La pece definitiva

da Bach a Kodaly, uno strumento di incredibile bellezza.
Avatar utente
Preludio
garzone di bottega
garzone di bottega
Messaggi: 86
Iscritto il: domenica 18 dicembre 2005, 0:00
Contatta:

La pece definitiva

Messaggio da Preludio » martedì 16 maggio 2006, 23:28

Qual è? Io ho la rosina, è quella "base" che c'era nel mio violoncello... Ma immagino ce ne siano di migliori...! Premettendo che a me piace un suono dolce, caldo, e soprattutto non metallico :lol: , che cosa mi consigliate? :D
Grazie dell'aiuto,
Joy

Avatar utente
waltcamp71
garzone di bottega
garzone di bottega
Messaggi: 119
Iscritto il: venerdì 17 marzo 2006, 0:00

Messaggio da waltcamp71 » mercoledì 17 maggio 2006, 10:56

ciao, a me è stata consigliata OLIV della Pirastro, e devo dire che mi trovo bene!

Avatar utente
sullacorda
Violinaro
Violinaro
Messaggi: 295
Iscritto il: lunedì 17 aprile 2006, 0:00

Messaggio da sullacorda » mercoledì 17 maggio 2006, 19:38

io uso la stessa che uso per il violino, cioe' la dominant che ho avuto in omaggio comprando le corde per violino .. ma non e' che sia sto gran esperto .. :roll:

Violinesco
Violinaro
Violinaro
Messaggi: 285
Iscritto il: mercoledì 7 dicembre 2005, 0:00
Località: via dei violini 66
Contatta:

Messaggio da Violinesco » giovedì 18 maggio 2006, 8:46

Io uso la Gustav Bernardel ed è ottima.
E' morbida ed il suono del violino mi sembra migliore.
Ma anche quella della Pirastro è buona.

Avatar utente
and29
Liutaio Errante
Liutaio Errante
Messaggi: 702
Iscritto il: mercoledì 1 marzo 2006, 0:00
Località: Torino Italia
Contatta:

Messaggio da and29 » giovedì 29 giugno 2006, 11:39

waltcamp71 ha scritto:ciao, a me è stata consigliata OLIV della Pirastro, e devo dire che mi trovo bene!
Oliv Pirastro..... IL MEGLIO DEL MELGIO!! :wink:
Sbalordito il diavolo rimase... quando comprese quanto osceno fosse il bene.<br>

Avatar utente
Alfredo
La Liuteria è la sua Religione.
La Liuteria è la sua Religione.
Messaggi: 1851
Iscritto il: martedì 25 gennaio 2005, 0:00
Località: Italia/Germania
Contatta:

Messaggio da Alfredo » giovedì 29 giugno 2006, 13:01

and29 ha scritto:
waltcamp71 ha scritto:ciao, a me è stata consigliata OLIV della Pirastro, e devo dire che mi trovo bene!
Oliv Pirastro..... IL MEGLIO DEL MELGIO!! :wink:
Ma per violino o per violoncello????

Per violoncello molto buona è la Kaplan nera, anche la Bernardel e quella carissima con l'oro... Liebenzell.

Avatar utente
marce
Violinaro
Violinaro
Messaggi: 277
Iscritto il: mercoledì 1 marzo 2006, 0:00
Località: Hinterland milanese

Messaggio da marce » giovedì 29 giugno 2006, 13:26

A questo punto, la domanda sorge spontanea:

come determinare la validità di una pece?

Al di là delle marche, ci sono trucchi ? (non so: la scaldo, tocco i crini per sentire qualcosa, guardo se si riga ecc)

Dico questo perchè io uso la royal oak, per viola, non per competenza, ma perchè mi sono fidato di chi me l'ha venduta che mi ha detto che va bene anche per cello ...

Ciao, grazie

Avatar utente
and29
Liutaio Errante
Liutaio Errante
Messaggi: 702
Iscritto il: mercoledì 1 marzo 2006, 0:00
Località: Torino Italia
Contatta:

Messaggio da and29 » giovedì 29 giugno 2006, 13:32

Le pece scura è piu' grassa!, di conseguenza... ne basta poca poca e dal mio punto di vista personale garantisce un volume di suono piu' elevato.
Sbalordito il diavolo rimase... quando comprese quanto osceno fosse il bene.<br>

Avatar utente
waltcamp71
garzone di bottega
garzone di bottega
Messaggi: 119
Iscritto il: venerdì 17 marzo 2006, 0:00

Messaggio da waltcamp71 » giovedì 29 giugno 2006, 16:28

Alfredo ha scritto: Ma per violino o per violoncello????
Quella per violoncello è ottima!

marcoviolo
garzone di bottega
garzone di bottega
Messaggi: 15
Iscritto il: sabato 3 giugno 2006, 0:00

Messaggio da marcoviolo » venerdì 7 luglio 2006, 17:36

Carissimi Amici,
visto che si parla di pece, che è uno di quegli argomenti che spesso sono tabù per noi musicisti, volevo chiedere un parere, ma cambiare pece da un tipo ad un altro, nella resa dei crini e quindi del suono, cambia qualkosa? Ovviamente si, direi, voi cosa ne dite?

O meglio, cosa può succedere se si "impastrocchia", passatemi questo termine, l'arco e soprattutto i crini con 2 diffirenti marche di Pece?


Grazie



Marco

Avatar utente
andrea69
Liutaio Errante
Liutaio Errante
Messaggi: 811
Iscritto il: mercoledì 31 agosto 2005, 0:00

Messaggio da andrea69 » sabato 8 luglio 2006, 14:29

posso solo dirti che per taluni è un delitto mescolare tipi di pece diversi, per me invece sono solo fisime.
Attualmente uso la pece di AquilaCorde, l'unica che finora mi abbia realmente cambiato in meglio il suono dei miei archi. Unico neo è che d'estate si impasta parecchio, quindi usarne pochissima. E' ancora più grassa della Oliv (la mia pece precedente) che è più grassa della Bernardel (più secca e polverosa, va bene d'estate per chi non sa fare a meno di usarne tanta sui crini).

Avatar utente
massimofruzza
garzone di bottega
garzone di bottega
Messaggi: 2
Iscritto il: mercoledì 18 ottobre 2006, 0:00
Contatta:

A me è tornata bene questa..

Messaggio da massimofruzza » giovedì 26 ottobre 2006, 12:24

La pece Larsen... Ma pensa te :D
Ne ho avute un pò a disposizione ma alla fin fine con questa mi son trovavo ottimamente. E' molto "da combattimento" :lol:

Ciao a tutti e complimenti per il forum!
ps: ma è il mio primo post! 8)

celloplayer
garzone di bottega
garzone di bottega
Messaggi: 11
Iscritto il: martedì 5 dicembre 2006, 0:00

Re: La pece definitiva

Messaggio da celloplayer » martedì 5 dicembre 2006, 22:25

Preludio ha scritto:Qual è? Io ho la rosina, è quella "base" che c'era nel mio violoncello... Ma immagino ce ne siano di migliori...! Premettendo che a me piace un suono dolce, caldo, e soprattutto non metallico :lol: , che cosa mi consigliate? :D
Grazie dell'aiuto,
Joy
Ciao......
ne ho provate un bel po',attualmente la mia preferita e' la melos scura quando e' umido,pioggia o freddo,e' bella grassoccia e da un attacco deciso un suono scuro e potente,mentre in estate utilizzo di solito la chiara della stessa casa,anche se recentemente ho provato con il caldo la dark e mi piace mooltissimo perche' ha un qualcosa in piu' in volume e timbro,ma in quelle condizioni climatiche ne devi usare veramente poca!!Credo che alla fine la scelta e' personale e dipende molto dal tuo modo di suonare ..........
ciao ciaooo

Avatar utente
ena81
Liutaio Errante
Liutaio Errante
Messaggi: 522
Iscritto il: sabato 11 novembre 2006, 0:00
Contatta:

Messaggio da ena81 » martedì 5 dicembre 2006, 22:34

Suono il violino, non il violoncello. Ma se qualcuno ha consigli da darmi, ben venga, indipendentemente dallo strumento.

Negli ultimi mesi ho avuto una pece chiara "tarocca", che con il vecchio arco faceva una vera schifezza. L'ho presa d'urgenza, dopo che la mia ottima pecina scura del liutaio mi è caduta per terra e si è frantumata... Ma che orrore... :ko: sfarinava, si sbriciolava intanto che la mettevo sull'arco. Tempo mezz'ora di tecnica ed era di nuovo da rimettere.

Successivamente, ho comprato, con l'arco nuovo, una pece Kaplan scura: il mio pensiero è stato "arco nuovo, pece nuova" e ho preso una pece di marca. Vi devo confessare che funziona quasi meglio la chiara "tarocca" di prima. La kaplan mi gratta tantissimo il suono e mi impiastriccia tutti i crini...

Avatar utente
Susanna
Liutaio Errante
Liutaio Errante
Messaggi: 594
Iscritto il: giovedì 3 febbraio 2005, 0:00
Contatta:

Messaggio da Susanna » martedì 5 dicembre 2006, 23:05

Io sto usando la Supersensitive; è una pece sintetica e fa pochissima polvere. Mi trovo benissimo... Ha il colore di un cristallo... strepitoso :D

Rispondi