con la sgrossatura della tavola.
La tecnica è leggermente diversa, dovuta alla minore durezza dell'abete rispetto all'acero che richiede una lavorazione più attenta e delicata.
Per la tavola non uso le quinte per impostare le sezioni trasversali, in quanto ritengo sia preferibile concentrarsi su una visione d'insieme della bombatura per controllare meglio l'ampiezza della parte convessa valutando meglio la sua evoluzione globale.

Ecco i primi due video.

Sgrossatura iniziale a sgorbia :

https://www.youtube.com/watch?v=rRJpHOCYhqk

Impostazione della sesta :

https://www.youtube.com/watch?v=QzErxv2 ... e=youtu.be


Buona visione

Avatar utente
davidesora
Liutaio
Liutaio
Messaggi: 1678
Iscritto il: lunedì 29 novembre 2010, 0:00
Località: Cremona
Contatta:

Messaggio da davidesora » giovedì 8 ottobre 2015, 16:33

Il terzo video, con la sgrossatura finale a sgorbia :

https://www.youtube.com/watch?v=AsPAuDq ... e=youtu.be

Buona visione

Arca
Violinaro
Violinaro
Messaggi: 262
Iscritto il: lunedì 5 ottobre 2015, 0:00
Località: Livorno
Contatta:

Messaggio da Arca » giovedì 8 ottobre 2015, 16:51

Che spettacolo Maestro! sono entrato in questo forum e non faccio più il mio lavoro, sono senza parole :o

Avatar utente
davidesora
Liutaio
Liutaio
Messaggi: 1678
Iscritto il: lunedì 29 novembre 2010, 0:00
Località: Cremona
Contatta:

Messaggio da davidesora » venerdì 9 ottobre 2015, 1:19

Arca ha scritto:Che spettacolo Maestro! sono entrato in questo forum e non faccio più il mio lavoro, sono senza parole :o
:D :D I miei video inducono ipnosi..... 8)

Avatar utente
davidesora
Liutaio
Liutaio
Messaggi: 1678
Iscritto il: lunedì 29 novembre 2010, 0:00
Località: Cremona
Contatta:

Messaggio da davidesora » lunedì 12 ottobre 2015, 17:41

Quarto e ultimo video della sgrossatura della tavola, che termina con la sgrossatura a pialletto :

https://www.youtube.com/watch?v=I0uSPnRPaDI

Buona visione

Giuseppe45
garzone di bottega
garzone di bottega
Messaggi: 37
Iscritto il: giovedì 4 febbraio 2016, 0:00
Località: Salerno

Re: Sgrossatura della tavola

Messaggio da Giuseppe45 » martedì 11 ottobre 2016, 18:37

davidesora ha scritto:Dopo il fondo si prosegue con la sgrossatura della tavola.
La tecnica è leggermente diversa, dovuta alla minore durezza dell'abete rispetto all'acero che richiede una lavorazione più attenta e delicata.
Per la tavola non uso le quinte per impostare le sezioni trasversali, in quanto ritengo sia preferibile concentrarsi su una visione d'insieme della bombatura per controllare meglio l'ampiezza della parte convessa valutando meglio la sua evoluzione globale.

Ecco i primi due video.

Sgrossatura iniziale a sgorbia :

https://www.youtube.com/watch?v=rRJpHOCYhqk

Impostazione della sesta :

https://www.youtube.com/watch?v=QzErxv2 ... e=youtu.be


Buona visione

Gentile Maestro, ho visto più e più volte i suoi filmati, e mi complimento con Lei sia per la qualità che per la Sua invidiabile manualità.
Facendo riferimento al secondo, ossia quello che riguarda l'impostazione della sesta, ho notato nelle misurazioni, da Lei effettuate, con lo spessimetro del polmone superiore una successione di valori 4,5 -5,5 -3,2 -6,8(prima misurazione) e successivamente 4,5 -5 - 2,2- 6.
La successione di detti valori dovrebbe essere crescente dal bordo al centro delleCC, è il 3,2 passato a 2,2 che non capisco.
La ringrazio per una Sua delucidazione. GRAZIE

Avatar utente
davidesora
Liutaio
Liutaio
Messaggi: 1678
Iscritto il: lunedì 29 novembre 2010, 0:00
Località: Cremona
Contatta:

Re: Sgrossatura della tavola

Messaggio da davidesora » martedì 11 ottobre 2016, 23:44

Giuseppe45 ha scritto: Gentile Maestro, ho visto più e più volte i suoi filmati, e mi complimento con Lei sia per la qualità che per la Sua invidiabile manualità.
Facendo riferimento al secondo, ossia quello che riguarda l'impostazione della sesta, ho notato nelle misurazioni, da Lei effettuate, con lo spessimetro del polmone superiore una successione di valori 4,5 -5,5 -3,2 -6,8(prima misurazione) e successivamente 4,5 -5 - 2,2- 6.
La successione di detti valori dovrebbe essere crescente dal bordo al centro delleCC, è il 3,2 passato a 2,2 che non capisco.
La ringrazio per una Sua delucidazione. GRAZIE
Mi sembra di capire che tu ti riferisca ai numeri che si leggono sull'orologio dello spessimetro quando misuro le altezze della sesta.
In questo caso sono : 4,5mm che è lo spessore del piano del bordo che resta uguale anche nella seconda misurazione, 5.5mm al primo punto della sesta (punto A nello schema all'inizio del video) che scende poi a 5.0mm, 13,2mm al secondo punto che scende poi a 12,2mm, 16,5mm al terzo punto che scende poi a 16.0mm.
Nell'ultima misurazione misuro anche nel centro geometrico che è 16,5mm, mentre nella prima misurazione non misuro in questo punto perchè è ancora uguale all'altezza del terzo punto.
Tu leggi 3,2 e 2,2 perchè non conti che la lancetta ha già fatto un giro completo prima di arrivare a queste misure, in quanto l'orologio va solo da 1 a 10 e poi ricomincia il giro :wink:
Non ho ritenuto necessario indicare queste misure perchè non sono sempre uguali ma variano al variare dell'altezza massima della bombatura, che può variare a seconda delle preferenze e intenzioni del liutaio e della qualità del legno utilizzato.
Lo scopo principale dei miei video è di mostrare il sistema di lavorazione da seguire ma senza cadere nell'indicazione rigida e dogmatica di misure "ideali" da adottare, perchè in realtà non esistono standard universalmente riconosciuti in modo da poter affermare che una misura è meglio di un'altra.

Giuseppe45
garzone di bottega
garzone di bottega
Messaggi: 37
Iscritto il: giovedì 4 febbraio 2016, 0:00
Località: Salerno

Re: Sgrossatura della tavola

Messaggio da Giuseppe45 » mercoledì 12 ottobre 2016, 18:07

davidesora ha scritto:
Giuseppe45 ha scritto: Gentile Maestro, ho visto più e più volte i suoi filmati, e mi complimento con Lei sia per la qualità che per la Sua invidiabile manualità.
Facendo riferimento al secondo, ossia quello che riguarda l'impostazione della sesta, ho notato nelle misurazioni, da Lei effettuate, con lo spessimetro del polmone superiore una successione di valori 4,5 -5,5 -3,2 -6,8(prima misurazione) e successivamente 4,5 -5 - 2,2- 6.
La successione di detti valori dovrebbe essere crescente dal bordo al centro delleCC, è il 3,2 passato a 2,2 che non capisco.
La ringrazio per una Sua delucidazione. GRAZIE
Mi sembra di capire che tu ti riferisca ai numeri che si leggono sull'orologio dello spessimetro quando misuro le altezze della sesta.
In questo caso sono : 4,5mm che è lo spessore del piano del bordo che resta uguale anche nella seconda misurazione, 5.5mm al primo punto della sesta (punto A nello schema all'inizio del video) che scende poi a 5.0mm, 13,2mm al secondo punto che scende poi a 12,2mm, 16,5mm al terzo punto che scende poi a 16.0mm.
Nell'ultima misurazione misuro anche nel centro geometrico che è 16,5mm, mentre nella prima misurazione non misuro in questo punto perchè è ancora uguale all'altezza del terzo punto.
Tu leggi 3,2 e 2,2 perchè non conti che la lancetta ha già fatto un giro completo prima di arrivare a queste misure, in quanto l'orologio va solo da 1 a 10 e poi ricomincia il giro :wink:
Non ho ritenuto necessario indicare queste misure perchè non sono sempre uguali ma variano al variare dell'altezza massima della bombatura, che può variare a seconda delle preferenze e intenzioni del liutaio e della qualità del legno utilizzato.
Lo scopo principale dei miei video è di mostrare il sistema di lavorazione da seguire ma senza cadere nell'indicazione rigida e dogmatica di misure "ideali" da adottare, perchè in realtà non esistono standard universalmente riconosciuti in modo da poter affermare che una misura è meglio di un'altra.
La ringrazio per la risposta esaustiva,leggevo solo il valore del micrometro senza considerare che aveva fatto già un giro!!!!!
Ancora complimenti per i suoi filmati che sono veramente indispensabili per progredire in questo arduo ma affascinante cammino.
Ritornando alle quote, qual'è la differenza acustica tra una tavola con quote alte ed una con quote basse? In particolare il polmone basso, con quote al di sotto di quelle ideali che cosa comporta?
Grazie tante.

Avatar utente
davidesora
Liutaio
Liutaio
Messaggi: 1678
Iscritto il: lunedì 29 novembre 2010, 0:00
Località: Cremona
Contatta:

Re: Sgrossatura della tavola

Messaggio da davidesora » mercoledì 12 ottobre 2016, 18:59

Giuseppe45 ha scritto: Ritornando alle quote, qual'è la differenza acustica tra una tavola con quote alte ed una con quote basse? In particolare il polmone basso, con quote al di sotto di quelle ideali che cosa comporta?
Grazie tante.
Cosa intendi per quote ideali?
Io faccio i polmoni più "tesi" per compensare la deformazione che subiranno inevitabilmente (e cospicuamente) diventando più curvi e rialzandosi.
Un altro motivo, ma per il polmone superiore, è di contrastare più efficacemente la spinta del manico evitando il suo cedimento (abbassamento della tastiera).
Comunque la sesta è solo una parte della bombatura, presa da sola significa poco (con la stessa sesta potresti fare una bombatura piatta oppure appuntita e il risultato cambierebbe drasticamente).
Purtroppo non esiste una risposta tipo "facendo così succede così", la questione è ben più complessa e dipende da troppi parametri per poter semplificare.

Giuseppe45
garzone di bottega
garzone di bottega
Messaggi: 37
Iscritto il: giovedì 4 febbraio 2016, 0:00
Località: Salerno

Re: Sgrossatura della tavola

Messaggio da Giuseppe45 » venerdì 14 ottobre 2016, 11:13

davidesora ha scritto:
Giuseppe45 ha scritto: Ritornando alle quote, qual'è la differenza acustica tra una tavola con quote alte ed una con quote basse? In particolare il polmone basso, con quote al di sotto di quelle ideali che cosa comporta?
Grazie tante.
Cosa intendi per quote ideali?
Io faccio i polmoni più "tesi" per compensare la deformazione che subiranno inevitabilmente (e cospicuamente) diventando più curvi e rialzandosi.
Un altro motivo, ma per il polmone superiore, è di contrastare più efficacemente la spinta del manico evitando il suo cedimento (abbassamento della tastiera).
Comunque la sesta è solo una parte della bombatura, presa da sola significa poco (con la stessa sesta potresti fare una bombatura piatta oppure appuntita e il risultato cambierebbe drasticamente).
Purtroppo non esiste una risposta tipo "facendo così succede così", la questione è ben più complessa e dipende da troppi parametri per poter semplificare.
Sempre gentile, grazie per la risposta.
Nel post precedente ho usato un termine improprio, perchè non si tratta di micrometro ma di comparatore !Le ponevo la domanda sul polmone inferiore perchè ahimè ho commesso l'errore di leggere le quote del fondo e invece lavoravo la tavola, quindi mi ritrovo con quote un pò al di sotto di quelle riportate dal Sacconi.Che cosa potrebbe comportare questo errore?

Avatar utente
davidesora
Liutaio
Liutaio
Messaggi: 1678
Iscritto il: lunedì 29 novembre 2010, 0:00
Località: Cremona
Contatta:

Re: Sgrossatura della tavola

Messaggio da davidesora » venerdì 14 ottobre 2016, 16:37

Giuseppe45 ha scritto: Le ponevo la domanda sul polmone inferiore perchè ahimè ho commesso l'errore di leggere le quote del fondo e invece lavoravo la tavola, quindi mi ritrovo con quote un pò al di sotto di quelle riportate dal Sacconi.Che cosa potrebbe comportare questo errore?
Una bombatura più bassa? :D

Scherzi a parte, le misure di Sacconi sono una media che lui riteneva ideale, ma le bombature delle tavole stradivariane hanno altezze molto più variabili e su alcuni strumenti arrivano anche a 14 o addirittura 13,5 mm di altezza massima.
Se hai abbassato troppo il polmone inferiore conviene abbassare proporzionalmente tutta la sesta per evitare di farla troppo curva perchè diverrebbe troppo rigida, anche se ci sono alcuni Guarneri del Gesù con questa caratteristica che suonano benissimo.
E' estremamente difficile fare ipotesi di questo genere, anche perchè resterebbero appunto ipotesi, in quanto io non ho provato tutte le possibili variazioni apportabili alle bombature e quindi dovrei azzardare cose solamente teoriche che; lo so per esperienza, lascierebbero il tempo che trovano.
Quindi non mi preoccuperei troppo, abbasserei tutta la bombatura conseguentemente alle misure del polmone inferiore cercando di non scendere sotto al 14,5 di altezza massima, cosa che ti costringerà ad aumentare un po' gli spessori, ma questo dipende dalla densità del legno e dalla forma delle quinte trasversali, e qui ricadiamo nel solito problema che non è possibile isolare un solo fattore per volta.... :wink:

Detto questo, io preferisco bombature più alte (16 o 16,5 mm) perchè ho l'impressione che restituiscano un suono con maggiore qualità degli armonici, ma ci sarà sempre qualche strumento "altolocato" pronto a smentirmi.

lospina
garzone di bottega
garzone di bottega
Messaggi: 16
Iscritto il: lunedì 14 settembre 2015, 0:00

Re: Sgrossatura della tavola

Messaggio da lospina » venerdì 5 maggio 2017, 21:23

http://m.ebay.it/itm/Violin-Stradivari- ... %7Ciid%3A6

A questo link ci sono anche i template delle quinte del violino Kruse. Secondo voi sono attendibili, vi sembra fatto bene questo template ?
Grazie

Avatar utente
claudio
Liutaio
Liutaio
Messaggi: 10420
Iscritto il: sabato 15 maggio 2004, 0:00
Località: Tivoli
Contatta:

Re: Sgrossatura della tavola

Messaggio da claudio » venerdì 5 maggio 2017, 21:37

Non so cosa sia lo Stradivari "Kruse", tuttavia sia il disegno della forma che quello delle quinte è bene ricavarseli con mezzi propri. Ci sono molti rilievi di strumenti originali che si possono usare per ricavarne forme decenti e che soprattutto consentono di poter ricostruire geometricamente la forma (vedi la discussione dedicata al programma Geogebra), spendendo veramente molto poco e con una maggiore affidabilità. Oltretutto le dime in acrilico che hai suggerito non aderiscono nemmeno al metodo tradizionale di costruzione della scuola classica cremonese (vedi forma degli zocchetti).
andante con fuoco

lospina
garzone di bottega
garzone di bottega
Messaggi: 16
Iscritto il: lunedì 14 settembre 2015, 0:00

Re: Sgrossatura della tavola

Messaggio da lospina » venerdì 5 maggio 2017, 21:45

Grazie, io infatti mi ero costruito una forma pg prendendo come riferimento i disegni del sacconi

Avatar utente
davidesora
Liutaio
Liutaio
Messaggi: 1678
Iscritto il: lunedì 29 novembre 2010, 0:00
Località: Cremona
Contatta:

Re: Sgrossatura della tavola

Messaggio da davidesora » sabato 6 maggio 2017, 0:44

lospina ha scritto:
venerdì 5 maggio 2017, 21:23
http://m.ebay.it/itm/Violin-Stradivari- ... %7Ciid%3A6

A questo link ci sono anche i template delle quinte del violino Kruse. Secondo voi sono attendibili, vi sembra fatto bene questo template ?
Grazie

Non so se questi templates che vendono su ebay sono attendibili, ma 129 euro mi sembrano eccessivi, visto che con 20 o 30 euro ti compri il poster del Kruse di The Strad che riporta le quinte di tavola e fondo e tutte le altre misure.
Il Kruse (1721) è un probabile forma PG, è un po' troppo usurato per i miei gusti ma le bombature non sono male anche se la tavola è parecchio deformata ; i raggi di curvatura della quinta centrale (raggio minimo della bombatura) sono abbastanza simili a quelli di molti altri Stradivari e a quelli che uso spesso anche io e che indico nei video (intorno a 8,2/8,5 cm).

Rispondi