Ansia...

Tutto quello che avreste voluto sapere sulla musica classica e non avete mai osato chiedere.
Rispondi
Avatar utente
andreavezzoli
Violinaro
Violinaro
Messaggi: 434
Iscritto il: lunedì 5 gennaio 2009, 0:00
Località: Franciacorta
Contatta:

Messaggio da andreavezzoli » venerdì 3 settembre 2010, 15:04

normale avere un pò d'ansia anche quella che fa venire i crampi allo stomaco normalissimo... l'importante che non diventi un ostacolo
<div>www.andreavezzoli.it<br>la dove nasce la musica...</div><br>

Fede_Rinhos
garzone di bottega
garzone di bottega
Messaggi: 11
Iscritto il: martedì 15 settembre 2009, 0:00

Messaggio da Fede_Rinhos » mercoledì 8 settembre 2010, 14:41

mi rivolgo solo a coloro che hanno provato i betabloccanti:

secondo voi è meglio l'Inderal o l'Atenol?
perché io ho sempre usato l'Atenole non sempre ha funzionato a dovere, infatti so che l'Inderal è molto piu' usato, infine una mia amica che ha sempre usato l'inderal poi ha provato l'atenol e l'ha trovato meno efficace. voi che ne pensate?

(la risposta "nessuno dei due, fa' note lunghe" non è accettata U_U)

nigel
Liutaio Errante
Liutaio Errante
Messaggi: 560
Iscritto il: domenica 27 luglio 2008, 0:00
Località: Torino
Contatta:

Messaggio da nigel » mercoledì 8 settembre 2010, 18:55

INDERAL forever

usato con cautela eh
e solo quando proprio non se ne può fare a meno.

diventa una droga molto facilmente.

Fede_Rinhos
garzone di bottega
garzone di bottega
Messaggi: 11
Iscritto il: martedì 15 settembre 2009, 0:00

Messaggio da Fede_Rinhos » martedì 14 settembre 2010, 0:32

nigelma ha scritto:INDERAL forever

usato con cautela eh
e solo quando proprio non se ne può fare a meno.

diventa una droga molto facilmente.
ti ringrazio, ma davvero tu li hai provati entrambi?

Avatar utente
Atomino
La Liuteria è la sua Religione.
La Liuteria è la sua Religione.
Messaggi: 1642
Iscritto il: sabato 1 aprile 2006, 0:00
Località: Botticino o Salo', tra Maggini e Gasparo
Contatta:

Messaggio da Atomino » martedì 14 settembre 2010, 8:05

Una domanda.
Ma questi farmaci li assumete sotto controllo medico?
- Alberto Soccini -

Avatar utente
edi
La Liuteria è la sua Religione.
La Liuteria è la sua Religione.
Messaggi: 2173
Iscritto il: venerdì 30 novembre 2007, 0:00
Località: Fulginium ac Vacium
Contatta:

Messaggio da edi » martedì 14 settembre 2010, 8:18

Non scherziamo con i farmaci! E soprattutto non mi pare il caso, e credo non sia ammissibile, dare certe pericolose indicazioni qui nel forum!

nigel
Liutaio Errante
Liutaio Errante
Messaggi: 560
Iscritto il: domenica 27 luglio 2008, 0:00
Località: Torino
Contatta:

Messaggio da nigel » martedì 14 settembre 2010, 10:33

non ho detto di scherzarci. e non gli ho mica fatto la ricetta medica.
lui ha chiesto e io ho risposto.

per la mia esperienza, e per l'esperienza del 90% dei musicisti (sfido a trovare un musicista che almeno una volta non ha preso l'inderal) dico che tante volte è utile, se si soffre di terrore da palcoscenico.

non ho detto di farsi un cocktail di farmaci prima di un concerto.

in scala, fra un pò faranno un distributore automatico di inderal...

Avatar utente
edi
La Liuteria è la sua Religione.
La Liuteria è la sua Religione.
Messaggi: 2173
Iscritto il: venerdì 30 novembre 2007, 0:00
Località: Fulginium ac Vacium
Contatta:

Messaggio da edi » martedì 14 settembre 2010, 10:57

Scusa, ma credo non sia corretto parlare di farmaci qui. I farmaci sono una cosa che va prescritta da un medico ad una singola persona. Lo so che tu parli solo della tua esperienza, ma questo è un forum pubblico e chiunque legge ed ha problemi simili può essere tentato di usare lo stesso farmaco che invece solo un medico può prescrivere! Ed ogni prescrizione è strettamente individuale! Ripeto, non scherziamo con la salute dei lettori del forum!

nigel
Liutaio Errante
Liutaio Errante
Messaggi: 560
Iscritto il: domenica 27 luglio 2008, 0:00
Località: Torino
Contatta:

Messaggio da nigel » martedì 14 settembre 2010, 11:05

si ma forse non è chiaro a tutti che l'inderal non lo compri con la stessa facilità di un'aspirina...
prima bisogna andare da un medico, parlargli del problema, avere la prescrizione, ecc.ecc.

Avatar utente
edi
La Liuteria è la sua Religione.
La Liuteria è la sua Religione.
Messaggi: 2173
Iscritto il: venerdì 30 novembre 2007, 0:00
Località: Fulginium ac Vacium
Contatta:

Messaggio da edi » martedì 14 settembre 2010, 12:38

Appunto, è il medico che deve prescrivere, non il paziente. Senza parlare poi del fatto che ci sono farmacie che ti vendono quasi tutto senza prescrizione... e che il forum è letto anche in paesi dove non c'è troppa attenzioni alle prescrizioni...

Avatar utente
claudio
Liutaio
Liutaio
Messaggi: 10422
Iscritto il: sabato 15 maggio 2004, 0:00
Località: Tivoli
Contatta:

Messaggio da claudio » martedì 14 settembre 2010, 12:49

Si possono senz'altro esprimere preferenze personali e fare i nomi dei farmaci, l'importante è che poi il tutto sia sotto controllo medico. E comunque i farmaci psicotropi non vengono venduti senza la dovuta prescrizione.
andante con fuoco

Avatar utente
edi
La Liuteria è la sua Religione.
La Liuteria è la sua Religione.
Messaggi: 2173
Iscritto il: venerdì 30 novembre 2007, 0:00
Località: Fulginium ac Vacium
Contatta:

Messaggio da edi » martedì 14 settembre 2010, 12:56

Claudio, sarei d'accordo se tutti fossero saggi come credo lo siano tutti quelli che scrivono qui, ma siccome questo è un forum pubblico, non possiamo escludere il rischio che lo legga anche chi tanto saggio non è, credimi, ce ne sono eccome di persone che si "autoprescrivono" farmaci per averli sentiti in giro, come anche non è difficile purtroppo procurarsi farmaci senza opportuna prescrizione... (anche online...). Comunque, è solo una miaopinione e ci tenevo a farla presente :-)

Avatar utente
claudio
Liutaio
Liutaio
Messaggi: 10422
Iscritto il: sabato 15 maggio 2004, 0:00
Località: Tivoli
Contatta:

Messaggio da claudio » martedì 14 settembre 2010, 13:31

Se dovessimo scrivere o parlare dovendo stare attenti allo stupido di turno che può travisare il senso delle nostre parole, credo che saremmo condannati al silenzio perpetuo. Ovviamente ci sono persone che possono arrivare ad autoprescriversi un farmaco, ma nel caso degli psicofarmaci e dei betabloccanti ciò non può avvenire senza la prescrizione del medico. E' giusto comunque precisare che sì è contro l'abuso di farmaci, in particolare l'uso dei betabloccanti lo avverto come una specie di scorciatoia che il musicista fa soprattutto a se stesso. A chi mi obietta "io senza quel farmaco non posso suonare, potrei anche morire dallo stress", dico sempre "e allora muori, ma sii te stesso!". Certamente non è facile gestire la tensione di certi momenti, ma se non si inizia a farlo senza filtri non si saprà mai quanto si è stati capaci di agire veramente seguendo il proprio volere. Ricordo un musicista di fama che aveva sintomi importanti a livello gastrico sempre prima di un concerto, oppure al contrario come Szering che smetteva di bere in prossimità di un concerto. Insomma la paura può fare danni, ma a mio giudizio la paura della paura fa danni ancora maggiori.
andante con fuoco

Avatar utente
edi
La Liuteria è la sua Religione.
La Liuteria è la sua Religione.
Messaggi: 2173
Iscritto il: venerdì 30 novembre 2007, 0:00
Località: Fulginium ac Vacium
Contatta:

Messaggio da edi » martedì 14 settembre 2010, 13:36

Claudio, messa così siamo d'accordo! :D

Fede_Rinhos
garzone di bottega
garzone di bottega
Messaggi: 11
Iscritto il: martedì 15 settembre 2009, 0:00

Messaggio da Fede_Rinhos » martedì 14 settembre 2010, 21:20

A chi mi obietta "io senza quel farmaco non posso suonare, potrei anche morire dallo stress", dico sempre "e allora muori, ma sii te stesso!"
il problema è che chi soffre di queste patologie raramente quando suona è sé stesso. spesso ha ansie, palpitazioni, tremori, crisi e via dicendo, senza ovviamente contare lo stress psicologico conseguente al disastro dell'esecuzione...

se una persona sa che potenzialmente può suonare bene, ti sembra giusto sottoporla a una simile tortura? a questo punto perché non lo facciamo suonare con degli elettrodi mandandogli scariche da 1000 volt?

Rispondi