Contorno di bordi

Avatar utente
claudio
Liutaio
Liutaio
Messaggi: 11746
Iscritto il: sabato 15 maggio 2004, 0:00
Località: Tivoli
Contatta:

Re: Contorno di bordi

Messaggio da claudio » domenica 7 aprile 2019, 1:40

Io uso la fresa per fare il testimone di circa 4mm su tavole i cui bordi saranno rifiniti a mano solo a cassa chiusa. Nel mio caso avere un testimone preciso serve per controllare al meglio il livello delle bombature e gli spessori attorno alle sgusce. E' evidente che una volta chiusa la cassa, filettata e sgusciata, la precisione del testimone non ha più molta importanza poiché i bordi vengono rifiniti "girandoli", ossia con una stondatura che può comportare variazioni finali dell'altezza della "cresta" del bordo, eliminando totalmente ogni traccia della fresatura iniziale.
andante con fuoco

Avatar utente
violino7
Utente Esperto II
Utente Esperto II
Messaggi: 3403
Iscritto il: martedì 9 gennaio 2007, 0:00
Località: Roma

Re: Contorno di bordi

Messaggio da violino7 » domenica 7 aprile 2019, 15:27

fix62 ha scritto:
sabato 6 aprile 2019, 16:51
Parlo da ignorante, ma l'uso della fresa per avere bordi perfettamente piani , mi fa un pò inorridire! Se pensiamo a come si costruivano i violini nel '700, questa macchina mi sembra l'unica grande incongruenza costruttiva paragonata ad allora. Le sgorbie sono simili, i seghetti pure, le pialle non erano molto diverse, la vernice se vuoi e ne sei capace , la puoi ottenere con le stesse resine di allora. Oggi come allora mi sembra che la mano dell'uomo sia ancora la cosa più importante! Perchè non fare a meno del tutto allora delle frese? Poi vai su siti americani dove per fare i violini praticamente mancano solo le macchine a controllo numerico, ma ogni altro artificio è usato normalmente e mi sembrano davvero grotteschi!
D'accordo con te! :) A tale proposito mi piace introdurre nella discussione un concetto poco considerato di come andrebbe trattato il legno.

Il liutaio Pupeschi di Roma, costruttore prevalentemente di mandolini, usava dire che sul legno andrebbero utilizzate solo le sgorbie e gli scalpelli, a parte l'uso della sega quando necessità, perchè un utilizzo violento degli strumenti moderni, ad esempio le frese, potrebbe apportare danni alle fibre, appunto sfibrandole, da qui la necessità di un approccio con una certa dose di quasi "rispetto".

Certo questa se vogliamo è una visione d'altri tempi, ma io, per quanto mi riguarda, questa teoria non la sottovaluterei perchè in sè sottintende anche una certa filosofia del lavoro del liutaio.

Sto parlando di pura "poesia" che però vale la pena di considerare ancora, oppure, i tempi sono cambiati e non se ne parli proprio, oggigiorno un tale concetto sarebbe da annoverare nell'ambito del semplice astratto "surrealismo"? :roll:
.
Ricercare sopra tutto due cose: la verità e la bellezza.

- Lino Santoro -

Avatar utente
claudio
Liutaio
Liutaio
Messaggi: 11746
Iscritto il: sabato 15 maggio 2004, 0:00
Località: Tivoli
Contatta:

Re: Contorno di bordi

Messaggio da claudio » domenica 7 aprile 2019, 15:50

Sono d'accordo, ma sono indicazioni che valgono per chi usa il pantografo, non certo per chi limita l'uso di un utensile elettrico a qualche particolare della cassa.
andante con fuoco

Giacomom
Utente Esperto I
Utente Esperto I
Messaggi: 410
Iscritto il: mercoledì 27 marzo 2019, 13:56

Re: Contorno di bordi

Messaggio da Giacomom » domenica 7 aprile 2019, 23:23

Una domanda per Claudio...
È possibile vedere come monti la fresa per fare il testimone...
Io per adesso ho fatto a mano ma mi piace vedere varie modalità di lavorazione
Grazie

Avatar utente
claudio
Liutaio
Liutaio
Messaggi: 11746
Iscritto il: sabato 15 maggio 2004, 0:00
Località: Tivoli
Contatta:

Re: Contorno di bordi

Messaggio da claudio » domenica 7 aprile 2019, 23:54

La fresa è un comune elettroutensile montato su una piccola colonna, il risultato è quello nelle foto e che ho descritto nel mio messaggio precedente. Se però il fine non è quello "produttivo", ma è quello di imparare qualcosa nella liuteria, è bene imparare a fare il testimone con le proprie mani, senza l'ausilio di utensili elettrici. Non uso una battuta perché i bordi sono da rifinire (ciò sarà fatto a cassa chiusa, a seguire la filettatura e la sguscia, sempre a cassa chiusa, seguendo il metodo di Sacconi-Bissolotti).

Nelle due foto è visibile un fondo in acero nella fase di sgrossatura, una vista completa e una vista parziale, in cui si nota chiaramente il testimone che serve da base alle dime. Indispensabile un piano inferiore che sia piallato senza imperfezioni e bene in piano, che appoggiando sulla base della colonna farà da riferimento al testimone, la fresa sarà poi regolata ad un'altezza di circa 4mm. La mia fresa gira ad una velocità di 30.000 rpm, è quindi evidente che è un attrezzo da non si può usare con troppa confidenza, ma soprattutto non bisogna mai togliere troppo legno. Nel mio caso io procedo a colpi di sgorbia fino a che l'altezza del bordo non sia arrivata a circa 5mm, dopodiché l'uso della fresa è piuttosto agevole perché si deve "pelare" circa 1mm di legno.

Se invece lo spessore da togliere fosse superiore, in alcuni casi ho visto autentici geni dell'autolesionismo, tentare di creare il testimone partendo da altezze superiori al centimetro, quasi inutile dire che ciò rovina l'utensile perché si scalda troppo, il lavoro viene male perché la fresa incontra molta resistenza, e si rischia di rimetterci le mani perché se disgraziatamente la fresa "aggancia" il pezzo di legno, il rischio è quello che le mani vengano tirate dentro (basta un attimo). Questo è un altro motivo per cui sarebbe sempre meglio procedere a mano, se non si sa bene quel che si sta facendo.
Allegati
20190407_2339511.jpg
20190407_234007.jpg
andante con fuoco

Viola415
Utente Registrato
Utente Registrato
Messaggi: 12
Iscritto il: lunedì 6 marzo 2017, 16:53

Re: Contorno di bordi

Messaggio da Viola415 » lunedì 8 aprile 2019, 8:27

Girovagando in rete, ho visto un video che spero essere uno scherzo...
https://www.youtube.com/watch?v=X2n1W5THyGQ
Alla faccia di non stressare le fibre!
- Gianni -

Giacomom
Utente Esperto I
Utente Esperto I
Messaggi: 410
Iscritto il: mercoledì 27 marzo 2019, 13:56

Re: Contorno di bordi

Messaggio da Giacomom » lunedì 8 aprile 2019, 8:53

Grazie delle informazioni
Per me venendo dalle chitarre é abbastanza ovvio usare la fresa ma li non ci sono bombare...
Comunque per didattica appunto ho preferito fare a mano come ha illustrato Davide...
Solo che vederlo fare a lui sembra semplicissimo... 🤨

lorenzo fossati
Utente Esperto I
Utente Esperto I
Messaggi: 307
Iscritto il: lunedì 15 maggio 2017, 20:49

Re: Contorno di bordi

Messaggio da lorenzo fossati » lunedì 8 aprile 2019, 14:14

Io uso una di queste montate su un semplice trapano a colonna, basso numero di giri 400 600 sono sufficienti, e tolgo anche io un millimetro, lavoro pulito e non pericoloso, stando attenti comunque perche se si entra troppo tutto insieme c è il rischio che la fresetta decida di andare nella direzione dove può mangiare di più! Diametro 10 va benone
Allegati
0148121_d95368_364.jpg
0148121_d95368_364.jpg (6.03 KiB) Visto 341 volte

Avatar utente
Ananasso
Utente Esperto I
Utente Esperto I
Messaggi: 398
Iscritto il: lunedì 28 febbraio 2011, 0:00
Contatta:

Re: Contorno di bordi

Messaggio da Ananasso » martedì 9 aprile 2019, 0:09

Ho usato per un paio di volte in passato la fresa riportata qui sopra da Lorenzo. Poi sono migliorato nell'uso della sgorbia e nell'affilatura: da allora non uso più frese e lavoro con maggior precisione. E mi diverto pure di più. Per me la fresa è da sconsigliare.

Avatar utente
davidesora
Liutaio
Liutaio
Messaggi: 2226
Iscritto il: lunedì 29 novembre 2010, 0:00
Località: Cremona
Contatta:

Re: Contorno di bordi

Messaggio da davidesora » venerdì 12 aprile 2019, 23:57

Ananasso ha scritto:
martedì 9 aprile 2019, 0:09
Ho usato per un paio di volte in passato la fresa riportata qui sopra da Lorenzo. Poi sono migliorato nell'uso della sgorbia e nell'affilatura: da allora non uso più frese e lavoro con maggior precisione. E mi diverto pure di più. Per me la fresa è da sconsigliare.
Non posso che associarmi, a parte tutto trovo il rumore delle fresatrici davvero troppo fastidioso per le mie orecchie.... :D
Benvenuto del club.

Avatar utente
claudio
Liutaio
Liutaio
Messaggi: 11746
Iscritto il: sabato 15 maggio 2004, 0:00
Località: Tivoli
Contatta:

Re: Contorno di bordi

Messaggio da claudio » sabato 13 aprile 2019, 0:23

Non vedo il motivo di fare club esclusivi per chi usa frese e per chi non le usa per un'operazione preliminare come quella del testimone, e comunque si possono sempre usare un bel paio di cuffie antirumore. Io a volte le porto anche ai concerti.
andante con fuoco

Avatar utente
claudio
Liutaio
Liutaio
Messaggi: 11746
Iscritto il: sabato 15 maggio 2004, 0:00
Località: Tivoli
Contatta:

Re: Contorno di bordi

Messaggio da claudio » domenica 14 aprile 2019, 10:46

Differenze tra le varie modalità di costruzione di un violino ce ne saranno sempre, noi portiamo avanti un concetto di liuteria a misura d'uomo, questo è l'importante. Se ci fermassimo su un ridicolo concetto del "purismo", per di più del tutto arbitrario ed inventato alla bisogna, sarebbe un guaio perché come diceva Pietro Nenni "a fare a gara a fare i puri, troverai sempre uno più puro che ti epura.". E questo è un errore che non ci possiamo permettere, in un mondo della liuteria che ha ben altre problematiche da quelle descritte in questa discussione. Questa è un'oasi in cui prendere respiro e guardare alla liuteria con sguardo creativo. E questa è una cosa che di solito non si perdona tanto facilmente.
andante con fuoco

Rispondi