Ansia...

Tutto quello che avreste voluto sapere sulla musica classica e non avete mai osato chiedere.
Rispondi
Avatar utente
Alfredo
Utente Esperto II
Utente Esperto II
Messaggi: 1851
Iscritto il: martedì 25 gennaio 2005, 0:00
Località: Italia/Germania
Contatta:

Messaggio da Alfredo » sabato 13 settembre 2008, 7:41

licuti ha scritto:Cari Alfredo e Neuma, voi siete violoncellista e contrabbassista; ritenete che lo stesso esercizio sia praticabile anche per violinisti (e violisti)? Mi immagino dei gran dolori di spalla...
Io l'ho imparato dai violinisti.

Per i violisti la vedo più difficile... :lol:

Avatar utente
Esteban86
Utente Esperto I
Utente Esperto I
Messaggi: 676
Iscritto il: sabato 23 giugno 2007, 0:00
Località: Basilicata (la regione dimenticata)
Contatta:

Messaggio da Esteban86 » sabato 13 settembre 2008, 12:19

ne parlo qui per non aprire altri topic

riuscendo a domare decentemente l'ansia....
bhe sono stato ufficialmente ammesso alla classe di viola: voto......10.....
da oggi comincia l'avventura dello studiare sia il violino che la viola.....
"ha solo quattro misere corde, per tutte le meraviglie del suono!! anche l'uomo ha un cuore solo.............eppure gli basta per tutto!!!!"

_Ale_
Utente Esperto II
Utente Esperto II
Messaggi: 1040
Iscritto il: sabato 5 luglio 2008, 0:00
Località: Mantova
Contatta:

Messaggio da _Ale_ » sabato 13 settembre 2008, 16:33

Anche i nostri vicini di casa apprezzeranno moltissimo l'esercizio proposto da Alfredo!!!!!!!!!
hai ragione monacchiccchio :D e approvo anch'io l'apertura di un post sugli esercizi per l'arco.lo trovo molto interessante :D appena inizierò a suonare , proverò questi esercizi :D
Vivi la vita come un viaggio ma non dire mai:'' Sono arrivato!''

Avatar utente
solmirela
Utente Esperto I
Utente Esperto I
Messaggi: 347
Iscritto il: domenica 4 novembre 2007, 0:00
Contatta:

Messaggio da solmirela » sabato 13 settembre 2008, 18:12

Alfredo ha scritto:Per i violisti la vedo più difficile... :lol:

:lol: :lol: :lol:

Avatar utente
Esteban86
Utente Esperto I
Utente Esperto I
Messaggi: 676
Iscritto il: sabato 23 giugno 2007, 0:00
Località: Basilicata (la regione dimenticata)
Contatta:

Messaggio da Esteban86 » domenica 14 settembre 2008, 2:04

solmirela ha scritto:
Alfredo ha scritto:Per i violisti la vedo più difficile... :lol:

:lol: :lol: :lol:
:evil:
"ha solo quattro misere corde, per tutte le meraviglie del suono!! anche l'uomo ha un cuore solo.............eppure gli basta per tutto!!!!"

Avatar utente
solmirela
Utente Esperto I
Utente Esperto I
Messaggi: 347
Iscritto il: domenica 4 novembre 2007, 0:00
Contatta:

Messaggio da solmirela » domenica 14 settembre 2008, 11:12

Esteban86 ha scritto:
solmirela ha scritto:
Alfredo ha scritto:Per i violisti la vedo più difficile... :lol:

:lol: :lol: :lol:
:evil:

:mzsnt: :mzsnt: :mzsnt:

hsj
Utente Esperto I
Utente Esperto I
Messaggi: 692
Iscritto il: giovedì 16 agosto 2007, 0:00

Messaggio da hsj » lunedì 15 settembre 2008, 9:59

Esteban86 ha scritto:ne parlo qui per non aprire altri topic

riuscendo a domare decentemente l'ansia....
bhe sono stato ufficialmente ammesso alla classe di viola: voto......10.....
da oggi comincia l'avventura dello studiare sia il violino che la viola.....


Bravo! Complimenti!!! :-) :-)

Avatar utente
Esteban86
Utente Esperto I
Utente Esperto I
Messaggi: 676
Iscritto il: sabato 23 giugno 2007, 0:00
Località: Basilicata (la regione dimenticata)
Contatta:

Messaggio da Esteban86 » lunedì 15 settembre 2008, 11:59

hsj ha scritto:
Esteban86 ha scritto:ne parlo qui per non aprire altri topic

riuscendo a domare decentemente l'ansia....
bhe sono stato ufficialmente ammesso alla classe di viola: voto......10.....
da oggi comincia l'avventura dello studiare sia il violino che la viola.....


Bravo! Complimenti!!! :-) :-)

oh.....grazie!
"ha solo quattro misere corde, per tutte le meraviglie del suono!! anche l'uomo ha un cuore solo.............eppure gli basta per tutto!!!!"

_Ale_
Utente Esperto II
Utente Esperto II
Messaggi: 1040
Iscritto il: sabato 5 luglio 2008, 0:00
Località: Mantova
Contatta:

Messaggio da _Ale_ » giovedì 18 settembre 2008, 14:04

tanti complimenti anche da parte mia :D
Vivi la vita come un viaggio ma non dire mai:'' Sono arrivato!''

Avatar utente
monachicchio
Utente Attivo
Utente Attivo
Messaggi: 149
Iscritto il: venerdì 11 maggio 2007, 0:00
Località: Ivrea (TO)
Contatta:

Messaggio da monachicchio » giovedì 18 settembre 2008, 15:15

Complimenti, Esteban!! :D :D

Laura
Utente Registrato
Utente Registrato
Messaggi: 28
Iscritto il: giovedì 19 giugno 2008, 0:00

Messaggio da Laura » venerdì 19 settembre 2008, 13:30

complimenti e tanti auguri anche da parte mia Esteban :wink:

Avatar utente
cryp
Utente Esperto I
Utente Esperto I
Messaggi: 452
Iscritto il: mercoledì 11 giugno 2008, 0:00

Messaggio da cryp » domenica 5 ottobre 2008, 19:18

Innanzi tutto complimenti ad Esteban!!!!

Poi vorrei tranquillizzare Doctor Gino dicendogli che anche io assomiglio ad un pelouche vibrante quando devo prendere l'arco in mano e suonare davanti a qualcuno.....
E, come se non bastasse, mentre studio le note mi escono intonate per bene, quando devo suonare qualcosa in "pubblico" mi sento di arrancare sulla tastiera in maniera allucinante 8O

Questo ultimo problema penso sia dovuto alla rigidezza della mano sinistra... ma se la allento poi le note mi escono schifose..... AAAAAAARGHHH!!!!!1 :?
La musica è intorno a noi, non bisogna fare altro che ascoltarla.. (August Rush)

Avatar utente
cryp
Utente Esperto I
Utente Esperto I
Messaggi: 452
Iscritto il: mercoledì 11 giugno 2008, 0:00

Messaggio da cryp » sabato 13 giugno 2009, 16:16

Anche se magari non interessa a nessuno vi aggiorno:

:D

Ho suonato due volte in pubblico (due saggi di fine anno quasi consecutivi) un pezzo solista che dura più o meno 6-7 minuti... quindi abbastanza per me :)

La prima volta ero il primo a suonare in una stanza tipo auditorium con la gente quasi sotto al leggio... ho tremolato per le prime battute poi ho preso il controllo di me stesso e ho continuato abbastanza bene e terminato il pezzo.

La seconda volta in un teatro con tanto di luci, palco ecc.. lì è stata peggio... ho tremolato per tutta la prima pagina del pezzo e mi sentivo piuttosto rigido... Però con la mente "ci stavo" e pensavo <<ma>>, ho finito il pezzo abbastanza inca**ato perché la prima volta mi era andata meglio anche se alla fine mi sono un po' sciolto devo dire...


altri dettagli... la prima volta ero in un paese "estraneo" e non conoscevo quasi nessuno degli spettatori, la seconda ero nel mio paese e conoscevo TUTTI e ero in piena terapia antibiotica (lo aggiungo perché la mia insegnante ha detto che è un dettaglio importante)...


Ho cercato in giro informazioni sui beta bloccanti, ma nello sport sono considerati doping a tutti gli effetti... quindi non so... anche se per me l'ammissione è molto importante preferisco non prenderli... a breve avrò un'altra esibizione e spero che mi vada meglio... Poi, subito dopo, l'esame....

Voi che siete "veterani" dite che riuscirò a sciogliermi un po'??
La musica è intorno a noi, non bisogna fare altro che ascoltarla.. (August Rush)

sumire
Utente Attivo
Utente Attivo
Messaggi: 179
Iscritto il: sabato 13 ottobre 2007, 0:00
Località: Parma (provincia)

Messaggio da sumire » sabato 13 giugno 2009, 20:33

Beh, all'esame sicuramente avrai un po' di agitazione, è naturale: se poi consideri che sarà il tuo primo esame, ancora di più... è uno scoglio che bisogna superare, c'è poco da fare. Si fa e basta. Anche io avevo già fatto un saggio, anche io avevo l'arco che tremava, però il pezzo l'avevo studiato bene, e quindi l'esecuzione è stata accettabile (perlomeno per le mie capacità). Stessa cosa è successa per l'esame di passaggio al secondo anno, di pochi giorni fa: tanta agitazione, tanta voglia di non deludere l'insegnante, di non fare una figuraccia. Però avevo studiato tanto ed ero sicura di quello che stavo facendo, e poi l'esame è andato bene, anche se ero agitatissima e un pochettino l'arco tremava. Insomma, secondo me, se si è studiato bene quello che bisogna fare, si acquista sicurezza in se stessi e nonostante l'agitazione si riesce a tirare fuori qualcosa di buono. Il fatto poi che i professori cerchino di stemperare la tensione aiuta, devo ammetterlo :)
Credo di essere stata un po' banale, chiedo scusa :lol: Comunque sia, in bocca al lupo per l'ammissione!
"The violinist is that peculiarly human phenomenon distilled to a rare potency - half tiger, half poet." - Yehudi Menuhin

Avatar utente
cryp
Utente Esperto I
Utente Esperto I
Messaggi: 452
Iscritto il: mercoledì 11 giugno 2008, 0:00

Messaggio da cryp » domenica 14 giugno 2009, 19:57

No, non sei banale... spesso la consapevolezza di aver studiato seriamente aiuta a tranquillizzarsi un po'....

Poi mi hai fatto pensare ad una semplice frase da pensare prima dell'esame.. "se a casa sono capace di farlo, basta che io stia tranquillo e ci riuscirò pure qui"...

Forse sembra scontata, ma penso che dia un po' di sicurezza....

crepiiiiiiiiiiiiiiiiii!!!!


se fallirò, tenterò l'anno prossimo!!!! ahaha
La musica è intorno a noi, non bisogna fare altro che ascoltarla.. (August Rush)

Rispondi