violoncello in alluminio

da Bach a Kodaly, uno strumento di incredibile bellezza.
Rispondi
damiano.c
garzone di bottega
garzone di bottega
Messaggi: 9
Iscritto il: martedì 16 gennaio 2018, 16:06

violoncello in alluminio

Messaggio da damiano.c » venerdì 26 gennaio 2018, 15:15

violo....jpg
violo....jpg (85.57 KiB) Visto 1039 volte
Buon giorno volevo sottoporvi il cello che ho costruito, sempre che abbia inserito correttamente la foto,
ha la cassa in alluminio ed il resto con materiali tradizionali...vorrei sapere cosa ne pensate... magari
potrei mettere anche un video per sentire il suono..intanto vediamo se si vede la foto.
è un prototipo e presto spero di poter costruire quello definitivo secondo tutte le prove che mi vengono suggerite o che
mi vengono in mente..
conosco un pò la storia e so che tra violini ,bassi e celli ...qualcosa è stato fatto
Non sono un liutaio ma un fabbro....

Avatar utente
piase
Mago della Sgorbia
Mago della Sgorbia
Messaggi: 502
Iscritto il: venerdì 7 gennaio 2005, 0:00
Contatta:

Re: violoncello in alluminio

Messaggio da piase » venerdì 26 gennaio 2018, 17:49

Questo mi mancava! :-)
Ci puoi raccontare da dove sei partito (come idea) e come l'hai realizzato?
Sono molto curioso!

damiano.c
garzone di bottega
garzone di bottega
Messaggi: 9
Iscritto il: martedì 16 gennaio 2018, 16:06

Re: violoncello in alluminio

Messaggio da damiano.c » sabato 27 gennaio 2018, 8:23

L'idea è partita come oggetto di arredamento,infatti io oltre al mio lavoro tradizionale di fabbro,
produco anche sedute in ferro e l'idea era quella di fare una panchina con metà violoncello saldata
sopra,come se nascesse dalla seduta, cosicchè mettendosi a sedere stimolasse la voglia di suonarlo.
Allora ho comprato su internet un cinesone per perdere meno tempo e recuperare manico , tastiera,etc...
L'ho dovuto sezionare per le misure e gli accessori e ne ho realizzato uno in ferro,
al momento del taglio ho per caso deciso di farlo intero e vedere poi
dove dividerlo per saldarlo sulla seduta.
poi mi sono accorto che suonava, allora ho deciso di sviluppare l'idea perchè sono appassionato della
meccanica e della musica ( ho fatto diverse casse prima di arrivare a quella in foto )
usando materiali più performanti del ferro per via del peso e della capacità vibratoria.
Il manico, la tastiera, l'anima ed il ponticello sono tradizionali in acero ed ebano.
La catena non c'è poichè, secondo me , non serve...è stabile.
Per le misure ho fatto da autodidatta con quello che ho trovato su internet e grazie anche a questo forum.
Per il momento lo stò facendo provare a dei violoncellisti cercando di capire i vari cambiamenti che si possono ottenere nel suono
così che quando avrò dati sufficienti ne costruirò uno definitivo.
E' ovvio che questo oggetto non vuole competere con la tradizione..ma ha un suo suono..una sua personalità..una sua diversità
e questo mi affascina perchè traspare il lavoro di colui che lo ha costruito.

damiano.c
garzone di bottega
garzone di bottega
Messaggi: 9
Iscritto il: martedì 16 gennaio 2018, 16:06

Re: violoncello in alluminio

Messaggio da damiano.c » sabato 27 gennaio 2018, 8:41

dimenticavo...mi piacerebbe sviluppare la cosa con Liutai perchè vorrei fare anche un violino ed una viola o degli ibridi.
in alluminio sono già stati fatti in america nel 30... cosi come i violoncelli in alluminio li hanno fatti i giapponesi
..anche se mi sembra che suonino come i barattoli...e magari vederli e sentirli suonare....e poi chi se ne frega...è un'avventura!!
Scusate se ho scritto castronerie tecniche....

Avatar utente
gelido
Liutaio Errante
Liutaio Errante
Messaggi: 150
Iscritto il: mercoledì 21 dicembre 2016, 0:00

Re: violoncello in alluminio

Messaggio da gelido » sabato 27 gennaio 2018, 14:20

Bello!
Potresti farmi una offerta con montatura abat-jour?

damiano.c
garzone di bottega
garzone di bottega
Messaggi: 9
Iscritto il: martedì 16 gennaio 2018, 16:06

Re: violoncello in alluminio

Messaggio da damiano.c » lunedì 29 gennaio 2018, 8:57

non mi prendere in giro...come lampada non ce lo vedo..
come oggetto di arredamento un po di più...

Avatar utente
claudio
Liutaio
Liutaio
Messaggi: 11130
Iscritto il: sabato 15 maggio 2004, 0:00
Località: Tivoli
Contatta:

Re: violoncello in alluminio

Messaggio da claudio » lunedì 29 gennaio 2018, 11:27

Non ti preoccupare Damiano, il tuo violoncello ha una sua bellezza particolare proprio perché è stato realizzato con una certa competenza. Volevo dirti che negli strumenti ad arco, in qualsiasi modo essi siano fatti, la catena è sempre presente e non ha solo funzioni strutturali (che nel tuo caso sembrano non esserci), ma anche e soprattutto funzioni sonore, serve infatti a bilanciare il suono sui bassi e anche sugli acuti.

L'unica cosa che non mi piace molto è il manico in legno, che fa un pò tutto "ibrido", ma in alternativa non saprei cosa inventarci. A pensarci bene anche gli aeroplani della prima guerra mondiale erano fatti in legno, tela e alluminio.
andante con fuoco

damiano.c
garzone di bottega
garzone di bottega
Messaggi: 9
Iscritto il: martedì 16 gennaio 2018, 16:06

Re: violoncello in alluminio

Messaggio da damiano.c » lunedì 29 gennaio 2018, 13:45

ibrido mi piace di più...anche a livello estetico
per la catena non so , non ho l'esperienza sufficiente..dovrei provare
così com'è sembra che le vibrazioni passino bene..vibra tutto !!
e poi mi sa che con il metallo è un pò tutto diverso.

Avatar utente
claudio
Liutaio
Liutaio
Messaggi: 11130
Iscritto il: sabato 15 maggio 2004, 0:00
Località: Tivoli
Contatta:

Re: violoncello in alluminio

Messaggio da claudio » lunedì 29 gennaio 2018, 14:46

La catena la puoi provare come vuoi, anche perché a differenza del legno, credo che questo esemplare in alluminio tu lo possa aprire a piacimento. La catena non si può considerare opzionale, tutto sta a capire le dimensioni da darle.
andante con fuoco

Avatar utente
violino7
La Liuteria è la sua Religione.
La Liuteria è la sua Religione.
Messaggi: 3400
Iscritto il: martedì 9 gennaio 2007, 0:00
Località: Roma

Re: violoncello in alluminio

Messaggio da violino7 » lunedì 29 gennaio 2018, 21:59

damiano.c ha scritto:
sabato 27 gennaio 2018, 8:41
dimenticavo...mi piacerebbe sviluppare la cosa con Liutai perchè vorrei fare anche un violino ed una viola o degli ibridi.
in alluminio sono già stati fatti in america nel 30... cosi come i violoncelli in alluminio li hanno fatti i giapponesi
..anche se mi sembra che suonino come i barattoli...e magari vederli e sentirli suonare....e poi chi se ne frega...è un'avventura!!
Scusate se ho scritto castronerie tecniche....
Ciao Damiano,
io credo che tutto sia possibile, anche "immaginare e fare" secondo una libera iniziativa, ma in quest'ottica penso sia importante inquadrare qualsiasi cosa sempre in un suo ambito di riferimento! Il tuo è un esperimento "ibrido"? Il suo pieno intrinseco valore lo puoi capire appieno se hai quanto meno una infarinatura della "Liuteria", espressamente detta! Se no, è difficile definire quello che hai costruito, se uno strumento musicale od un barattolo, esso a mio parere rimane solo un oggetto sui generis, nient'altro!
Lo dico perchè in questo sito ci sono persone, tra cui io, che da quando si sono appassionati agli strumenti musicali non fanno altro che cercare di interpretare l'empirismo che animava gli antichi liutai, che è la cosa più importante, ed esplorare quel mondo sequenzialmente fino ad arrivare ai giorni nostri. Io so esattamente collocare, chiaramente è solo un mio parere, qualsiasi cosa la modernità di questa stravagante epoca ci possa offrire! :(
Da molti di quelli che sono presenti in questo forum ti dovresti aspettare i giudizi più disparati, non te la devi prendere! Anch'io ho un parametro di paragone e so esattamente come collocare il tuo oggetto! Non voglio esprimere giudizi, già ho detto che non è inquadrabile, ma voglio comunque instillare in te il pungolo della curiosità :) .
Alla base del mio ragionamento c'è un fatto culturale, la conoscenza prima di tutto! Sono sicuro che ci sia anche per te un bisogno di conoscenza di questa materia, che tu non immagini neanche quanto sia grande! :?
Ti consiglio di passare dal metallo (che tra l''altro nella liuteria classica andrebbe usato il meno possibile) alla scoperta del legno! Metti da parte il tuo violoncello e vedrai che fra qualche anno lo andrai a riesaminare con un altro occhio. :|
.
Ricercare sopra tutto due cose: la verità e la bellezza.

- Lino Santoro -

damiano.c
garzone di bottega
garzone di bottega
Messaggi: 9
Iscritto il: martedì 16 gennaio 2018, 16:06

Re: violoncello in alluminio

Messaggio da damiano.c » martedì 30 gennaio 2018, 8:20

grazie Lino per la tua risposta
Forse non sembra ma sono daccordo con te..è che immaginare senza sperimentare non da la certezza del risultato.
Mi sono documentato e mi sto documentando, per quanto ho potuto e per quelle che erano le fonti disponibili
e forse sbagliando ho mandato aventi anche
i miei ragionamenti ed i miei pensieri.
Il metallo non lo abbandono perchè non sono un liutaio,ma un fabbro e le cose che mi piace inventare sono quelle diverse.
Si tratta di capire come funziona e trovare il sistema di migliorare fino a trovare il limite...se esiste
So benissimo che nel classico uno strumento di alluminio è un'eresia..però esiste anche altra musica...
per il resto sto già guardando quel prototipo come pieno di difetti...è nella mia indole...credo infatti che per progredire nei progetti
non si debba mai guardare " il proprio figlio come il più bello "
Per gli apprezzamenti che faranno sul forum non me la prendo...ci sono più che abituato con il mio lavoro.
Infine sono contento che il mio cello non sia inquadrabile...è quello che voglio fare..purchè abbia un suono che anche se brutto
sia degno di essere chiamato tale.

Damiano

Avatar utente
claudio
Liutaio
Liutaio
Messaggi: 11130
Iscritto il: sabato 15 maggio 2004, 0:00
Località: Tivoli
Contatta:

Re: violoncello in alluminio

Messaggio da claudio » martedì 30 gennaio 2018, 11:15

Ho ascoltato il suono in qualche video, non mi è sembrato male. Certamente è uno strumento che può avere un suo spazio in ambiti diversi da quello classico.
andante con fuoco

damiano.c
garzone di bottega
garzone di bottega
Messaggi: 9
Iscritto il: martedì 16 gennaio 2018, 16:06

Re: violoncello in alluminio

Messaggio da damiano.c » martedì 30 gennaio 2018, 11:29

adesso ho montato delle corde in sintetico...ed è notevolmente cambiato ancora..
mi sembra più dolce e profondo
aspetto di farlo provare per sentirlo ed avere il giudizio di un musicista.
Sembra che essendo di metallo senta tutti i minimi cambiamenti, data la capacità conduttrice di vibrazioni
dell'alluminio, che è credo, circa il doppio dell'abete della tavola armonica classica.
questa cosa l'ho notata già nelle varie modifiche effettuate al ponticello e allo spostamento dell'anima.

PS per Claudio: su questo pezzo non posso intervenire per la catena poichè è tutto saldato.

Rispondi