Liutai in Sicilia?

Suonare e costruire i violini
Avatar utente
Porthos
Utente Esperto II
Utente Esperto II
Messaggi: 1601
Iscritto il: martedì 4 luglio 2006, 0:00
Contatta:

Liutai in Sicilia?

Messaggio da Porthos »

Primo post.
Ho appena cominciato a studiare il violino provenendo dal mandolino (che ho imparato da autodidatta dopo averne riparato uno, manico e tastiera).

Dopo aver digerito tutto il MIMF, il sito di Curtin e quello, più esoterico, di Schleske, e dopo aver fatto da solo il setup del mio violinetto cinese da 50 euro compresi custodia e arco (il mio insegnante non credeva che potesse emettere suoni, ma in mano sua li emette, e nemmeno brutti), vi chiedo se conoscete liutai in Sicilia, ed in particolare di quelli che accettano di scambiare due chiacchiere con chiunque senza per questo spiccare parcelle trascendentali o sperare nella commissione di strumenti da 5000 eurI.

Complimenti al Rampini per il sito

Avatar utente
Porthos
Utente Esperto II
Utente Esperto II
Messaggi: 1601
Iscritto il: martedì 4 luglio 2006, 0:00
Contatta:

Messaggio da Porthos »

Reitero, anche per fare salire il topic su per la lista.
Vista la folla di risposte, mi accontento anche di indicazioni di liutai aristocratici e schizzinosi.

In Sicilia, qualche utente?

Avatar utente
Manfio
Liutaio
Liutaio
Messaggi: 842
Iscritto il: giovedì 13 ottobre 2005, 0:00
Contatta:

Messaggio da Manfio »

Nessun liutaio in Sicilia... adesso faccio le valigie e parto domani! La pomice deve essere farta in Sicilia.

Avatar utente
Porthos
Utente Esperto II
Utente Esperto II
Messaggi: 1601
Iscritto il: martedì 4 luglio 2006, 0:00
Contatta:

Messaggio da Porthos »

La pomice nelle Eolie si trova a colline intere, sia a frammenti che in polvere.

Comunque, per gli strumenti ad arco potrebbe essere un mercato non ancora sfruttato. E dire che c'erano i Puglisi-Reale che hanno fatto dei begli strumenti, per non parlare di quelli che fabbricavano chitarre. Per queste e per i mandolini c'è ancora qualcuno che lavora ad alti livelli.

zappa57
Frequentatore
Frequentatore
Messaggi: 120
Iscritto il: venerdì 26 agosto 2005, 0:00
Località: Catania
Contatta:

Messaggio da zappa57 »

A proposito di liutai in sicilia un mio conoscente, studente di violino a Catania di qualche decennio fa, mi diceva di possedere ancora uno stupendo strumento fabbricato c catania da certo Salvatore Santo Orlando " della sorgente" che suonava come un cannone di cui, per sua conoscenza, ne esisteva un altro detto Sangue di Bue a causa della sua verniciatura molto rossa custodito attualmente, a suo dire presso un Conservatorio francese ( Nizza? lione?). qualcuno conosce qualche dettaglio in più?
Claudio sentito dire qualcosa?

Avatar utente
Porthos
Utente Esperto II
Utente Esperto II
Messaggi: 1601
Iscritto il: martedì 4 luglio 2006, 0:00
Contatta:

Messaggio da Porthos »

Spiacente...nessuna informazione nè sul nome nè sugli strumenti.

Con l'occasione, tanti complimenti alla figliola....e anche un po' di invidia per il papa'...

Avatar utente
Manfio
Liutaio
Liutaio
Messaggi: 842
Iscritto il: giovedì 13 ottobre 2005, 0:00
Contatta:

Messaggio da Manfio »

La notizia di che non ci sono liutai in Sicilia è arrivata in Cina, portata dal Servizio Segreto Cinese... Ho sentito parlare che già sono a camino 150 bravissimi liutai Cinese che arreverrano presto alla vecchia "Magna Greccia"...

Avatar utente
Porthos
Utente Esperto II
Utente Esperto II
Messaggi: 1601
Iscritto il: martedì 4 luglio 2006, 0:00
Contatta:

Messaggio da Porthos »

ooooh, finalmente! Così si potranno comprare violini di liuteria a prezzi cinesi.
E d'altronde mi risulta che le ultime edizioni del concorso di liuteria di Cremona l'abbiano vinte proprio dei cinesi...

Come si postano le immagini senza ricorrere a server esterni?

Ines
Utente Registrato
Utente Registrato
Messaggi: 6
Iscritto il: mercoledì 28 febbraio 2007, 0:00

Messaggio da Ines »

sono una studentessa d'Austria!
non m'intendo su questa pagina! Non parlo molto bene italiano!
Ma scrivo un lavoro dei liutai italiani!
e voglio domandare si qualcuno sa , dove trovare dei materiali informativi dei liutai italiani generalmente!?????

cordiali saluti Ines

Avatar utente
claudio
Liutaio
Liutaio
Messaggi: 12083
Iscritto il: sabato 15 maggio 2004, 0:00
Località: Tivoli
Contatta:

Messaggio da claudio »

Benvenuta Ines, se vuoi si può parlare in inglese. Dovresti farmi sapere di quali liutai italiani ti interessa documentarti, perchè dal 1700 ai giorni nostri il panorama è veramente vasto.
andante con fuoco

Ines
Utente Registrato
Utente Registrato
Messaggi: 6
Iscritto il: mercoledì 28 febbraio 2007, 0:00

Messaggio da Ines »

Cerco qualcosa dello sviluppo dei liutai! Quando il primo violino é construito e come il mestiere si è sviluppo (?) ??

Devo anche scrivere qualcosa dei liutai come Stradivari, Amati etc, ma su questi liutai ho trovato qualcosa sul 'Internet.

Grazie per l'aiuta

Ines

Avatar utente
claudio
Liutaio
Liutaio
Messaggi: 12083
Iscritto il: sabato 15 maggio 2004, 0:00
Località: Tivoli
Contatta:

Messaggio da claudio »

Riguardo allo sviluppo stilistico dei primi violini, vedi se può esserti utile questo mio articolo:
http://claudiorampini.com/Varie/ricciopunte.pdf
Riguardo al resto che vuoi sapere aprirò al più presto una nuova discussione, così potrai prendere spunto anche da lì.
andante con fuoco

Avatar utente
Magnus
Utente Registrato
Utente Registrato
Messaggi: 8
Iscritto il: lunedì 8 gennaio 2007, 0:00
Località: oslo, norvegia
Contatta:

Messaggio da Magnus »

Ma invece prima, sì che c'erano degli liutai Siciliani. Un mio cliente ha un violoncello di uno degli Averna, non so se erano fratelli oppure padre e figlio? Lavoravano a Caltanissetta. Il violoncello è carino davvero, se pure un pochino "intuitivo" :wink: Penso che sia stato in Norvegia quasi da quando era nuovo. Chissa com'è finito qua?

Avatar utente
Porthos
Utente Esperto II
Utente Esperto II
Messaggi: 1601
Iscritto il: martedì 4 luglio 2006, 0:00
Contatta:

Messaggio da Porthos »

Nel 1912 era attivo a Caltanissetta Gesualdo Averna (stando al cartiglio di uno strumento in mio possesso, che io chiamo viomandolino).

In questo sito http://www.christophe-boulier.com/pages/luthiers.html si legge:

Averna Alfred (I-1902). L. A. Fils d'Alphonse et neveu de Gesualdo (luthiers également). Luthier du Conservatoire "Vincenzo Bellini" de Palerme. Récompensé à plusieurs reprises lors d'expositions nationales.

Averna Gesualdo (I- fin XIXe). L. Oncle de Alfred. Reçut en 1921 les félicitations officielles du Ministre des Beaux-Arts.

Credo che tutta la liuteria siciliana sia intuitiva, il che non impediva ai siciliani di fine 800 di ben figurare alle esposizioni internazionali....ma il violoncello come suona?

Avatar utente
Magnus
Utente Registrato
Utente Registrato
Messaggi: 8
Iscritto il: lunedì 8 gennaio 2007, 0:00
Località: oslo, norvegia
Contatta:

Messaggio da Magnus »

Grazie Porthos, il suono del violoncello non è molto grande o molto cupo, ma chiaro e ricco, ben focalizzato e davvero attraente. Non è molto grande come violoncello, un po' come un Guadagnini, abbstanza compatto. Ora è suonato da una studentessa con grande talento.

Rispondi