Svegliatevi, le voci ci chiamano

Quando la Musica Classica diventa oggetto del contendere.
Rispondi
Avatar utente
Piergiuseppe
Liutaio
Liutaio
Messaggi: 589
Iscritto il: venerdì 9 ottobre 2009, 0:00
Contatta:

Svegliatevi, le voci ci chiamano

Messaggio da Piergiuseppe » sabato 11 agosto 2012, 10:44

La cantata BWV 140 mi colpisce per due cose:

-il primo violino.
La ditteggiatura è diversa dagli altri primi violini.
Personalmente negli strumenti ad arco mi piace il tono alto.
Quel violino ha un suono sublime! Non trovate?.

-il brano "Wachet auf, ruft uns die Stimme"


la cantata:
http://www.youtube.com/watch?v=JCULWK4tNuc

il famosissimo brano trascritto dallo stesso J.S.Bach (Schübler Chorales)
http://www.youtube.com/watch?v=NHhuyhlSSiA

la versione Busoni:
http://www.youtube.com/watch?v=nnGbzrH5 ... re=related

Avatar utente
claudio
Liutaio
Liutaio
Messaggi: 10806
Iscritto il: sabato 15 maggio 2004, 0:00
Località: Tivoli
Contatta:

Messaggio da claudio » sabato 11 agosto 2012, 23:29

ottima suggestione, grazie.
andante con fuoco

Avatar utente
Piergiuseppe
Liutaio
Liutaio
Messaggi: 589
Iscritto il: venerdì 9 ottobre 2009, 0:00
Contatta:

Messaggio da Piergiuseppe » lunedì 13 agosto 2012, 21:13

claudio ha scritto:ottima suggestione, grazie.
Molto bella quella cantata. Il duetto basso-soprano (l'ultimo) ricorda a tratti "le nozze" di Mozart.
Volevo accentuareuna una riflessione sul violino piccolo alla francese, magnifico strumento ormai in disuso.
Ne parlerò e spero di illustrarne una mia ricostruzione su modello Amati con accordatura Bach.

Avatar utente
claudio
Liutaio
Liutaio
Messaggi: 10806
Iscritto il: sabato 15 maggio 2004, 0:00
Località: Tivoli
Contatta:

Messaggio da claudio » lunedì 13 agosto 2012, 21:40

mi sembra un ottimo argomento, io di violini piccoli con accordatura Bach non so nulla.
andante con fuoco

Avatar utente
robinwood
Mago della Sgorbia
Mago della Sgorbia
Messaggi: 339
Iscritto il: mercoledì 19 maggio 2010, 0:00

Re: Svegliatevi, le voci ci chiamano

Messaggio da robinwood » venerdì 9 novembre 2012, 14:17

[quote="Piergiuseppe"]
Quel violino ha un suono sublime! Non trovate?.


... attento P.G. ...visti i tempi c'è il rischio che da molti sia considerato un suono ''loffio''...

Avatar utente
Piergiuseppe
Liutaio
Liutaio
Messaggi: 589
Iscritto il: venerdì 9 ottobre 2009, 0:00
Contatta:

Re: Svegliatevi, le voci ci chiamano

Messaggio da Piergiuseppe » venerdì 9 novembre 2012, 16:32

robinwood ha scritto:
Piergiuseppe ha scritto: Quel violino ha un suono sublime! Non trovate?.


... attento P.G. ...visti i tempi c'è il rischio che da molti sia considerato un suono ''loffio''...

Attenzione robin quello è un violino piccolo alla francesa e come tale deve essere giudiacato, anche se dal punto di vista musicale non è importante. Qui lo puoi ascoltare agevolmente più che nel brandeburghese.
Hai indovinato il 1737?

Avatar utente
MarcoSpain
Liutaio Errante
Liutaio Errante
Messaggi: 134
Iscritto il: sabato 25 aprile 2009, 0:00
Contatta:

Messaggio da MarcoSpain » lunedì 19 novembre 2012, 16:41

Che casualità!
Qualche anno fa' ho suonato questa cantata con relativo solo di violino... non vi dico il rompicapo per diteggiarlo (non posseggo violino piccolo...)!!!
E guardate un po' il solo che ascoltavo per "ispirarmi"...
http://www.youtube.com/watch?v=l_eZkYorPYg
L'avevo ancora nei segnalibri del browser...
Bellissima musica, e bellissima maniera di suonare della signora Primo violino.

Tra l'altro con dei colleghi vogliamo montare l'integrale dei brandeburghesi (con strumenti moderni però), e ho come la strana sensazione che la gatta da pelare dei soli con il violino piccolo toccherà al sottoscritto... :lol:

Avatar utente
Piergiuseppe
Liutaio
Liutaio
Messaggi: 589
Iscritto il: venerdì 9 ottobre 2009, 0:00
Contatta:

Messaggio da Piergiuseppe » lunedì 19 novembre 2012, 21:02

MarcoSpain ha scritto:
Tra l'altro con dei colleghi vogliamo montare l'integrale dei brandeburghesi (con strumenti moderni però), e ho come la strana sensazione che la gatta da pelare dei soli con il violino piccolo toccherà al sottoscritto... :lol:
Se c'è uno degli strumenti che identifica il periodo barocco questo è il violino piccolo. Si suona in un paio di posizioni e garantisce il suono a tono alto in modo contenuto quasi come una voce di castrato di antica conoscenza. Nel brandenburghese spicca in questo movimento

http://www.youtube.com/watch?v=OohnhPrZ3i4

da notare la traspozizione al re+ a favore del violinista che così leggeva confortevolmente come se fosse un violino 4-4 ma suonando un'altra nota.

Avatar utente
andreavezzoli
Mago della Sgorbia
Mago della Sgorbia
Messaggi: 434
Iscritto il: lunedì 5 gennaio 2009, 0:00
Località: Franciacorta
Contatta:

Messaggio da andreavezzoli » martedì 27 novembre 2012, 10:36

credo che si possa fare il paragone con il bolero di Ravel in cui molti usano il sax soprano, ma in partitura è espressamente indicato "sax sopranino"
è vero che il sax soprano può, per estensione, suonare senza problemi questo passo, ma la sonorità è diversa e perde in brillantezza.

in questo caso il violino piccolo dona una sonorità che definirei più delicata, quasi come se fosse "il violino delle voci bianche"
<div>www.andreavezzoli.it<br>la dove nasce la musica...</div><br>

Rispondi