Il Portale del Violino, by Claudio Rampini Liutaio
Search
Topics
  Create an account Home  ·  Topics  ·  Downloads  ·  Your Account  ·  Submit News  ·  Top 10  
Menu
  • Home
  • Archivio Articoli
  • Cerca nelle News
  • Content
  • Downloads
  • FAQ
  • Forums
  • Il Tuo Account
  • Links
  • Lista Utenti
  • Messaggi Privati
  • Recensioni
  • Scrivici
  • Segnala ad un Amico
  • Sondaggi
  • Statistics
  • Top 10

  • Links Diretti






    Musicherie.com

    www.musicherie.it


    Info
    Benvenuto, Anonymous
    Nickname
    Password
    (Registrare)
    Iscrizione:
    più tardi: MartaStella
    News di oggi: 0
    News di ieri: 0
    Complessivo: 5029

    Persone Online:
    Visitatori: 42
    Iscritti: 1
    Totale: 43

    Online ora:
    01 : claudio

    Google AdSense

    Lingua



    Statistiche

    42085860
    pagine viste dal Maggio 2004

    Il Portale del Violino :: Leggi argomento - Ma il "Cannone" è di Guarneri?
     FAQFAQ   CercaCerca   GruppiGruppi   ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

    Ma il "Cannone" è di Guarneri?
    Vai a Precedente  1, 2
     
    Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Violini
    Precedente :: Successivo  
    Autore Messaggio
    davidesora
    Liutaio
    Liutaio


    Registrato: Nov 29, 2010
    Messaggi: 1480
    Residenza: Cremona

    MessaggioInviato: Ven Feb 10, 2017 1:14    Oggetto: Rispondi citando

    Come si trovano questi lavori di Cesare Candi e Sesto Rocchi?
    Ammetto che non li ho mai letti, anche se devo dire che il Cannone non mi ha mai interessato più di tanto come violino, forse perchè troppo copiato da tutti e divenuto per un certo periodo sinonimo del lavoro di Del Gesù, mentre invece ne è solamente un aspetto.
    Comunque personalmente credo che sia opera sua con la testa fatta dal più scarso della famiglia, anche se attribuire alla moglie Caterina i lavori peggiori non mi sembra troppo cavalleresco da parte degli esperti.....
    Top
    Profilo Invia messaggio privato HomePage
    claudio
    Liutaio
    Liutaio


    Registrato: May 15, 2004
    Messaggi: 10130
    Residenza: Castel Madama

    MessaggioInviato: Ven Feb 10, 2017 13:24    Oggetto: Rispondi citando

    Il libretto di Cesare Candi lo trovi da Cremonabooks al modico prezzo di 5euro:
    http://www.cremonabooks.com/shop_dettaglio.php?id=988

    L'articolo di Rocchi io lo trovai pubblicato su un numero della rivista pubblicata dall'ALI, forse se chiedi a Morassi o alla Maramotti ti saprebbero aiutare. Se lo ritrovo ne faccio una scansione e te le invio.

    Una venticinquina di anni fa la casa discografica genovese Dynamics pubblicò una incisione speciale corredata dai disegni. Purtroppo la memoria mi tradisce e non ricordo se si trattava dei disegni fatti da Candi o Rocchi.
    _________________
    andante con fuoco
    Top
    Profilo Invia messaggio privato HomePage
    gelido
    garzone di bottega
    garzone di bottega


    Registrato: Dec 21, 2016
    Messaggi: 32

    MessaggioInviato: Ven Feb 10, 2017 15:00    Oggetto: Rispondi citando

    Per quel che ne so io i disegni furono di Rochhi.
    Esiste una registrazione dei capricci di Paga con il cannone ancora col manico non restaurato (cioè quasi insunabile) di R.Ricci l'edizione è "Vaticano " o qualcosa di simile
    Top
    Profilo Invia messaggio privato
    davidesora
    Liutaio
    Liutaio


    Registrato: Nov 29, 2010
    Messaggi: 1480
    Residenza: Cremona

    MessaggioInviato: Ven Feb 10, 2017 19:38    Oggetto: Rispondi citando

    claudio ha scritto:
    Il libretto di Cesare Candi lo trovi da Cremonabooks al modico prezzo di 5euro:
    http://www.cremonabooks.com/shop_dettaglio.php?id=988

    L'articolo di Rocchi io lo trovai pubblicato su un numero della rivista pubblicata dall'ALI, forse se chiedi a Morassi o alla Maramotti ti saprebbero aiutare. Se lo ritrovo ne faccio una scansione e te le invio.

    Una venticinquina di anni fa la casa discografica genovese Dynamics pubblicò una incisione speciale corredata dai disegni. Purtroppo la memoria mi tradisce e non ricordo se si trattava dei disegni fatti da Candi o Rocchi.


    Grazie per l'informazione, ricordo in effetti quel libretto sugli scaffali di Cremonabooks, ma la mia scarsa passione per il Cannone mi ha sempre trattenuto dall'acquisto.
    La prossima volta che ci passo lo prenderò, 5 euri li posso anche investire in conoscenza storica Very Happy
    Top
    Profilo Invia messaggio privato HomePage
    Arca
    garzone di bottega
    garzone di bottega


    Registrato: Oct 05, 2015
    Messaggi: 151
    Residenza: Livorno

    MessaggioInviato: Ven Feb 10, 2017 22:24    Oggetto: Rispondi citando

    Tutto molto interessante, magico portale del violino Smile
    _________________
    Alessandro Mattei
    Top
    Profilo Invia messaggio privato
    claudio
    Liutaio
    Liutaio


    Registrato: May 15, 2004
    Messaggi: 10130
    Residenza: Castel Madama

    MessaggioInviato: Sab Feb 11, 2017 2:27    Oggetto: Rispondi citando

    Come penso si possa capire bene, l'intento non è quello di dimostrare che il "Cannone" sia un falso, ma di tenere aperta una discussione in cui ognuno possa bene valutare ogni ogni fatto e ogni ipotesi, così come penso abbiamo fatto anche per il "Messia".

    Come liutai italiani avremmo tutto l'interesse a dare per buone le tesi oggi accreditate per cui secondo i maggiori studiosi, tra i quali Charles Beare, Roger Hargrave, John Dilworth, Carlo Chiesa, Bruce Carlson, ed altri ancora che non nomino per brevità, questi famosi violini antichi siano autentici fuori da ogni dubbio.

    Ma se così fosse, e quindi si chiudesse ogni discussione a priori, cosa avrebbe imparato il liutaio? D'altronde in ogni campo dell'arte, specie nella pittura antica, si discute moltissimo sulle attribuzioni e sui modi con cui esse furono effettuate e sono effettuate ancora oggi, non vedo perchè ciò non debba valere anche per la liuteria.

    Ma non si tratta solo di elevare la liuteria ad un rango storico artistico (ad esempio Hargrave in un suo articolo sul metodo costruttivo degli Amati, sostiene che il violino non debba essere ritenuto un prodotto artistico), bensì è necessario fare esercizio continuo in quel metodo scientifico di ricerca che, guarda caso, vide la luce assieme alla nascita della liuteria classica, seppure in contesti diversi.
    _________________
    andante con fuoco
    Top
    Profilo Invia messaggio privato HomePage
    gelido
    garzone di bottega
    garzone di bottega


    Registrato: Dec 21, 2016
    Messaggi: 32

    MessaggioInviato: Sab Feb 11, 2017 15:41    Oggetto: Rispondi citando

    claudio ha scritto:
    sostiene che il violino non debba essere ritenuto un prodotto artistico


    Sì certo. Il classico discorso degli organoligi-musicologi-paleografi ecc. o promossi tali. A me sti discorsi fanno senso. Sarà artistico lo scultore altoatesino che dal tronco ricava uno stuzzicadenti... Comunque è la personalità che conta, vorrei dire l'"unicità", l'unico, senza nessuna altra definizione o collacazione. Poi la cultura è un patrimonio personale e non deve avere nessun costo.
    Top
    Profilo Invia messaggio privato
    Ananasso
    Violinaro
    Violinaro


    Registrato: Feb 28, 2011
    Messaggi: 275

    MessaggioInviato: Sab Feb 11, 2017 18:05    Oggetto: Rispondi citando

    gelido ha scritto:


    .... A me sti discorsi fanno senso. Sarà artistico lo scultore altoatesino che dal tronco ricava uno stuzzicadenti... Comunque è la personalità che conta, vorrei dire l'"unicità", l'unico, senza nessuna altra definizione o collacazione. Poi la cultura è un patrimonio personale e non deve avere nessun costo.


    Preciso per i più giovani che 'Lo scultore altoatesino che dal tronco ricava uno stuzzicadenti' ricorda una vecchia gag di Ugo Tognazzi e Raimondo Vianello.
    Tognazzi, cremonese (!), è stato per me un grande artista.

    Per quanto riguarda la cultura e i suoi costi, è un discorso talmente vasto e complesso che penso sia sbagliato ridurlo a una sentenza.

    Così com'è complesso il rapporto tra arte e cultura. A proposito: un artista si scrive senza apostrofo, a meno che non si tratti di una artista donna. Gelido mi perdonerà questa pedanteria; quando faccio io errori di questo tipo soffro come una bestia per almeno un quarto d'ora (questa è una citazione. Ah, la cultura ...)
    Top
    Profilo Invia messaggio privato
    gelido
    garzone di bottega
    garzone di bottega


    Registrato: Dec 21, 2016
    Messaggi: 32

    MessaggioInviato: Sab Feb 11, 2017 19:59    Oggetto: Rispondi citando

    Ananasso ha scritto:
    A proposito: un artista si scrive senza apostrofo, a meno che non si tratti di una artista donna. Gelido mi perdonerà questa pedanteria; quando faccio io errori di questo tipo soffro come una bestia per almeno un quarto d'ora (questa è una citazione. Ah, la cultura ...)


    Come scrisse un tuo amico:

    "L'ignoranza è un'apostrofo tra le parole "un" e "apostrofo". Laughing
    Top
    Profilo Invia messaggio privato
    Mostra prima i messaggi di:   
    Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Violini Tutti i fusi orari sono GMT + 2 ore
    Vai a Precedente  1, 2
    Pagina 2 di 2

     
    Vai a:  
    Non puoi inserire nuovi argomenti
    Non puoi rispondere a nessun argomento
    Non puoi modificare i tuoi messaggi
    Non puoi cancellare i tuoi messaggi
    Non puoi votare nei sondaggi

    Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group
    Forums ©

     



    PHP-Nuke Copyright © 2005 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.