Violino del bisnonno fine '800

Hai uno strumento da vendere o da fare esaminare? Inserisci qui il tuo annuncio.
Rispondi
fedemars
garzone di bottega
garzone di bottega
Messaggi: 2
Iscritto il: sabato 27 gennaio 2018, 16:19

Violino del bisnonno fine '800

Messaggio da fedemars » sabato 27 gennaio 2018, 18:37

Salve a tutti, volevo condividere con voi la storia di questo oggetto d'antiquariato che da quando ero piccola mi ha affascinata, portandomi a desiderare di imparare a suonare questo meraviglioso strumento, anche se solo per qualche anno. Non sono quindi un'esperta, ma avendo cominciato a suonare con piccoli violini di fattura cinese, questo a confronto sembra il miglior violino del mondo. Tornando alla sua storia, questo violino prima di arrivare nelle mie mani (mai suonato da me perchè ci dissero leggermente più grande di 4/4) era appartenuto al mio bisnonno che aveva imparato a suonarlo da autodidatta, ricreando anche un ponticello nuovo con le sue mani (era infatti un falegname). Lui ricevette il violino quando era adolescente, quindi a cavallo tra '800 e '900, dallo zio (fratello della madre) cardinale romano che desiderava tanto che il nipote imparasse a suonare questo strumento. C'è da dire che qui finiscono le tracce, ma lo strumento è sicuramente precedente poichè sappiamo che lo stesso Cardinale lo ricevette già usato da terze persone. Da questa ricostruzione possiamo affermare quindi che il violino è stato realizzato non più tardi del 1800. Sappiamo anche che è un modello ispirato al celebre "Guarneri del Gesù" come scritto nell'etichetta, ma che probabilmente è di fattura estera (forse tedesca). Vorremmo, io e la mia famiglia, comunque acquisire qualche informazione in più sulla qualità e la provenienza della sua fattura e un'idea sul valore, considerando che è ancora in buona salute (anni fa un liutaio montò le corde e provo a suonarlo), anche se difficilmente lo venderemo mai, più che altro per il valore affettivo, ma pensate possa essere ancora valido per essere utilizzato, solo per studio magari da figli e nipoti?

Vi ringrazio per aver ascoltato la mia storia, di seguito allego qualche foto.

P.S. volevo farvi una donazione, ma non sono riuscita a trovare il tasto paypal!
Allegati
3.jpg
3.jpg (197.67 KiB) Visto 515 volte
2.jpg
2.jpg (170.17 KiB) Visto 515 volte
1.jpg
1.jpg (201.12 KiB) Visto 515 volte

Avatar utente
claudio
Liutaio
Liutaio
Messaggi: 11000
Iscritto il: sabato 15 maggio 2004, 0:00
Località: Tivoli
Contatta:

Re: Violino del bisnonno fine '800

Messaggio da claudio » martedì 30 gennaio 2018, 2:49

Salve, dalle informazioni fornite posso confermare che lo strumento è in effetti costruito a modello di un Guarneri del Gesù, probabile la provenienza tedesca (Mittenwald), come pure probabile una datazione approssimativa alla seconda metà dell'800. Sembra essere costruito bene pur essendo uno strumento di "fabbrica" (ossia costruito da una squadra di operai specializzati, al contrario del classico violino d'autore in cui il liutaio concepisce e concepisce uno strumento dall'inizio alla fine).

Il violino appare in ottime condizioni, la scelta del legno è ottima e l'antichizzazione non è così spinta come è dato riscontrare negli esemplari più economici, per questo direi che lo strumento appartenga alla fascia medio alta degli strumenti realizzati con criteri seriali. Una volta rimontato con un ponticello, anima e nuove corde credo che possa svolgere il suo lavoro in modo più che rispettabile nello studio dei primi anni e forse anche per lo studio avanzato. Probabile che vadano cambiati i piroli e il bottone reggicordiera. Prima di rimetterlo in sesto è bene procedere alla verifica della correttezza delle misure, requisito essenziale per essere riusato senza problemi nelle posizioni.
andante con fuoco

Rispondi