Ponticello ! ! Come si fa ??

Suonare e costruire i violini
Avatar utente
edo
Utente Esperto II
Utente Esperto II
Messaggi: 1915
Iscritto il: martedì 21 giugno 2005, 0:00
Località: Schio (VI)
Contatta:

Messaggio da edo »

kinolucasova ha scritto: Quanto devono essere larghi i piedini?
Dipende da dov'è posizionata la catena. Il piede del ponticello che vi ci poggia sopra deve finire a circa 1mm all'esterno di essa.
 et de ben regular lo tono ambra et rosso come se vol, et de stender su la vernice poi come se vol con olio de lino su o de oli exentiale ben sicante per quanta se ne potrà dar su lo stromento.<br>

Avatar utente
Porthos
Utente Esperto II
Utente Esperto II
Messaggi: 1601
Iscritto il: martedì 4 luglio 2006, 0:00
Contatta:

Messaggio da Porthos »

Per il cinesotto compra in un negozio un ponticello economico, di acero. Costa due euro. Ora dovresti saper riconoscere quelli di compensato da quelli di legno.

Se proprio, nella scelta, vuoi darti delle arie, lascialo cadere da un palmo d'altezza su una superficie dura e scegli quello il cui suono si avvicina di più a un tintinnio. E' indice che il legno di cui è fatto è secco, duro, compatto e uniforme.

Poi adattalo allo strumento (piedini, altezza, curva) ed alla fine assottiglialo dalla parte obliqua (quella che guarda la tastiera, e senza cambiare l'inclinazione che ha) in modo che alla sommità dove poggiano le corde sia spesso 1.5 mm. Utile per fare ciò una lima piatta da metallo.

In genere così facendo qualcosa migliora, specie se tieni le corde di metallo, che con i cinesotti hanno un certo feeling, ma non ti aspettare miracoli.

Costruire o mettere a punto un ponticello che si armonizzi con le caratteristiche sonore di un dato strumento e ne "corregga" il suono (lavorando su ogni sua curva o massa) è roba da liutai più che provetti.

Avatar utente
kinolucasova
Frequentatore
Frequentatore
Messaggi: 109
Iscritto il: giovedì 9 ottobre 2008, 0:00
Località: Prov. Palermo
Contatta:

Messaggio da kinolucasova »

Porthos ha scritto:Poi adattalo allo strumento (piedini, altezza, curva) ed alla fine assottiglialo dalla parte obliqua (quella che guarda la tastiera, e senza cambiare l'inclinazione che ha) in modo che alla sommità dove poggiano le corde sia spesso 1.5 mm. Utile per fare ciò una lima piatta da metallo.

In genere così facendo qualcosa migliora, specie se tieni le corde di metallo, che con i cinesotti hanno un certo feeling, ma non ti aspettare miracoli.
Grazie dei consigli preziosi. Non mi aspetto miracoli, ma cambiando le corde da metalliche a quelle in perlon (tipo dominant in attesa delle dominant originali), ho notato che il violino ha acquistato più "carattere".
Porthos ha scritto:Costruire o mettere a punto un ponticello che si armonizzi con le caratteristiche sonore di un dato strumento e ne "corregga" il suono (lavorando su ogni sua curva o massa) è roba da liutai più che provetti.
Pienamente consapevole, non voglio passare per saputello, ma per curioso. :D

Rispondi