AIUTATEMI A DECIDERE

Suonare e costruire i violini
Rispondi
Ricciolo
Utente Registrato
Utente Registrato
Messaggi: 5
Iscritto il: sabato 14 febbraio 2009, 0:00

AIUTATEMI A DECIDERE

Messaggio da Ricciolo »

Sono mamma di una bambina di 10 anni appena compiuti che ha iniziato a studiare il violino da circa 4 mesi, ci siamo avvicinati a questo studio per caso, volevo che facesse parte di un coro di voci bianche xchè molto intonata e figlia unica... per caso nella stessa scuola di musica ha iniziato anche violino, il maestro la trova dotatissima, a suo dire è una delle allieve migliori che abbia avuto, con una naturale predisposizione per la musica e sopratutto per il violino, lei ama molto questo strumento e la musica in genere e, nonostante sia una bambina molto vivace e farfallina, si applica con coscienza e devozione, ora come mamma mi trovo in imbarazzo. Cosa devo fare? iscriverla al conservatorio di Roma? e se si quando? E' vero che con la riforma i conservatori sono una sorta di università a cui si può accedere solo dopo il 7° anno di violino e seguire i corsi per una durata di 5 anni cioè 3+2? Se così fosse continuo a farla studiare con il suo maestro e preparare gli esami privatamente? Inoltre, cosa che mi ossessiona, 10 anni non sono troppi per cominciare e raggiungere risultati di eccellenza? In quella scuola gli studenti + vecchi hanno iniziato a 7 anni!!!! Forse pretendo troppo ma sono in ansia e non so che pesci prendere...AIUTO.......


:?

Avatar utente
sir90
Utente Attivo
Utente Attivo
Messaggi: 174
Iscritto il: domenica 6 gennaio 2008, 0:00
Località: Caserta
Contatta:

Messaggio da sir90 »

sinceramente ti consiglio di informarti bene sulle riforma dei conservatori e se puoi inscrivila subito al conservatorio, specialmente se a tua figlia piace l'idea di studiare il violino a un livello più alto.

Io ho 18 anni e suono violino da quasi un anno, mi è sempre piaciuto come strumento, sin da piccolo, e me ne pento di non averlo iniziato a studiare prima prorpio perkè ho perso una opportnità importante per ogni amante della musica, ovvero isciversi al conservatorio ! :cry: :cry:

BUONA FORTUNA !

_Ale_
Utente Esperto II
Utente Esperto II
Messaggi: 1040
Iscritto il: sabato 5 luglio 2008, 0:00
Località: Mantova
Contatta:

Messaggio da _Ale_ »

d'accordo con sir90. informati e iscrivila. in piu credo che il conservatorio costi meno di altre scuole, visto che devi solo pagare la tassa di iscrizione e i libri.
io faccio violoncello al conservatorio e mi trovo molto bene, e poi ti fai anche dei nuovi amici nella classe di solfeggio ecc.

ah, dimenticavo, visto che tua figlia ha 10 anni, potresti inscriverla al corso di propedeutica(da me a Mantova c'è, ma creedoo che ci sia in tutti i conservatori)

ciao :D
Vivi la vita come un viaggio ma non dire mai:'' Sono arrivato!''

Avatar utente
Porthos
Utente Esperto II
Utente Esperto II
Messaggi: 1601
Iscritto il: martedì 4 luglio 2006, 0:00
Contatta:

Messaggio da Porthos »

Gli insegnanti privati spesso sono inclini a trovare qualità eccessive nei loro piccoli allievi, ma è normale marketing: le mamme gongolano.

Verifica con qualche professore di conservatorio mediante qualche incontro informale con la piccola.

C'è sempre il problema di chi la prepara all'esame di ammissione.

Ricciolo
Utente Registrato
Utente Registrato
Messaggi: 5
Iscritto il: sabato 14 febbraio 2009, 0:00

Messaggio da Ricciolo »

Porthos ha scritto:Gli insegnanti privati spesso sono inclini a trovare qualità eccessive nei loro piccoli allievi, ma è normale marketing: le mamme gongolano.

Verifica con qualche professore di conservatorio mediante qualche incontro informale con la piccola.

C'è sempre il problema di chi la prepara all'esame di ammissione.
Sono d'accordo ma a chi farla vedere se gli unici maestri di violino che conosco sono della scuola che frequenta la mia piccola? Non sarà troppo poco tempo che studia per ricevere un giudizio affidabile?

Ricciolo
Utente Registrato
Utente Registrato
Messaggi: 5
Iscritto il: sabato 14 febbraio 2009, 0:00

Messaggio da Ricciolo »

Le cose che si dicono sui conservatori italiani o romani, non sono bellissime, pare che la formazione dei nostri musicisti non mantenga il passo con quella del resto d'Europa, ho sentito parlare dell'ABRSM, qualcuno ne sa qualcosa e ha voglia di parlarmene con sincerità?
Sarei lieta se qualcuno di roma mi delucidasse su nomi di maestri violinisti attendibili e simili.
Grazie

Avatar utente
neuma
Utente Esperto II
Utente Esperto II
Messaggi: 1536
Iscritto il: giovedì 5 ottobre 2006, 0:00
Località: Piemonte
Contatta:

Messaggio da neuma »

Ricciolo ha scritto:Le cose che si dicono sui conservatori italiani o romani, non sono bellissime, pare che la formazione dei nostri musicisti non mantenga il passo con quella del resto d'Europa, ho sentito parlare dell'ABRSM, qualcuno ne sa qualcosa e ha voglia di parlarmene con sincerità?
Sarei lieta se qualcuno di roma mi delucidasse su nomi di maestri violinisti attendibili e simili.
Grazie
Eeeeh, le cose che si dicono sono tante, specie quando a qualcuno fa comodo dirle... per una singola situazione che può essere discutibile, ci sono tanti professionisti seri e scrupolosi che cercano con la dedizione al loro lavoro di ovviare a situazioni che potrebbero essere assai perfettibili (situazioni peraltro comuni a tutta l'istruzione italiana, mica solo i conservatori). Non snobbiamo il loro operato per partito preso...

Per l'ABRSM, trovi info QUI

Ricciolo
Utente Registrato
Utente Registrato
Messaggi: 5
Iscritto il: sabato 14 febbraio 2009, 0:00

Messaggio da Ricciolo »

:wink: Sono perfettamente d'accordo con te ed è proprio l'istruzione italiana che mi preoccupa. Spesso manca la preparazione di coloro che dovrebbero preparare gli adulti di domani e sopratuto amore e buonafede...Si fatica per capire che percorso seguire sopratutto quando si tratta di materie artistiche e culturali per le quali in questo paese non c'è posto per l'eccellenza. La musica offre un'ottima opportunità, bisogna però prepararsi bene oltre che avere le doti ed è proprio il PREPARARSI BENE che m i riempie di dubbi.....Se tu avessi delle idee su Roma fammi sapere...
Grazie

Avatar utente
neuma
Utente Esperto II
Utente Esperto II
Messaggi: 1536
Iscritto il: giovedì 5 ottobre 2006, 0:00
Località: Piemonte
Contatta:

Messaggio da neuma »

In realtà intendevo puntare il dito più contro gli ordinamenti scolastici obsoleti che contro gli insegnanti (visto che io stessa ho insegnato per alcuni anni e ho cercato di farlo al meglio delle mie possibilità, e che in precedenza ho avuto modo di vedere tanti miei insegnanti lavorare con dedizione, impegno e competenza). Che poi come in ogni altro settore ci sia chi fa il furbo o occupa un posto senza far nulla per meritarselo, credo che sia prevedibile ma non è un problema limitato all'istruzione: mi fa anche più paura quando si riscontra nella giustizia o nella sanità, in fondo.
Riguardo all'insegnante in area Roma, mi dispiace ma sono di tutt'altra zona e non potrei darti indicazioni valide. Quoto però il suggerimento di Porthos: prendi contatto con un insegnante del Conservatorio, che sia super partes, chiedendo magari presso la segreteria quale contattare (di solito se ci sono più classi, in una di queste c'è sempre un insegnante a cui vengono inviate le "leve più giovani" e che quindi ha più esperienza con i piccoli) e organizza un incontro per avere una verifica e indicazioni sul percorso più adatto

Ricciolo
Utente Registrato
Utente Registrato
Messaggi: 5
Iscritto il: sabato 14 febbraio 2009, 0:00

Messaggio da Ricciolo »

neuma ha scritto:In realtà intendevo puntare il dito più contro gli ordinamenti scolastici obsoleti che contro gli insegnanti (visto che io stessa ho insegnato per alcuni anni e ho cercato di farlo al meglio delle mie possibilità, e che in precedenza ho avuto modo di vedere tanti miei insegnanti lavorare con dedizione, impegno e competenza). Che poi come in ogni altro settore ci sia chi fa il furbo o occupa un posto senza far nulla per meritarselo, credo che sia prevedibile ma non è un problema limitato all'istruzione: mi fa anche più paura quando si riscontra nella giustizia o nella sanità, in fondo.
Riguardo all'insegnante in area Roma, mi dispiace ma sono di tutt'altra zona e non potrei darti indicazioni valide. Quoto però il suggerimento di Porthos: prendi contatto con un insegnante del Conservatorio, che sia super partes, chiedendo magari presso la segreteria quale contattare (di solito se ci sono più classi, in una di queste c'è sempre un insegnante a cui vengono inviate le "leve più giovani" e che quindi ha più esperienza con i piccoli) e organizza un incontro per avere una verifica e indicazioni sul percorso più adatto

Contattare un insegnante super partes è esattamente quello che farò.
Se la mia figlioletta vorrà continuare dovrà farlo seriamente ed iniziare già dal prossimo anno con il solfeggio ecc. sperando che un domani possa andare a suonare in orchestre europee, scappando da questo paese che è la morte della cultura, della meritrocazia e conseguentemente della democrazia...Ma non voglio toccare argomenti troppo vasti e sopratutto andare fuoritema, continuiamo a pensare alla musica e al modo migliore per intraprendere questa meravigliosa carriera, sicuramente densa di sacrifici ma anche di soddisfazioni, del resto, mio marito ed io,lavoriamo nel mondo dello spettacolo e sappiamo cosa significa...Quale fatica e quale sofferenza ci sono dietro a queste professioni pur essendo le + belle del mondo.....
Speriamo bene e fammi sapere cosa ne pensi
Grazie

Avatar utente
neuma
Utente Esperto II
Utente Esperto II
Messaggi: 1536
Iscritto il: giovedì 5 ottobre 2006, 0:00
Località: Piemonte
Contatta:

Messaggio da neuma »

Penso che per il momento tua figlia abbia prima di tutto il diritto di vivere serenamente e liberamente la sua passione, perchè la serietà e la costanza sono importanti e necessari, il porsi degli obiettivi pure, ma prima di tutto viene la serenità.
Specie a dieci anni.
Per le nevrosi da carriera c'è sempre tempo.

Rispondi