Primo violino e portarlo dal liutaio

Suonare e costruire i violini
Rispondi
Mattis
Utente Registrato
Utente Registrato
Messaggi: 4
Iscritto il: giovedì 6 febbraio 2020, 20:07

Primo violino e portarlo dal liutaio

Messaggio da Mattis »

Salve a tutti.
Sono un principiante e ho acquistato un violino piuttosto economico per imparare le basi. Sto avendo dei problemi nell'accordatura credo a causa dei piroli e probabilmente delle corde stesse. Visto che una corda mi è già saltata, vorrei portare lo strumento da un liutaio per controllare i piroli, sostituire le corde, e magari il ponte (il suono non è dei più fini e ho letto che cambiare il ponte può avere dei benefici significativi), oltre che chiedere che venga accordato da lui direttamente. L'archetto mi pare in discrete condizioni, e ho sostituito la pece originale con della Kaplan scura (molto meglio).

Su che cifra si aggirano le modifiche che richiedo (Firenze)?
Secondo voi posso tranquillamente acquistare delle buone corde da me, o è meglio farsele scegliere e installare dal liutaio? Essendo alle prime armi, non vorrei pagare un'esagerazione per alterazioni superflue. Suono per diletto e piacere personale senza ambizioni stellari, quindi per il momento lo strumento non deve essere dei più sofisticati, ma vorrei che fosse comunque in condizioni dignitose.

Grazie mille di qualsiasi input!
Avatar utente
claudio
Liutaio
Liutaio
Messaggi: 12095
Iscritto il: sabato 15 maggio 2004, 0:00
Località: Tivoli
Contatta:

Re: Primo violino e portarlo dal liutaio

Messaggio da claudio »

Hai parlato un po' di tutti gli aspetti, ma ne manca uno fondamentale: il maestro che insegna a studiare il violino. Sei un autodidatta?
andante con fuoco
Mattis
Utente Registrato
Utente Registrato
Messaggi: 4
Iscritto il: giovedì 6 febbraio 2020, 20:07

Re: Primo violino e portarlo dal liutaio

Messaggio da Mattis »

Per adesso sì. Se avessi un maestro chiederei queste informazioni a lui in primis.
Avatar utente
claudio
Liutaio
Liutaio
Messaggi: 12095
Iscritto il: sabato 15 maggio 2004, 0:00
Località: Tivoli
Contatta:

Re: Primo violino e portarlo dal liutaio

Messaggio da claudio »

Questa è l'indicazione, trova un maestro in primis. Sui liutai fiorentini non so dirti, ho litigato con tutti e non li frequento da tempo.
andante con fuoco
Mattis
Utente Registrato
Utente Registrato
Messaggi: 4
Iscritto il: giovedì 6 febbraio 2020, 20:07

Re: Primo violino e portarlo dal liutaio

Messaggio da Mattis »

Qualcuno vuole provare a sbilanciarsi su quello che chiedo?
Avatar utente
Ananasso
Utente Esperto I
Utente Esperto I
Messaggi: 411
Iscritto il: lunedì 28 febbraio 2011, 0:00
Contatta:

Re: Primo violino e portarlo dal liutaio

Messaggio da Ananasso »

Mi sbilancio io.
Per dare un'occhiata ai piroli penso sia sufficiente andare in un negozio di strumenti ad arco; di solito c'è qualcuno che ti può dare un parere e che ti può cambiare le corde e insegnarti come si fa. L'accordatura va fatta ogni volta prima di suonare, quindi devi imparare a farla da solo.
Cambiare il ponticello può essere impegnativo: richiede qualche ora di lavoro e i prezzi salgono. Non so le tariffe precise, ma a me dieci anni fa un liutaio professionista ha sparato un preventivo di 400 €: ho preferito farmelo da solo.
Il consiglio vero è di contattare un maestro che valuti il setup dello strumento e ti insegni almeno l'ABC.
Avatar utente
directy
Utente Attivo
Utente Attivo
Messaggi: 150
Iscritto il: domenica 3 luglio 2016, 0:00
Località: Lombardia

Re: Primo violino e portarlo dal liutaio

Messaggio da directy »

Ciao, dovresti però spiegare che tipo di problemi hai perchè dire solo 'Sto avendo dei problemi nell'accordatura' è troppo generico. Raccontaci bene quale problema riscontri e come stai accordando esattamente.
Mattis
Utente Registrato
Utente Registrato
Messaggi: 4
Iscritto il: giovedì 6 febbraio 2020, 20:07

Re: Primo violino e portarlo dal liutaio

Messaggio da Mattis »

Il problema dell'accordatura è che le corde/i piroli non la sostengono senza 1) mantenerla per più di 1 minuto 2) spezzare la corda (è successo due volte). Il problema credo siano i piroli in primo luogo, perchè non reggono gli spostamenti piccoli o grandi che siano e sento che si allentano costantemente, e potenzialmente le corde stesse, oltre che la mia poca destrezza. Su consiglio ho utilizzato sia delle app che il mio orecchio, ma dubito dell'accuratezza di entrambi, per cui in futuro userò un accordatore elettronico. So che anche quelli non sono perfetti, ma da principiante penso siano l'opzione migliore.
Prima di riaccordarlo voglio assicurarmi che il violino di per se vada bene. Le corde le ho già cambiate, mi rassicura però farmelo rigirare da una persona più esperta.

A quanto pare i negozi di strumenti ad arco, almeno qui, sono tutti liutai, e penso che sia anche la cosa più indicata visto il problema dei piroli che può essere di più complessa risoluzione (spero di no).
Laddove possibile mi basta ricevere indicazioni su eventuali pezzi di ricambio già in vendita, sarebbe ridicolo sprecare del lavoro pregiato su uno strumento di bassa qualità. Per i piroli mi rimetterei al liutaio, per le corde se qualcuno ha intanto un suggerimento per un particolare marchio è molto gradito.

Avere un maestro non è fattibile al momento, ergo sono qui. :)
Avatar utente
claudio
Liutaio
Liutaio
Messaggi: 12095
Iscritto il: sabato 15 maggio 2004, 0:00
Località: Tivoli
Contatta:

Re: Primo violino e portarlo dal liutaio

Messaggio da claudio »

Non è dato di sapere che tipo di strumento tu abbia tra le mani, qualche informazione in più gioverebbe. Il problema dei violini molto economici è che per metterli in condizione di suonare (rifacimento del ponte, sostituzione dell'anima, controllo della montatura, sostituzione corde), richiede un investimento che spesso oltrepassa agevolmente il costo dello strumento stesso. Nel tuo caso forse con una sistematina/lubrificazione dei piroli riesci a cavartela, necessario farsi fare un preventivo prima di qualsiasi intervento-
andante con fuoco
RoseViolin
Utente Registrato
Utente Registrato
Messaggi: 32
Iscritto il: mercoledì 14 agosto 2019, 9:26

Re: Primo violino e portarlo dal liutaio

Messaggio da RoseViolin »

Io comunque non so cosa vuol dire “violino piuttosto economico”. Per qualcuno può voler dire strumento da 500 euro, per altri può voler dire strumento da 70... tutto è relativo.

Per la pece io mi trovo molto bene con la Melos chiara in estate è scura in inverno...

Per le corde, non sapendo assolutamente niente rispetto al violino e rispetto a cosa ti aspetti tu, le possibilità “economiche” possono essere 3:
1. Pirastro tonica: circa 20 euro per la muta
2. Thomastik Dominant G D A + Westminster E nero/Jargar E forte: il tutto dovrebbe stare sui 40 euro
3. Thomastik Spirocore se vuoi l’acciaio: muta sui 45 euro

La soluzione numero 2 è già un po’ più ricercata. L’ho proposta così perché il Mi delle dominant è qualcosa di indecente.
Rispondi