LA CRISI ITALIANA

Tutto quello che avreste voluto sapere sulla musica classica e non avete mai osato chiedere.
Rispondi
nigel
Mago della Sgorbia
Mago della Sgorbia
Messaggi: 560
Iscritto il: domenica 27 luglio 2008, 0:00
Località: Torino
Contatta:

LA CRISI ITALIANA

Messaggio da nigel » giovedì 8 settembre 2011, 15:11

Non vorrei essere ripetitivo ma... la situazione in Italia è questa.

Aspetto un pagamento da un importante studio di registrazione, da 7 mesi.
Chiamo e mi dicono che stanno aspettando che saldi il comune, e quindi niente soldi per ora.

Un'importante Orchestra Italiana mi deve (e come a me a tanti altri) dei soldi da 1 anno e 4 mesi.

Le altre orchestre ormai (tranne gli enti lirici) hanno preso l'abitudine di pagare dopo almeno 3 mesi... e sempre di meno.

Una banca ancora più importante, organizza una festicciola per i migliori clienti (milionari suppongo) a base di beluga, champagne, e musica. Mi deve soldi da 3 mesi.

Mi chiamano per un matrimonio e la sposa, alla mia risposta sul compenso di 250 euro a musicista mi chiede incredula: così tanto? pensavo di spendere molto meno per un quartetto! (il fotografo però che chiede 1000 euro le va bene...)

Il padrone di casa però i soldi tutti i mesi entro il 5 vuole i soldi.
La commessa del supermercato però ogni volta (che strano eh) che vado li col carrello i soldi li vuole subito; ho provato a chiedere se potevano aspettare che qualcuno mi saldasse, ma non vogliono sentire storie al supermercato.
Il benzinaio i soldi oh, incredibile, li vuole subito sennò si arrabbia.
Il macellaio per un pezzo di carne, assurdo, vuole essere pagato al momento sennò la carne non me la da proprio!
La banca, magari la stessa banca che mi deve dei soldi, per il mio mutuo, oh, se tardo di qualche giorno mi fa passare dei brutti momenti!
La carta di credito, non c'è proprio verso, ogni mese i soldi me li toglie dal conto!!!

C'è qualcosa che non torna o sono io che non capisco?

Non vi stupite se ogni volta che leggete i miei post qui sul portale del violino consiglio vivamente di NON intraprendere la carriera dei musicisti!

debussy
Liutaio Errante
Liutaio Errante
Messaggi: 133
Iscritto il: domenica 19 aprile 2009, 0:00

Messaggio da debussy » giovedì 8 settembre 2011, 15:25

scusa 250 euro a testa per fare la messa, il ristorante o entrambi?

per il resto siamo un po' tutti sulla stessa barca. Io sto facendo in modo di tornarmene in Germania, qui non faccio altro che correre dietro alle marchette ma ci rimetto di più di benzina.. senza contare il tempo che tolgo allo studio e quindi non passerò mai un'audizione decente se nel frattempo devo sottostare a certe condizioni di lavoro per campare. non posso essere altro che solidale

gutty
Mago della Sgorbia
Mago della Sgorbia
Messaggi: 671
Iscritto il: giovedì 30 settembre 2010, 0:00
Contatta:

Messaggio da gutty » giovedì 8 settembre 2011, 15:40

il tuo Nigel è un amaro sfogo che è un pò il dramma collettivo, il lavoro non manca ma i soldi devi guadagnarteli 3 volte!
Se poi ci aggiungiamo che le prestazioni offerte sono soggette a tasse che devi pagare arriviamo al paradosso, Tu se fai fattura l'iva ecc.. la paghi, poi se ci rimetti i soldi, come succede sempre più di frequente, devi dimostrare che non hai ricevuto pagamento.
Nei tuoi esempi ciò che mi balza all'occhio è la banca che ti fa aspettare.
Per il discorso degli enti pubblici, in teoria, sono soldi sicuri...mentre tu li aspetti, se sei esposto, gli interessi che devi pagare si mangiano il risicato guadagno, già...perchè per lavorare con il settore pubblico i margini che devi applicare sono a volte ridicoli!
In sintesi....PARLIAMO D'ALTRO? :cry3:

Avatar utente
fisher
Liutaio Errante
Liutaio Errante
Messaggi: 229
Iscritto il: venerdì 5 dicembre 2008, 0:00
Località: Montagnana

Messaggio da fisher » giovedì 8 settembre 2011, 15:54

In questo campo sono un parecchio acerbo e chiedo a chi lo fa davvero di mestiere: a parte i concorsi pubblici/comunali ecc. per voi come funzionano gli ingaggi? Ci si appoggia ad un agente? Perchè non ci si fa dare i soldi prima? Mi pareva di aver capito che molti "big" lo fanno come normale prassi, e comunque a mio onesto parere se si sa suonare davvero non mi pare nemmeno sbagliato il concetto.

Rispondi